Come sfidare un atto di dono per un appartamento

Sezioni dell’articolo



Fare una donazione è un passo molto serio e responsabile, specialmente se viene donato un alloggio. Chi fa un tale dono (il donatore) deve capire cos’è una simile transazione e quali sono le sue conseguenze.

Che cos’è una donazione

L’accordo di donazione prevede il trasferimento gratuito del diritto ad un appartamento a un’altra persona (dame) senza condizioni e riserve.

Importante. La donazione solo dopo la sua registrazione statale entrerà in vigore e non dopo la firma dell’accordo di donazione, come molti credono.

Non sarà un accordo di donazione:

  • un accordo che prevede il trasferimento dell’appartamento dopo la morte del donatore (questa sarà una volontà);
  • accordo che prevede la residenza per tutta la vita nell’appartamento del donatore.

Da quanto sopra, si può vedere che prima di compiere un passo così cruciale come la donazione di un appartamento, è necessario valutare tutte le possibili conseguenze di un tale accordo. Tuttavia, ci sono situazioni in cui il donatore non ha preso in considerazione tutte le sfumature o ha cambiato idea e quindi può sorgere la domanda: è possibile annullare il contratto e restituire l’appartamento donato?

Come sfidare un regalo

I momenti della vita in cui può essere necessario sfidare la dedica sono diversi, considera i più comuni:

  1. Se il donee maltratta l’appartamento (ad esempio, ha effettuato una riqualificazione illegale che minaccia l’integrità della struttura dell’edificio).
  2. Se il dame ha provato o danneggiato il donatore con una minaccia alla vita, così come la sua famiglia, o ha fatto un tentativo sulla sua vita.
  3. Se il donatore, al momento della conclusione della transazione, non era legalmente in grado e non comprendeva il significato delle azioni che compie (disturbo mentale, stato di intossicazione).
  4. La donazione è stata fatta per nascondere un altro contratto (un affare fittizio). Di norma, ciò viene fatto al fine di eludere il divieto di diritto al primo acquisto in proprietà condivisa.
  5. Il design del regalo non soddisfa i requisiti di legge (non esiste una registrazione statale dei diritti, la forma del contratto è stata violata, ecc.).

Consigli.Per evitare di contestare successivamente la transazione per questi motivi, è meglio concludere un atto di dono con un notaio, che garantirà la conformità ai requisiti di legge al momento della conclusione della transazione.

  1. L’atto di dono è stato firmato sotto minaccia, coercizione e non corrisponde alla volontà del donatore.
  2. Il donatore, al momento della firma del dono, ha frainteso l’essenza di tale transazione (molto spesso tali situazioni si verificano con le persone anziane quando viene promesso supporto vitale e supporto materiale per l’utilizzo del dono o la possibilità di residenza permanente nell’appartamento donato).
  3. Non è consentito il consenso del secondo coniuge in caso di donazione di beni comuni. È possibile rilasciare tale consenso con un notaio.
  4. Firma di un contratto in circostanze di vita difficili.
  5. La morte del dame. Il donatore può insistere sulla cancellazione della donazione se sopravvive al donatore. Ma in questo caso, tale diritto del donatore deve necessariamente essere fissato nell’accordo di donazione.

Consigli.Nella dedica, può essere stipulata una condizione in base alla quale, se il dame muore davanti al donatore, il donatore avrà il diritto di annullare la donazione e l’appartamento tornerà da lui, e non erediterà la famiglia del defunto.

Come sfidare un atto di dono per un appartamento

Questi non sono tutti casi che servono come motivi per annullare l’accordo di donazione. La legislazione prevede anche situazioni particolari in cui l’atto di dono può essere contestato. Ad esempio, se è commesso da un singolo imprenditore che si trova in uno stato di fallimento o alla vigilia.

Vi sono motivi per cui la registrazione di un regalo è impossibile. Il mancato rispetto di questi sarà anche la base per contestare la transazione. Tali motivi includono:

  • donazioni fatte per conto di minori;
  • donazione per conto dei disabili;
  • donazione per conto di pazienti;
  • donazione a dipendenti pubblici come gratitudine per l’esercizio delle loro funzioni dirette;
  • proibisce la legislazione e le donazioni tra organizzazioni commerciali.

In caso di inosservanza di queste condizioni, la transazione può essere dichiarata non valida con il successivo ritorno dell’appartamento al donatore.

Come sfidare una dedica

Solo un tribunale può porre fine a un atto di dono.

Molto spesso, i donatori che sono diventati vittime di circostanze o persone che hanno accettato un appartamento da loro come regalo insistono sulla cancellazione della donazione. Tuttavia, non sono i soli a contestare l’affare. Quanto segue può insistere sulla cancellazione della dedica

  • il donatore, se ha fondati motivi per questo;
  • terzi, dopo che il donatore muore o viene dichiarato inabilitato (durante la vita del donatore, i reclami di terzi non saranno giustificati, dal momento che può disporre della proprietà a sua discrezione), in questo caso, qualsiasi persona può avviare la cancellazione del contratto di donazione o contestarlo chi è interessato a questo;
  • egli stesso può rifiutare di accettare il dono, tale rifiuto deve avvenire prima di accettare il dono, nel qual caso il dono verrà risolto.

Analizzeremo passo dopo passo ciò che è necessario per sfidare la dedizione.

Passaggio 1. Consultare un esperto legale

La contestazione di accordi di donazione è un tipo piuttosto complesso di cause civili, quindi è consigliabile coinvolgere un avvocato professionista o un avvocato in questo caso, se ciò non è possibile, almeno ottenere una consulenza competente e assistenza nello sviluppo di una posizione legale.

Come sfidare un atto di dono per un appartamento

Passaggio 2. Raccogliere le prove

A differenza di altri tipi di contratto, è abbastanza difficile contestare l’atto di dono in tribunale; ciò richiederà buone ragioni.

Le prove possono essere:

  • lettere, fotografie;
  • documenti medici (in caso di danni alla salute);
  • documenti medici che confermano lo stato mentale del donatore;
  • ricevute che confermano che il denaro è stato ricevuto, in caso di occultamento sotto forma di una donazione di un accordo di pagamento effettivo (acquisto e vendita);
  • certificati delle forze dell’ordine, copie dei materiali nel procedimento penale, testimonianza di testimoni, protocolli di interrogatorio;
  • documenti che confermano la morte (se la persona dotata è morta);
  • altri documenti comprovanti il ​​reclamo.

Passaggio 3. Rispettare le scadenze per presentare domanda al tribunale (statuto delle limitazioni)

Il periodo di tempo è molto importante quando si sfida un atto di dono. Prima viene presentata la domanda, maggiori sono le possibilità di ripristinare la giustizia. Tuttavia, la legislazione prevede questa categoria di casi e termini, dopo i quali sarà impossibile presentare un reclamo. Secondo le regole generali, questo è di tre anni dalla data della conclusione dell’atto di.

Passaggio 4. Presentare un reclamo

Per presentare un reclamo è necessario:

1. Paga la tassa statale.

2. Redigere un reclamo. Il reclamo deve indicare:

  • i tuoi dati (come querelante);
  • i dati del tuo avversario a cui viene proposto il reclamo (il convenuto);
  • indicare la propria posizione legale (indicare il motivo e i motivi per contestare il dono);
  • fornire collegamenti alla legge che confermi la tua posizione legale;
  • formulare correttamente il reclamo;
  • elencare i documenti allegati al reclamo.

3. I seguenti documenti devono essere allegati al reclamo:

  • copie della dedica;
  • copie dei documenti che confermano la tua identità;
  • documenti che sono prove nel caso
  • documenti che confermano il pagamento della tassa.

4. Presentare un reclamo al tribunale. In questo caso, il reclamo deve essere presentato nel luogo in cui si trova l’appartamento.

Quando ti rivolgi ai tribunali, devi capire che puoi chiedere giustizia in tribunale quando ci sono buone ragioni per annullare l’atto del dono e l’opportunità di dimostrarli. L’ingiustizia che non sembra sempre al donatore e la violazione dei suoi diritti in pratica ha motivi legali per annullare la donazione.

Un esempio dalla pratica giudiziaria

L’attore ha presentato una richiesta di dichiarazione di nullità dell’atto di dono. Ha insistito sul fatto che l’imputato, con cui era sposato, lo ha convinto a ri-registrare la casa con lei, promettendogli in cambio di andarsene fino alla sua morte. Immediatamente dopo, il loro rapporto è peggiorato bruscamente, l’imputato ha rifiutato di aiutarlo nella sua vita quotidiana e di prendersi cura di lui, e ha registrato nuovamente la casa a suo figlio. L’attore ha insistito sul fatto che si è sbagliato a determinare la natura giuridica della transazione. La corte non ha soddisfatto la sua richiesta. La decisione afferma che la casa è stata trasferita già 8 anni fa, la transazione è stata eseguita correttamente e certificata da un notaio. L’attore non ha fornito alcun documento a conferma degli accordi sul supporto vitale.

Riassumendo, vorrei sottolineare che una donazione non è l’unico modo per trasferire un appartamento ai tuoi cari, ma se tuttavia decidi di fare un tale dono, lascia che la tua generosità sia ricompensata con la gratitudine e la responsabilità di coloro che hai dato, in modo da non dover pensare a domande su come sfidare la donazione.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: