Lastre per pavimentazione per le strade di Mosca: la continuazione della storia

Primavera. “L’erba sta diventando verde, il sole splende” … Anche se non è ancora verde, e il sole non lo rovina di calore, ma molto presto le prime foglie e il verde appariranno sui prati. E per le strade di Mosca, invece del ghiaccio e della neve, appariranno di nuovo lavoratori – Sergei Sobyanin ha annunciato che in primavera continueranno i lavori per la posa di lastre di pavimentazione per le strade del centro della capitale.

Lastre di pavimentazione
Salvador Dalì. La disintegrazione della persistenza della memoria

Pertanto, la storia dello scorso anno di sostituzione della pavimentazione in asfalto con piastrelle di cemento riceverà una continuazione completamente logica e attesa: il sindaco di Mosca non intende abbandonare i suoi piani. Con l’inizio dei lavori sui marciapiedi del centro di Mosca, il dibattito sulla fattibilità dell’iniziativa del sindaco, che è scoppiata la scorsa primavera, continuerà molto probabilmente..

Cronologia degli eventi

Quindi, ricorda che nel marzo 2011, Sergei Sobyanin ha annunciato l’intenzione di sostituire oltre il 90% dell’asfalto sui marciapiedi del centro città con piastrelle più attraenti e rispettose dell’ambiente. Il sindaco, secondo lui, era guidato esclusivamente dalla convenienza dei moscoviti e dalla cura della loro salute. I vantaggi dell’utilizzo di lastre per pavimentazione sono stati attribuiti alle autorità:

  1. Rispetto dell’ambiente L’asfalto si scioglie al sole ed emette nell’atmosfera sostanze nocive come benzene e benzopropilene; inoltre, secondo gli ecologi, anche nel processo di produzione dell’asfalto, nell’atmosfera vengono rilasciate sostanze molto più dannose che nella produzione di piastrelle. Tuttavia, alcuni esperti, in particolare Alexey Kiselev, capo del programma tossico di Greenpeace Russia, nota che l’asfalto non è meno materiale ecologico delle lastre di pavimentazione e le sue proprietà dannose sono notevolmente esagerate.
  2. La piastrella sembra più attraente e dà più spazio per la decorazione decorativa della strada.
  3. Esperienza internazionale – in tutti i marciapiedi delle capitali europee sono stati a lungo piastrellati, il governo di Mosca ha deciso di tenere il passo.
  4. Diminuzione del trasferimento di calore – l’asfalto scuro si riscalda con il calore fino a +60 gradi, mentre le piastrelle – fino a +35, Anton Kulbachevsky, capo del dipartimento di gestione ambientale del governo di Mosca, ha osservato che la capitale deve essere uguale non a Helsinki o Oslo, ma piuttosto alle città africane con cambiamenti climatici e Hanoi, dove non è mai stata posata asfalto.
  5. Durata: il periodo di garanzia della pavimentazione in asfalto va dai 5 ai 7 anni, mentre le piastrelle di alta qualità possono durare fino a 20 anni. Inoltre, se l’asfalto deve essere cambiato letteralmente nel suo insieme, quindi nel caso delle piastrelle, è possibile sostituire il pezzo danneggiato, che è particolarmente importante per le città russe, dove varie “interruzioni della rete di riscaldamento” sono un fenomeno molto comune. Tuttavia, in questo caso, la frase chiave qui sarà “piastrelle di alta qualità”, il rivestimento difettoso dovrà essere riparato in un anno (se non prima).

Forti di tali argomenti a favore delle piastrelle, le autorità di Belokamennaya a giugno hanno indetto la prima gara per la costruzione di nuovi marciapiedi. È stato pianificato di sostituire oltre 4 milioni di metri quadrati di pavimentazione in asfalto, cioè circa un quarto dello spazio pedonale della capitale, di cui 1,14 milioni di “piazze” si trovano nel centro della città.

La gara di giugno prevedeva la posa di piastrelle in 18 siti nel centro della capitale, tra cui l’Anello del giardino, Prospekt Mira, Yakimanka, Vorobyovy Gory, Prospettiva Leninsky, Anello del Cremlino e altri. L’importo iniziale dell’ordine statale era originariamente 2,78 miliardi di rubli. Successivamente, il costo totale del lavoro è aumentato a 3,5 miliardi di rubli e, alla fine di luglio, a quasi 4 miliardi.

Non è difficile calcolare che la posa di 1 metro quadrato di piastrelle costa al tesoro (o meglio ai contribuenti) 3,5 mila rubli.

Per fare un confronto – la posa di asfalto a due strati sulla stessa area costa solo 1,2 mila rubli. Inoltre, il costo di un “quadrato” di piastrelle è di soli 500 rubli, il resto è per lavoro, tuttavia, i sondaggi condotti dai corrispondenti della rivista “Ogonyok” hanno mostrato che i lavoratori migranti (principalmente immigrati dall’Armenia) ricevono solo 150-200 per ogni metro quadrato di copertura delle piastrelle. rubli. Tuttavia, i prezzi nel caso di ordini governativi su larga scala diventano spesso una delle questioni più misteriose e confuse..

La gara d’appalto è stata vinta da 11 società, le quali hanno poi concluso autonomamente (come se senza la partecipazione delle autorità) contratti con 8 produttori di lastre per pavimentazione, quindi il numero di fornitori è stato aumentato a 16, tra i produttori c’erano società come Krost, Komplex Stroyindustriya, Spetsstroy- Prodotti in cemento armato 17 “,” Azienda “Guarantee-Stroy”, LLC “Road Group”, LLC “SDSK” Dorstroy “e LLC” Mosoblsportstroy “.

I lavori sono iniziati a metà giugno; era previsto che entro il 25 ottobre sarebbero stati posati tutti gli 1,14 milioni di metri quadrati di piastrelle nel centro di Mosca. Tuttavia, con sorpresa sia dei sostenitori che degli oppositori della compagnia di piastrelle, all’inizio di agosto il sindaco ha annunciato che il lavoro sarebbe stato completato, o meglio, sospeso il 25 agosto. A questo punto, erano state posate solo 400 mila metri quadrati di piastrelle, cioè circa un terzo del volume previsto. Le ragioni di questa decisione del sindaco sono state nominate:

  • opinione pubblica – molti moscoviti hanno espresso insoddisfazione per la devastazione che regnava sui marciapiedi della capitale, le piastrelle stesse e la qualità della loro posa hanno anche iniziato a causare paura tra i cittadini. Inoltre, l’indignazione dei residenti della città è stata causata da una forte riduzione del numero di parcheggi, che chiaramente non era sufficiente a Mosca prima;
  • mancanza di materiali, poiché gli stabilimenti produttivi non hanno avuto il tempo di fornire la quantità richiesta di piastrelle. In particolare, Pyotr Biryukov, vice sindaco per l’edilizia abitativa e i servizi comunali, ha parlato di questo problema. Tuttavia, i fornitori hanno immediatamente negato queste informazioni, dicendo che stanno eseguendo gli ordini per intero;
  • la necessità di ripetere il lavoro in alcune aree immediatamente dopo l’installazione. Si è riscontrato che in molti punti le piastrelle non soddisfacevano gli standard di qualità e il lavoro stesso non veniva eseguito correttamente. Ad esempio, è stato necessario posare nuove piastrelle sull’argine del Cremlino, poiché la prefettura del Distretto amministrativo centrale ha ritenuto insoddisfacenti i risultati del lavoro degli appaltatori. Il lavoro è stato respinto dal prefetto del distretto amministrativo centrale Sergei Baidakov, che ha notato che le piastrelle sono state posizionate in modo non uniforme e al di sopra del livello del cordolo. È stato inoltre necessario riposizionare il rivestimento su Radishchev Street. Tali ulteriori modifiche, ovviamente, hanno ritardato il lavoro, quindi le autorità non hanno avuto il tempo di affrontare l’intero volume prima del gelo. Ci sono stati anche incidenti del tutto inspiegabili, quando i lavoratori, che hanno fretta di finire in tempo per ricevere i loro salari, hanno semplicemente dipinto piastrelle su cemento. Che cosa? Economico, veloce e praticamente indistinguibile dalle normali piastrelle grigie.

Lastre di pavimentazione
Mattonelle dipinte su calcestruzzo vicino alla stazione della metropolitana Mayakovskaya. fonte

I funzionari hanno rapidamente assicurato che questa era solo una brutta battuta degli operai, che, naturalmente, sarebbero stati licenziati. Il calcestruzzo è stato smantellato, al suo posto c’era un buco impressionante per qualche tempo, quindi è stato ancora posato con vere piastrelle.

Lo stesso Sergei Sobyanin ha spiegato la sua decisione come segue: alla fine di agosto, molti moscoviti tornano dalle loro dacie alla loro terra natale, gli scolari vanno a scuola, quindi non dovresti causare disagi ai cittadini che sono costretti a farsi strada attraverso marciapiedi distrutti e montagne di piastrelle, è meglio rimandare il lavoro fino alla prossima primavera.

È stato ufficiosamente notato che i problemi con i fornitori erano inverosimili, ad esempio, il governo si è lamentato dell’aumento del prezzo del calcestruzzo e, di conseguenza, delle lastre per pavimentazione, mentre, secondo gli esperti, il calcestruzzo non ha aumentato di molto il prezzo – il solito aumento stagionale del costo dei materiali da costruzione associato all’aumento della domanda.

Inoltre, sulla stampa sono apparse informazioni secondo cui le autorità non volevano attirare nuovi fornitori di piastrelle, il che potrebbe risolvere il problema con la mancanza di materiali, poiché si sarebbe dovuto tenere una nuova gara d’appalto. Inoltre, le fabbriche ordinarie, secondo Igor Zagolnikov, direttore del dipartimento delle comunicazioni di marketing dell’azienda RODEX GROUP, potrebbero non essere adatte a causa della “natura correlata del programma del sindaco, di cui tutti hanno già sentito parlare”. Vi è una chiara allusione alla moglie del sindaco di Mosca, il cui legame con le società di costruzioni è stato ripetutamente discusso sulla stampa, in relazione al quale Sergei Sobyanin è stato costretto a uscire con confutazioni (nessuno è stato finalmente convinto).

Continua

Comunque sia, alla fine di agosto tutti i lavori di posa delle piastrelle nel centro della capitale sono stati ridotti, ma già all’inizio di marzo il Dipartimento per i servizi abitativi e comunali e il miglioramento di Mosca ha annunciato l’apertura di un’asta elettronica per la sostituzione di asfalto e cemento rivestimenti per pavimenti piastrellati per il 2012.

Secondo i materiali pubblicati sul sito Web degli appalti pubblici, il costo iniziale totale dei contratti è di oltre 350 milioni di rubli per 14 lotti. La documentazione del progetto afferma che questa volta è prevista la posa di circa 102 mila metri quadrati di piastrelle, la data di completamento è il 25 agosto 2012. Per rispettare la scadenza, gli appaltatori dovranno lavorare 24 ore su 24, anche nei fine settimana e nei giorni festivi.

L’asta avrà luogo il 16 aprile, quindi saranno determinati i vincitori, che saranno responsabili della posa delle piastrelle sui marciapiedi di Mosca quest’anno.

I documenti del Dipartimento specificano che i lavori dovrebbero svolgersi in Sadovaya-Spasskaya Street, Yauzsky Gate Square, Yauzskaya Street, Okhotny Ryad Street, Teatralnaya Square e Teatralny Proezd, Lubyanskaya Square, Myasnitskaya Street, Cremlino Embankment e Solyanka Street.

Inoltre, l’asfalto per piastrelle verrà sostituito su Sretenka Street, Smolenskaya-Sennaya Square, Kudrinskaya Square, Novinsky Boulevard, Sadovaya Bolshaya e Sadovaya-Triumfalnaya Streets, Smolenskaya e Taganskaya Square, Sukharevskaya Small e Large Squares, così come su Samotechnaya Street.

Come puoi vedere, la quantità di lavoro è pianificata per essere abbastanza grande, tuttavia, prima di commentare la ripresa dell’epopea delle piastrelle, vorrei sapere come svernarono le piastrelle posate l’anno scorso. Dopotutto, tutti gli esperti hanno dichiarato all’unanimità che solo dai risultati dell’inverno si vedrà se il rivestimento soddisfa tutti gli standard di qualità e se differirà nella durabilità.

Immediatamente, notiamo che è troppo presto per riassumere i risultati: la neve a Mosca non si è ancora completamente sciolta, si prevede che l’esame dello stato delle piastrelle dello scorso anno sarà effettuato più vicino a maggio.

Tuttavia, secondo l’opinione dei moscoviti, sono state confermate molte paure, che sono comparse in estate, nel processo di osservazione della posa del rivestimento. È venuto fuori che:

A) Le piastrelle sono molto più scivolose dell’asfalto! Anche se il sindaco ha promesso di utilizzare solo piastrelle ruvide e antiscivolo durante la posa, perde chiaramente rispetto all’asfalto e tale rivestimento non è stato posato ovunque.

Ad esempio, puoi solo camminare lungo Osenny Boulevard lungo una pista ciclabile o asfaltata, tutto il resto è coperto da una crosta di ghiaccio.

Lastre di pavimentazione
Viale d’autunno
Lastre di pavimentazione
Pista ciclabile sul viale Osenny. fonte

B) In molti punti, le piastrelle hanno iniziato a deteriorarsi a dicembre, prima delle forti gelate. Quindi, Mikhail Anshakov, presidente della società di protezione dei diritti dei consumatori “Public Control”, all’inizio di dicembre ha riferito di aver ricevuto numerose lamentele da parte dei moscoviti per l’irregolarità del rivestimento e per vedere i buchi nelle piastrelle non è necessario andare lontano – la distruzione è già visibile vicino all’ufficio della società su Smolenskaya la zona. Alexander Strelnikov, un ricercatore di spicco del Central Research and Design Institute for Urban Planning, ha osservato che il motivo di questa “diffusione” delle piastrelle era, molto probabilmente, la scarsa qualità del substrato di cemento, che è stato reso troppo sottile.

C) Per qualche motivo, gli operai che per qualche motivo hanno posato le piastrelle hanno dimenticato di fare le scanalature per lo scarico dell’acqua e la pendenza secondo gli standard, così imponenti pozze d’acqua si accumulano sui nuovi marciapiedi, che, ovviamente, diventano una vera pista di pattinaggio con il freddo.

D) Quando si posavano le piastrelle a Mosca, le regole venivano violate, prevedendo la protezione e la sicurezza dei cittadini ipovedenti e non vedenti. Secondo gli standard europei, le piastrelle tattili “puntinate” di colore esattamente giallo dovrebbero essere posate sui marciapiedi (questa tonalità è percepita meglio di altre dai pedoni ipovedenti). Ma i nostri lavoratori hanno percepito una tale piastrella come un elemento di arredo, e in alcune strade si trova letteralmente a zig-zag, e in altri luoghi è sostituita da una guida. E i nostri servizi abitativi e comunali non sanno come prendersi cura di tali tessere tattili, quindi non durerà a lungo con tale operazione..

Anche quei moscoviti che concordarono sul fatto che era necessario cambiare l’asfalto con le piastrelle finirono insoddisfatti della qualità delle piastrelle stesse e del lavoro svolto.

E) Non esiste attrezzatura speciale a Mosca per la pulizia dei marciapiedi piastrellati. Nelle città europee, a questo scopo vengono utilizzate auto piccole, quasi giocattolo, manovrabili che non danneggiano le piastrelle. Inoltre, è impossibile cospargere i marciapiedi piastrellati con pietrisco, nonché rompere il ghiaccio con i palanchini, che è tradizionalmente praticato dai nostri bidelli..

Dobbiamo riassumere che anche quei moscoviti che hanno concordato sulla necessità di cambiare l’asfalto per le piastrelle (secondo i risultati del sondaggio – il 33% dei residenti in città, oltre il 52% ha suggerito di lasciare tutto così com’è e affrontare problemi più urgenti), alla fine, non erano soddisfatti della qualità e la tessera stessa e il lavoro svolto. Quindi, in molti luoghi, le piastrelle di diversi lotti si differenziano notevolmente nel colore (grigio scuro e grigio chiaro, ad esempio), che sembra, per dirla in modo lieve, non molto bello, e su Sadovy, in alcuni punti, di fretta, ci sono “spazi” tra le sezioni delle piastrelle ancora riempito con lo stesso asfalto.

Non è ancora noto come il lavoro verrà svolto quest’anno, vorrei credere che le autorità cercheranno di correggere gli errori dell’anno scorso, spostare le piastrelle di scarsa qualità, mettere in ordine le cose e monitorare attentamente l’avanzamento dei lavori. I risultati della nuova fase della storia piastrellata possono essere giudicati solo entro la fine di agosto.

In generale, le lastre per pavimentazione in sé sono una cosa buona, davvero durevoli e di aspetto attraente. Ma! La tessera deve essere di alta qualità e adattarsi rigorosamente secondo le regole e gli standard, in modo che l’idea stessa del governo della capitale non sia cattiva e soddisfi pienamente le tendenze moderne nella pianificazione urbana, la domanda non è nei piani dell’ufficio del sindaco, ma in come esattamente saranno implementati.

Penso che a nessuno dei residenti e degli ospiti della capitale dispiacerebbe se i marciapiedi di Belokamennaya fossero simili a questo:

Lastre di pavimentazione
Piastrella nello stile di “Città Vecchia”

E se allo stesso tempo le pozzanghere non si raccogliessero sui marciapiedi e le piastrelle non scivolassero, tutti i moscoviti avrebbero sostenuto all’unanimità l’iniziativa del sindaco..

Nel frattempo, sfortunatamente, in relazione ai marciapiedi di Mosca, solo l’espressione ben nota “Volevamo il meglio, ma si è scoperto come sempre”, suggerisce se stessa, e nessun esperto sarà in grado di indovinare quando la situazione cambierà in meglio.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy