Installazione fai-da-te di tubi in polipropilene

Sezioni dell’articolo



Comprenderemo le caratteristiche tecnologiche della progettazione e dell’installazione dei tubi in polipropilene a pressione, padroneggeremo le regole e le sottigliezze della saldatura a polifusione con presa di prodotti a base di propilene. Considera le cause di possibili difetti di connessione e scopri come evitarli.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Le proprietà fisiche del polipropilene impongono requisiti specifici per la pianificazione e l’installazione del sistema di tubazioni.

Caratteristiche del design delle tubazioni in polipropilene

Gli articoli polimerici tendono a restringersi quando raffreddati e allungati quando riscaldati. La caratteristica non influisce sui sistemi con acqua fredda, ma è rilevante quando si pianificano sistemi di riscaldamento e fornitura di acqua calda.

Esistono diverse opzioni per compensare l’espansione lineare di tubi con una lunghezza superiore a 5 metri. La naturale flessibilità del polimero viene utilizzata nelle sezioni angolari che sono ancorate nei cuscinetti scorrevoli e si flettono con le fluttuazioni di temperatura.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Gli espansori a U realizzati con giunti e pezzi di tubo funzionano in modo simile..

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

I giunti di dilatazione a forma di anello realizzati in fabbrica sono adatti per smorzare l’espansione nell’intervallo 45–80 mm, a seconda del diametro del tubo.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Un’altra soluzione semplice e rapida è l’installazione di un giunto di dilatazione assiale, dotato di elementi di fissaggio e che occupa uno spazio minimo.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Quando si sostituiscono i tubi all’interno del bagno, viene progettato un fissaggio mobile della rete, che garantisce il libero movimento delle tubazioni nei supporti e non richiede giunti di dilatazione aggiuntivi. Quando si posano i tubi nei canali e negli alberi, i montanti vengono posizionati lontano dalle pareti, aumentando così la spalla curva.

Preparazione dei materiali

Tenendo conto delle peculiarità dell’operazione della futura pipeline, scegliere un tipo adatto di tubi in polipropilene, suddivisi in classi e con marcature diverse:

  1. Per acqua fredda – PN10, PN16.
  2. Per caldo – PN20.
  3. Per impianti di riscaldamento – PN25.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Esiste una piccola differenza di prezzo tra i marchi PN20 e PN16, pertanto, con una sostituzione completa delle comunicazioni, viene generalmente utilizzato un tubo PN20 per tutti i tubi dell’acqua. L’apparecchiatura viene fornita con tubi sottili (21,2 – diametro esterno); prodotti più spessi vengono utilizzati per i montanti e per il collegamento di numerosi consumatori.

Viene preventivamente realizzato uno schema di approvvigionamento idrico, le autostrade interne sono progettate su giunti saldati, i collegamenti staccabili sono pianificati in luoghi accessibili per l’ispezione. Sulla base dei disegni creati, vengono calcolati la lunghezza dei tubi e il numero di componenti.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani Un esempio di cablaggio di tubi in polipropilene in un bagno: 1 – valvole a sfera; 2 – un quadrato con un supporto per il collegamento di un water; 3 – T in polipropilene; 4 – tubi in polipropilene; 5 – doppi gomiti con elementi di fissaggio per il collegamento di miscelatori lavello e vasca; 6 – angolo in polipropilene 90 °

Saldatura a manicotto di prodotti in polipropilene

I tubi in polipropilene con calibro fino a 63 mm sono collegati mediante saldatura a bussola. Due tubi vengono uniti mediante un terzo elemento: i giunti e gli assiemi filettati sono organizzati mediante raccordi svasati.

Strumenti richiesti

Per l’auto-saldatura di una tubazione in polipropilene avrai bisogno di:

  1. Macchina per saldatura a polifusione, ugelli della giusta dimensione.
  2. Termometro a contatto.
  3. Chiave a nastro.
  4. Prolunga elettrica di trasporto.
  5. Tagliatubi per tubi di plastica.
  6. spogliarellista.
  7. Roulette, pennarello, coltello affilato.
  8. Alcool sgrassante.
  9. Straccio realizzato in tessuto naturale.
  10. Morsetti di montaggio.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Non ha senso acquistare un’unità di saldatura per un solo utilizzo: è consigliabile noleggiare un set completo di strumenti, incluso tutto il necessario per i lavori di installazione.

Preparazione per la saldatura

Prima di saldare, esaminare attentamente tutto il materiale per individuare eventuali deformazioni. Controllare i raccordi mettendoli sull’ugello: le parti “sedute” troppo liberamente vengono respinte. La funzionalità delle valvole e dei rubinetti è monitorata, i fili sono guidati con una controparte.

Un taglio di prova del tubo viene eseguito con le forbici, nel caso di spremere le pareti del prodotto, le parti di lavoro dello strumento vengono affilate.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Procedura di saldatura

L’unità di saldatura è posizionata su una superficie piana, gli accessori sono fissati. Impostando il regolatore di temperatura su 250–270 ° C, accendere il dispositivo. Dopo aver riscaldato il dispositivo (10-15 minuti), pulire gli ugelli con un panno di tela cerata dallo sporco rimasto dalla saldatura precedente. Cominciano a funzionare dopo aver riscaldato lo strumento a 260 ° C, come evidenziato dall’indicatore e controllano la temperatura dell’ugello con un termometro a contatto. Quindi procedere direttamente alla saldatura:

  1. Tagliare il tubo alla dimensione desiderata ad angolo retto, tenendo conto dell’ingresso nei raccordi.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

  1. Quando si sega con un seghetto per metallo, i bordi del taglio vengono puliti dalle sbavature con un coltello.
  2. Durante la lavorazione di tubi rinforzati in alluminio, la plastica e la pellicola vengono rimosse mediante stripping per la lunghezza della saldatura.
  3. Sul bordo del tubo, uno smusso viene tagliato con un angolo di 30-45 °.
  4. Porre un marker a rischio a una distanza corrispondente alla profondità del raccordo più 1–2 mm.
  5. Le superfici da saldare vengono pulite e sgrassate.
  6. Posizionare un manicotto sull’ugello riscaldato, quindi inserire il tubo nel manicotto, spingendolo fino al segno.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

  1. Resistere ad entrambe le parti contemporaneamente secondo i parametri tecnici della saldatura.
  2. Alla fine del riscaldamento, i prodotti in polipropilene vengono rimossi e il raccordo viene spinto sul tubo con un movimento misurato sul segno, escludendo la minima rotazione assiale.
  3. Una nuova cucitura viene fissata per 20-30 secondi per raffreddare parzialmente il giunto, sufficiente per trattenere il tubo nel manicotto.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

  1. Lasciare la connessione ferma per 3-4 minuti, evitando curve.
  2. Controllano la qualità visiva del giunto realizzato.

Nel processo di lavoro, monitorano la pulizia dei rivestimenti in teflon degli ugelli, rimuovono i residui di plastica.

Parametri tecnici dei giunti saldati

Diametro del tubo, mmLunghezza giunto di saldatura, mmTempo
Riscaldamento, secAspettative, secRaffreddamento, min
20quattordici6-82-52
25158-114-82
32179-126-104
401812-166-154
502014-186-154
632622-328-206
752930-4010-306

Un giunto saldato corretto ha un solido tallone di plastica fusa sul bordo della presa. L’aggancio non riuscito viene corretto solo rimuovendo il raccordo e installandone uno nuovo, quindi è meglio esercitarsi un po ‘sugli scarti e comprendere la complessità della saldatura.

Difetti di connessione e loro cause

Assenza o separazione della spalla dalla saldatura:

  1. Temperatura di riscaldamento superata.
  2. Lunghezza dell’attacco eccessiva.
  3. Deviazione dal tempo di riscaldamento.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Altezza spalle basse:

  1. Bassa temperatura di riscaldamento.
  2. Tempo di riscaldamento insufficiente.
  3. Diametri delle parti non coerenti.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Giunto obliquo: disallineamento di raccordo e tubo.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Ovalità dei bordi: fissaggio errato dei pezzi.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Vuoti di saldatura:

  1. Superficie del tubo danneggiata.
  2. Offset dell’asse durante il collegamento.
  3. Deviazioni significative nelle dimensioni delle parti.
  4. Superfici sporche.
  5. Brucia la plastica sugli accessori.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Lunghezza parziale della saldatura:

  1. Temperatura insufficiente.
  2. Breve tempo di riscaldamento.
  3. Tempo di docking superato.
  4. Estremità del tubo irregolare.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Passaggio ristretto nel punto di saldatura:

  1. Pressione di docking eccessiva.
  2. Surriscaldamento dei materiali.

Sostituiamo i vecchi tubi in polipropilene con le nostre mani

Una prova di riempimento con acqua viene eseguita un’ora dopo il completamento dell’ultimo giunto. Dopo aver rilasciato l’aria nei punti superiori del sistema, riempirla d’acqua e mantenere la pressione per 30–40 minuti. Dopo aver esaminato i condotti dell’acqua, sono convinti dell’assenza di perdite..

La padronanza della saldatura delle unità di polipropilene è il compito principale risolto quando si sostituiscono i vecchi tubi. In caso contrario, l’installazione di questo tipo di conduttura viene eseguita in conformità con gli standard generalmente accettati..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy