Pianificazione del giardino: organizzazione dello spazio, letti e lavoro

Sezioni dell’articolo



Avvio di qualsiasi attività commerciale, ogni persona si impegna a garantire che sia soddisfacente sia dal punto di vista materiale che morale. E questo riguarda innanzitutto il lavoro in giardino. Affinché gli sforzi spesi per coltivare ortaggi non siano stati vani, è necessario pianificare attentamente tutti i lavori di giardinaggio. Gli agricoltori esperti sanno già che ogni coltura deve crescere in un determinato luogo e deve essere piantata entro un periodo di tempo chiaramente definito – solo in questo caso sarà possibile ottenere un raccolto ottimale.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Prima di disegnare un piano per il giardino e decidere quali verdure vuoi coltivare, devi considerare attentamente la domanda su quanto tempo puoi dedicare a lavorare a terra: i fine settimana dovrebbero riposare sul cortile e non estenuante lavoro nelle piantagioni del giardino. Affinché i sogni si realizzino e il giardino soddisfi l’anima e decori la fattoria di famiglia, è necessario risolvere da soli i problemi che sono fondamentalmente importanti per la riuscita coltivazione delle colture orticole:

  1. Qual è la composizione meccanica e chimica del terreno sul sito?
  2. Quale parte del sito assegnare per piantare ortaggi?
  3. Quali letti scegliere e come posizionarli al meglio?
  4. Che cos’è il cambiamento della frutta e la compatibilità delle colture?

Diamo un’occhiata più da vicino a ciascuna di queste domande..

Determina la composizione del terreno

Conoscere la composizione meccanica e chimica del suolo è estremamente importante per essere in grado di determinare autonomamente quali verdure nella tua zona sono meglio coltivate. La caratteristica più importante per questo è l’acidità, il cui livello è determinato in unità di pH. A seconda del livello di acidità, il terreno sul sito può essere acido, neutro o alcalino. E da questo diventerà già chiaro quali colture orticole cresceranno meglio sulla tua terra. Tutte le colture coltivate possono essere divise in 4 gruppi:

  1. Piante che prosperano meglio su terreni neutri o leggermente alcalini: barbabietole, cavoli, ribes di qualsiasi tipo.
  2. Colture che preferiscono terreno leggermente acido – tutti i legumi, i cetrioli, qualsiasi tipo di cipolla.
  3. Pomodori, zucche, rape, carote, lamponi e uva spina sono meglio piantati in un’area in cui il terreno è moderatamente acido.
  4. L’acetosa e le patate preferiscono una maggiore acidità.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Un’altra caratteristica importante per ottenere rese ottimali è la trama del terreno nella tua zona. In base alla loro composizione meccanica, si distinguono i seguenti principali tipi di terreno:

  • argilloso
  • sabbioso
  • terriccio sabbioso e argilloso
  • torba
  • calcare

Ognuno di questi tipi ha i suoi pro e contro nella coltivazione di ortaggi. I terreni di diversa composizione meccanica richiedono l’uso di diverse tecniche agricole per coltivare determinate colture. Più in dettaglio su come determinare l’acidità e la consistenza, come migliorare la struttura del suolo sul sito, ne abbiamo parlato nell’articolo “Come migliorare la struttura del suolo e aumentarne la fertilità”.

Scegliere un posto per l’atterraggio

La scelta di un sito per l’organizzazione di aiuole è uno dei momenti più cruciali nella pianificazione di un orto. A volte nessuna quantità di sforzo, tempo e denaro può dare gli stessi eccellenti risultati del posto giusto per la coltivazione di ortaggi. Pertanto, questo problema dovrebbe essere affrontato con particolare attenzione, tenendo conto delle seguenti regole di base:

  1. Il luogo in cui è previsto il posizionamento dei letti dovrebbe essere illuminato almeno dalle 6:00 alle 18:00, in casi estremi, da mezzogiorno al tramonto.
  2. È meglio coltivare verdure all’improvviso, in questo caso avrai molto meno lavoro. Tuttavia, tale possibilità non è sempre presentata. Se il sito è con una pendenza, allora una leggera pendenza meridionale o sud-orientale è più adatta per le verdure. La terra qui si riscalda e “matura” più velocemente in primavera, il che significa che le verdure possono essere piantate molto prima..
  3. Cerca di evitare i pendii settentrionali, dove manca la luce del sole, e in primavera le piante possono soffrire di gelate notturne inaspettate..
  4. Si consiglia di posizionare i letti nell’area selezionata da nord a sud, in modo da ricevere più sole durante il giorno.
  5. Le colture orticole non vanno bene nel terreno con scarso drenaggio: se il terreno è troppo saturo di umidità, l’apparato radicale soffre di mancanza di ossigeno e la pianta potrebbe semplicemente soffocare.
  6. Per la coltivazione di ortaggi, i terreni argillosi da medi a leggeri sono i più adatti, che hanno una buona struttura e una ricca composizione di nutrienti. Quando si pianifica un orto, è consigliabile evitare la torba e il terreno calcareo. Le torbiere, di regola, sono scarse nella composizione nutrizionale e hanno un alto livello di acque sotterranee e i calcari hanno una reazione alcalina aumentata, che alcune piante non tollerano molto bene..
  7. Una trama per la coltivazione di ortaggi deve essere scelta vicino a una fonte permanente di acqua, sia essa un sistema di approvvigionamento idrico, un pozzo, un pozzo e simili. Le colture orticole, specialmente nella siccità, richiedono annaffiature regolari, senza le quali non è possibile ottenere un buon raccolto..
  8. Se esiste tale opportunità, allora il giardino è nella posizione migliore in un sito situato in una valle del fiume o sulle rive di qualsiasi altro serbatoio. Le cime delle colline o le cime dei dolci pendii sono anche buoni posti per coltivare ortaggi. In tali luoghi, il periodo senza gelo di solito dura 2-3 settimane in più e le temperature minime di notte sono generalmente da tre a cinque gradi più alte.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Scegliere il “design” dei letti e posizionarli correttamente

Dividere il giardino in letti aiuta a mantenere il sito in perfetto ordine, contribuisce alla corretta osservanza della rotazione delle colture e facilita notevolmente la cura delle piante. Puoi scegliere il “design” dei letti secondo i tuoi desideri e le tue possibilità: possono essere normali letti collinari o letti alti realizzati con materiali disponibili nella fattoria.

Se il giardino si trova in un’area con terreni pesanti e bagnati, si consiglia di formare un letto rialzato, che contribuisce al riscaldamento precoce della terra. In tali letti, le piante possono essere piantate 2-3 settimane prima ed è molto più facile elaborarle: puoi prenderti cura delle colture senza chinarti. Per formare un letto del genere, ci vorrà un certo sforzo, tempo e denaro, ma si giustificheranno pienamente nel processo di crescita. Più in dettaglio sulle varietà e sui metodi di costruzione, oltre a riempire i letti alti, vedi l’articolo “Agricoltura biologica. Come creare letti “intelligenti”.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Quando si pianifica un orto, è importante considerare attentamente la scelta della larghezza dei letti e dei percorsi, usando l’approccio più razionale. Letti troppo stretti con ampi percorsi portano a una grande perdita di area, il che è particolarmente vero se il sito è piccolo. Inoltre, in letti stretti, le piante piantate lungo i bordi sono fornite di umidità molto peggio. Un letto troppo largo è scomodo da gestire, poiché sarà difficile raggiungere il suo centro.

I percorsi devono essere così larghi che una carriola può essere arrotolata lungo di essi, se necessario. La larghezza ottimale del percorso principale è di 50-60 cm e i percorsi tra i letti sono di 30 cm In questo caso, la segatura può essere utilizzata come copertura, che dura tutta la stagione, e viene riscaldata durante l’inverno. Se possibile, è meglio posare i percorsi con piastrelle, su cui è conveniente camminare e guidare una carriola. Non è consigliabile coprirli con ghiaia – anche se sembra elegante, tali percorsi diventano molto rapidamente ricoperti di erba, che non sarà facile da rimuovere da sotto la ghiaia.

Cambio di frutta

Quando si pianifica un giardino, è necessario tenere conto di tale necessità come un cambiamento di frutta. Ciò significa che una coltura vegetale non può essere assegnata allo stesso letto per molto tempo. Se, ad esempio, il cavolo viene piantato sul cavolo, nel terreno si accumuleranno parassiti e malattie che colpiscono questo particolare raccolto. Inoltre, tale impianto porterà all’esaurimento unilaterale della terra, quando anche i migliori fertilizzanti diventeranno inefficaci. Pertanto, si raccomanda di riportare questa o quella cultura nel luogo in cui è già cresciuta, non prima che dopo 3-4 anni. L’ordine di semina in questo caso, è consigliabile pensare a diversi anni di anticipo, tenendo conto della necessità di diverse piante nei nutrienti.

Per organizzare un cambio di frutta ideale dopo un forte consumatore di cibo nel secondo anno, i consumatori medi vengono piantati nello stesso posto, nel terzo anno – quelli deboli. Nel quarto anno, il terreno in questo luogo è ben concimato, dopo di che i forti consumatori possono essere piantati di nuovo. Pertanto, il principio di base del cambiamento della frutta è che le piante si nutrono di ciò che i loro predecessori le hanno lasciate. Ma, come con qualsiasi regola, ci sono eccezioni qui. I fagioli ricci non hanno bisogno di cambiare letto ogni anno, gli asparagi possono crescere nello stesso posto per 10-15 anni, rabarbaro – 7-8 anni, le fragole non possono essere trapiantate per 3-4 anni.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Le piante sono divise in consumatori forti, medi e deboli, a seconda della quantità di azoto di cui hanno bisogno per la normale crescita e sviluppo:

  1. I consumatori forti hanno un grande bisogno di azoto: tutti i tipi e varietà di cavoli, cipolle, pomodori, cetrioli, peperoni, zucchine, zucca.
  2. Consumatori medi – patate, melanzane, carote, barbabietole, lattuga e insalata di testa.
  3. Consumatori deboli: piselli e altri legumi, ravanelli, prezzemolo, aneto, coriandolo, basilico.

Se prendiamo in considerazione la necessità della pianta di azoto e l’accumulo di parassiti e agenti patogeni nel terreno, è possibile calcolare con grande precisione i migliori predecessori per le principali colture orticole:

  1. Per patate – legumi, cavoli, zucca, zucchine, cetrioli.
  2. Per cetrioli – tutti i tipi di cavolo, pomodori, patate, eventuali ortaggi a radice (tranne le carote).
  3. Per pomodoro, melanzane e pepe – cavoli, zucchine, zucca, eventuali ortaggi a radice.
  4. Per cavoli: pomodori, patate, carote e barbabietole.
  5. Per verdure – cetrioli, cavoli, cipolle, eventuali ortaggi a radice.

Compatibilità culturale

Al fine di pianificare correttamente la semina delle verdure e garantire la loro normale crescita e fruttificazione, è estremamente importante aderire a un concetto come la compatibilità delle colture. Per molto tempo, l’uomo ha notato che qualsiasi pianta nel processo di attività vitale rilascia sostanze biologicamente attive che possono influenzare positivamente o negativamente le colture che crescono nelle vicinanze. Sulla base di queste osservazioni e della conoscenza e dell’esperienza accumulate, persino una tale sottosezione nella scienza delle piante come appariva l’allelopatia. Gli agricoltori ricevono queste informazioni a poco a poco, ogni anno, osservando attentamente il comportamento delle colture che crescono nelle vicinanze. Tenendo conto delle informazioni raccolte dagli specialisti, è possibile creare un elenco di base di piante da giardino compatibili e incompatibili.

Combina bene:

  • pomodoro – cipolla, cavolo
  • patate – fagioli, fagioli
  • cetriolo – insalata, aneto, barbabietole, prezzemolo, cavolo
  • carote – aneto, vari tipi di insalata
  • cavolo – ravanello, aneto, pomodoro
  • zucchine – mais, cetriolo, zucca
  • cipolle – carote, prezzemolo, insalata

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Sentirsi male in giro:

  • fagioli – cipolle
  • patata – zucca
  • pomodoro – cetriolo, piselli, barbabietole
  • cipolla – cavolo, patate

I giardinieri raccolgono tali informazioni da decenni. Per comprendere con precisione la compatibilità delle colture, è necessaria una notevole esperienza nella crescita e la presenza di determinate conoscenze. La pratica dimostra che l’organizzazione di aiuole, tenendo conto della compatibilità di diverse piante, può aumentare la resa del 30-40 percento, ma se pianti piante vicine che si influenzano negativamente a vicenda, potresti non ottenere affatto un raccolto. Abbiamo parlato in modo più dettagliato dell’allelopatia e della compatibilità delle colture nell’articolo “Agricoltura biologica. Piantagione intensiva di piante “.

Pensiamo a un sistema di irrigazione razionale

Al momento della pianificazione del giardino, è estremamente importante decidere come sarà organizzata l’irrigazione. Ciò determinerà quanto questo lavoro diventerà difficile per te: puoi montare un sistema di irrigazione a goccia e innaffiare i letti razionalmente e senza sforzare affatto, oppure puoi limitarti a un normale tubo di irrigazione e cadere dai piedi dopo tale attività, mentre versi una grande quantità di acqua sprecata. Su quali sistemi di irrigazione esistono e quali sono i pro ei contro di ciascuno di essi sono descritti in dettaglio negli articoli “Irrigazione corretta del giardino” e “Irrigazione a goccia – la tecnologia del futuro”.

Pianificazione del giardino. Organizzazione di spazio, letti e lavoro

Considerando quanto sopra, va notato che non funzionerà per pianificare l’atterraggio una volta per tutte. La pratica dimostra che l’adeguamento di vari punti verrà effettuato da te di anno in anno, nel corso dell’accumulazione di esperienze e conoscenze preziose. E questo non significa affatto che diventerai più pigro, solo il buon senso ti dirà che è meglio imparare come aumentare la resa dei letti di quanto sia inutile occuparsi degli “ettari” del giardino. Affinché il tempo dedicato alla cura dell’orto non venga sprecato, è importante determinare correttamente la gamma e la quantità di verdure necessarie per la tua famiglia, acquistare materiale di semi di alta qualità e pianta in tempo. Ne parleremo nel prossimo articolo..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy