Metodi di finitura delle piscine

Come dicevano gli antichi romani, “in balneis salus” – “salute nel bagno”, volentieri concedendosi questo tipo di riposo. Da allora, le procedure idriche sono diventate ancora più popolari e le piscine, che per lungo tempo sono state di proprietà di sole organizzazioni pubbliche e sportive, hanno preso il loro posto legittimo in case private, su terreni personali.

Affinché il bagno contribuisca davvero al riposo morale e fisico, è necessario adottare un approccio responsabile non solo alla scelta del suo design, ma anche al design. Infatti, nonostante il set di materiali di finitura sia limitato (piastrelle in ceramica, smalt, pietra naturale, film in PVC e plastica), grazie al loro uso sapiente, puoi creare una vera opera d’arte.

Semplici piastrelle a disagio

Per il rivestimento delle piscine vengono utilizzate piastrelle speciali, realizzate in massa ceramica porosa fine durante la cottura ad alta temperatura. Presenta praticamente un assorbimento d’acqua pari a zero, resiste alla pressione dell’acqua multi-ton e alle grandi cadute di temperatura, ha un’elevata resistenza all’abrasione, esposizione ai raggi ultravioletti, cloro e altri prodotti chimici aggressivi, resistente al gelo.

A seconda dell’area della piscina, per la sua decorazione viene utilizzato un materiale con una diversa superficie. Pertanto, le piastrelle smaltate vengono utilizzate per la finitura delle pareti della ciotola e le piastrelle smaltate con rivestimento antiscivolo vengono utilizzate per affrontare i bordi smussati e il fondo della ciotola, le scale che conducono all’acqua. Materiale non vetrato con effetto antiscivolo viene utilizzato vicino alla piscina, dove è molto facile da scivolare.

Una proposta originale per la decorazione delle pareti del bagno – pannelli realizzati con piastrelle smaltate con una foto applicata su di esse, che sono realizzate su ordinazione, sulla base di qualsiasi diapositiva o fotografia. Tali pannelli sono posati insieme a piastrelle della stessa dimensione..

Oggi, sul mercato russo, vengono offerte piastrelle speciali per piscine da molte aziende manifatturiere, una delle più famose è la fabbrica italiana Floor Gres. Il suo assortimento comprende 18 colori, due dimensioni standard (12,5x25x7,4 e 15x15x7,4 mm) e tutti gli elementi ceramici necessari per i lati della piscina.

Sfortunatamente, le piastrelle di grandi dimensioni non sono adatte per la creazione di pannelli artistici, decori, ecc., È difficile utilizzarlo anche in piscine di configurazione complessa. In questi casi, viene utilizzato il mosaico ceramico Appiani, che ha tutte le proprietà delle piastrelle per piscina Floor Gres, ma ha una vasta gamma di colori (40 colori) e quattro dimensioni standard (2,5×2,5; 2,5×5; 5×5; 10×10 mm). È anche possibile utilizzare contemporaneamente piastrelle per piscina con mosaici in ceramica. I colori e le dimensioni dei prodotti Floor Gres possono essere facilmente combinati con i moduli di decorazioni a mosaico e “miscele”, inoltre, durante l’installazione vengono utilizzate le stesse miscele adesive e sigillanti.

Smalta: fare il bagno in oro

Il mosaico ceramico, purtroppo, è solo un’opzione di compromesso, poiché non consente l’implementazione di un concetto artistico complesso. I pannelli a mosaico, i motivi più raffinati e gli arabeschi simili a quelli antichi sono creati da smalt appositamente sviluppato per le piscine. L’assortimento di questo materiale di finitura è estremamente vario, c’è persino smalt con inserti di foglia d’oro e avventurina semipreziosa. Un altro tipo di smalt riflette e rifrange la luce in modo insolito, piccoli cubi multicolori tremolano, lampeggiano, luccicano nei suoi raggi. Questa proprietà era già nota agli artigiani bizantini, che crearono magnifici effetti ottici, calcolando accuratamente l’angolo di incidenza della luce e conferendo al materiale un’irregolarità.

Come già accennato, i pannelli a mosaico più complessi, ecc., Possono essere posati su smalt, ma l’uso di questo materiale presuppone la conoscenza esatta della tecnologia della sua posa e la stretta aderenza alle formulazioni di miscele e malte adesive.

Smalt è prodotto in molti paesi del mondo, tuttavia il mercato russo è rappresentato principalmente dalle fabbriche Bisazza, Sicis (Italia), Opiocolor (Francia), Wizanto e Vidrapur (Spagna). Tuttavia, quest’anno sono previsti prodotti di altri produttori europei, nonché smaltire di alta qualità ed economico dalla Cina..

Marmo e granito

Granito naturale e marmo sono usati per decorare le pareti della piscina..

Il marmo è un materiale straordinario in grado non solo di riflettere la luce, ma anche di “immergerlo”. Non è un caso che in Grecia, dove il cielo è sempre blu e il sole brucia, è ancora molto popolare. La levigatezza e la brillantezza della superficie in marmo lucido creano l’impressione di assenza di gravità. Il materiale è estremamente plastico, tuttavia oggi questa proprietà è trascurata, limitata alla lavorazione piatta del marmo.

Il granito non è “leggero” come il marmo, ma è più resistente. Proprio come il marmo, ha una ricca tavolozza di colori: rosso, verde, giallo, rosa, blu, blu, bianco, nero, grigio e tutti i tipi di sfumature..
Naturalmente, la vasca da piscina può anche essere rifinita con pietra naturale, ma la sua superficie levigata, che è anche abbondantemente inumidita con acqua, si trasformerà prima in una “pista di pattinaggio” e, nel tempo, sotto l’influenza di sostanze chimiche, in gesso.

PVC di nuovo

Negli ultimi anni, il film in PVC è stato sempre più utilizzato per il rivestimento di piscine, è anche chiamato membrana impermeabilizzante per film. Come le piastrelle, il film è ruvido, con un effetto antiscivolo. Inoltre, oggi è impregnato di speciali composti antibatterici che inibiscono la crescita della microflora. Oltre al solito film in PVC, viene prodotto un elastico, multistrato, maggiore resistenza (rinforzato con uno speciale cavo tessile). L’ultima opzione è la più economica, poiché consente di ridurre leggermente la quantità di lavori di impermeabilizzazione durante l’installazione della piscina.

Spesso si consiglia di coprire le piscine all’aperto con un film, poiché non perde le sue qualità di lavoro a temperature fino a -35 ° C. Il gelo, ovviamente, non è terribile per lei, il che non si può dire della “deriva del ghiaccio” primaverile: i bordi taglienti del ghiaccio tagliano il rivestimento in PVC.

Il film in PVC presenta due inconvenienti. Pertanto, la sua gamma di colori, in contrasto con la tavolozza di smalt e piastrelle in ceramica, è limitata a varie tonalità di blu. Inoltre, è possibile posare il film senza troppi problemi solo su strutture di forma quadrata o rettangolare; per le ciotole di forma irregolare, è richiesto un taglio complesso del materiale, con un gran numero di giunti.

Piscina di plastica

Quindi, abbiamo già parlato dei vantaggi e degli svantaggi di piastrelle, smalt, marmo-granito e film in PVC. I materiali in pietra-ceramica sono costosi, il film in PVC è praticamente inadatto per ciotole di forma complessa. Fortunatamente, esiste un materiale miracoloso che consente di risparmiare non solo sulla finitura, ma anche sui materiali di isolamento idro e termico, nonché sul costo dei lavori di costruzione. Allo stesso tempo, assicurerà la tenuta assoluta della vasca da piscina, che può essere di qualsiasi dimensione e forma. Stiamo parlando di polipropilene – una plastica ecologica, dura, resistente, resistente ai reagenti chimici, con uno spessore da 6 a 15 mm. Importato, come molte altre cose, dall’Europa, oggi viene utilizzato con successo dai costruttori russi per caratteri piccoli e piscine all’aperto..

Come sapete, i bagnanti domestici di tutte le età amano molto le attività acquatiche: massaggi, riflusso, ecc. Per la loro installazione, i cosiddetti elementi incorporati (skimmer, ugelli, canali di scolo inferiori, proiettori subacquei, ecc.) Sono montati nella vasca della piscina. Tuttavia, l’assoluta tenuta della tazza è raramente garantita. Ancora una volta, il polipropilene aiuterà: ha lo stesso coefficiente di dilatazione termica del materiale del corpo degli elementi incorporati, che praticamente elimina le perdite d’acqua.

Sì, forse questo materiale è buono per tutti: consente di risparmiare denaro e protegge la salute (la sua superficie non scivola e per i passaggi viene utilizzato il polipropilene ondulato speciale antiscivolo), ma la gamma cromatica non è molto più ampia di quella del film in PVC: azzurro, blu, blu scuro, bianco, verde e verde chiaro.

Cielo stellato della piscina

Per un completo relax, è necessario che tutto ciò che ferma lo sguardo evochi emozioni estremamente positive, quindi il design del soffitto è importante quanto la decorazione della vasca da piscina. Oggi i consumatori non hanno l’imbarazzo della scelta dei materiali. Forse il soffitto teso di maggior successo, che è un film vinilico per carichi pesanti con uno spessore di 0,15-0,20 mm. La tela non assorbe gli odori, è ecologica, impermeabile e inoltre l’umidità non si condensa su di essa. Allo stesso tempo, il soffitto teso può essere dato quasi qualsiasi forma e dotato di tutti i tipi di apparecchi di illuminazione – sarà possibile “nascondere” il cablaggio elettrico, la ventilazione, l’isolamento termico e acustico in esso.

Il moderno mercato del soffitto teso offre oltre 100 opzioni di colore, varie trame di materiali (opaco, satinato, laccato, scamosciato, pelle o marmo, traforato, metallico). Particolarmente degno di nota è il soffitto del “cielo stellato”, nel quale sono incorporate dozzine di cavi in ​​fibra ottica. Resta da posizionare il proiettore nella stanza, spegnere la luce e godersi il cielo stellato. È interessante notare che con una scelta così ampia tra i clienti inesperti, il più popolare è il soffitto opaco con la consistenza del solito bianco.

chiaro di luna

Usando la luce nella piscina, creano effetti visivi insoliti, impostano lo sfondo emotivo desiderato, posizionando lampade integrate nel soffitto, nel pavimento, nelle pareti. Spesso, anche la vasca della piscina è illuminata, montando così potenti proiettori nelle sue pareti in modo che la luce non accechi i bagnanti.

Di recente, sul mercato russo sono apparse “strane” lampade sferiche. La loro luce ricorda il chiaro di luna, come dimostra il nome del produttore – Moonlight. Le palline che galleggiano nella piscina non solo illuminano lo spazio, ma, come le sculture, aggiungono colore, luce e accenti creativi. Con l’aiuto di filtri non sbiaditi, le lampade bianche possono essere facilmente trasformate in lampade colorate. La superficie delle sfere può essere dipinta manualmente, trasformandole in opere d’autore uniche.

Le persone nuotano, le fontane nuotano

Una buona aggiunta alla piscina sono fontane galleggianti decorative, che sono pompe e faretti montati su un cerchio di plastica. Le pompe prendono l’acqua dalla piscina e la forniscono agli ugelli che la “sparano”. E sui riflettori, sono installati vari filtri che colorano la fontana in tutti i colori dell’arcobaleno.

Per bambini e adulti

Se galleggianti lampade a sfera, fontane, ecc. gli elementi sono una questione di gusti per i proprietari della piscina, quindi a quasi tutti piacciono le attrazioni acquatiche. Nuotare in piscina da un lato all’altro, vedi, è noioso, specialmente se la dimensione del “serbatoio” è piccola. In questo caso, una varietà di cascate, geyser, flussi d’aria, getti idromassaggio, controcorrenti, scivoli e salti torneranno utili. Non c’è più piacere che immergersi nelle bolle d’aria che attraversano la colonna d’acqua, scherzare su un potente geyser-breaker o stare in piedi sotto una cascata. Le potenti pompe del dispositivo controcorrente creano un controcorrente d’acqua e rendono difficile il rapido movimento del nuotatore; il regolatore di potenza consentirà di modificare il carico. Per gli amanti del massaggio con acqua, gli ugelli idromassaggio possono essere integrati nella vasca della piscina.

Dopo essersi consultati con i progettisti coinvolti nella progettazione di piscine e aver esaminato una dozzina di cataloghi, siamo giunti alla conclusione che le soluzioni concettuali sono poche. I bagni sono principalmente decorati con immagini e sculture su soggetti antichi o marini (pesci, delfini, coralli); l’arredamento è spesso limitato a semplici piastrelle bianche. E che tema romantico! Dopotutto, una piscina è un mare in miniatura, anche se senza spiaggia, anche se può essere ricreata se lo si desidera. In un film c’è una tale messa in scena: il lato della piscina è cosparso di sabbia, un ombrellone, una ragazza in costume da bagno si crogiola al sole, suo padre sta nuotando, la musica sta suonando … Sembra che la famiglia sia andata al mare – ed è felice.

Maria Ulanova

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy