Pianificazione del giardino: decidere sulle piantagioni, scegliere i semi

Sezioni dell’articolo



Quindi, nel precedente articolo abbiamo deciso che per ottenere rese ottimali durante la coltivazione di ortaggi, è necessario scoprire con precisione la composizione meccanica e chimica del terreno sul sito e scegliere il posto giusto per organizzare i letti, il cui “design” dipenderà dai vostri desideri e capacità. Non vi è dubbio che un cambio di frutta adeguatamente organizzato e la conoscenza della compatibilità di varie colture contribuiscono ad aumentare significativamente la qualità e la quantità del raccolto futuro..

Pianificazione del giardino. Decidi di piantare, scegli i semi

Per non perdere tempo e denaro, è necessario rispondere ad alcune domande più importanti:

  1. Quali colture e in quali quantità piantare?
  2. Qual è il momento migliore per piantare determinate verdure?
  3. Dove ottenere buoni semi e come verificarne la qualità?

Proviamo a capire ognuno di loro..

Decidiamo sull’assortimento e sulla quantità di verdure richieste

Dopo aver determinato la composizione del terreno e selezionato il luogo più adatto per l’organizzazione dei letti, è necessario decidere quali verdure e in quale quantità si desidera crescere. È estremamente importante affrontare attentamente questo problema per non sprecare energia, tempo e denaro extra. Ad esempio, puoi piantare diversi arbusti di pomodoro di una varietà ad alto rendimento, prenderti cura di loro correttamente e ottenere la stessa quantità di raccolto che crescerà su un non spettinato e mezzo a duecento parti.

La scelta dell’assortimento richiesto e il numero di colture orticole dipenderanno naturalmente dalle preferenze di ciascuno dei tuoi familiari. Tuttavia, molti anni di pratica di coltivazione ci consentono di fare una stima approssimativa di quanti cespugli delle principali colture orticole possono soddisfare le esigenze di una famiglia di quattro persone..

Pianificazione del giardino. Decidi di piantare, scegli i semi

Da quattro a sei cespugli di cetrioli autoimpollinanti saranno sufficienti per nutrire la famiglia in stagione e preparare i preparativi necessari per l’inverno.

Puoi piantare 6-8 arbusti di pomodoro di qualsiasi varietà ad alto rendimento. Con una cura adeguata, si ottengono 25-30 kg da ogni cespuglio, un tale raccolto ti fornirà completamente questo prodotto gustoso e sano.

Le melanzane saranno sufficienti 4-5 cespugli, la stessa quantità di pepe, zucchine e zucca. Il numero di piante per cavoli, carote, patate, barbabietole e altre verdure può anche essere calcolato individualmente. Va notato che questo calcolo è stato effettuato con la condizione di utilizzare la corretta agricoltura agrotechnology, che consente di ottenere una resa ottimale..

Determiniamo il tempo di impianto di varie colture

I tempi ottimali per piantare determinate piante nel giardino dipendono direttamente dal clima dell’area in cui vivi. In orticoltura, il periodo tra l’ultima primavera e le prime gelate autunnali è considerato un periodo di vegetazione. Queste due date indicano l’inizio e la fine del periodo in cui è possibile coltivare ortaggi all’aperto..

Sfortunatamente, ai nostri giorni il tempo non è particolarmente stabile e le gelate notturne possono verificarsi anche a metà maggio e all’inizio di settembre. Pertanto, quando si pianificano i tempi di impianto, è necessario provare a scoprire le previsioni meteorologiche a lungo termine ed essere in grado di proteggere le piante da basse temperature non pianificate. Abbiamo parlato di come proteggere il giardino in questo momento nell’articolo “Come proteggere le piante dalle gelate primaverili”.

La piantagione può essere pianificata in base alla suscettibilità al freddo di varie colture orticole. Tutte le piante da giardino possono essere suddivise in resistenti al gelo e quelle che possono morire a basse temperature. Resistente al gelo può essere tranquillamente attribuito: carote, ravanelli, cavoli cinesi, barbabietole, lattuga, cavoli, cipolle, sedano. Queste specie vengono piantate tre o quattro settimane prima della media..

Pianificazione del giardino. Decidi di piantare, scegli i semi

Hanno un atteggiamento negativo nei confronti del freddo: pomodori, patate, peperoni, cetrioli, meloni (zucche, meloni, angurie), melanzane, fagioli. Queste piante devono essere piantate in piena terra quando il tempo è stabile, poiché possono morire per esposizione a basse temperature..

Quando pianifichi di piantare, è necessario tenere conto del fatto che alcune piante, come lattuga o ravanelli, preferiscono una temperatura fresca e, se troppo calde, possono andare in frecce e non dare un raccolto. Devono essere coltivati ​​in modo tale da essere maturi prima dell’inizio del caldo.

La temperatura ideale per la coltivazione di verdure che amano il calore è considerata da 24 a 32 gradi. Pertanto, anche piantare pomodori, peperoni e melanzane non dovrebbe essere ritardato. Queste colture si distinguono per periodi di maturazione piuttosto lunghi e, se l’autunno è freddo, rischi di perdere una parte significativa del raccolto, poiché la maggior parte delle piante praticamente smette di crescere a temperature di 10 gradi e inferiori.

Acquistiamo semi e ne controlliamo la qualità

Per ottenere una resa massima di alta qualità, oltre a osservare le necessarie regole della tecnologia agricola, si dovrebbe fare molta attenzione nella scelta dei semi. Il materiale di qualità, come dimostra la pratica, è la chiave del successo quando cresce del 50-60 percento.

Oggi, l’abbondanza di varietà e ibridi offerti può confondere anche un agricoltore esperto. Le centinaia che producono borse colorate che promettono rese incredibili sono centinaia. Nuove varietà, ibridi, nuove piante modificate – tale anarchia confonde e impedisce solo di fare la scelta giusta, costringendo molti giardinieri a passare alla propria produzione di semi.

Pianificazione del giardino. Decidi di piantare, scegli i semi

Il criterio principale per l’acquisto di semi è la sua qualità. Prendendo una borsa in mano, è necessario esaminarla attentamente e prestare particolare attenzione all’anno di raccolta dei semi, i termini di massima conservazione e germinazione. Naturalmente, non ci si dovrebbe fidare completamente delle figure stampate. Se si notano macchie imbrattate o usurate sulla confezione con semi, ciò significa che la data di produzione è stata cambiata in una più adatta, cioè i semi sono scaduti. Non solo non otterrai un raccolto da loro, ma difficilmente vedrai le piantine. In questo caso, è un peccato non tanto denaro e fatica quanto tempo perso.

Prima di andare al negozio, devi chiedere ai tuoi amici giardinieri o vicini, i semi di cui sono state soddisfatte. Inoltre, un’attenzione particolare dovrebbe essere prestata ai produttori locali, poiché il loro materiale di semina ha un grande vantaggio rispetto al resto: è una suddivisione in zone e una notevole adattabilità alla composizione del suolo locale e alle condizioni meteorologiche. E costano, nella maggior parte dei casi, molto più economici..

Non dovresti assolutamente comprare semi dalle nonne che vendono sul mercato, poiché in questo caso nessuno dei parametri necessari (qualità varietali, condizioni e shelf life) può essere osservato. Puoi acquistare materiale di semi di alta qualità solo in negozi specializzati che lavorano direttamente con il produttore, ricevendo benefici non dalla confezione al dettaglio, ma dal fatturato totale.

Evita i nuovi prodotti, in particolare quelli inviati in modalità prepagata e con una busta con indirizzo automatico.

Oggi, un gran numero di sacchi con il marchio F1, ovvero un ibrido, sono apparsi sul mercato delle sementi. Cos’è un ibrido, in che cosa differisce da una varietà, cosa è più adatto alla coltivazione nella tua zona, puoi leggere nell’articolo “Come raccogliere e conservare i semi per ottenere un buon raccolto”.

Pianificazione del giardino. Decidi di piantare, scegli i semi

Dopo aver acquistato i semi, devono essere controllati per la germinazione. Chiunque può farlo, anche un giardiniere inesperto. Per fare questo, devi prendere un piatto o un piattino, sul fondo del quale sono posizionati cerchi di garza bagnata o altro panno di cotone. Quindi, prendi diversi semi dal sacchetto, mettili in un piattino su un panno inumidito e mettili in un luogo caldo. È meglio coprire il contenitore con semi di vetro in modo che non si secchino. I semi vengono ispezionati ogni giorno, il numero di germinati viene registrato e rimosso. Va tenuto presente che i semi di diverse colture differiscono in diversi tempi di germinazione: i ravanelli possono schiudersi il giorno successivo e le carote in una settimana e mezza o due. I dati approssimativi sul tempo di germinazione si presentano così:

  • cavolo, ravanello, cetriolo, meloni, piselli, fagioli – due giorni;
  • carote, aneto – sei giorni;
  • pomodoro, prezzemolo – da 7 a 10 giorni;
  • pepe – 10-12 giorni.

Pertanto, entro la primavera, al momento della semina, sarai in grado di scoprire quali semi hanno una normale germinazione e quali sono poveri (in questo caso, il tasso di semina deve essere aumentato).

E, forse soprattutto, la terra non accetta lavori senza desiderio. Se non lo osservi, è meglio non pensarci, ma andare immediatamente al mercato per le verdure. Ma se c’è un desiderio, quindi seguendo tutto quanto sopra, otterrai dalle piante in crescita non solo un ricco raccolto, ma anche un vero piacere..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy