Champignon in crescita tecnologia: piccole imprese nel paese

Sezioni dell’articolo



I funghi prataioli sono un prodotto alimentare comune e abbastanza comune per le persone nelle economie avanzate. Il consumo annuale di questo prodotto dietetico qui varia da tre a sei chilogrammi a persona. I funghi prataioli hanno guadagnato tale popolarità grazie alla loro composizione chimica unica, che, con un consumo regolare, ha un effetto benefico su tutti gli organi e sistemi del corpo umano, aiuta a ripristinare e rafforzare l’immunità.

Tecnologia di coltivazione Champignon

Oggi, la domanda di funghi nel mercato mondiale è in costante crescita, il che offre ampie opportunità per organizzare un’azienda per la loro coltivazione. Nel precedente articolo “Coltivazione di funghi di ostrica: entrate supplementari sul tuo sito” abbiamo considerato la questione di come organizzare la coltivazione di questi funghi nella tua fattoria nel cortile. Ora parliamo di funghi in crescita.

Oggi la coltivazione industriale di funghi prataioli si sta sviluppando in due direzioni: la coltivazione di funghi sotterranei e di terra..

Le fattorie sotterranee dei funghi sono talvolta installate in vecchie miniere a una profondità di 300-600 metri. La temperatura a questa profondità durante tutto l’anno oscilla tra 13-17 gradi e l’umidità relativa è dell’85-90%. Questi indicatori sono ottimali nella fase di crescita dei funghi. La mia acqua viene utilizzata per l’irrigazione in tali allevamenti. I lavori sotterranei hanno un microclima ideale per la coltivazione dei funghi, quindi non è necessario il riscaldamento o il raffreddamento, non è necessario uno sforzo aggiuntivo per mantenere l’umidità dell’aria. Ciò consente di ridurre significativamente i costi di produzione.

Champignon in crescita in una miniera

I complessi di funghi macinati sono un nastro trasportatore, dal quale anche la produzione di funghi non dipende dalla stagione e dalle condizioni climatiche esterne. Tale azienda agricola è composta da più camere (dalle sei alle dodici), dispone di uno spazio speciale per la preparazione e pastorizzazione del compost ed è dotata di sofisticate automazioni per mantenere il microclima richiesto nelle diverse fasi di coltivazione. Tutto il lavoro in questa produzione è meccanizzato. Tuttavia, l’organizzazione e la manutenzione di un tale complesso richiedono ingenti costi finanziari..

Fattoria Champignon

Alcuni giardinieri hanno imparato a coltivare funghi nei loro cortili. Per fare questo, usano scantinati o seminterrati. Nelle zone in cui il periodo senza gelo dura più di 6 mesi, i funghi vengono coltivati ​​in pieno campo in estate. Il successo della coltivazione di questi funghi dipende direttamente dal compost preparato correttamente..

Preparare un composto di funghi

Il letame di cavallo è il più adatto per la coltivazione di funghi, che contiene tutti gli elementi necessari per lo sviluppo del fungo. Tuttavia, oggi non è così facile trovare letame dai cavalli da stalla, quindi i coltivatori di funghi devono trovare un sostituto per questo. In assenza di letame di cavallo, è meglio usare il letame di pollo, ma se non ce ne sono, verrà utilizzato il letame di bovini, pecore, capre, maiali e persino feci umane. Il compost, in cui, oltre al letame di cavallo, viene utilizzato il letame di altri animali, viene chiamato semisintetico e, se viene preparato senza l’uso di letame di cavallo, sintetico.

Letame per preparazione del substrato

Il prossimo elemento essenziale di qualsiasi compost è la paglia, idealmente segale o grano. Puoi usarlo solo fresco, con un colore dorato e un odore gradevole. La paglia è un fornitore di carbonio e azoto per funghi prataioli.

Gli additivi minerali sono considerati una componente obbligatoria del compost di alta qualità. Questo è, innanzitutto, il gesso, che dà la struttura necessaria e arricchisce il compost con il calcio. Puoi anche usare gesso, urea, superfosfato, nitrato di ammonio, farina di carne e ossa e altri additivi. Per idratare tutti i componenti di cui sopra, hai bisogno di acqua.

Esistono molte ricette di compostaggio, a seconda dei materiali disponibili. La composizione classica basata sul letame di cavallo è la seguente:

  • Letame di cavallo fresco – 2000 kg.
  • Paglia – 50 kg.
  • Urea – 5 kg.
  • Solfato di ammonio – 8 kg.
  • Superfosfato – 5 kg.
  • Gesso – 7,5 kg.
  • Alabastro – 30 kg.

Il compost semisintetico può essere preparato secondo questa ricetta:

  • Paglia – 500 kg.
  • Letame di cavallo – 1000 kg.
  • Escrementi di pollo – 20 kg.
  • Urea – 1kg.
  • Gesso – 30 kg.
  • Gesso – 1 kg.

Preparare il compost per i funghi

Il compostaggio è un processo biochimico complesso, che si traduce nella formazione di un complesso di nutrienti che è l’ideale per lo sviluppo e la crescita del fungo. Per ottenere un buon raccolto, non è sufficiente mescolare tutti questi ingredienti insieme. Il compostaggio deve essere fatto con molta attenzione.

L’area su cui avverrà la maturazione deve essere concreta o asfaltata, poiché a contatto con il suolo, i funghi o i microrganismi dannosi per il champignon possono entrare nel compost.

Nella stagione calda, il compostaggio può essere fatto all’aperto sotto una tettoia dalle piogge e per la produzione per tutto l’anno è necessario un locale in cui la temperatura dell’aria non scenderà sotto i 10-12 gradi. In tale stanza, è anche necessario fornire ventilazione di mandata e di scarico con una capacità di 4-6 cambi d’aria all’ora..

Quando si organizza un luogo, è necessario tenere presente che per la preparazione di 1 tonnellata di compost, un sito di 10-15 mq. La cottura inizia con l’ammollo della cannuccia, che viene pre-frantumata in pezzi di 5-7 cm di lunghezza. Entro due giorni, la paglia di grano può assorbire una tale quantità di acqua che sarà 2,5 volte il suo peso originale. Successivamente, la paglia viene mescolata con il letame e si forma un mucchio alto, le cui dimensioni ottimali sono: larghezza 1,5-2,5 metri, altezza 2-2,5 metri, la lunghezza può essere arbitraria. Va notato che se la quantità di paglia è inferiore a 100 kg, il processo di fermentazione richiesto potrebbe non iniziare..

Substrato per la coltivazione di funghi

Dopo aver posato la pila, a causa di processi biochimici, la temperatura in essa aumenta in modo significativo e raggiunge il massimo il 5-7 ° giorno. Tuttavia, l’umidità, la temperatura e le condizioni dell’aria nella pila sono distribuite in modo non uniforme. Pertanto, per continuare il processo di fermentazione dopo sette giorni, è necessario fare una pausa, cioè spostare gli strati della pila in punti. Durante le interruzioni, il compost viene accuratamente scosso, i grumi vengono rotti, vengono aggiunti integratori alimentari e, se necessario, inumiditi.

Dopo 3-5 giorni, se la pila si è riscaldata bene, il taglio viene eseguito di nuovo. Pertanto, a seconda delle condizioni esterne e della ricetta del compost, possono essere necessari 5-6 cumuli a intervalli di 4-5 giorni. Dopo 3-4 giorni dall’ultimo taglio, il compost è pronto. Ben cotto, dovrebbe essere di colore marrone scuro, privo di ammoniaca e morbido al tatto. Nel compost maturo, le cannucce dovrebbero rompersi facilmente.

Per una migliore fermentazione e successiva pastorizzazione in piccoli allevamenti in cui non esistono camere di pastorizzazione speciali, lo fanno. Dopo l’ultima pausa, consentono al colletto di riscaldarsi a una temperatura di 60 gradi e non si mescolano fino a quando non scompare l’odore di ammoniaca. Dopo l’evaporazione dell’ammoniaca, il compost viene raffreddato a 24-25 gradi, dopo di che inizia l’inoculazione, cioè la piantagione del micelio.

Inoculazione e crescita del micelio

I locali in cui verranno coltivati ​​i funghi devono essere accuratamente preparati. Idealmente dovrebbero avere un pavimento in cemento, pareti ben imbiancate e qualsiasi altra superficie. Questo deve essere fatto al fine di evitare la contaminazione del micelio con funghi e microrganismi dannosi, che può ridurre significativamente la resa. È necessario preparare le premesse per la coltivazione dei funghi allo stesso modo della coltivazione dei funghi ostrica, di cui abbiamo già discusso nell’articolo precedente..

Puoi iniziare a seminare micelio quando la temperatura del compost dopo la pastorizzazione scende a un livello di 24-25 gradi. Le temperature di 30 gradi e oltre sono pericolose per i funghi, le spore dei funghi possono semplicemente morire.

Il compost può essere utilizzato per riempire scatole di legno, scaffali, alcuni usano lunghi sacchetti di plastica tagliati lungo la lunghezza. Con un’altezza della cresta di 20–25 cm, una tonnellata di compost è sufficiente per riempire 10 metri quadrati. m di area di scaffalatura. Il tasso di applicazione del micelio di funghi è di 7–8 kg per tonnellata di compost. Pertanto, per 1 sq. m di superficie consumata 700-800 grammi di micelio.

Micelio Champignon

Il micelio Champignon può essere acquistato in qualsiasi negozio specializzato in prodotti da giardino e conservato in frigorifero fino alla semina Il giorno prima dell’inoculazione, il micelio viene riscaldato a temperatura ambiente, quindi frantumato in piatti puliti e aggiunto al compost. Per questo, vengono fatti buchi profondi 5–8 cm nel compost già disposto nelle scatole in uno schema a scacchiera a una distanza di 20 cm l’uno dall’altro e vengono inseriti pezzi di micelio delle dimensioni di una noce. Dopo questo, i buchi si addormentano.

Per evitare che si asciughi, il micelio seminato è ricoperto da uno strato di giornali, che vengono periodicamente inumiditi. In questo caso, è necessario assicurarsi che l’acqua non cada direttamente sul compost. Per gli stessi scopi, puoi utilizzare l’involucro di plastica..

Durante la crescita del micelio nella stanza, è necessario mantenere la temperatura a 24 gradi. La ventilazione viene eseguita solo se necessario, poiché un eccesso di anidride carbonica ha un effetto benefico sulla crescita del micelio. L’umidità dell’aria ottimale in questa fase è del 90–95%. Per fare questo, posizionare contenitori con acqua nella stanza o semplicemente innaffiare i pavimenti..

Germinazione del micelio

Dopo una settimana, controlla il tasso di sopravvivenza del micelio. Solleva lo strato superiore del compost in diversi punti, se il micelio è cresciuto di 1-2 cm dal luogo di semina, allora tutto è in ordine. Ci vorranno dalle due alle tre settimane affinché il micelio cresca completamente. Dopo che il micelio ha coperto il compost per tutto il suo spessore e larghezza, il film e la carta vengono rimossi e viene applicato lo strato di rivestimento pre-preparato. Gli esperti chiamano questo processo di ritaglio..

Gobiting

È stato a lungo notato che l’applicazione di terreno umido ai letti di funghi favorisce una migliore formazione di frutti. Questo strato di copertura ha diverse utili funzioni:

  • trattiene l’umidità e protegge il compost dall’essiccamento;
  • stimola la formazione di corpi fruttiferi;
  • regola la concentrazione di anidride carbonica e mantiene i parametri microclimatici necessari all’interno del micelio.

Molto spesso, la torba viene utilizzata come miscela di rivestimento, in cui vengono aggiunti gesso o trucioli di dolomite per aumentare l’acidità. La torba con il gesso viene miscelata in rapporto 4: 1 in peso.

Torba per il mix di involucri

La miscela di copertura non deve contenere agenti patogeni delle malattie del fungo prataiolo, pertanto viene disinfettata prima di essere aggiunta al micelio. Il modo migliore per farlo è usare il vapore acqueo: è il metodo più affidabile ed ecologico. Tuttavia, nelle piccole aziende agricole domestiche, è estremamente problematico utilizzare questo metodo di disinfezione, quindi utilizzano una soluzione di formalina.

La formalina (40%) viene diluita 20 volte con acqua, 12-14 litri di soluzione sono sufficienti per elaborare 1 metro cubo di miscela di rivestimento. Viene posizionato su un pavimento di cemento con uno strato di 20 cm di spessore e annaffiato con la soluzione preparata, quindi coperto con polietilene e lasciato per 2-3 giorni. A temperature inferiori a 15 gradi, la formalina evapora lentamente, il che peggiora il suo effetto. Pertanto, la temperatura ambiente deve essere superiore a questo segno..

Dopo 2-3 giorni, la miscela viene agitata e inumidita, dopo di che viene applicata al micelio con uno strato uniforme di 3-4 cm, quindi, se necessario, il micelio viene annaffiato e allentato. Per allentarsi, è necessario utilizzare un dispositivo speciale simile a una spatola da costruzione in legno, in cui le borchie metalliche sono fissate uniformemente su tutta l’area (il design è simile a un pennello).

Applicazione della miscela di rivestimento

L’allentamento e l’irrigazione aiutano a migliorare la struttura dello strato dell’involucro, creano condizioni favorevoli per lo sviluppo di microflora benefica, a seguito della quale la resa dei funghi è significativamente aumentata.

Il microclima nella stanza durante la crescita del micelio dopo la finitura dovrebbe essere mantenuto allo stesso livello di prima, è consentito un leggero calo della temperatura a 21-22 gradi. Il micelio riempie lo strato superficiale per 7-10 giorni, dopo di che iniziano a formarsi i rudimenti dei corpi fruttiferi.

Fruttificazione e raccolta

La piena fruttificazione del champignon inizia 2-3 settimane dopo la fine. In questo momento, è estremamente importante abbassare la temperatura nella stanza di 15-16 gradi, poiché a una temperatura più alta cresceranno piccoli funghi con le zampe lunghe e con tappi ad apertura rapida. Tale prodotto è scarsamente conservato e trasportato, ha un aspetto non rappresentabile.

A temperature inferiori a 15 gradi, i funghi crescono più lentamente e il periodo della loro fruttificazione si allunga. L’umidità dell’aria durante il periodo di raccolta deve essere mantenuta all’80-90%.

Germinazione di funghi prataioli

La formazione di corpi fruttiferi è accompagnata dal rilascio di anidride carbonica in grandi quantità, quindi è necessario fornire ventilazione con una capacità di 6-8 volumi d’aria all’ora. Allo stesso tempo, non dovrebbero essere consentite correnti d’aria e una forte circolazione dell’aria. Ciò può far seccare e rompere i cappucci dei funghi..

I funghi prataioli non hanno bisogno di luce durante il periodo di fruttificazione (come in tutte le fasi precedenti dello sviluppo del micelio), questi funghi crescono bene al buio. Pertanto, per la raccolta in interni, è sufficiente installare solo l’illuminazione di emergenza. La luce solare diretta è estremamente dannosa per i funghi, in quanto asciuga lo strato dell’involucro e brucia la pelle delicata del cappuccio.

L’irrigazione deve essere effettuata con acqua calda (18-25 gradi), l’irrigazione deve essere eseguita con cura in modo che, al fine di evitare la comparsa di macchie, non salire sulla superficie dei corpi fruttiferi.

Raccolta di funghi prataioli

Il raccolto di champignon appare sotto forma di onde ben definite. Per diversi giorni, l’intera superficie dei letti è coperta da uno strato di funghi giovani, quindi il loro numero diminuisce e dopo alcuni giorni scompaiono del tutto. Una nuova ondata di frutti inizia 7-10 giorni dopo la fine della precedente.

La quantità massima di raccolta (70–80%) viene raccolta dalle prime tre o quattro ondate, quindi il numero di funghi diminuisce. Dopo ogni onda, la superficie del micelio deve essere pulita dai resti delle gambe, corpi fruttiferi morti sottosviluppati e altri detriti. Ciò salverà il micelio dallo sviluppo di malattie e infezioni con vari microrganismi dannosi..

Funghi bianchi in un cestino

Dopo la fine della fruttificazione, il compost usato viene rimosso dal fungo e portato in giardino. Qui sarà usato come un meraviglioso fertilizzante organico o come pacciame. Ciò contribuirà ad aumentare la fertilità e migliorare la struttura del terreno sul tuo sito. Ne abbiamo parlato più in dettaglio nell’articolo “Agricoltura biologica: rendere buona la terra”.

Prima di caricare nuove porzioni di compost nei locali, devono essere accuratamente risciacquate e disinfettate con una soluzione di formalina e, se necessario, imbiancare nuovamente tutte le superfici con calce.

Creatore di champignon amatoriale all’aria aperta

Da tutto quanto precede, è chiaro che il processo di coltivazione dei funghi prataioli, per dirla in parole povere, non è facile. Per studiarlo e provarlo in azione, è più opportuno iniziare con l’organizzazione di letti di funghi in campo aperto..

In estate, è necessario trovare un’area ombreggiata nel giardino, costruire una copertura su di esso, proteggendolo dal surriscaldamento e dall’asciugatura. Sul sito, il terreno deve essere coperto con polietilene o feltro per coperture e, già sopra di esso, stendere il compost preparato in anticipo. Piantare micelio, virare e altre azioni di cura vengono eseguite come descritto nelle sezioni precedenti. Quindi, otterrai un mini letto di funghi. Certo, non ci sarà un grande raccolto, poiché è semplicemente irrealistico mantenere un microclima ottimale qui in estate. Tuttavia, è del tutto possibile ottenere un’impressione generale, padroneggiare il processo di compostaggio e inoculazione. E l’esperienza, come si suol dire, vale molto. Inoltre, ognuno decide da solo se è interessante farlo o no.

Funghi in crescita in pieno campo

I funghi prataioli in tutto il mondo sono considerati un prodotto alimentare di alto valore dietetico che contiene una grande quantità di proteine ​​e praticamente non c’è colesterolo. I funghi sono un prodotto a basso contenuto calorico, che è particolarmente importante quando si sviluppano varie diete per normalizzare il peso e il metabolismo. Avendo acquisito padronanza della tecnica di coltivazione di funghi prataioli sulla trama personale, non solo puoi fornire alla tua famiglia cibo prezioso, ma anche avere l’opportunità di avere un ulteriore, e in futuro potrebbe essere la principale fonte di reddito.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy