Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Sezioni dell’articolo



Molte persone pensano che coltivare l’uva non sia un compito facile, che richiede molto tempo, impegno, abilità ed esperienza. È un’illusione. Avendo padroneggiato tecniche di cura semplici e scegliendo le varietà giuste, puoi ottenere raccolti decenti con costi di manodopera minimi. Nell’articolo parleremo dei principali metodi di propagazione di questa coltura più preziosa, considereremo le talee indoor e le piantine crescenti dalle talee all’aperto, scopriremo come innestare correttamente l’uva su stock selvatici e come propagarla con il metodo cinese di taglio.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

È ovvio che la base di un vigneto di successo è la scelta giusta di una varietà, ideale per le condizioni climatiche della tua zona, oltre a soddisfare i tuoi desideri e le tue possibilità. Ne abbiamo parlato in modo più dettagliato nell’articolo “Vigneto intelligente: le basi delle basi”.

Come già notato, oggi c’è un problema nell’acquisto di piantine di uva varietali, poiché i rivenditori commerciano sul mercato e non tutti i giardinieri hanno l’opportunità di visitare le fattorie di specialisti esperti. Tuttavia, non disperare, oggi i viticoltori hanno sviluppato diversi metodi efficaci per coltivare piantine di uva dalle talee. E le talee possono essere tagliate ovunque, ad esempio, da una vite che ti piace da un vicino del paese o, a pagamento, in qualsiasi vigneto. Ma sarà sicuramente più economico rispetto all’acquisto di un maiale sul mercato..

Le talee possono essere tagliate in autunno, quando la giovane vite è già matura, così come in inverno o in primavera. Il taglio corretto (3-4 gemme) e il gambo radicato entro la fine dell’estate possono trasformarsi in un buon cespuglio annuale. Il problema principale del radicamento è il decadimento delle radici per mancanza d’aria o l’essiccazione dei germogli per mancanza di umidità. Scopriamo come sradicare correttamente il gambo per evitare tali problemi..

Radicamento all’aria aperta

La vite non interrompe la sua attività vitale anche in inverno, in questo momento la pianta respira, il sistema radicale cresce e questo viene speso per energia e riserve di sostanze nutritive dal legno. Pertanto, il momento ottimale per tagliare le talee è l’autunno, dall’inizio della caduta delle foglie fino al gelo, mentre l’uva è ancora piena di forza. Naturalmente, puoi sradicare un taglio del gambo prima del flusso di linfa in primavera, ma le possibilità in questo caso sono significativamente ridotte.

È necessario tagliare le talee lunghe 30-40 centimetri in 3-4 gemme e non meno di una matita spessa. I cespugli più sottili si riveleranno deboli e sradicano male. Puoi tagliare le talee più a lungo, ma sarà scomodo lavorare con loro in futuro.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Dopo aver interrotto il taglio, non tenerlo all’aperto per più di un giorno, soprattutto se il clima è caldo: inizierà immediatamente a svegliarsi e respirare, il che significa che perderà umidità. Il gambo deve essere messo in deposito, cioè deve essere scavato in qualsiasi parte del giardino, l’importante è che non sia allagato. Per fare questo, scavare una trincea profonda 25-30 centimetri, riempirla con uno strato di sabbia di media umidità di 10 centimetri, mettere le talee e cospargerle di terra. Dall’alto è una buona idea coprire questo posto con paglia o foglie secche cadute. Qui le talee attenderanno l’inverno.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

In primavera, quando viene stabilita una temperatura giornaliera media positiva, e ciò accade in media all’inizio di aprile, le talee vengono estratte dal rifugio e tagliate con un potatore affilato. Il taglio inferiore viene eseguito sotto il rene stesso in direzione orizzontale e il taglio superiore viene eseguito obliquamente da due a tre centimetri sopra il rene, nella direzione del taglio verso le antenne, in modo che l’acqua non cada sul rene. Va notato che le antenne della vite non si trovano in ogni nodo (il nodo è il luogo del futuro germoglio, dove si trovano la foglia e le antenne). Ma è nell’area delle antenne che ci sono membrane speciali che proteggono il taglio dall’essiccamento. Pertanto, quando si tagliano le talee, è consigliabile tagliare quelle che inizieranno e finiranno con le antenne.

Dopo la potatura con cesoie da potatura, pizzica il rene dal basso e solca con un coltello o graffia la corteccia del taglio con una lima di un terzo, o anche la metà. In tali ferite (incisioni) si forma il tessuto della ferita (callo), da cui i rudimenti delle radici germinano piuttosto rapidamente e la massa radicale dopo tale trattamento è sempre molto più grande.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Le talee preparate nel modo sopra devono essere collocate in un secchio e completamente riempite con acqua – per resistere al giorno. I coltivatori esperti raccomandano di aggiungere un cucchiaio di miele all’acqua, poiché contiene una grande quantità di vari enzimi benefici e stimolanti della crescita. Un secchio di talee deve essere posizionato in un luogo fresco in modo che non soffocino..

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Dopo l’immersione, per accelerare la ricrescita delle radici, la parte inferiore delle talee può essere posizionata in una soluzione di stimolazione delle radici (Biostim, Silk, Epin e altre) per 2-3 ore. Tale misura è necessaria solo per talee appassite e indebolite, e per talee ben sviluppate non è necessaria..

Inoltre, dopo tutti i preparativi di cui sopra, le talee possono essere piantate nella scuola, cioè il luogo in cui vengono coltivate le piantine del primo anno. In futuro, la principale difficoltà nello sviluppo delle talee sarà che le gemme si svegliano sempre prima delle radici (gemme a 10 gradi e radici a 15). E in primavera di solito succede: il terreno non si è ancora riscaldato abbastanza e l’aria è già calda, quindi il germoglio che ha bisogno di acqua inizia a crescere prima e le radici non sono ancora cresciute, cioè l’umidità dal terreno non scorre verso di essa, a seguito della quale il taglio potrebbe morire. Cosa fare in questa situazione?

La soluzione migliore sarebbe quella di accelerare il riscaldamento del suolo coprendo la scuola con polietilene. In questo caso, è più appropriato organizzare un letto rialzato, che deve essere riempito con una miscela di sabbia, terra, humus e segatura di media umidità in un rapporto uno a uno. Copri la parte superiore del letto con un involucro di plastica su tutti i lati: si scopre una specie di serra. Le talee in una tale scuola vengono piantate direttamente attraverso il film, attraverso i fori praticati con un piolo affilato. Quando i germogli raggiungono un’altezza di 50 cm, il polietilene deve essere rimosso per evitare il surriscaldamento..

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

L’irrigazione delle piante in una scuola può essere solo alla radice, altrimenti le piantine possono ammalarsi di pericolose malattie fungine. È necessario alimentare e spruzzare le talee allo stesso modo dell’uva adulta. Considereremo in dettaglio la tecnologia di irrorazione e alimentazione dell’uva nei seguenti articoli..

Ovviamente, nonostante tutti gli sforzi, alcune delle talee si radicheranno male, e alcune moriranno del tutto, poiché non tutto dipende solo dagli sforzi del giardiniere – a volte il tempo ci presenta spiacevoli sorprese, ma ci sono varietà che attecchiscono peggio di altre, ad esempio, Delizia. In tali casi, è possibile utilizzare un altro metodo di rooting..

Il rooting indoor secondo Radchevsky

Se vuoi coltivare solo poche piantine per te, allora è meglio usare il metodo sviluppato dal famoso viticoltore Peter Radchevsky. Questo metodo consente di ottenere cespugli più potenti e meglio radicati. Il tasso di sopravvivenza delle talee in questo caso sarà molto più alto..

È necessario raccogliere le talee allo stesso modo del radicamento all’aria aperta, cioè devono essere tagliate in autunno e conservate in una trincea con sabbia fino alla primavera. All’inizio di marzo, estraiamo le talee dalla trincea, le tagliamo con un potatore, ma in questo caso, la gemma inferiore potrebbe non essere rimossa.

Quindi li immergiamo completamente in acqua per due giorni a una temperatura dell’aria di 15-18 gradi. Successivamente, posizioniamo le talee in barattoli da litro riempiti con acqua per 2-3 centimetri. Mettiamo le lattine sulla finestra, preferibilmente su un supporto più alto in modo che l’aria fredda non raffreddi l’acqua. È necessario posizionare le talee sul lato soleggiato e sarà ancora meglio se è possibile completarle con lampade fluorescenti.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Con una combinazione riuscita di circostanze, i germogli compaiono il 10-12 ° giorno e le radici circa dieci giorni dopo di loro. Ma in questo caso, non ci sono problemi, poiché i germogli succhiano l’acqua dalla lattina (ovviamente, deve essere rabboccato secondo necessità). Se hai talee di questa varietà, che non attecchisce bene, è necessario immergere la parte inferiore in uno stimolatore della crescita delle radici per 3-4 ore prima di metterlo in barattoli..

Non appena noti che le radici stanno iniziando a crescere, puoi prepararti a piantare le talee in sacchetti, per questi scopi è più conveniente usare “tetrapak” da latte o succo, in cui la parte superiore è tagliata e i fori sono fatti da sotto per il drenaggio.

Tiriamo fuori il gambo dal barattolo e lasciamo uno dei tiri più forti su di esso. Prepariamo il terreno come segue: prendiamo sabbia, terra e humus ben maturi in parti uguali. Va notato che questi componenti devono essere miscelati in uno stato moderatamente umido, cioè quando il grumo della miscela compressa nella mano non si disintegra, ma non macchia la pelle. Se il terreno è bagnato, il giovane apparato radicale delle piantine può semplicemente soffocare.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Versare uno strato di terreno di 10 cm sul fondo della borsa, mettere la maniglia e riempirla fino in cima. Non è necessario compattare la terra: il terreno stesso si depositerà abbastanza rapidamente. È importante che il gambo sporga 10-15 cm sopra la superficie, quindi devi solo tenere d’occhio le giovani piantine e in nessun caso sovrastarle. È necessario annaffiare di rado e poco a poco, osservare che l’acqua in eccesso non si accumula sul fondo, ma scorre attraverso i fori di drenaggio. I germogli cresceranno abbastanza rapidamente, possono essere pizzicati sulla seconda o terza foglia.

Le talee radicate possono essere piantate immediatamente in un luogo permanente su un terreno personale nella prima decade di maggio. Quando si pianta da un pacchetto, le radici non sono praticamente danneggiate, la crescita della vite non è inibita e entro la fine dell’estate la piantina può raggiungere un’altezza di 2-2,5 metri e l’anno prossimo, con la dovuta cura, puoi provare il primo raccolto.

Come piantare correttamente l’uva

Un altro modo di radicare l’uva è l’innesto sulla radice finita. Molto spesso, per questi scopi, vengono utilizzate uve selvatiche con un potente apparato radicale resistente a parassiti e malattie..

Il metodo più comune di innesto è innesto di talee lignificate (rampollo) nel germoglio verde di uva selvatica (ceppo). Per questo, lo stock e il rampollo sono preparati di conseguenza..

Le talee o i frammenti vengono tagliati in autunno e conservati in una trincea fino alla primavera allo stesso modo dei metodi di radicazione sopra descritti. Ad aprile, le talee vengono estratte, lavate bene, immerse in acqua per un giorno e nascoste in frigorifero in un panno umido o in una borsa. Quindi vengono conservati fino al momento della vaccinazione e arriverà solo a giugno.

Lo stock viene preparato anche in autunno: il cespuglio viene instillato per l’inverno e all’inizio della primavera viene tagliato nel punto in cui è necessario innestare. È meglio farlo quasi sul campo: i giovani germogli forti, di regola, vengono da qui. A giugno, la parte inferiore dei germogli verdi del portainnesto raggiunge solo il diametro e la rigidità richiesti..

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Durante il processo di innesto, devono essere osservate due regole di base: in primo luogo, il coltello deve essere molto affilato, e in secondo luogo, il diametro del portainnesto e il rampollo devono corrispondere quasi perfettamente.

Quindi tagliamo il rampollo sopra il bocciolo, 4-5 cm sotto di esso, formando un cuneo affilato. Tagliamo il ceppo sopra la seconda o terza foglia, circa cinque centimetri sopra il nodo (questo è da qualche parte nel mezzo dell’internodio). Il taglio deve essere trasversale e perfettamente uniforme, quindi qui facciamo una spaccatura alla profondità del cuneo del rampollo. È necessario inserire il rampollo nel ceppo in modo che i loro germogli si trovino su diversi lati del germoglio.

È necessario coprire il vaccino con molta attenzione; per questi scopi è possibile utilizzare un nastro elettrico elasticizzato o sottili strisce di polietilene. L’avvolgimento dovrebbe iniziare leggermente sopra la foglia del portinnesto e terminare appena sotto il bocciolo del rampollo. Se dopo 15-20 minuti appare una goccia di succo sul taglio del rampollo, significa che hai fatto tutto bene.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Mettiamo un sacchetto di plastica sopra il sito dell’innesto e non lo leghiamo strettamente sopra il foglio del portainnesto. Avvolgiamo tutta questa “struttura” in diversi strati di giornale sotto forma di un tubo e dal lato nord creiamo una finestra per l’osservazione in esso. È importante che il polietilene sia sempre nebbioso, se è asciutto, è necessario rilassarsi con attenzione e inumidire tutto.

Quando noti che il germoglio ha iniziato a crescere, devi tagliare la borsa e tagliare il giornale in eccesso in modo che il germoglio possa sfondare. Inoltre, l’intera struttura è fissata in modo sicuro in modo da non rompersi dal vento o dal tocco negligente.

Per la maturazione precoce dell’innesto, è necessario tagliare tutte le foglie e i germogli dal ceppo in modo che non tirino il succo in eccesso e rimuovere eventuali ombre dal sito di innesto. A metà agosto, la parte superiore del rampollo viene pizzicata, ciò fornisce una maturazione accelerata del legno. Quando copri la vite per l’inverno, è estremamente importante non piegarla nel sito dell’innesto in modo che tutti i tuoi sforzi non vadano sprecati..

Taglio (cinese)

Questo metodo è il più affidabile e privo di problemi, sebbene venga usato raramente per radicare la vite. Un taglio è un ramo scavato nel terreno senza separarlo dal cespuglio madre. In questo caso, è importante seppellire la vite rigorosamente in orizzontale e far uscire la corona. Un ramo sepolto in questo modo dà il maggior numero di germogli, sotto i quali si formano le radici, ognuna delle quali può diventare una piantina separata. Solcare o intaccare la corteccia dalla parte inferiore del ramo accelera notevolmente la formazione delle radici.

Vigneto intelligente: radicamento senza problemi

Le talee sepolte vengono triturate e annaffiate e in autunno vengono separate dal cespuglio madre, tagliate in piantine separate, che possono essere piantate già in luoghi permanenti. Dopo aver scavato nella lunga vite dell’anno scorso, puoi ottenere una dozzina di piantine a pieno titolo con radici dopo un po ‘. In questo caso, è importante non coprirlo con una terra densa, in modo che i giovani germogli abbiano l’opportunità di sfondare liberamente verso il sole..

Come puoi vedere, non c’è nulla di difficile nel radicamento dell’uva. Pertanto, non è necessario acquistare ciò che è sconosciuto sul mercato. È molto più economico e, soprattutto, più affidabile, trovare un’opportunità per tagliare talee della varietà che ti piace e coltivare piantine da loro stessi. Nel prossimo articolo, ti diremo come piantare correttamente le talee radicate in un luogo permanente, come preparare saggiamente fosse o trincee, come organizzare i tralicci in modo da non avere problemi con il potere dei cespugli e la loro formazione in futuro. Continua…

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy