Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere?

Quindi, dal 1 ° luglio 2012, i territori della regione di Mosca, selezionati e determinati l’anno scorso, si sono ufficialmente uniti a Mosca..

La presentazione del progetto per l’annessione di nuove terre alla capitale ha avuto luogo l’11 luglio 2011, il progetto è stato immediatamente nominato il più ambizioso e su larga scala nella storia della città, poiché ha aumentato l’area di Mosca di 2,4 volte.

L’adesione fu iniziata da Dmitry Medvedev, che allora era il presidente del paese..

Durante l’anno, le autorità hanno deciso esattamente come sarebbero state gestite le nuove terre, come sarebbero stati nominati i distretti metropolitani appena creati, cosa esattamente sarebbe stato costruito nei nuovi territori e così via..

Tuttavia, anche ora, quando New Moscow ha aderito ufficialmente alla Vecchia Mosca, non è necessario parlare della decisione finale sullo sviluppo dei territori, c’è una discussione attiva sui piani, molti dei quali potrebbero ancora cambiare radicalmente. Proviamo a capire come verrà utilizzata esattamente la Nuova Mosca e quali oggetti significativi potrebbero apparire sul suo territorio.

Mosca senza funzionari

Nell’estate dello scorso anno, uno dei principali obiettivi dell’adesione alla capitale di una vasta sezione della regione di Mosca era chiamato la necessità di trasferire dalla Vecchia Mosca numerosi ministeri e dipartimenti, nonché altre divisioni strutturali statali. Cioè, questo territorio avrebbe dovuto diventare la nuova sede del governo e il centro storico si è sbarazzato delle auto burocratiche con luci lampeggianti tradizionali e, di conseguenza, molti problemi con i collegamenti di trasporto.

A New Moscow, si progettava di costruire un grande centro federale, dove si sarebbero trasferite l’Amministrazione presidenziale, la Procura generale, l’ufficio governativo, il comitato investigativo, la Camera dei conti e tutti i ministeri..

L’immagine “Mosca senza funzionari” è stata molto interessante, poiché oggi numerose strutture statali non sono molto vicine tra loro, ma spesso in diversi distretti della capitale. È arrivato al punto che se un funzionario di qualsiasi ministero deve visitare l’edificio della Duma di Stato, allora deve scrivere un viaggio d’affari locale, Elena Panina, Vice Presidente della Duma di Stato per la costruzione di strutture ed edifici, ha recentemente affermato.

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere? Elena Vladimirovna Panina

Secondo Panina, il problema delle comunicazioni tra le singole strutture statali può essere risolto solo da un unico centro amministrativo, dove tribunali, ministeri, dipartimenti specializzati, il governo e l’amministrazione presidenziale saranno situati nelle vicinanze..

Il progetto per la costruzione di un centro federale unificato è sostenuto dal sindaco dell’odierna Mosca, Sergei Sobyanin. Secondo lui, “ora centinaia di edifici dell’apparato e dei dipartimenti governativi sono sparsi in tutta Mosca, è impossibile andare in giro per il Ministero dei Trasporti e la Duma di Stato, e gli edifici stessi, molti dei quali classificati come monumenti di architettura e storia, sono usati in modo inefficace”.

A questo proposito, nell’aprile di quest’anno, Medvedev ha incaricato di trovare un luogo adatto per la costruzione del Centro federale sul territorio di Nuova Mosca.

E un posto simile è stato scelto dal Consiglio della Federazione e dalla Duma di Stato – a soli cinque chilometri dalla tangenziale di Mosca, in un villaggio con un nome simbolico per il futuro centro amministrativo e governativo – Kommunarka. Questo terreno di 300 ettari si trova dietro l’insediamento di Gazoprovod e ora appartiene alle strutture del senatore Vladimir Moshkov, ma l’attuale proprietario, secondo i funzionari del governo, è pronto a donare semplicemente terra al governo. Il senatore stesso chiama la fornitura di un terreno di 300 ettari nella vicina regione di Mosca come dono allo stato come solo una delle opzioni, preferendo rimanere in silenzio su altre opportunità e prospettive. Se il fatto di donare terra si rivela una realtà, può diventare un eccellente esempio per altri funzionari che possiedono proprietà immobiliari e un vero esempio di altruismo senza precedenti..

I vantaggi del sito includono la vicinanza all’autostrada Kaluga e alla capitale stessa.

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere? Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha persino suggerito di apportare modifiche al piano per la costruzione di nuove linee della metropolitana e di estendere la linea al villaggio di Kommunarka per garantire l’accessibilità ai trasporti del nuovo centro amministrativo

Si prevede che verrà costruito un vasto complesso di edifici per uffici per agenzie governative, la cui superficie totale raggiungerà i 3,5 milioni di metri quadrati. È stato anche nominato il costo preliminare della costruzione del Centro federale: 350 miliardi di rubli, cioè circa 100 mila rubli per “quadrato”. Sono anche determinati i termini per il completamento della costruzione: nel 2016 il Centro federale potrebbe iniziare i lavori.

Sembrerebbe che il problema sia stato praticamente risolto, resta da attendere un fermo “sì” da parte del presidente, e il Ministero delle finanze e il Ministero dello sviluppo economico hanno già iniziato a elaborare tutte le fasi dei funzionari che si trasferiscono in un nuovo luogo di lavoro..

Tuttavia, non tutto è così semplice. Innanzitutto, gli stessi funzionari sono tutt’altro che entusiasti dei cambiamenti imminenti. Quando gli è stato chiesto da un giornalista del giornale Kommersant, uno dei dipendenti del Ministero della Giustizia gli ha chiesto di non “spaventare” con tali voci, e poi ha osservato che in caso di reinsediamento fuori dalla tangenziale di Mosca, i ministeri rimarranno senza specialisti e “l’invio di persone agli insediamenti è sconsiderato e inopportuno”. Naturalmente, è altamente dubbio che il reinsediamento causerà licenziamenti di massa nell’ambiente burocratico, perdendo luoghi caldi solo a causa della necessità di viaggiare per lavorare altrove – letteralmente pochi possono fare un simile passo. Tuttavia, la reazione stessa dell’impiegato della struttura statale è piuttosto notevole. È interessante notare che il Ministero della Giustizia è pronto a prendere in considerazione l’opzione di trasferirsi a San Pietroburgo seguendo l’esempio della Corte costituzionale piuttosto che trasferirsi fuori dalla tangenziale di Mosca.

Le tre principali fazioni della Duma di Stato sono anche contrarie alla mossa, e persino ai rappresentanti della Russia Unita, che si sono inaspettatamente uniti agli oppositori ideologici, A Just Russia e al Partito Comunista della Federazione Russa. I parlamentari insistono sulla costruzione di un nuovo edificio per la Duma di Stato nella vecchia Mosca, ad esempio nell’area di Kutuzovsky Prospect. L’unico che ha deciso di sostenere l’iniziativa di Medvedev è stato Vladimir Zhirinovsky, che ha notato che sarebbe meglio lavorare all’aperto e che lo smog di Mosca ha un effetto negativo sulla salute. Tuttavia, il leader del Partito Democratico Liberale della Russia avrebbe potuto fare la sua dichiarazione semplicemente “nonostante” gli altri deputati.

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere? Vladimir Zhirinovsky: “Il centro parlamentare dovrebbe avere un ambiente favorevole. Altrimenti, il potere stesso accorcia la vita. E ci sono foreste, campi, aria buona “.

Il costo indicato per la costruzione del Centro federale solleva anche seri dubbi. Secondo una fonte dell’amministrazione presidenziale, solo la costruzione di edifici per uffici per funzionari costerà $ 10 miliardi, altri 30-40 miliardi di dollari dovranno essere spesi per la costruzione di parcheggi sotterranei e altre strutture infrastrutturali, in modo che l’investimento totale possa raggiungere $ 50 miliardi.

Dmitry Peskov, il segretario del presidente, ha chiarito che alla fine sarà circa una percentuale del PIL del paese e il progetto stesso si è rivelato molto più costoso di quanto si pensasse.

I sostenitori della mossa replicano che, di conseguenza, la costruzione del Centro Federale non costerà un centesimo al bilancio russo – è possibile attrarre prestiti, che verranno poi restituiti attraverso la vendita o la locazione di numerosi edifici che i funzionari lasceranno liberi. Dal momento che tutte le strutture statali sono ora situate nel centro della capitale, tale prospettiva sembra abbastanza reale, perché il costo di immobili di prestigio raggiungerà un valore davvero trascendentale.

Pertanto, il trasferimento di massa di funzionari della Vecchia Mosca potrebbe non aver luogo affatto fino a quando il presidente non avrà preso una decisione definitiva, tuttavia, l’alto costo del progetto e la resistenza attiva degli stessi funzionari potrebbero rendere molto vaga la prospettiva di Mosca, liberata dalle strutture statali.

A proposito, l’amministrazione presidenziale è recentemente aumentata di 200 dipendenti, quindi se il progetto per la costruzione del Federal Center non è approvato, sarà necessario risolvere il problema con la loro collocazione erigendo o ricostruendo un altro edificio aggiuntivo nella Vecchia Mosca.

Sito di costruzione

Se il reinsediamento di funzionari può essere definito una delle questioni più significative e risonanti dello sviluppo di Nuova Mosca, il resto dei problemi e dei compiti dello sviluppo dei nuovi territori annessi, sebbene non così discusso con vigore dalla stampa, non può avere un impatto minore sul destino dell’intera capitale.

Cosa è già diventato realtà? A New Moscow apparvero due distretti amministrativi: Novomoskovsky, che confina direttamente con il distretto amministrativo occidentale, e Troitsky, che comprendeva terre situate più a ovest della capitale..

Anche lo stesso CJSC è diventato molto più grande – il suo territorio è stato unito da: un sito separato “Rublevo-Arkhangelskoye”, un sito separato “Konezavod, VTB”, che è diventato parte del distretto di Kuntsevo, nonché un sito separato “Skolkovo”, che ha aderito al distretto municipale di Mozhaisky.

Il governo di Mosca ha un nuovo dipartimento per lo sviluppo di nuovi territori della città di Mosca, guidato da Vladimir Fedorovich Zhidkin. È questo dipartimento che si occuperà dei problemi di costruzione in nuovi territori, rilascerà permessi per la costruzione, prenderà in considerazione progetti e accetterà nuovi oggetti..

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere?

Il fatto che per i residenti di New Moscow, che in precedenza vivevano nella regione di Mosca, la vita cambierà in meglio, nessuno degli esperti ne dubita nemmeno. Le autorità hanno già annunciato un aumento del 30% delle buste paga nel settore sanitario e dell’istruzione, quindi medici e insegnanti riceveranno sicuramente un grande stipendio, che sale al livello del capitale. Inoltre, i residenti locali riceveranno benefici da Mosca, vale a dire, più in alto rispetto alla regione, benefici sociali. Le tariffe dei servizi di pubblica utilità a New Moscow sono ancora programmate per rimanere allo stesso livello e i residenti non dovranno registrare nuovamente la loro proprietà, precedentemente considerata regione di Mosca,.

Ma per quanto riguarda i residenti della Vecchia Mosca, potrebbero non notare alcun cambiamento nel prossimo futuro. Sì, secondo gli esperti, la densità di popolazione nella megalopoli si è più che dimezzata: da 10,7 mila persone per chilometro quadrato a 4,6 mila persone. Tuttavia, questi sono solo numeri, in realtà il numero di residenti nel Distretto Centrale non è ancora diminuito e nel prossimo futuro difficilmente ci sarà un flusso di migranti verso nuovi territori..

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere? Sergei Sobyanin: “Insieme alla Regione di Mosca, abbiamo ordinato un concetto per lo sviluppo dell’agglomerato di Mosca, a cui partecipano i migliori urbanisti e i migliori architetti del mondo. Spero che entro l’autunno riceveremo le loro soluzioni “..

Secondo Sergei Sobyanin, ci saranno tre zone nella Nuova Mosca: la prima – denso sviluppo urbano, che occuperà l’area Solntsevo-Butovo, la seconda – la cosiddetta zona di sviluppo parsimonioso, dove principalmente asili nido, complessi residenziali circondati da un verde territorio adiacente, policlinici e altre strutture sociali, mentre la terza zona rimarrà ricreativa. Il sindaco della capitale ha sottolineato che il governo non ha intenzione di costruire massicciamente Nuova Mosca e trasformarla in una tipica metropoli. Allo stesso tempo, il sindaco non nega che già oggi siano stati rilasciati permessi per la costruzione di 7 milioni di metri quadrati di abitazioni sui territori appena annessi, e il piano di sviluppo generale prevede la costruzione di oltre 30 milioni di “piazze” di nuove aree residenziali. Allo stesso tempo, le società di costruzioni private costruiranno solo edifici residenziali – questo è il loro profitto dalla vendita di appartamenti. Secondo il professore HSE Alexei Skopin, non è ancora noto chi costruirà tutte le infrastrutture necessarie per nuove aree residenziali – strade, strutture sociali, condurrà comunicazioni in terreni che erano precedentemente considerati terreni agricoli, e così via. Il governo della capitale non ha soldi per questo al momento, e le imprese non investiranno in costruzioni così “non redditizie”.

A proposito, fino al 2025, il governo di Mosca ha ricevuto un vantaggio durante l’acquisto di terreni in nuovi territori, quindi l’ufficio del sindaco gestirà i terreni per la costruzione e il ritiro delle assegnazioni da terreni agricoli.

Inoltre, il governo della capitale prevede di spostare gradualmente tutte le zone industriali della Vecchia Mosca in nuovi territori, il che libererà aree significative dell’area – più di 18 mila ettari nei distretti amministrativi. Questi siti possono essere utilizzati in diversi modi: dalla costruzione di complessi residenziali alla costruzione di università e biblioteche. Il ritiro delle imprese industriali dal centro città, secondo le autorità, sarà senza dubbio seguito dal trasferimento della forza lavoro – per non recarsi alla stazione di servizio attraverso l’intera città, i moscoviti dovranno trasferirsi a Nuova Mosca, dove a quel punto ci saranno già alloggi nella quantità richiesta. Si ritiene che il deflusso della popolazione dal centro città verso nuovi territori possa raggiungere 2,5 milioni di persone, almeno il governo sta ora valutando le opzioni per lo sviluppo di Nuova Mosca esattamente con questa prospettiva.

Attualmente si sta svolgendo un concorso per progetti per lo sviluppo di un nuovo territorio, al quale prendono parte solo team di architetti esperti che hanno già lavorato a progetti su larga scala. Al concorso, che durerà fino a settembre 2012, hanno partecipato specialisti russi e stranieri provenienti da Francia, Stati Uniti, Italia, Spagna, Paesi Bassi, Germania e Cina. Le opere saranno accettate da una commissione speciale e dal capo architetto della capitale.

Secondo i rappresentanti dell’ufficio del sindaco, l’esperienza dell’espansione di Parigi sarà presa come modello per lo sviluppo di Nuova Mosca..

Finora, il leader tra le opere competitive è il progetto proposto dall’architetto russo Andrey Chernikhov. È l’unico che ha prestato maggiore attenzione non allo sviluppo di nuovi territori, ma allo sviluppo della Città Vecchia, in particolare alle zone industriali abbandonate, all’uso di edifici di strutture statali e alla soluzione del problema dei trasporti..

Nell’autunno 2012, quando sarà determinato il vincitore del concorso di progetto, i piani per lo sviluppo di Nuova Mosca e lo sviluppo di vecchi territori diventeranno più ovvi e realistici. Ora possiamo solo dire con sicurezza che le costruzioni su larga scala richiederanno investimenti non meno ingenti e che è improbabile che gli abitanti della Città Vecchia sentano nel prossimo futuro che la capitale è diventata molto più grande.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Nuova Mosca: un luogo di esilio per i funzionari e un futuro cantiere?
Attrezzature tecniche e selezione di attrezzature per un bagno turco