Finitura di facciate per granito e marmo: materiali di verniciatura finemente dispersi e loro tecnica di applicazione

Sezioni dell’articolo



Quanto è difficile decorare un edificio con un aspetto di marmo o granito? Dalla recensione di materiali innovativi per facciate scoprirai quali alternative esistono ai sistemi RAF quando devi creare un aspetto nobile e originale degli elementi della facciata.

Decorazione della facciata per granito e marmo

Facciata in pietra: perché è difficile

Lo sviluppo della progettazione esterna di edifici nella maggior parte dei casi persegue l’obiettivo di fornire un aspetto esclusivo a un costo minimo. In realtà, non è difficile rendere bello un edificio: i materiali autentici e costosi non richiedono alcun trucco, è solo importante osservare la tecnologia di installazione in modo che la facciata non sia solo bella, ma anche durevole.

Tuttavia, il costo di costruzione di una struttura interamente in pietra naturale è proibitivo, inoltre, con tale materiale, è impossibile soddisfare le moderne tendenze in termini di efficienza energetica. Dobbiamo uscire, utilizzando i materiali disponibili nella base del supporto e la protezione dal calore, nascondendo successivamente il “sandwich” risultante sotto uno strato di finitura attraente.

Facciata rivestita in marmo

Le soluzioni più moderne per simulare le finiture in pietra naturale utilizzano lastre omogenee ancorate a un sistema di profili di supporto. Se le condizioni climatiche e la deformabilità dell’edificio lo consentono, queste schede sono fissate con la colla. Lo svantaggio di entrambi i metodi è evidente: le cuciture del rivestimento non sono legate alla configurazione degli elementi architettonici, ma al fattore forma del materiale stesso. Questo porta dissonanza all’ensemble architettonico, motivo per cui anche le facciate d’élite sembrano innaturali, il loro falso è troppo sorprendente.

Applicazione di materiali vernicianti per imitazione di pietra

I tentativi di riprodurre l’aspetto della pietra applicando un rivestimento senza soluzione di continuità sono stati realizzati nel secolo scorso. I moderni fiori all’occhiello della produzione – Feidal, First NMT, Element – offrono rivestimenti di altissima qualità, che presentano una serie di differenze rispetto ai comuni materiali premium prodotti in grandi quantità e ben noti al consumatore medio..

Vernice effetto marmo

La differenza principale è l’identità quasi completa dell’aspetto di una vera pietra. Ciò distingue radicalmente gli intonaci di pietra finemente dispersi sullo sfondo dei beni di consumo, che consente di creare solo una parvenza remota di un rivestimento naturale. Tali elevate qualità decorative si ottengono sia attraverso l’uso di uno stucco naturale sotto forma di cristalli di pietra, sia attraverso una speciale base polimerica, che consente di rivelare completamente il gioco di luce e le proprietà decorative naturali delle rocce naturali.

Vernice marmorizzata

D’altra parte, gli intonaci finemente dispersi differiscono dal popolare tipo di ghiaia “Bark beetle” in quanto non sono un prodotto indipendente per uso universale, ma un intero insieme di materiali. Per garantire un aspetto naturale sono necessari un composto livellante di base, una vernice tono su tono e un rivestimento protettivo. Tutti questi prodotti sono venduti in un unico complesso come un’unica tecnologia e il produttore è responsabile della compatibilità dei materiali tra loro..

Applicazione di intonaco finemente disperso

Gli intonaci per facciate Elite hanno una consistenza molto simile alla vernice, ma, in effetti, sono una miscela di polvere minerale in un legante liquido. Sebbene il rivestimento si basi sulla nota tecnologia della facciata in stucco a umido, i principi di progettazione e la qualità dei materiali sono completamente diversi. Il lavoro con tali sistemi di facciata non può essere affidato ai lavoratori ospiti sotto la guida di un caposquadra locale; sono necessari specialisti qualificati che sono stati formati dal produttore di un particolare materiale.

D’altra parte, con una vasta esperienza e comprensione dei principi di lavoro con facciate bagnate, l’appaltatore deve solo familiarizzare con le caratteristiche dei materiali e ottenere il supporto dei consulenti tecnici della società fornitrice. Non puoi fare a meno delle abilità artistiche: per la maggior parte dei tipi di rivestimenti in pietra d’élite, il modello è formato a mano usando tecniche speciali.

Limitazioni per l’uso di facciate in pietra

La maggior parte dei cerotti d’élite formano uno strato omogeneo di calcestruzzo polimerico. La struttura del rivestimento è molto simile ai controsoffitti o alle facciate dei mobili in pietra artificiale, ma c’è una differenza: lo spessore. Teoricamente, sarebbe possibile coprire la facciata con uno spesso strato di calcestruzzo polimerico, ma per lo stesso prezzo è possibile ordinare un singolo set di elementi di finitura in vero granito o marmo.

Vernice effetto pietra naturale

Lo strato di intonaco di pietra finemente disperso, di regola, non supera alcuni millimetri. Da un lato, questo è sufficiente per creare un’imitazione di alta qualità non solo dell’apparenza, ma anche delle sensazioni tattili. D’altra parte, lo strato non è abbastanza massiccio da percepire correttamente le deformazioni di base. Le facciate delle case costruite su fondamenta a striscia progettate per significative oscillazioni stagionali e di temperatura non sono adatte per la copertura di tali materiali. In questi casi è possibile utilizzare l’intonaco di pietra solo dopo un attento calcolo dei giunti di dilatazione, che devono essere coerenti con l’organizzazione degli elementi architettonici, e ciò richiede un approccio attento e scrupoloso allo sviluppo del progetto della facciata.

Il principale requisito tecnico per la base della facciata è l’elevata resistenza all’apertura delle crepe. Tipi adatti di fondazioni portanti sono pannelli in calcestruzzo, murature senza saldatura realizzate con blocchi di calcestruzzo aerato di grande formato, nonché murature, a condizione che abbiano una deformabilità pressoché nulla. Quest’ultimo è ottenibile in presenza di una base monolitica rigida, l’uso di malta per muratura di alta qualità e l’uso di rinforzi di base rinforzati.

La sequenza di finitura marmorizzata

Le facciate in marmo sono di grande interesse per le loro proprietà decorative uniche. Il rivestimento è costituito da diversi tipi di vernice per facciate, che viene applicata in sequenza utilizzando speciali tecniche artistiche. Resistenza agli agenti atmosferici ottenuta rivestendo con una finitura autopulente.

Prima della finitura decorativa, è necessario eseguire un livellamento di alta qualità della superficie utilizzando uno speciale stucco per facciate. A differenza dei composti intonaci, è un materiale più denso che forma una superficie densa e resistente con assorbimento d’acqua e permeabilità al vapore ottimali. Ancora più importante, lo stucco fornisce una perfetta uniformità del colore e serve a impostare il tono di base. Se nel finale il rivestimento dovrebbe avere una giuntura, lo stucco viene eseguito in due fasi, tra le quali strette strisce di nastro adesivo vengono incollate lungo le linee di future cuciture.

Applicazione di stucco per facciate

Dopo che lo strato esterno dello stucco si è asciugato, deve essere carteggiato a secco. Per un’elevata qualità della superficie, la carteggiatura viene eseguita a mano con carta abrasiva con una granulometria di circa P120 e consiste nella rimozione delle irregolarità ai bordi delle corse. Se la qualità della superficie è scadente, la levigatura viene eseguita dalla macchina utilizzando carta P180 o superiore. Dopo aver levigato la superficie, la polvere viene rimossa da essa con un flusso di aria compressa. L’adescamento senza polvere non viene praticato in modo che l’estetica non sia compromessa da strisce o lucentezza irregolare. L’esclusione dell’impregnazione con un primer dal ciclo tecnologico è abbastanza accettabile, poiché tutti i componenti e i materiali hanno un alto livello di adesione e sono garantiti per essere compatibili tra loro..

La procedura per applicare un rivestimento decorativo e protettivo è la seguente:

  1. Una serie di punti casuali viene applicata usando un rullo a pelo alto usando una speciale vernice dai toni scuri. Allo stesso tempo, il rullo praticamente non preme contro la superficie, il contenuto delle aree colorate nel motivo finale può essere di circa il 15-25%.
  2. Usando una spugna imbevuta di vernice bianca o pastello, applica una dispersione di piccole macchie bianche. Il loro contenuto nel modello generale non deve superare l’8-10%.
  3. Usando una pistola a spruzzo progettata per funzionare con materiali viscosi per vernici, diversi tipi di vernice bianca e pastello vengono spruzzati sulla superficie in successione. La spruzzatura viene eseguita da una distanza di circa mezzo metro con una pressione frequente del grilletto della pistola a spruzzo in modo che la vernice cada in numerosi piccoli punti. Questo crea il rumore visivo inerente alla pietra naturale..
  4. Dopo che la vernice si asciuga, la carteggiatura finale viene eseguita a mano con carta P320, il nastro adesivo viene rimosso.
  5. La superficie è coperta da una pistola a spruzzo con uno o due strati di una vernice speciale, che fornisce alla facciata idrofobicità e resistenza ai raggi UV.

Decorazione della facciata per granito

Sebbene le finiture in pietra liquida con granito artificiale abbiano un valore estetico inferiore, questo tipo di intonaco per facciate è anche estremamente popolare. Il motivo è semplice: la gamma visiva è formata non a causa di tecniche artistiche, ma a causa delle proprietà dell’intonaco stesso, che è cristalli di rocca con un rapporto di frazioni appositamente selezionato, sciolto in una sospensione liquida.

Applicazione di pietra liquida con una pistola a spruzzo

La sequenza di finitura è la seguente:

  1. Lisciatura con uno speciale stucco per facciate e carteggiatura fino ad ottenere una superficie liscia.
  2. Applicazione di uno stucco per primer per rimuovere piccoli graffi e scheggiature.
  3. Impregnazione con un primer speciale, che in questo caso è giustificato, poiché il tono di base viene impostato dalla pittura successiva.
  4. Verniciatura continua con un rullo nel colore del tono di base. Di regola, la vernice marrone, bordeaux, mattone o grigio-marrone viene scelta per imitare il granito..
  5. Formazione di un modello usando una pistola a spruzzo. Premendo frequentemente il grilletto, l’ugello spruzza la vernice in piccole gocce frequenti, simulando le macchie di minerali che compongono il granito. Il rivestimento decorativo può essere utilizzato da tre a sette colori diversi.
  6. Levigatura con carta P180 per rimuovere le rugosità formate dalla vernice e levigare i bordi delle microparticelle del motivo.
  7. Rivestimento con uno o più strati di vernice protettiva autopulente.

Imitazione di muratura in pietra naturale invecchiata

Siamo arrivati ​​al metodo più lungo e abile per la decorazione della facciata, che ci consente di imitare l’aspetto di antichi edifici con elevata affidabilità. Sebbene i due metodi precedenti siano eccellenti per la copertura non solo di piani, ma anche di elementi architettonici in rilievo, al termine dell’opera si forma la superficie della pietra appena lucidata..

A sua volta, la tecnica di creare una superficie in pietra invecchiata, per tutta la sua complessità, sarà ideale per realizzare progetti in stili rilevanti per il Medioevo e il Rinascimento. Le prime differenze possono essere viste nella fase di preparazione della superficie. Invece di riempire e carteggiare, le pareti vengono fatturate a mano. Su un nuovo strato di mastice, con l’aiuto della goffratura, si forma un giunto con bordi scheggiati, crepe, scheggiature e altri segni di antichità. Naturalmente, per creare una trama di qualità sono necessarie attenzione ai dettagli e capacità di scultura di base, anche se ci sono una serie di strumenti speciali progettati per facilitare tale lavoro..

Intonaco decorativo per pietra

Dopo la fatturazione, un sottile strato di stucco viene spruzzato sulla superficie. Questo per levigare le impressioni per un aspetto più naturale e migliorare l’adesione prima dell’applicazione del rivestimento estetico. Come tale, possono essere utilizzate miscele fini che imitano il travertino e altri tipi di calcare o arenaria che hanno subito secoli di erosione..

Quando creano un’imitazione di un clac di pietra, spesso ricorrono alla fatturazione aggiuntiva con l’aiuto di stucchi viscosi di plastica. La composizione è progettata per formare una superficie strappata, viene applicata in piccole porzioni, premendo al centro dell’area delimitata dal giunto e leggermente allungata ai lati. L’effetto dell’antichità si ottiene pulendo la superficie lacerata con una spazzola di metallo.

Conclusione

Dire che i tipi di cerotti d’élite non sono adatti a tutti è enfatizzare l’ovvio. Innanzitutto, il prezzo attira l’attenzione: da 300 a 1500 rubli per metro quadrato di rivestimento finito e questo non è il limite, perché l’esclusività della finitura dipende interamente dalla tecnica del maestro e dalla sua remunerazione. In secondo luogo, questi tipi di finiture sono chiaramente discordanti con le tendenze della costruzione moderna, in cui sono posti semplicità, grazia, minimalismo e uso razionale delle risorse.

Eppure, i materiali di verniciatura finemente dispersi che imitano la pietra sono un materiale molto utile, indispensabile per il restauro di facciate e la creazione di elementi architettonici locali che si distinguono per stile e portano fascino originale. Chiunque sia impegnato nella finitura dei lavori dovrebbe padroneggiare la tecnica di lavorare con tali materiali, almeno per acquisire un’esperienza unica. L’unico problema è trovare il materiale di finitura stesso, che viene fornito principalmente in grandi quantità e su ordine precedente..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy