Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

Sezioni dell’articolo



La carta da parati per pittura è riconosciuta come una delle migliori soluzioni nel rinnovamento moderno. Questo rivestimento pratico e versatile per pareti e soffitti non richiede competenze speciali, ma è necessario scegliere i materiali giusti ed eseguire lavori di finitura nel rispetto di una serie di regole.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

Che carta da parati e che vernice

Esistono tre tipi di carta da parati che possono essere verniciati: non tessuto, carta-vinile e fibra di vetro. Ogni opzione ha diritto alla vita, le differenze risiedono solo nelle caratteristiche operative, nella capacità di mantenere la sua forma e di rispondere correttamente al restringimento dell’edificio. Per ogni tipo di carta da parati verniciabile, la qualità della base è generalmente importante. Deve essere forte, uniforme e, soprattutto, igroscopico e con una buona adesione..

Ovviamente, la qualità della superficie per la carta da parati verniciabile è della minima importanza, poiché la resistenza all’acqua, antistatica e all’abrasione dipende in definitiva dalle proprietà della vernice. L’eccezione è la carta da parati in vinile: nonostante il fatto che la spruzzatura sia ulteriormente rinforzata con la vernice, rimane ancora vulnerabile all’attrito e si sbriciola sotto carichi crescenti. Inoltre, le carte da parati in vinile sono caratterizzate dal minor numero consentito di cicli di verniciatura: solo 5-6, mentre la tela di vetro e il tessuto non tessuto possono essere riverniciati 10-15 volte.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

La vernice a dispersione d’acqua per carta da parati dovrebbe essere scelta per uso interno. Tutte le altre qualità sono determinate esclusivamente dal loro gusto. Ad esempio, la vernice con lattice o additivi siliconici sarà più resistente all’umidità e maggiore è la brillantezza, più pronunciate sono le proprietà idrofobiche. Le vernici a base acrilica sono il rapporto aureo di prezzo e durata, praticamente non perdono colore, hanno una resistenza all’abrasione accettabile, ma non offrono la possibilità di lavare la carta da parati. È meglio astenersi dall’usare la vernice di acetato di polivinile, questo è il tipo di rivestimento di qualità più bassa.

Al momento dell’acquisto, devi assolutamente controllare le annotazioni sull’etichetta: dovresti evitare di utilizzare vernici per le quali il produttore non consiglia di coprire un certo tipo di carta da parati o se la composizione non è progettata per funzionare con superfici strutturate. Si consiglia inoltre di ricalcolare in anticipo l’area degli aerei verniciati in diversi colori al fine di acquistare immediatamente diversi secchi del volume richiesto in base al tasso di consumo.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

strumenti

Quando si dipinge carta da parati, viene utilizzato un set standard di strumenti di pittura: rulli e pennelli di diverse dimensioni, vassoi, nastro per mascheratura, involucro di plastica, un secchio di acqua pulita. Inoltre, una spatola o una cazzuola è utile per dipingere luoghi e incroci difficili da raggiungere. La miscelazione della vernice viene eseguita a mano con un bastoncino o una spatola di legno.

La scelta del rullo e delle spazzole deve essere presa con la massima responsabilità. Avrai bisogno di almeno due gioghi: uno piccolo per dipingere angoli con una larghezza della pelliccia ammissibile fino a 200 mm e l’altro più grande per le superfici principali, per cui è preferibile installare un rullo di 400-500 mm. Il tipo e la qualità del mantello influiscono direttamente sul consumo di vernice e sulla facilità di lavoro. I più ottimali per le superfici goffrate sono considerati rulli di pellicce artificiali e naturali, così come i rulli di filo, quando utilizzati, si forma l’effetto della micro trama. La lunghezza della pila deve essere selezionata in base alla profondità di goffratura della carta da parati. I cappotti in velluto e schiuma sono adatti per tessuti dalla trama fine..

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

È meglio acquistare spazzole per flauto con una setola di tasso il più morbida possibile. Le setole sintetiche funzionano bene anche con le vernici a dispersione acquosa, ma non devono essere ruvide. Sono necessarie due dimensioni di spazzole: 20 mm per il rivestimento fine e 80-100 mm per gli angoli del bordo.

Preparazione della vernice

Concordo sul fatto che raramente ha senso dipingere carta da parati bianca con vernice bianca. Senza eccezioni, tutte le vernici a base d’acqua possono essere colorate e la varietà di tonalità è davvero eccezionale. Il colore della vernice può essere specificato dal fornitore. Da un lato, questo è l’ideale: la miscelazione in una macchina vibrante consente di ottenere una distribuzione della tinta perfettamente uniforme. Tuttavia, non è un dato di fatto che i colori del catalogo soddisfino le esigenze estetiche del cliente, quindi molte persone colorano le pitture per carta da parati da sole..

Per fare tutto secondo la tua mente, è consigliabile acquisire una bilancia elettronica accurata. Se usati per dispensare pigmenti, aiuteranno a ottenere un’eccellente ripetibilità del colore quando miscelati. Conoscere le proporzioni della base e dei concentrati di colore sarà particolarmente utile se la vernice non è sufficiente.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

Circa un terzo di ogni colore deve essere scaricato in un contenitore separato e diluito con acqua bollita in una quantità non superiore al 25% in volume. La composizione risultante è necessaria per creare uno strato di primer, che fornirà una completa impregnazione iniziale, ridurrà l’assorbenza durante l’applicazione dello strato principale e vernicerà qualitativamente la base del traliccio. È necessario mescolare la vernice con acqua o combinazione di colori con cura e manualmente. Inoltre, non sarà superfluo lasciare la miscela per un po ‘e assicurarsi che non si sia verificata alcuna delaminazione..

Un piccolo trucco per la vita: se dipingi la parte inferiore della carta da parati in vinile prima di incollarla, la vernice saturerà la base della carta, mentre la spruzzatura ruvida non si macchia.

Fondo e fondo

La prima mano di vernice diluita deve essere applicata con cura e nel modo più uniforme possibile. Per prima cosa, dipingi tutti gli angoli con un pennello largo, quindi copri il piano principale con un rullo di schiuma. Devi stare attento: a causa dell’elevato contenuto di acqua, la vernice viene applicata in modo insolito. Può sembrare che la superficie non sia verniciata abbastanza bene, ma in realtà, a causa dell’impregnazione dei pori, il potere coprente aumenta quando viene applicato il secondo strato. Pertanto, non è necessario preoccuparsi delle irregolarità del colore: in primo luogo, dopo l’asciugatura, il tipo di rivestimento cambierà notevolmente e, in secondo luogo, l’applicazione di uno strato di primer non viene eseguita allo scopo di colorare uniformemente.

Lo strato principale di vernice deve essere applicato quando il muro è completamente asciutto, il che richiede circa un terzo in più rispetto all’utilizzo di vernice solida. Il materiale non diluito si comporta in modo diverso: non immerge il rullo così bene, si diffonde peggio sulla superficie. Come per l’innesco, prima dipingi con cura su tutti gli angoli di almeno 15 cm di larghezza usando una spazzola piatta. Se, a causa della consistenza della vernice, si formano dei rischi, le oscillazioni finali del pennello devono essere dirette lungo gli angoli, cioè nella stessa direzione in cui il rullo si sposterà.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

Gli aerei principali sono coperti da un ampio rullo. Maggiore è la sua dimensione, più uniformemente viene applicata la vernice e aumenta anche la velocità di lavoro. Il rullo deve essere ben immerso in un vassoio e spremuto, quindi arrotolato su una sezione non verniciata del muro, aderendo a una direzione. Le strisce devono essere arrotolate con una leggera sovrapposizione sulle aree verniciate. Non è necessario premere sullo strumento, basta ruotare la superficie un numero sufficiente di volte fino a quando i punti di non dipinto scompaiono completamente.

Come dipingere la carta da parati: una scelta di carta da parati e vernice

È molto importante dipingere alla volta l’intero muro dell’hotel o un frammento separato da dettagli interni con vernice; questo dovrebbe essere fatto senza lunghe interruzioni. I movimenti del rullo durante la verniciatura dovrebbero inizialmente essere unidirezionali, ma quando l’intera superficie viene completamente verniciata, la direzione viene modificata in perpendicolare. In questo caso, il rullo non deve essere molto bagnato, è sufficiente una piccola quantità di vernice. Il rotolamento incrociato è necessario per eliminare eventuali irregolarità del colore che appaiono dopo l’asciugatura. Se, alla fine, spazi o strisce appaiono ancora nei punti di sovrapposizione, questo viene eliminato da ripetute colorazioni, che possono essere eseguite con vernice già diluita dello stesso colore..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: