Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Sezioni dell’articolo



Incollare le pareti con la carta da parati non è l’unica fase finale che puoi fare da solo. La preparazione della superficie con restauro locale e livellamento con stucco può essere eseguita anche a mano, tutti i materiali e gli strumenti necessari per questo sono facilmente disponibili oggi..

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Stato iniziale delle pareti

Si dovrebbe iniziare valutando la portata del lavoro. Il riempitivo in gesso è un materiale versatile con una buona adesione alla maggior parte delle superfici, tuttavia, la qualità a lungo termine può essere garantita solo se il substrato è adeguatamente preparato. Esistono cinque tipi principali di difetti: crepe, curvatura superficiale, perdita di resistenza dovuta a erosione, danni biologici, nonché sporcizia e residui di materiali di finitura.

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

La lotta contro le crepe viene effettuata con metodi primitivi: tagliare l’intonaco lungo la linea di faglia con la formazione di due ampi smussi, seguita dall’impregnazione con un primer e riempire la fessura. È meglio utilizzare la stessa composizione utilizzata per i lavori di intonacatura come materiale di riempimento. Ciò è necessario per mantenere l’uniformità e prevenire ulteriori screpolature. Per accelerare l’impostazione nella soluzione, è consentito aggiungere piccole porzioni di stucco..

Non è sempre possibile correggere la curvatura delle pareti con uno stucco, il cui strato totale non dovrebbe essere superiore a 5-8 mm. Se le curvature superano gli 8-10 mm sul piano generale, è necessario pre-livellare la parete con uno schizzo in gesso con uno spessore minimo del rivestimento; a tal fine, si consiglia di utilizzare gesso in gesso con uno strato di 6 mm o più..

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

La distruzione delle pareti sotto l’influenza di umidità e ossigeno, così come la formazione di funghi e muffe, può essere eliminata solo rimuovendo le aree distrutte o colpite. Con l’erosione ordinaria, è sufficiente eliminare lo strato fatiscente e riempire la depressione con una composizione simile, portando contemporaneamente l’area riparata nel piano comune del muro. Tuttavia, se è evidente il fatto dello sviluppo di sostanze organiche nocive, è necessaria un’accurata asciugatura della parete con impregnazione periodica con agenti antisettici per prevenire lo sviluppo di muffe in futuro. A volte il problema può essere risolto solo dopo aver adottato misure di impermeabilizzazione complete ed eliminato l’accumulo di umidità in eccesso.

Se alle pareti rimangono carta da parati o vernice o macchie di olio o sporche, è necessario rimuoverle in qualsiasi modo. Prima di stuccare, il muro deve essere assolutamente pulito, mentre è consigliabile pulire la superficie per esporre il materiale di base.

Hai bisogno di una rete di rinforzo

Spesso si può pensare che la carta da parati rafforzi ulteriormente la superficie del muro e che quindi non siano necessari materiali di rinforzo per il riempimento. Questo è vero solo in parte, questa regola non è vera per tutti i tipi di basi e tipi di carta da parati..

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Di norma, il rinforzo dello stucco viene praticato durante la preparazione delle pareti per la pittura al fine di eliminare la formazione di crepe che non possono essere nascoste. Lo stesso identico approccio dovrebbe essere praticato nel caso in cui la decorazione verrà eseguita con una sottile carta da parati di colore chiaro, ad esempio carta o vinile su un supporto non tessuto. Oltre al fatto che le crepe possono mostrare attraverso la tela sotto forma di strisce scure, possono anche portare alla rottura della carta da parati stessa..

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Il rinforzo della superficie della parete solida non è richiesto nelle case a pannelli o se la base è costituita da materiali in lamiera. Puoi anche evitare di posare la rete nello stucco se la casa si trova su una base solida ed è realizzata in materiale di muratura di grandi dimensioni con uno spessore di cucitura piccolo, come blocchi di cemento cellulare. Il rinforzo dello strato di finitura è necessario durante la lavorazione di pareti in mattoni, specialmente piegate a metà mattone. Puoi anche raccomandare di rafforzare l’intera superficie delle pareti negli oggetti abitativi secondari e nelle case private di età superiore ai 30 anni. Nelle case a pannelli o se la base è rappresentata da materiali in lamiera, è necessario incollare uno o due strati di rete di rinforzo negli angoli e nei giunti.

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Ciò che è obbligatorio quando si applica lo stucco sui muri è l’innesco. Viene eseguito due volte sulla superficie ruvida, quindi in mezzo prima di applicare ogni nuovo strato. Per primer sotto lo stucco, utilizzare primer adesivi a base acrilica. Poiché lo strato durante la stuccatura è minimo, non è necessario limitare l’assorbimento di umidità del substrato..

Lavorare con gli angoli

Lo stucco sotto la carta da parati viene eseguito in sezioni separate, spesso i singoli lavori vengono eseguiti su ogni parete. E la preparazione di ogni parete dovrebbe iniziare con il disegno degli angoli lungo il contorno dell’area trattata. Per cominciare, sarebbe una buona idea tirare l’allacciatura lungo la linea di ogni angolo per contrassegnare le irregolarità più pronunciate. È particolarmente importante farlo negli angoli tra il pavimento e il soffitto per la corretta installazione dei battiscopa. Il mastice per la rimozione degli angoli è preparato in una consistenza leggermente più spessa, la quantità di acqua per miscelare la miscela dovrebbe essere del 5-7% inferiore a quella raccomandata dal produttore. Inoltre, la miscela deve essere preparata in porzioni più piccole, perché il lavoro deve essere abbastanza scrupoloso e il consumo durante la lavorazione degli angoli è quasi la metà rispetto al riempimento di aree piane.

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Guidati dai segni sul muro, che indicano la curvatura del piano e lo spessore dello strato applicato, è necessario effettuare un calcolo preliminare del materiale. Gli angoli vengono rimossi in strisce larghe 30–40 cm, rispettivamente, una spatola da 200–250 mm sarà la più conveniente per questi scopi. Lo spessore dello strato applicato è controllato visivamente, mentre è necessario allungare periodicamente lo stucco con tratti lunghi con un’oscillazione di circa 100–130 cm. Dopo che la superficie dello stucco è stata fissata, è imperativo controllare l’uniformità della linea dell’angolo con una regola lunga. In questa fase non è necessario rimuovere graffi, conchiglie e piccole increspature.

Se inizialmente le pareti non presentavano curve significative, gli angoli possono essere immediatamente coperti con uno stucco di finitura. Se è necessario correggere irregolarità di 3-5 mm, è meglio riempire le fosse con stucco di gesso iniziale nella prima fase, quindi lisciare la superficie già nella fase di riempimento del piano comune. Per quanto riguarda le spatole angolari, è consigliabile usarle solo negli angoli verticali, nonché sotto il soffitto, ma solo se entrambi i piani convergenti sono stucco. In altri casi, è preferibile controllare la perpendicolarità con una spatola rettangolare, uno dei cui angoli è leggermente smussato con una lima.

Allineare gli aerei

I lavori di livellamento del piano principale vengono eseguiti con una divisione in sezioni di 1-1,2 m2. La massa totale dello stucco viene immediatamente applicata all’area trattata, la consistenza dovrebbe essere normale o leggermente più rara. Lo stucco dovrebbe avere una plasticità pronunciata, ma allo stesso tempo, non si dovrebbero applicare sforzi eccessivi per appianare l’eccesso.

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

La tecnica di applicare uno strato uniforme sulla superficie non è difficile, ma devi ancora “mettere” prima la mano. Immediatamente dopo aver applicato la massa nell’area successiva, il livellamento viene eseguito prima in una direzione orizzontale, mentre ogni movimento successivo con una spatola deve essere eseguito con un approccio all’area già levigata di circa un terzo della larghezza. La dimensione ottimale della cazzuola per tale lavoro va da 450 a 600 mm, a seconda di quanta esperienza hai nel lavoro e di quanto siano forti le tue mani..

Dopo il livellamento in direzione orizzontale, il movimento della cazzuola diventa verticale. Qui si applicano le stesse regole: movimento uniforme lungo l’intero percorso e orientamento della posizione del bordo lungo un’area già levigata. Ogni movimento viene eseguito non in linea retta, ma lungo un arco leggermente curvo. In altre parole, entrambe le articolazioni della spalla e del gomito devono essere contemporaneamente coinvolte nel lavoro. Se il lavoro viene eseguito in aree relativamente piccole, il movimento durante il livellamento viene eseguito solo dal gomito.

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

In assenza di esperienza nello stucco, non è necessario sforzarsi di far emergere il piano ideale quando si applica il primo strato. Lo stucco per gesso di finitura è così buono che può essere utilizzato per applicare strati di decimi di millimetro di spessore, ottenendo un accurato allineamento all’intersezione dei tratti. Devi stare attento a due cose: una consistenza abbastanza rara e l’assenza di segni sporgenti, ciottoli e polvere grossolana sulla superficie. Per fare ciò, dopo che ogni strato si è asciugato, è necessario pulire il muro, ma senza utilizzare una rete abrasiva, staccare grossolanamente con una spatola, lucidando allo stesso tempo il bordo dello strumento.

Stuccatura e lavorazione

Per quanto riguarda la levigatura, viene eseguita nella fase finale della preparazione della superficie. Per lavorare con una rete abrasiva, assicurarsi di utilizzare una spatola piatta. L’allineamento della finitura viene eseguito con singoli movimenti precisi utilizzando la griglia P60-P80. Non è necessario esercitare una pressione significativa sull’utensile, altrimenti il ​​galleggiante inizierà a saltare sulla superficie o a formare graffi profondi. Si consiglia di eseguire la levigatura finale della superficie con una maglia più fine P120 in movimenti circolari intersecanti..

Stucco da parete fai-da-te per carta da parati

Dopo la pulizia, le pareti devono essere pulite dalla polvere con un panno umido e quindi innescate. L’adesione della colla per carta da parati allo stucco di gesso non è soddisfacente, tuttavia l’incollaggio su una superficie non trattata può rendere morta l’adesione e sarà molto difficile immergere e raschiare la base della tela quando si rimuove la carta da parati. Per il priming finale, utilizzare primer acrilici universali a penetrazione profonda, impregnazione con la quale fornirà anche un’adesione aggiuntiva tra gli strati..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy