Metodi e metodi per unire parti in legno

Sezioni dell’articolo



Sarà utile per gli artigiani domestici alle prime armi conoscere i metodi di unione delle parti in legno. Dedichiamo un breve programma educativo a questo argomento, che descriverà i principali tipi di giunti e raduni di falegnameria con l’uso di colla, chiodi, viti o tasselli, o senza di essi..

Metodi e metodi per unire parti in legno

Regole per la scelta di una connessione in base al tipo di carico

Le connessioni finali più semplici, vengono utilizzate quando è necessario costruire una parte. Questi giunti sono più adatti per resistere a carichi di compressione, ma è possibile ottenere una buona resistenza a torsione, stiramento e flessione tagliando le serrature appositamente sagomate. La connessione di estremità standard è tagliata a metà dello spessore di entrambe le parti. Il taglio può essere dritto o obliquo, se necessario, per evitare che si pieghi, si allunghi o si torca, una spina o un angolo ottuso viene tagliato alla fine di ogni taglio, oppure il taglio viene eseguito gradualmente, formando una sorta di “blocco”.

Metodi e metodi per unire parti in legno 1 – una sovrapposizione diritta in un mezzo albero; 2 – cuscinetto obliquo; 3 – striscia diritta con un giunto a gradini; 4 – rivestimento in mezzo legno con giunto obliquo; 5 – patch lock obliquo; 6 – Connessione in mezzo legno con una spina obliqua

I giunti angolari e laterali vengono utilizzati per collegare parti diritte in una capriata o telaio. Di solito questa parte della struttura è di supporto, quindi i carichi principali cadono su spostamento e compressione. Se la struttura è soggetta al carico statico prescritto, un tenone rettangolare viene tagliato su una delle parti e una scanalatura o occhiello di dimensioni appropriate sull’altra. Se è possibile un’azione per rompere la struttura, la linguetta e la scanalatura vengono tagliate sotto forma di un trapezio..

Metodi e metodi per unire parti in legno Giunti angolari: 1 – con una spina passante aperta; 2 – con una spina chiusa sorda; 3 – con una spina obliqua passante

Le connessioni aeree a croce ea forma di T vengono utilizzate, di regola, per connessioni aggiuntive tra parti strutturali critiche. Il carico principale in essi è su compressione, spostamento e rottura. I primi due tipi di carichi vengono eliminati tagliando mezzo albero o meno, seguito dall’allineamento delle parti. Le spalle delle tacche assumono il carico principale su se stesse, rimane solo per fissare la connessione con viti o staffe aeree. In alcuni casi, un tassello viene utilizzato per rafforzare la connessione o viene tagliata una spina con un cuneo.

Metodi e metodi per unire parti in legno 1 – collegamento a croce in legno mezzo; 2 – collegamento incrociato con atterraggio in una presa; 3 – Connessione a forma di T con una punta obliqua nascosta; 4 – Collegamento a forma di T con una piastra a gradini dritti

Un tipo separato di connessioni è di tipo box. Sono previsti per unire le assi ad angolo retto. Di solito, per una connessione a scatola, i denti vengono tagliati su ciascuna scheda, la cui larghezza è uguale alla distanza tra di loro. Su assi diverse, i denti sono tagliati con un offset, quindi quando si uniscono, l’angolo dalle assi sembra un tutt’uno. I denti possono anche essere a forma di cuneo, il che impedisce la rottura dell’angolo in una direzione, oppure sono ulteriormente fissati con colla o chiodi.

Metodi e metodi per unire parti in legno Giunti angolari: 1 – con spine diritte; 2 – con spine oblique passanti

Come stabilire una connessione spike

Per effettuare una connessione a punta, è necessario circondare entrambe le parti con una linea di marcatura su tutte le facce a una distanza dall’estremità uguale alla larghezza della connessione. Su due lati opposti e sull’estremità, il corpo della spina è contrassegnato da linee, i segni su entrambe le parti sono completamente identici.

La spina è tagliata dai lati con un seghetto per un taglio a croce e il legno è scheggiato con uno scalpello. La larghezza del prigioniero viene ingrandita di 2-3 mm per una successiva lavorazione precisa con un coltello o uno scalpello. La scanalatura viene tagliata con un seghetto per il taglio longitudinale e scheggiata con uno scalpello, lasciando anche una piccola tolleranza per la lavorazione. Questo è seguito dal montaggio, nel processo in cui le parti sono combinate e ottengono la massima aderenza..

Metodi e metodi per unire parti in legno

Con una connessione a punta a T, una punta centrale o una scanalatura viene tagliata su una delle parti e viene scavato un occhiello o vengono fatti due tagli laterali sull’altra, a seconda del tipo della prima parte. Per realizzare l’occhiello, viene utilizzato uno scalpello, trasformando la parte inclinata della lama nel foro. Se l’occhiello non è solido, faccio uno spike di 8-10 mm in più di profondità e ne taglio l’estremità sotto forma di un cuneo dispiegato. Quindi, quando si martella, la punta si aprirà da sola e la parte sarà saldamente piantata.

Per collegare parti larghe, è possibile utilizzare una connessione a scatola tagliando diversi perni e scanalature. Il modo più semplice per fissare un giunto a tenone è perforarlo attraverso i tenoni e martellare un tassello di legno nel foro (tassello della finestra).

Metodi e metodi per unire parti in legno

Come giuntare le schede con la colla

Un metodo molto popolare per unire assi e travi è l’incollaggio longitudinale e trasversale. Quando si uniscono le schede con il lato largo, l’estremità può essere uniforme, anche se nella maggior parte dei casi viene utilizzato un profilo maschio e femmina. Una perfetta aderenza delle parti è molto importante in modo che lo strato adesivo sia il più sottile possibile, questo è l’unico modo per ottenere la massima resistenza. A volte una piccola quantità di fibra di cotone viene applicata sul sedere ingrassato con colla, questo migliora la qualità del legame.

Metodi e metodi per unire parti in legno

Le schede possono anche essere collegate di profilo, ma ciò richiederà un taglio dentato a cuneo di entrambe le estremità con un offset rispetto al pavimento del dente per parti diverse. A casa, un’operazione del genere può essere eseguita utilizzando un router portatile..

Metodi e metodi per unire parti in legno

Per l’incollaggio di parti viene utilizzata colla di caseina o PVA ad alta concentrazione; farina di legno setacciata viene aggiunta all’adesivo per dare forza. Le superfici sono coperte di colla e mantenute in aria per 3-5 minuti, dopo di che vengono poste sotto pressione o schiacciate con morsetti. Tale connessione è più forte del legno stesso e non si rompe mai all’articolazione..

Come saldare i membri strutturali

Per le strutture di supporto, vengono utilizzati due tipi di connessioni: estensione e articolazione. Il modo più semplice per fondere due pezzi insieme è quello di eseguire un taglio a mezzo spessore con un seghetto alla stessa distanza dalle estremità, quindi tagliare il legno in eccesso con un’ascia. Dopo aver abbinato le due parti, la connessione viene solitamente fissata con due strisce aeree inchiodate sul lato del taglio. È possibile anche l’incollaggio, ma solo con una perfetta aderenza delle parti.

Metodi e metodi per unire parti in legno

Le estremità tagliate a metà di un albero possono essere riunite praticamente in qualsiasi angolo, questo è il metodo principale per collegare le capriate del tetto. Per fissare le parti, è necessario un ulteriore legame di serraggio: il legno viene applicato alle parti collegate dal lato a una distanza di 30-50 cm dall’angolo e tagliato a metà dello spessore nei punti di contatto, quindi fissare la struttura con chiodi.

Metodi e metodi per unire parti in legno

Spesso le strutture verticali e inclinate necessitano di supporto, ad esempio, quando si collega un sistema di travi alle travi del pavimento. In questo caso, viene realizzata una tacca dei nidi di atterraggio sulla trave orizzontale, in cui verranno inseriti i rack. È molto importante osservare l’angolo di inclinazione e fare il sottosquadro di non più di un terzo dello spessore della barra.

Metodi e metodi per unire parti in legno

Collegamenti con collegamenti ad hoc

Quasi tutti i giunti per falegnameria sono realizzati con legami di rinforzo aggiuntivi. Nell’esempio più semplice, il ruolo di tale è svolto da chiodi o viti..

Quando si costruiscono parti, l’unità può essere rinforzata con una connessione bullonata passante, morsetti, staffe e gole di legno, oppure è semplicemente avvolta con filo laminato a freddo. È sufficiente fissare i supporti verticali giuntati con due listelli in legno o in metallo.

Metodi e metodi per unire parti in legno

I giunti angolari sono spesso fissati con graffette, placche o angoli. Nei casi in cui è necessario mantenere una piccola mobilità della connessione, viene utilizzato un bullone passante, che perfora attraverso il punto della sovrapposizione delle parti o le tira in direzione longitudinale con una distanza minima dalla sovrapposizione.

Metodi e metodi per unire parti in legno

Il punto di attacco della connessione speciale deve essere di almeno 10 diametri dell’elemento di fissaggio dal bordo e non deve presentare alcun difetto. È importante ricordare che spesso le obbligazioni non forniscono la forza complessiva della connessione, ma compensano solo il carico non contabilizzato.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy