Come diluire il chiaro di luna: le giuste proporzioni, la scelta dell’acqua e le raccomandazioni

Il contenuto dell’articolo



La diluizione del chiaro di luna con acqua è una procedura obbligatoria che richiede determinate abilità, esperienza e conoscenze di base. La violazione della tecnologia, le proporzioni imprecise e persino l’acqua “sbagliata” possono portare al fatto che il distillato cristallino diventa torbido e perde le sue proprietà organolettiche. L’alcool trasparente di alta qualità con un gusto e un aroma gradevoli può essere ottenuto solo in base alle regole generalmente accettate. È altrettanto importante essere in grado di utilizzare la tabella Fertman o una formula di calcolo speciale.

Come diluire il chiaro di luna

La forza del prodotto distillato può raggiungere il 90%, quindi è severamente sconsigliato bere alcol puro. Il grado della bevanda deve essere abbassato, altrimenti sarà lontano dal concetto di buon alcol e causerà danni significativi alla salute. L’acqua potabile pura viene utilizzata come diluente principale. Le proporzioni corrette svolgono un ruolo chiave, saranno suggerite dalla tabella di diluizione del chiaro di luna. Oltre all’acqua, le spezie e altri ingredienti aggiuntivi vengono aggiunti all’alcol, che gli conferiscono un nuovo gusto, un odore pronunciato e un bel colore nobile:

  • La corteccia di quercia diluirà la tavolozza degli aromi con note distinte di whisky.
  • Alcuni cristalli di acido citrico ammorbidiranno anche l’alcol forte..
  • Le prugne donano un sapore affumicato dolce, possono essere combinate con altre frutta secche.
  • Il piacevole sapore amaro dà la scorza di limone o arancia.
  • Le foglie di tè secche daranno un colore saturo di cognac (al ritmo di 1 cucchiaio. Per vaso da tre litri di vodka). Invece del tè, puoi usare il caffè istantaneo.
  • Per arricchire il gusto dopo la diluizione, aggiungi le spezie all’alcool: zenzero, chiodi di garofano, noce moscata, rosmarino, zafferano, anice stellato, cardamomo, vaniglia, cannella.
  • La trappola di ginepro è preparata con alcool forte, aggiungendo circa 40 grammi di bacche di ginepro per ogni litro di chiaro di luna.
  • Melissa, achillea, iperico e altre erbe aromatiche trasformeranno il chiaro di luna in una tintura originale con proprietà curative. Un tale prodotto sarà una base eccellente per il balsamo domestico.
  • Come dolcificante, usa zucchero al forno, miele fresco o fermentato, succo di frutta o bacche.

Corteccia di quercia

Quale acqua diluire il chiaro di luna

L’acqua ideale per diluire il chiaro di luna è l’acqua di sorgente. È importante portarlo da un luogo collaudato, ad esempio un pozzo familiare o una sorgente nella foresta, lontano dalla carreggiata. Il compromesso è l’acqua in bottiglia di un produttore con una buona reputazione. L’acqua del rubinetto contiene una grande quantità di impurità che influiscono sulla trasparenza e rendono la bevanda torbida, quindi non è consigliabile utilizzarla. In assenza di un’alternativa, viene aggiunta acqua di rubinetto grezza anziché bollita. Quindi l’alcool diluito viene purificato usando un filtro naturale – carbone.

Come diluire il chiaro di luna con acqua

Prima di diluire il chiaro di luna puro, viene preparata in anticipo la giusta quantità di acqua. La miscelazione avviene in un solo passaggio, portare gradualmente l’alcool “a piacere” non funziona. Diluire correttamente la bevanda è importante quanto fare una buona birra e acquistare un chiaro di luna di qualità. L’alcool è un forte agente ossidante, quindi viene versato in acqua e non viceversa. Altrimenti, il pervago diventerà nuvoloso e quasi caldo a causa di una reazione chimica. Puoi calcolare le proporzioni usando la formula e anche senza di essa: esiste una tabella di riproduzione pronta per il chiaro di luna.

Chiaro di luna in un bicchiere e patate

Formula

Esiste una formula speciale per diluire il chiaro di luna con acqua – v = (a / b) * s – s. Conoscendo solo 2 quantità, può essere utilizzato per calcolare le proporzioni ideali in 3 azioni. L’attuale intensità del distillato (a), ad esempio 80 gradi, è divisa per l’intensità desiderata della bevanda (b), l’opzione migliore non è superiore a 40 gradi. Il risultato è moltiplicato per il volume di chiaro di luna (c) ottenuto dopo la distillazione. La cifra risultante è divisa per il volume disponibile di distillato (c). Il risultato (v) è la quantità di liquido che deve essere aggiunta all’alcool per ottenere la gradazione alcolica desiderata.

tavolo

Il chimico russo Grigory Isaakovich Fertman ha creato un tavolo con l’aiuto del quale è facile scoprire le giuste proporzioni della diluizione dell’alcool senza calcoli indipendenti. Nella colonna di sinistra sono la forza del chiaro di luna dopo la distillazione (dal 35 al 95%). Nella linea orizzontale superiore, selezionare la resistenza prevista (dal 30 al 90%). Il volume di acqua richiesto per il risultato desiderato è alla loro intersezione. Ad esempio, sono necessari 1172 ml di liquido per produrre il 40% di alcol dal 85% di distillato. Il tavolo classico per diluire il chiaro di luna con acqua è progettato per 1 litro del prodotto originale.

Acqua in pallone

Come diluire il chiaro di luna con acqua in modo che non si appaia

Se si infrange la tecnologia per diluire il chiaro di luna o usare acqua non adatta, la bevanda finita diventerà torbida nella fase finale, quando rimane per versarla in bottiglie. Per l’alcool, l’acqua bollita è acqua “morta”, che distrugge le sue proprietà organolettiche e la trasparenza. Se la causa della torbidità è, il carbone attivo o qualsiasi altro sorbente viene inserito nel chiaro di luna per una settimana, la filtrazione viene ripetuta 6-7 volte. Numerosi segreti e raccomandazioni aiuteranno a preservare la purezza dell’alcol o a ripristinare la trasparenza dopo la diluizione senza compromettere il gusto.

  • Durante la diluizione, la temperatura dell’acqua non deve superare i 20 gradi.
  • Il distillato viene versato in bottiglie / barattoli di vetro poiché la plastica potrebbe reagire con l’alcol.
  • La causa della torbidità sono gli esteri precipitati. Si accumulano nella “testa” o nella frazione torbida – la “coda” dopo la distillazione secondaria, quindi è importante completare la selezione del prodotto in tempo.
  • Se ci sono molti esteri e si prevede di preparare una forte bevanda alcolica, ad esempio gin, l’alcool viene diluito ad un dosaggio di almeno il 50%.
  • Il filtro a carbone alleggerisce la bevanda, allevia il fusello e olii essenziali, aldeidi, impurità.
  • Dopo diluizione alla forza desiderata, l’alcool viene versato nel contenitore proprio sul collo per evitare la formazione di acido formico, per escludere reazioni chimiche.
  • Una porzione di prova del distillato viene diluita separatamente per tracciare l’aspetto del sedimento..
  • La bevanda diventerà più calda e più torbida immediatamente dopo la diluizione a causa della reazione di idratazione. Gli è permesso fermentare per un paio di settimane.
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy