Edifici modulari – fasi di progettazione

Sezioni dell’articolo



Gli edifici modulari non sono costruiti – sono fabbricati in una fabbrica, a causa della quale hanno una serie di caratteristiche, inclusa la mobilità, ad es. possibilità di cambiare posizione. In che modo quindi gli edifici modulari o, come vengono anche chiamati, i container a blocchi acquisiscono tali caratteristiche e perché possono essere utilizzati sia come alloggi temporanei che permanenti? La risposta a tutte queste domande sta nella comprensione della progettazione di edifici modulari. Diamo quindi un’occhiata a tutte le fasi che un normale container ferroviario attraversa per diventare un edificio modulare..

Progettazione di edifici modulari

La creazione di un edificio modulare inizia con lo sviluppo del progetto

Esiste una regola ferma nella progettazione di edifici modulari: non è possibile indebolire la rigidità delle strutture portanti: il canale che forma lo scheletro di ciascun contenitore. Altrimenti, tutto dipende dai desideri dei clienti e dalle capacità degli artisti. Il progetto di un edificio modulare comprende una parte architettonica e di costruzione, riscaldamento e ventilazione, fognature e approvvigionamento idrico, elettricità, ecc., In altre parole, include quelle parti che verranno eseguite in un edificio modulare specifico.

Scegliere il contenitore giusto e dove trovarlo

I container utilizzati nel trasporto ferroviario sono di dimensioni diverse e in alcuni altri aspetti, ma siamo principalmente interessati alle dimensioni: l’area di un container separato dipenderà da questo. La lunghezza dei contenitori è misurata in piedi, tra i vettori sono chiamati così – 20 piedi, ecc. La richiesta maggiore da parte dei clienti di edifici modulari è utilizzata da container da 20 e 40 piedi (un piede è indicato da due virgolette superiori – “” “), sono comodamente trasportati da navi portacontainer.

Parametri dei contenitori utilizzati per creare edifici modulari

Designazione Codifica Larghezza esterna / interna, mm Altezza esterna / interna, mm Lunghezza esterna / interna, mm Peso a vuoto, kg
20″ dalle 00 alle 09 2 438/2 383 2 438/2 383 6 096/5 935 2080
40 “ dalle 00 alle 09 2 438/2 383 2 438/2 383 12 192/12 022 3900

È possibile acquistare contenitori nella quantità richiesta dalle società di trasporto. Il fatto è che i contenitori usati sono abbastanza adatti per edifici modulari, con alcune riserve: senza pareti strappate, non suscettibili alla ruggine, senza alcun danno ai canali di supporto (fori, curve), il tetto deve essere senza fori, i portelli delle porte dovrebbero aprirsi bene / chiudere e adattarsi comodamente contro lo stipite, nessuno spostamento.

Isolamento delle pareti

Non è desiderabile che le pareti del contenitore abbiano toppe saldate. Sono ammesse lievi ammaccature nell’ondulazione metallica delle pareti: possono essere raddrizzate. Per scoprire se un particolare contenitore ha buchi invisibili a prima vista, devi entrare all’interno alla luce del giorno e chiudere le persiane di portello dietro di te – nell’oscurità creata, la maggior parte dei fori si mostrerà, lasciando entrare la luce del giorno. È necessario prestare attenzione al rivestimento del pavimento del contenitore: deve essere integro e uniforme.

Quando acquisti un container, devi avere dei documenti per ognuno di essi! Perché hai bisogno di documenti? Vedi qui.

Fase iniziale di lavoro su un edificio modulare

Il container è stato acquistato, è stato caricato su una nave container e consegnato all’officina. È tempo di iniziare a lavorarci su: innanzitutto raddrizzare le ammaccature, pulire le pareti dalla vernice e dalla ruggine. Il seguente strumento sarà utile qui: una smerigliatrice, attrezzatura per il taglio di gas, una mazza e un martinetto speciale per il livellamento di superfici metalliche. Per appianare piccole ammaccature, un mastice automobilistico 2K farà..

Le pareti del futuro modulo a blocchi sono contrassegnate per aperture tecnologiche – in altre parole, le aperture sono disegnate e ritagliate per porte e finestre, nonché per ventilazione, approvvigionamento idrico e fognario secondo il progetto sviluppato. Le serrature sono tagliate dalle porte del portello – non sono più necessarie.

Preparazione del rivestimento interno

Per fare questo, avrai bisogno di: parete d’acciaio 2x20x50 mm e piastre per soffitto 2x40x80 mm con un foro tecnologico d4 mm situato ad una distanza di 15 mm dal bordo della piastra su un lato di esso; legname bordato su pareti 40×30 mm e su un soffitto 40×50 mm; lana minerale con uno spessore di almeno 50 mm (senza uno strato di alluminio); Film in PVC spesso 1 mm, filo per maglieria (flessibile) d 0,5 – 1 mm; materiale per coperture laminate; piastra a doppio chip (truciolare) spessore 16 mm.

Dagli strumenti e attrezzature di cui avrai bisogno: una smerigliatrice con dischi di stripping e taglio, una saldatrice a corrente alternata e elettrodi mp3, cucitrici e punti metallici (12 mm), cacciaviti e trapani, martelli, viti autofilettanti per legno lunghe 40 e 50 mm (segrete), chiodi lunghi 70 e 100 mm.

Prima di iniziare i lavori sul rivestimento interno, è necessario eseguire tutti i fori tecnologici, saldare i telai appositamente realizzati in acciaio da 2 mm, i bordi vengono puliti e allineati. Per l’installazione dei ventilatori di scarico, vengono realizzate scatole speciali del diametro richiesto; vengono installate nei fori preparati mediante saldatura. I portelli dello sportello del contenitore sono saldati con saldatura elettrica.

I piatti d’acciaio della parete sono saldati uno alla volta all’interno delle pareti e del soffitto del futuro edificio modulare sotto forma di un zigzag (in modo che una barra orizzontale corre tra di loro) a una determinata distanza – sono progettati per fissare la barra alle pareti e al soffitto. I punti di saldatura delle piastre con le pareti laterali e superiori del contenitore del blocco vengono puliti, adescati con pittura ad olio.

Preparazione e installazione di travi in ​​legno

Il legname è completamente saturo di olio di semi di lino Oksol, è meglio ripetere questa operazione due volte, quindi l’albero sarà garantito protetto dall’umidità. Quindi viene essiccato e coperto con un ignifugo: un’operazione obbligatoria!

Finitura interna del contenitore del blocco

Dopo la lavorazione e l’essiccazione, il legno viene fissato alle pareti e alle piastre del soffitto con chiodi. Ogni parete e soffitto, aperture di porte e finestre sono incorniciate lungo il contorno con una barra fissata con piastre a muro. Nei luoghi in cui verranno installati prese e interruttori, scatole di derivazione e lampade, qualsiasi attrezzatura viene fissata (ad esempio una caldaia), vengono installate parti incorporate in legno delle dimensioni richieste.

Le partizioni interne vengono create utilizzando grigliati.

E cosa fare con il pavimento del futuro edificio modulare?

Qui i fogli di feltro per coperture e truciolare sono solo utili. Il materiale di copertura viene steso e posato sul rivestimento del pavimento esistente del contenitore, quindi sulla parte superiore vengono posati fogli di film in pvc e truciolare. I fogli di truciolare sono tenuti in posizione dal livello inferiore del rivestimento della parete.

Isolamento termico di pareti, soffitto e pavimento: il passo successivo

I rotoli di lana minerale vengono segati usando una sega convenzionale per il legno in pezzi, la cui larghezza corrisponde alla larghezza degli spazi tra il legname disposto orizzontalmente sulle pareti e sul soffitto. I rotoli di lana minerale segati in questo modo sono posati tra il legname, sono fissati tra il legname usando un filo per maglieria e una cucitrice per l’edilizia, mentre il filo per maglieria è fissato a zig-zag.

Installazione di cavi elettrici

L’installazione della lana minerale è completata, ora è necessario inoltrare il cavo elettrico, effettuare il cablaggio utilizzando le guide din nelle scatole di giunzione dell’installazione interna. Nessun twist avvolto in nastro isolante! Un punto importante: tutto il cavo che costituisce il cablaggio in un edificio modulare deve essere racchiuso in uno speciale tubo corrugato del diametro appropriato, dotato di una sonda per tirare il cavo elettrico. Il materiale con cui viene realizzato il tubo corrugato non supporta la combustione, eliminando così la possibilità di un possibile incendio causato da cavi elettrici. Il cablaggio viene fornito ai siti di installazione di interruttori e prese, apparecchi elettrici e lampade di illuminazione, secondo il piano di cablaggio, seguito da miscelazione nel quadro elettrico e messa a terra. Qui tale consiglio sarà appropriato: un cavo a filo di rame (filo) è più adatto per il cablaggio elettrico. È flessibile, molto più facile da lavorare.

L’ultima fase di posa dell’isolamento

Al completamento dell’installazione dell’isolamento minerale e della posa dei cavi elettrici, le pareti e il soffitto sono completamente coperti con film in pvc: è necessario per la barriera al vapore della stanza. Con l’aiuto di una pinzatrice, il film in pvc è attaccato a una barra di legno che incornicia il soffitto, le pareti e le aperture in essi.

Continuiamo la costruzione del modulo di blocco – mettiamo porte e finestre

Per un edificio modulare, i telai delle finestre in plastica (metallo-plastica) o in lega di alluminio, le porte esterne e i telai delle porte in metallo (la scelta migliore) o in legno, e le porte interne in legno o MDF (ante) sono le più adatte. Serrature tagliate nelle porte esterne. In questa fase, le porte esterne e i telai delle finestre vengono inseriti nelle aperture preparate in cui i telai in acciaio su misura erano precedentemente installati. In questa fase, le unità di vetro isolante stesse non vengono inserite nei telai, i telai dall’esterno sono completamente serrati con pellicola in pvc – fino a quando l’edificio modulare non viene consegnato al sito di installazione.

Completamento della decorazione d’interni

Il materiale con cui sarà realizzata la decorazione interna dell’edificio modulare può essere diverso: pannelli in pvc e mdf, rivestimento e muro a secco. Se le prime tre finiture sono definitive, quindi quando si sceglie il muro a secco, saranno richiesti più sfondi.

Sviluppo del progetto di cambio casa

Per coprire la superficie del pavimento, vengono utilizzati linoleum, assi del pavimento, laminato e altri materiali, la cui installazione / posa viene eseguita secondo la tecnologia applicabile separatamente a ciascun materiale. Eventuali porte interne sono dotate di porte. Una striscia di testa in pvc o legno è installata su tutti i giunti, un zoccolo è montato lungo la linea di intersezione di pareti e pavimento.

Installazione di prese elettriche, lampade e apparecchi elettrici

Dopo il completamento della decorazione interna, c’è una fila di interruttori, prese e lampade: vengono collocati al loro posto, il cablaggio elettrico è collegato a loro. Per edifici modulari, sono adatte solo prese e interruttori esterni. Gli interruttori e le prese esterne, nonché le lampade (se necessarie) devono avere un IP di almeno 65, ovvero resistente alla polvere e all’umidità è una condizione importante!

Apparecchiature di ventilazione

Ogni blocco contenitore deve essere dotato di ventilazione forzata: se l’area interna di un edificio modulare è divisa in più stanze, la cappa viene installata in ciascuna di esse. L’installazione delle apparecchiature per lo scambio d’aria viene effettuata indipendentemente dal fatto che i sistemi divisi saranno installati nel container. A proposito, i sistemi divisi elaborano solo il volume interno di aria nella stanza, la loro unità esterna serve solo per raffreddare il condizionatore d’aria stesso.

Impianto idraulico, riscaldamento e fognatura

Tutte le tubazioni nel contenitore del blocco sono realizzate in pvc. I loro parametri, completezza e schema elettrico sono calcolati durante la progettazione. L’installazione richiede attrezzature speciali. Nelle docce (a meno che non si tratti di una cabina doccia già pronta) situata nel modulo di blocco, è necessario stabilire una soglia elevata, in modo che l’acqua versata accidentalmente non penetri in altre stanze.

Finitura esterna di un edificio modulare

Indipendentemente dal fatto che il modulo di blocco sia verniciato all’esterno o che la sua base metallica sia nascosta per una maggiore estetica con materiali di finitura esterni, è completamente verniciata con uno strato (o meglio due) di primer per olio. Se viene presa la decisione di “lasciare” l’edificio modulare all’esterno “metallico”, viene verniciato con due o tre mani di pittura ad olio. È meglio scegliere una vernice opaca: le piccole ammaccature saranno meno visibili. Non sarà possibile nascondere completamente le ammaccature – questi sono segni memorabili sul passato del contenitore, quando è stato usato come contenitore e è stato ripetutamente caricato / scaricato.

Edifici modulari in giardino

Il desiderio dei clienti di nascondere il “passato container” di un container è abbastanza comprensibile – a chi piacerà un ufficio o una casa estiva che assomigli a un rimorchio di costruzione, sebbene più comodo. I materiali per facciate ventilate aiuteranno a cambiare completamente l’aspetto di un edificio modulare; la loro installazione viene eseguita in base alla tecnologia di installazione di ogni tipo di materiale.

Tetto per edificio modulare

Nel complesso, il modulo di blocco non ha bisogno di un tetto speciale – lo ha già. Anche se, dal punto di vista estetico, il tetto esistente del container perde ovviamente – ha un aspetto poco attraente. Pertanto, viene installato un tetto aggiuntivo a una o due falde: gli elementi di supporto sono fatti di un angolo di uguale angolo o di una barra e il tetto può essere di qualsiasi materiale di copertura. Molto spesso, il tetto di edifici modulari è realizzato in cartone ondulato: questo materiale è più economico.

Prontezza al 90% del modulo a blocchi: è tempo di trasportarlo!

Dopo aver superato tutti i passaggi sopra descritti, l’edificio modulare è pronto per il trasporto sul luogo di installazione. L’operabilità di tutti i sistemi installati nel modulo a blocchi è stata testata. L’edificio è in fase di preparazione per il trasporto – le prese sono installate (almeno in pellicola di pvc) sulle prese / ingressi della tubazione, le coperture di protezione sono montate su pannelli elettrici esterni, viene controllato il serraggio delle aperture delle finestre con pellicola di pvc. Le porte esterne e interne sono leggermente aperte e fissate con zeppe di legno in questa posizione – questo aiuterà ad evitare l’inclinazione delle ante durante il carico / scarico del modulo di blocco, tali casi sono estremamente rari, ma è meglio essere sicuri.

Installazione di moduli a blocchi

Tutte le apparecchiature elettriche collegate vengono rimosse dai siti di installazione e fissate saldamente all’interno dell’edificio modulare, lo stesso avviene con finestre a doppi vetri. Le strutture che formano il tetto sono smontate in parti e montate sulla parte superiore del modulo a blocchi. È più conveniente renderli pieghevoli, con un bullone di fissaggio – tale struttura è più facile da montare durante i lavori di installazione nel sito di installazione.

Tutto è fatto: cariciamo l’edificio modulare sulla piattaforma della nave portacontainer e inoltriamo al sito di installazione a una velocità non superiore a 50 km / h.

Installazione di un edificio modulare in loco

Non è necessaria una fondazione monolitica per posizionare il modulo a blocchi. Tuttavia, le caratteristiche del terreno nella posizione saranno importanti: se ci sono dubbi sulla sua stabilità, è meglio non sperimentare e utilizzare blocchi di fondazione in cemento armato come supporto per il nostro edificio. Il loro numero e schema di installazione, nonché la necessità di una base leggera sono determinati durante la preparazione del progetto.

In questa fase finale, installa il tetto da elementi preparati, inserisce finestre con doppi vetri nei telai, sblocca le porte, installa apparecchiature elettriche a cerniera, collega elettricità, approvvigionamento idrico e fognature. Tutti i sistemi dell’edificio modulare sono controllati. Se il cliente ha ordinato la finitura esterna del modulo di blocco, allora è installato subito sul sistema di elementi di fissaggio, montato in anticipo in officina. L’edificio è pronto per l’uso e consegnato al cliente.

Documentazione di costruzione modulare

Questo edificio è un prodotto di fabbrica, quindi è accompagnato da un passaporto tecnico. Insieme ad esso, il cliente riceve il manuale di istruzioni e il certificato di conformità..

Ho osservato personalmente l’intero corso della creazione di edifici modulari per vari scopi, ho partecipato alla loro creazione e posso dire con piena responsabilità: puoi vivere in un tale edificio in completo comfort. Il processo di creazione di moduli a blocchi è il più accurato possibile in officina, dove il team di lavoro ha tutti gli strumenti e i materiali necessari a portata di mano e gli stessi lavoratori sono fluenti nella tecnologia di produzione.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy