Vigneto intelligente: modellatura e potatura

Sezioni dell’articolo



L’opinione diffusa che la potatura dell’uva sia difficile è inizialmente errata, poiché il cespuglio dell’uva è progettato in modo molto semplice. In questo articolo esamineremo le basi di base per formare una vite, affronteremo la tecnica di taglio e impareremo come mettere in ordine i cespugli già sul sito..

Vigneto intelligente: modellatura e potatura

I coltivatori esperti affermano che la potatura di una vite è molto più semplice di qualsiasi albero. Se gli alberi, a seconda dell’età e della forza della crescita, formano speciali organi da frutto (rametti di bouquet, speroni, riccioli, ramoscelli e altri), che possono essere tagliati in modo errato, è possibile perdere l’intero raccolto, quindi l’uva non ha tali organi. È organizzato in modo abbastanza semplice: tutti i germogli normalmente sviluppati crescono e producono pennelli allo stesso tempo. Lo scopo principale della modellatura delle viti è di impedire alle uve di crescere eccessivamente e di garantire che le viti producano approssimativamente la stessa quantità di raccolto ogni anno. Ad esempio, se nell’anno in corso il cespuglio ha dato 30 tiri e 30 pennelli sono maturati su di essi, allora devi tagliarlo in modo che l’anno successivo il numero di pennelli e tiri sia lo stesso. Non abbiate paura di tagliare l’eccesso. Inoltre, uve ben coltivate e sane possono perdonare molti errori. Recupera molto più velocemente degli alberi e, nel peggiore dei casi, semplicemente non otterrai il raccolto l’anno prossimo..

In condizioni adeguate, l’uva cresce rapidamente e se gli dai spazio illimitato, il cespuglio alla fine si trasformerà in un enorme albero, producendo una resa di diversi quintali. Quindi perché ritagliare? – tu chiedi. Il fatto è che la condizione principale per un tale sviluppo della vite è la luce solare, l’uva non può vivere senza il sole. E nelle dacie e nelle trame personali ci sono pochi di questi posti. Pertanto, alla ricerca della luce solare, il tuo cespuglio si arrampica su tetti e alberi e porta frutti in alto, da dove a volte è molto problematico raccogliere..

C’è anche un altro estremo: il cespuglio che cresce sul traliccio “si stacca” molto fortemente, a causa del quale si indebolisce, inibisce la crescita e talvolta muore completamente. La cosa principale nella modellatura è mantenere la media d’oro, e per questo è necessario comprendere l’anatomia dell’uva.

La struttura del cespuglio di uva

Il cespuglio di uva è molto semplice. Consiste in un ramo, una vite e un germoglio di frutta.

Un ramo è una parte che ha attraversato almeno due cicli nel suo sviluppo, cioè è una parte perenne, per così dire, uno scheletro da cui crescono viti e germogli.

Una vite da frutto è un germoglio dopo un ciclo completo di sviluppo estivo, cioè da cui i germogli del prossimo anno cresceranno in primavera. Fino a quando questi germogli non maturano, la vite rimane una vite. Dopo la maturazione, i germogli si trasformano in viti e le viti si trasformano in rami.

Vigneto intelligente: modellatura e potatura

Il germoglio di frutta, di conseguenza, è ciò che cresce in estate. Emerge dai germogli della vite, si allunga, si ricopre di foglie e forma un raccolto. Dalle basi delle foglie possono sorgere rami laterali: figliastri. Entro l’autunno, il germoglio matura e si trasforma in una vite, che va in letargo fino al prossimo anno..

Quindi, il cespuglio si presenta così: i germogli stanno crescendo rami verdi, le viti sono di colore marrone chiaro, i germogli crescono da loro. I rami sono coperti di corteccia scura, che è in ritardo dietro le fibre. Questo è tutto ciò che deve essere distinto quando si modella..

Le basi per formare un cespuglio di uva

La nostra situazione iniziale è la seguente: in autunno abbiamo un ramo fruttifero, che in estate era una vite, da cui sporgono giovani viti, che erano germogli in estate. Prima della potatura, devi scegliere due rami giovani ben maturi e normalmente sviluppati situati più vicino alla radice – basta tagliare il resto (per cosa fare, parleremo nel prossimo articolo).

Delle restanti due viti, quella inferiore dovrebbe essere tagliata corta, lasciando due gemme e quella superiore – molto più lunga, gemme di 7-15. Di conseguenza, otteniamo un ramo con una vite e un nodo in basso (Figura 1). Questo è l’elemento principale del cespuglio, che i coltivatori chiamano la testa. Ogni cespuglio è costituito da tali teste. Il numero di teste e la lunghezza delle viti da frutto di ciascun cespuglio possono essere diversi. È in questo modo che il carico sulla boccola è regolato, e quindi la dimensione dei grappoli.

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 1

La prossima estate, la nostra testa sarà simile a questa: i germogli cresceranno da un nodo e i germogli con un raccolto cresceranno da una vite. Va notato che due germogli dovrebbero crescere da un nodo, il resto deve essere scoppiato (Figura 2). Il principio di base in questo caso è che la vite lunga è la parte fruttuosa, e il ramoscello è quello della crescita, cioè il ruolo della vite è il raccolto, e il ruolo del ramoscello è quello di far crescere due nuove viti per il prossimo anno..

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 2

L’autunno è tornato. Dopo la raccolta, ritagliamo l’intera parte del frutto fino al nodo (ha già funzionato e non sarà più utile). Allo stesso tempo, una nuova vite è cresciuta dal nodo, che diventerà la parte della frutta del prossimo anno. Dopo la potatura, ci è rimasto un ramoscello con nuove viti, ovvero abbiamo ottenuto quello con cui abbiamo iniziato un anno fa. È da questo che devi rifare una nuova testa. E così ogni anno (Figura 3).

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 3

È importante notare che, in generale, non succederà nulla di terribile se tre o quattro germogli crescono da un nodo, in autunno puoi scegliere quello più conveniente. La dimensione dei pennelli dipende direttamente dalla lunghezza della vite da frutto rimasta, di cui parleremo nel prossimo articolo. Il principio base di una tale formazione è il seguente: su ogni ramo in autunno dovrebbe esserci una testa, cioè una vite e un ramoscello su di essa, e la testa può essere fatta in un anno da qualsiasi vite normalmente sviluppata.

Aspetti salienti della tecnica di taglio

Quando si esegue la procedura per modellare un cespuglio di uva, è necessario osservare le seguenti regole di base:

  1. Non puoi tagliare con una cesoia per potatura smussata, tale taglio lascerà ferite profonde “imbevute” e questo lavoro è tutt’altro che facile.
  2. Tagliare correttamente le viti agli internodi – in questo modo il germoglio estremo svernerà meglio. Ma per quanto riguarda i rami, al contrario, meno canapa si lascia, meno marcio sarà nel bosco (Figura 4).
  3. Quando modelli le teste e lasci viti produttive, devi usare quelle che crescono dalla cima del ramo. Anche se si piegano sotto il peso dei grappoli, non si rompono. La crescita dal basso può interrompersi se il raccolto è abbastanza grande (Figura 5).
  4. Nel caso di rimozione di una parte di un cespuglio danneggiato o invecchiato, è necessario seguire la regola relativa alla distribuzione ottimale della nutrizione delle radici, la cui essenza è che i principali vasi di alimentazione sono sempre collegati ai germogli sostitutivi. Se quelli sono già andati via, allora il potere di quelli superiori è indebolito. In questo caso, è completamente inutile tagliare i rami laterali a favore di quelli centrali superiori, al contrario, dovresti tagliare la parte superiore a favore di sostituti – in questo caso, la boccola si riprenderà molto più velocemente (Figura 6).

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 4

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. cinque

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 6

Conoscendo queste regole di base e capendo cos’è una testa, puoi effettivamente iniziare a modellare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, ci saranno veri e propri cespugli formati, trascurati, a vari gradi. Affrontiamo prima loro..

Ricordiamo ciò che è

Ogni residente estivo sul sito ha l’uva. E questi cespugli già esistenti sono:

  • coperto di vegetazione
  • vecchio e malato
  • disteso su tetti e alberi
  • “Non patinato” oltre la necessità

Ci sono, naturalmente, normali, sani e tagliati correttamente, ma i proprietari di tali cespugli non hanno bisogno dei nostri consigli. Non parleremo separatamente di quelli tagliati oltre misura, qui devi solo aspettare fino a quando non ricrescono e quindi studiare le basi della formazione. Scopriamo come riordinare le uve invase, vecchie e allungate.

Come potare correttamente un cespuglio invaso

I coltivatori esperti tagliano ogni anno quattro quinti di tutti i germogli dal bush. Per molti giardinieri, la principale difficoltà sta proprio in questo – molto dispiaciuto. A questo proposito, possiamo dire che ogni nuova vite, il cui numero aumenta 7-9 volte l’anno, deve essere dotata di uno spazio libero solare di circa 2 metri cubi. Se hai l’opportunità, non puoi tagliarla. Tuttavia, si deve tenere presente che un cespuglio ispessito produrrà boccioli di fiori sottosviluppati e tali uva sono molto sensibili alle malattie. Di conseguenza, otteniamo foglie sottosviluppate e viti immature, che per lo più si congelano in inverno. Da tutto quanto sopra, è chiaro che non ha senso pentirsi. Il cespuglio dovrebbe essere tagliato semplicemente e con rabbia.

Vigneto intelligente: modellatura e potatura

Dopo aver esaminato attentamente, riveliamo rami particolarmente deboli, sui quali non è apparsa una sola vite normalmente matura. Una buona vite dovrebbe avere almeno una matita spessa, sviluppata in lunghezza da almeno 7-10 gemme. Se ci sono rami ricoperti di piccole sciocchezze, li tagliamo senza alcun rimpianto al livello di un ramo normale.

Può succedere che non si trovi nulla di normale sull’intero cespuglio, tranne un sostituto (cioè un tiro laterale vicino al terreno). Meraviglioso. Quindi è necessario tagliare tutto, in questo caso ci sarà meno confusione. Qui dovresti aderire alla regola di base: ciò che non ha dato alla luce buone viti è già sopravvissuto.

Quindi, selezioniamo uno dei rami rimanenti, tagliamo via tutti i germogli piccoli e sottosviluppati, tutto ciò che non è maturo (verde), così come tutto morto, che avrà un colore trasparente grigiastro o marrone sul taglio. Lasciamo solo una vigna normale forte (Figura 7 e 8).

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 7

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. 8

Tagliamo la parte inferiore di queste viti, cioè ne facciamo un nodo. Se sul ramo oltre al nodo ci sono ancora 2-3 viti – lasciare uno, se 4-6 – quindi due. La lunghezza di tali viti dovrebbe essere di 7-10 gemme. Tutti i rami corrispondenti vengono elaborati allo stesso modo, tutto il resto viene eliminato (Figura 9).

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. nove

Come ringiovanire un vecchio cespuglio

Se il cespuglio è vecchio, ma fornisce comunque buoni sostituti dal basso, allora le radici sono normali e ha senso lavorare su tali uve. Se il vecchio cespuglio non produce viti normali, dovrebbe semplicemente essere scavato e invece dovrebbe essere piantata una nuova giovane piantina. Come farlo correttamente, abbiamo descritto in dettaglio nell’articolo “Vigneto intelligente: come piantare correttamente l’uva”. Nel caso in cui si desideri conservare una varietà morente, è necessario tagliare le talee mature in autunno, radicare in uno dei modi descritti qui: “Vigneto intelligente: radicamento senza problemi”.

Non è difficile ringiovanire un vecchio cespuglio con radici normali. Per cominciare, tagliamo tutto tranne i sostituti forti. Invece di un ramo, è meglio lasciare un sostituto con una lunghezza di 5-7 gemme.

Vigneto intelligente: modellatura e potatura

Quando si ringiovanisce, è necessario prestare particolare attenzione all’alimentazione e all’irrigazione, se il cespuglio ha perso le radici inferiori, è necessario lasciare che le rugiada funzionino, cioè la catarovka in questo caso sarà inappropriata.

In estate, è necessario rimuovere la metà dei pennelli di maturazione: è meglio lasciarne uno per ogni scatto. In questo caso, la forza dell’uva andrà esattamente alla crescita e al ringiovanimento..

L’anno successivo, devi dare a un tale cespuglio non più del 70% del carico, cioè tagliare le viti di non più di 4-6 gemme. Parleremo di più sul bilanciamento del carico nel prossimo articolo. Vorrei ancora notare che durante il ringiovanimento, si dovrebbe prestare particolare attenzione all’alimentazione e alla nutrizione..

Rendere corto un cespuglio lungo

Ci sono due modi: puoi semplicemente tagliare tutto al moncone e aspettare un anno fino a quando crescono nuove viti, da cui puoi formare qualsiasi cosa. Oppure, con un po ‘di armeggiamento, puoi salvare le viti esistenti e vincere un intero anno di tempo. Per fare questo, è necessario capire se è possibile spostare l’uva in un nuovo posto. In tal caso, a questo punto scavare un metro trincea a due baionette in profondità. Se la varietà è molto preziosa per te, allora è meglio fare tutto secondo le regole, cioè organizzare pozzi intelligenti secondo Karasev o le trincee Galkin.

Successivamente, estraiamo il cespuglio dal tetto o dall’albero – in questo caso, le giovani viti saranno, di regola, alla fine. Ne facciamo una testa o più, a seconda delle circostanze. Se c’è solo una vite, la tagliamo in un ramoscello, di conseguenza otteniamo un cespuglio in due o tre rami. Pieghiamo la lunghezza in eccesso in un anello, in modo da non interferire, e piantiamo la testa (o le teste) in fosse o trincee. Per un migliore rooting, devi grattare la corteccia dal basso. Riempiamo tutto con terra, pacciame dall’alto (Figura 10).

Vigneto intelligente: modellatura e potaturaFigura. dieci

Durante l’estate, la parte sepolta metterà radici, ma non dovresti affrettarti a separarla: le radici sono ancora troppo deboli, sarà meglio se lo taglierai l’anno prossimo.

Durante l’estate, dall’anello appariranno anche germogli, che non devono essere rimossi, poiché rafforzano la pianta. In autunno, la parte scavata può essere formata a seconda di come pensi di coltivare questo cespuglio in futuro..

Pertanto, puoi spostare qualsiasi cespuglio da un luogo all’altro. In questo caso, la stratificazione può essere rami laterali o una parte superiore. Se lo si desidera, la parte superiore può essere aggiunta in un nuovo posto ogni anno e allo stesso tempo ottenere un potente cespuglio d’uva radicato in diversi punti.

Quindi, abbiamo esaminato le basi per formare un cespuglio di uva, abbiamo deciso le regole di base per il taglio e abbiamo capito come mettere in ordine le uve già esistenti. Nel prossimo articolo, parleremo in dettaglio dei principi di base della formazione dell’uva su un traliccio o su un gazebo, capiremo come è possibile regolare il numero di spazzole e se è possibile ottenere due raccolti all’anno. Continua…

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy