Carta da parati o vernice: quando la scelta è ovvia

Questo è un dilemma eterno che si confronta con tutti i proprietari di case e appartamenti che pianificano lavori di ristrutturazione: dipingere le pareti o incollare con carta da parati? La domanda è davvero difficile, perché l’intera impressione degli interni dipende dalla scelta della finitura. Il nostro sito di consulenza ha deciso di capire quando scegliere la vernice e quando scegliere la carta da parati.

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Dopo aver esaminato le recensioni dei proprietari di case e i consigli dei designer professionisti, puoi evidenziare le seguenti situazioni quando la scelta è ovvia: dipingi solo:

  • Pareti di tronchi. Non puoi assolutamente attaccare la carta da parati su di essi, ma non vuoi nascondere la bellezza delle pareti della casa di tronchi sotto il muro a secco. In questo caso, non resta che verniciare i tronchi per preservare la naturalezza del legno o verniciare con vernice per rendere la finitura finita..
  • Ci sono molti dettagli architettonici sulle pareti. Non funzionerà per incollare modanature, stucchi con carta da parati, ma è facile dipingerli. E puoi scegliere diverse tonalità per le sezioni del muro evidenziate con tali dettagli architettonici..
  • Abbiamo bisogno di una tonalità complessa. I produttori hanno spesso colori sorprendenti: “Oceano Indiano”, “tramonto sulla Sierra”, “ultravioletto cosmico” … Non è realistico raccogliere sfondi di tali toni, ma è facile sperimentare coller e tinte.
  • Ci sono animali domestici in casa. Come dimostra la pratica, i gatti sono indifferenti alle pareti dipinte, ma la carta da parati è spesso staccata con artigli affilati.
  • Ci sono bambini piccoli in casa. La vernice lavabile è più pratica. Ed è più facile ridipingere le pareti che cambiare la carta da parati, “decorata” con scarabocchi per bambini.
  • I proprietari adorano il cambiamento, spesso fanno riorganizzazioni. Se c’è una carta da parati nella stanza, potrebbe risultare che dietro l’armadio sono più luminosi, perché non si sono sbiaditi al sole. Questo non accadrà con la vernice.
  • I proprietari vogliono pareti bianche pure. Perché, quindi, acquistare solo uno sfondo bianco? Non ha senso in questo. E dipinto di bianco, con una leggera mescolanza di grigio, blu o giallo, le pareti saranno uno sfondo eccellente per un ambiente più luminoso..
  • Si prevede che la stanza sia dipinta o dipinta su una parete neutra con uno stencil. Questo arredamento risulta essere più interessante della carta da parati con un motivo ritmico e ripetuto..
  • Vorrei nascondere l’enorme sistema di archiviazione e altri mobili dipingendo per abbinare le pareti. Gli armadi colorati, come già scritto nel portale, possono diventare un dettaglio interno molto interessante. E se si decide di dissolverli letteralmente nello spazio della stanza, allora non si può fare a meno di pareti dipinte dello stesso colore.

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Importante! L’indubbio vantaggio delle pareti dipinte è che puoi fare tutto da solo. Rullo, pennello, vernice: vai avanti. È più difficile incollare la carta da parati con alta qualità e il processo stesso richiede più tempo.

La carta da parati per la finitura delle pareti è spesso scelta da proprietari di case conservatori che apprezzano le soluzioni collaudate nel tempo. Sanno esattamente quale carta da parati vogliono nella camera da letto, che nel soggiorno e intendono aggiungere comfort agli interni. La carta da parati sembra sempre più comoda delle pareti dipinte, quindi rimane una scelta popolare..

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

È la carta da parati luminosa con un motivo che consente di evidenziare una delle pareti, di solito quella che è immediatamente visibile dall’ingresso. Diventa il punto focale, il resto delle pareti rimane neutrale.

Importante! Il vantaggio della carta da parati è che non richiede un allineamento delle pareti così accurato come la vernice. Sfondi densi nascondono perfettamente piccole irregolarità. Tuttavia, come due strati di vernice acrilica opaca e spessa in una tonalità calda.

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Carta da parati o pittura murale: cosa scegliere

Non puoi fare la scelta finale? Cerca compromessi! Sfondo per la pittura, per esempio. O carta da parati su una parete d’accento e vernice neutra sul resto. Questa è una buona opzione per creare interni originali..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy