Gli errori più comuni e comuni imprenditori

Imprenditore e angelo degli affari – Dmitry Kostomarov ci ha parlato degli errori più popolari e tipici degli imprenditori. Dmitry ha lavorato per 7 anni in una grande azienda FMCG internazionale, 8 anni in servizi di marketing, 8 anni nel supporto al dettaglio e attualmente si concentra su progetti nel campo di EdTech, HRtech, gestione della forza lavoro, gestione della salute. I suoi progetti attuali sono actum.pro, e-queo.com, mr.wolf. Raccomandiamo di ascoltarlo per tutti i principianti e per chi viene..

Prima di avviare un’attività commerciale, devi rispondere a due delle domande più importanti: “Perché ne hai bisogno?” “Qual’è il risultato?” In generale, con queste domande dovrai iniziare ogni mattina e finire con esse ogni giorno. Diamo un’occhiata allo sviluppo di una nuova attività e determiniamo quali errori gli imprenditori possono fare (e fare con successo) in ciascuna delle fasi principali.
Il primo e più grande errore di iniziare uomini d’affari è che inventano obiettivi diversi dal denaro. E anche se parlano di profitto, non indicano l’ordine dei numeri. Diamo un esempio. Per me, come investitore, sono arrivati ​​dei ragazzi che hanno deciso di creare un instant messenger con molte funzioni social e chip per il networking. E ragionando che è sufficiente cambiare il mondo, e il denaro grazie a questo scorrerà come un fiume. A una semplice domanda su quanto guadagneranno, i fondatori hanno parlato a lungo del modello pubblicitario, della collaborazione con gli aggregatori e altro ancora. Se avessi avviato un’applicazione mobile, difficilmente l’avrei fatto per meno di un milione di dollari. Dato il margine nel cellulare, se si paga per questo, è necessario guadagnare cinque milioni per questo. Ciò significa in pratica un milione di utenti per $ 5 o 5 milioni – uno alla volta. Da qui l’ultima domanda: cosa suggerisce questo prodotto in un interesse pagato di 1-5 milioni di persone?

Devi sempre iniziare con il prodotto. Forme vecchie e affidabili di pianificazione non sono ancora obsolete, quindi puoi semplicemente seguire la matrice 8P, adottata per descrivere il business del prodotto o del servizio. La matrice ti consentirà di comprendere e vedere gli errori più comuni che gli imprenditori fanno sulla strada..

Primo errore P.: Prodotto di scarto

errori commerciali

Prodotto Non è così importante quello che ti è venuto in mente – una piattaforma di punteggio incrociato per ottenere prestiti, barrette per una dieta sana o semplicemente deciso di ripetere un modello di successo da un altro mercato – dovresti fare un prodotto normale. Ora un tipico errore dei progetti all’inizio è che MVP (prodotto minimamente realizzabile) è, stranamente, a un livello eccessivamente minimo. Si aspettano di avviarsi più rapidamente e testare ipotesi, e così via. Dimenticando che viviamo in un’era digitale in cui la buona esperienza si diffonde tanto velocemente quanto male. E realizzando un prodotto senza successo, si ottiene un’esperienza utente negativa.

Il tuo progetto deve essere davvero necessario. E qui possiamo osservare un altro errore tipico degli aspiranti imprenditori: “nessuno ha fatto questo”. Considerano questo motivo sufficiente per fare prima la stupidità, e tu? Allo stesso tempo, puoi definire le caratteristiche di un buon prodotto in poche frasi: migliora l’esperienza del consumatore, risolve un problema irrisolto a un prezzo adeguato o sembra solo un altro buon prodotto, ma costa meno o più è disponibile.

Secondo errore P.: Trascurare il prezzo

errori commerciali

Prezzo, prezzo La nevrosi preferita di alcuni imprenditori è la vergogna per fare soldi. Questi uomini d’affari sono immediatamente visibili nella cultura dei loro team, che fanno solo che danno sconti e riducono i costi, riducendo il valore del loro prodotto.

Non è necessario andare lontano per un esempio: ad esempio, il mio partner sul progetto e-queo.com offre costantemente sconti fantastici, anche se il prodotto non ha davvero analoghi ed è magnifico sotto tutti i punti di vista. In genere, tali imprenditori dicono: “guadagniamo dall’altro”. Bene, cosa posso dire? Devi guadagnare in affari ad ogni respiro. Tutto ciò che non hai guadagnato ora, non guadagnerai MAI.

Terzo errore P.: calcolo errato del valore del cliente

errori commerciali

Posto, posto. Dove vendi. Recentemente è arrivato un progetto con spuntini di un’alimentazione sana con un errore di calcolo ideale. Il loro modello aveva un bel margine e vendite di rete. Ho dovuto spiegare che esiste sempre un prezzo di distribuzione e non succede mai che tu consegni un prodotto e che ci sia una riga immediatamente successiva e che il prezzo di distribuzione sia zero. Attrarre qualsiasi cliente costa denaro. Ad esempio, SkyEng, secondo le indiscrezioni, spende 7000 rubli per attirare un cliente. In tal caso, il progetto semplicemente non può essere redditizio, perché c’è un divario tra i numeri. La conversione in un ciclo di lezioni completo, tenendo conto del margine, è semplicemente inferiore a quella che puoi permetterti su tali numeri.

Quarto errore P.: pubblicità prematura

errori commerciali

Promozione. La valutazione degli errori degli imprenditori non può farne a meno. Le principali idee sbagliate preferite nel campo del marketing, ovviamente, includono l’avanzamento al lancio di un’azienda o di un progetto nell’aspettativa che l’interesse venga riscaldato e le persone non vedranno l’ora del lancio ufficiale. Questo accade in un caso su cento. E in altri 99, il cliente annota deluso il prodotto come non riuscito e i concorrenti effettuano un rilascio riuscito. Un classico esempio di quest’area è la nascita del drone selfie Lily. Mentre i fondatori erano impegnati nella promozione di un prodotto inesistente, DJI ha rilasciato la terza generazione..

Quinto errore P.: affari con amici e parenti

errori commerciali

Persone Le persone che lavorano con te e rappresentano l’azienda. La cosa peggiore che un progetto possa fare è assumere amici e parenti. Montagne di letteratura sono state scritte su questo e questo può essere fatto solo quando non hai trovato un altro modo di separarti da amici, famiglia o affari. Un altro fenomeno curioso in quest’area sono i soci. Molti fondatori sono così grati a coloro che hanno iniziato con loro che dimenticano la necessità di mantenere le distanze. E spesso nel tempo si trovano ad affrontare la domanda su chi ha fatto cosa per il progetto, e il fondatore è importante in linea di principio? È triste, ma è meglio separarsi dalle persone dall’inizio dell’attività, se non si è pronti a renderle partner. Tali errori degli imprenditori probabilmente esistono tanto quanto l’imprenditoria stessa..

Sesto errore P.: eccessiva complessità del processo

errori commerciali

Processi I processi sono diversi, ma è necessario che siano convenienti e ragionevoli. La maggior parte degli imprenditori start-up commette un errore e inizia a pensare al progetto come una società futura, creando una regolamentazione eccessiva delle cose più semplici. O lasciare che i tuoi dipendenti ruotino i processi. Di conseguenza, senza entrate, otteniamo la burocrazia. Nella fase iniziale, il processo può essere solo uno: provare all’infinito a fare meglio e meno. E per ogni tentativo di inventare una procedura burocratica – “esecuzione”. Anche se non capisci nulla nella contabilità, ma permetti ai contabili di costruire un muro per i dipendenti, questo ucciderà l’attività più velocemente di quanto tu possa capire cosa è successo. Il back office è il primo business killer in natura. Se non spieghi immediatamente a questi burocrati che non sono altro che un ufficio di servizio per coloro che fanno soldi, ti annegheranno.

Settimo errore P.: una partnership senza scopo

errori commerciali

Partnership, partnership. Gli imprenditori commettono la maggior parte degli errori proprio qui. Innanzitutto, è impossibile senza i partner. Ma puoi e dovresti fare a meno di quelli che chiami nel progetto solo perché hai paura. I partner devono dare all’azienda ciò che tu stesso non puoi. E per conforto psicologico è meglio rivolgersi a psicoanalisti professionisti. Anche la partnership dal punto di vista di b2b è un aspetto importante e prima o poi il 90% degli imprenditori e il 99% delle aziende cadono nella trappola del fenomeno “Io pago, ho ragione”. Partner, fornitori, partecipanti alla catena di fornitura – tutti lavorano in un unico pacchetto, per lo stesso scopo – i tuoi soldi in tasca e aumentali.

Ottavo errore P.: relazione con la produzione

errori commerciali

Produzione, produzione 8P ha molte interpretazioni. Se hai produzione, allora questa è produttività e qualità, se sei un servizio, allora l’evidenza fisica è intangibile, ma prova reale per il consumatore della tua esistenza. C’è una radura infinita per i coni di ripieno, di cui si parla meglio in un materiale separato.

E finiremo questo testo con una verità importante: gli affari sono la proiezione delle relazioni sul denaro. Le normali relazioni umane, il rispetto per se stessi e i partner, i dipendenti, gli appaltatori hanno maggiori probabilità di condurti a un risultato rispetto a qualsiasi altra cosa. Un imprenditore è una predisposizione genetica al rischio e la capacità di lavorare in uno stato di estrema incertezza. Un tale psicotipo raramente dà origine a assoluta adeguatezza e cordialità, ma è necessario provare. Quindi le cose andranno sempre più facili e gli errori tipici degli imprenditori che sono inerenti agli altri possono aggirarti.

Articoli simili
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy