Materiali per la finitura della facciata della casa

Sezioni dell’articolo



La decorazione della facciata non ha solo una funzione decorativa, funge da elemento principale di protezione termica dell’edificio e protegge le pareti dagli effetti dannosi dell’ambiente esterno. In questa recensione, confronteremo vari materiali per facciate, indicheremo l’area reale della loro applicazione e le principali qualità..

Facciata ventilata in fibrocemento

Due principali tecnologie di finitura

La decorazione della facciata oggi è un settore completamente separato, che comprende sia lo sviluppo e la produzione di materiali da costruzione moderni, sia una procedura attentamente studiata per eseguire i lavori. Indipendentemente dal tipo di facciate di cui stiamo parlando, per ognuna di esse esiste una tecnologia ben sviluppata, grazie alla quale la durata della finitura è di 30 anni, a condizione che vengano seguite le raccomandazioni degli ingegneri edili.

In generale, tutti i tipi di finitura delle facciate possono essere divisi in due categorie, una delle quali è facciate ventilate a cerniera (RVF). La loro essenza è piuttosto semplice: un rivestimento rigido è attaccato al sottosistema del telaio, nel ruolo di cui possono essere utilizzati rivestimenti, gres porcellanato o pannelli compositi metallici, mentre sotto il guscio esterno rimane una circolazione d’aria limitata. Tali sistemi di facciata vengono utilizzati se nella cintura di protezione termica sono presenti riscaldatori minerali sensibili all’accumulo di umidità. A causa del deflusso dell’isolamento termico, si ottiene un’efficace rimozione della condensa nell’ambiente esterno, tuttavia, a causa dell’elevata complessità del sistema, il costo di tale finitura è considerato uno dei più alti.

Installazione di rivestimenti

La seconda categoria comprende tutti i tipi di finiture per facciate legate all’esecuzione dei lavori di intonacatura e si chiama facciate “bagnate”. La torta di un tale rivestimento di edificio consiste in un isolamento, uno strato di rinforzo e decorativo di base, che sono rigidamente fissati l’uno all’altro. L’installazione di facciate bagnate sembra semplice, ma in realtà la qualità e la durata di tale finitura dipendono in gran parte dalle qualifiche dei lavoratori. Tuttavia, i costi per attirare i finitori professionisti sono più che compensati dal costo relativamente basso dei materiali utilizzati e dal miglioramento delle prestazioni della protezione dagli agenti atmosferici dell’edificio..

Decorazione della facciata con intonaco

Finiture speciali (mattoni, pannelli termici, ecc.)

Esistono anche metodi di finitura che non possono essere attribuiti a nessuna delle categorie principali. Ad esempio, il rivestimento con mattoni forati – uno dei metodi più popolari per organizzare le facciate del secolo scorso – è ancora oggi utilizzato con successo. Da un lato, tale facciata è ventilata, tuttavia, il guscio in mattoni ha proprietà autoportanti e quindi non può essere considerato incernierato.

Rivestimento della casa con mattoni forati

Un altro caso speciale è l’uso di pannelli sandwich per la finitura. Questa è una delle tecnologie più moderne, caratterizzata da un’alta velocità di lavoro e una lunga durata. Eppure, un tale sistema di facciata ha un’applicazione molto limitata, principalmente a causa dell’insufficiente diffusione diffusa di pannelli compositi di alta qualità..

Installazione di facciate da pannelli sandwich

Tra i materiali di finitura specifici, non si può non menzionare i pannelli termo-efficienti con piastrelle in clinker. In termini di struttura, tale sistema è molto simile a un gruppo armato illegale, tuttavia l’isolamento si trova direttamente sotto lo strato di rivestimento e il traferro non è ventilato, svolgendo il ruolo di un taglio termico. Potrebbe non esserci aria, nel qual caso il sistema si avvicina alla facciata bagnata, anche se i lavori di intonacatura non vengono eseguiti direttamente durante l’installazione.

Pannelli termici per facciate

Tipi di facciate ventilate

La parte portante dell’IAF rimane invariata indipendentemente dal materiale di rivestimento utilizzato. Il sottosistema include i profili dei montanti che sono fissati allo strato portante del muro mediante ganci diritti o staffe della console. Il materiale del sottosistema può essere zincato e acciaio inossidabile, legno, meno spesso alluminio e prodotti in plastica. Un elevato grado di unificazione del sistema del telaio della facciata semplifica notevolmente il calcolo dei carichi esistenti e la permeabilità termica.

Telaio in legno per isolamento

L’elenco dei materiali per il rivestimento è molto vario:

  1. Il rivestimento è una guaina realizzata con lunghi pannelli di metallo o plastica con orientamento verticale o orizzontale e giunti di bloccaggio per evitare infiltrazioni di umidità. Di norma, il raccordo ha un sistema di fissaggio flottante per compensare le deformazioni termiche.
  2. Planken è un tipo di rivestimento in legno che può avere un profilo di sezione trasversale diverso e può essere montato sia su giunti di bloccaggio che con la formazione di spazi tra i pannelli.
  3. Le piastrelle per facciate sono generalmente realizzate in gres porcellanato o ceramica cotta (terracotta). È fissato al sottosistema con morsetti ed è caratterizzato da un elevato peso morto. Varietà più rare: pannelli in cemento fibrorinforzato, granito naturale o ardesia.
  4. Pannelli frontali. Possono avere un guscio in alluminio o ferro per coperture con rivestimento polimerico. I pannelli sono realizzati in situ da materiali in lamiera mediante la fresatura di una scanalatura a V lungo la linea di piegatura, seguita dalla formazione di un parallelepipedo senza fondo. Fissaggio con viti autofilettanti o rivetti ciechi.
  5. Lastre di magnesite e fibrocemento. Questo è il tipo più specifico di rivestimento destinato all’applicazione di intonaco decorativo sulla superficie di gruppi armati illegali..

Rivestimento di facciata con imitazione di legno

Materiali per intonaci

Le facciate bagnate vengono applicate su isolanti polimerici come XPS, PUR o PIR nel formato di lastre con bordi scanalati, fissate rigidamente e strettamente allo strato portante del muro. Lana minerale meno comunemente usata di qualità speciale, che ha un’alta densità e uno strato superficiale compatto.

Sulla parte superiore dell’isolante viene applicato un cosiddetto rivestimento di rinforzo della base. Include intonaco tecnico per facciata rinforzato con uno o più strati di rete in fibra di vetro. Il compito di questo elemento è quello di formare una forte crosta che protegga l’isolamento dai danni meccanici ed è in grado di resistere alle fluttuazioni stagionali nella struttura portante. Lo strato di rinforzo di base fornisce il pre-livellamento per ridurre il consumo di materiale decorativo.

Intonaco per facciate bagnate

Come finitura possono essere utilizzati intonaci cementizi, cemento-polimero, lattice, silicato e acrilico. Ogni tipo di questo materiale ha una struttura superficiale unica. L’intonaco può essere verniciato in massa o successivamente coperto con vernice per facciate. Nei più elementari sistemi di facciata bagnata, la vernice viene applicata direttamente sull’intonaco di base dopo che è stata accuratamente livellata.

Applicazione di intonaco decorativo per facciate

La caratteristica principale delle facciate in gesso è la difficoltà di calcolare la conduttività termica e l’accumulo di umidità. I materiali degli strati esterni non devono interferire con lo scambio di gas tra l’isolante e l’aria esterna, mentre è necessario per garantire l’idrofobicità del rivestimento decorativo. Se la facciata è disposta senza calcoli preliminari, l’umidità può accumularsi tra gli strati, il che ha un effetto distruttivo e provoca gonfiore del rivestimento o formazione di crepe. Inoltre, un prerequisito è l’uso di primer speciali prima di applicare ogni strato..

Conformità del sistema di facciata al materiale delle pareti

Quale facciata è migliore? È impossibile rispondere a questa domanda in modo inequivocabile, ciascuna delle tecnologie di finitura presenta punti di forza e di debolezza. Fondamentalmente, ci sono due criteri di selezione: le qualità estetiche richieste e la compatibilità con il materiale dell’involucro dell’edificio..

Per i sistemi di facciate a battente, la struttura del materiale della parete è di primaria importanza; deve garantire un fissaggio affidabile del telaio di supporto. In termini di grado di conformità alle caratteristiche termofisiche, gli IAF sono i più versatili, per la maggior parte non consentono il deterioramento delle proprietà dell’isolamento e il suo danno irreversibile sotto l’influenza dell’umidità, sebbene in termini di indicatori generali di efficienza termica siano ancora inferiori alla finitura dell’intonaco.

Pannelli di facciata per mattoni

Le facciate bagnate, infatti, sono autoportanti, ma a condizione che la superficie delle pareti abbia una buona adesione per l’incollaggio dell’isolante. Di norma, utilizzando la tecnologia delle facciate bagnate, gli edifici sono decorati con mattoni, blocchi di cemento e blocchi di silicato di gas, cioè qualsiasi edificio in pietra. Questo metodo è meno adatto per la finitura di case in legno e legno..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy