Smantellamento dei condizionatori d’aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Sezioni dell’articolo



Lo smantellamento di un sistema suddiviso costituito da un’unità interna ed esterna è molto più difficile di un condizionatore d’aria monoblocco per finestre. Il problema principale è il circuito refrigerante distribuito, che dovrà essere depressurizzato. Parliamo in dettaglio di come rimuovere un sistema diviso e farlo funzionare..

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

In quali casi puoi farlo da solo?

Esistono diversi prerequisiti in base ai quali ha senso smantellare il sistema diviso con le tue mani:

  1. La posizione dell’unità esterna consente di scollegare tubi e cavi, smontare l’unità stessa e la struttura di montaggio senza utilizzare attrezzature per l’alpinismo industriale o attrezzature speciali.
  2. È disponibile un manometro o una stazione manometrica (collettore) (propria o noleggiata) per lavorare con il tipo di freon che viene pompato nel sistema.
  3. Per smantellare unità esterne e interne piuttosto pesanti, nonché per arrestare in sicurezza il compressore, è necessario un assistente.

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Perché è importante salvare Freon

Se il condizionatore d’aria ha esaurito la sua risorsa, può essere smontato senza salvare il freon. Naturalmente, secondo gli scienziati, questo metodo causerà alcuni danni all’ambiente, ma sarà completamente insignificante (anche rispetto allo smaltimento errato di una lampada fluorescente).

È tecnicamente più semplice smontare il blocco esterno “funzionante” del sistema split senza preservare il freon, ma successivamente il condizionatore d’aria dovrà essere gettato via. E la ragione di ciò sarà quasi il fallimento garantito della pompa del vuoto del compressore..

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

La tenuta delle camere della pompa durante il suo funzionamento non è garantita da guarnizioni o fasce elastiche (semplicemente non possono sopportare una differenza significativa di temperatura e pressione), ma da un’elevata precisione di elaborazione e un perfetto equilibrio delle parti. Il minimo graffio sulla superficie della fotocamera da polvere o una banchisa di vapore acqueo congelato, che sicuramente entrerà nella pompa insieme all’aria atmosferica, porterà alla perdita di prestazioni di questo compressore principale dopo il collegamento secondario e l’iniezione di freon.

Rimozione dell’unità esterna

Sul blocco esterno sono presenti due raccordi ai quali si adattano i tubi: sottili per il freon liquido dal condensatore e spessi per il freon gassoso dall’evaporatore dall’unità interna.

Entrambe le connessioni hanno valvole di intercettazione chiuse con tappi filettati. Le valvole sono regolabili con chiavi a bussola. Un raccordo si estende dalla connessione del gas, anch’esso chiuso con un coperchio.

Prima di iniziare i lavori, è necessario rimuovere tutte le coperture.

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Un manometro è collegato al capezzolo e il condizionatore d’aria è acceso in modalità “fredda”.

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Dopo 10 minuti, quando il condizionatore d’aria entra nella modalità operativa preimpostata, la valvola di raccordo del liquido viene serrata, il che interrompe l’alimentazione del freon dal condensatore dell’unità esterna.

Successivamente, la pressione nel tubo del gas viene monitorata mediante un manometro. Con una lettura di -1 MPa (vuoto tecnico), chiudere la valvola di connessione del gas e spegnere immediatamente il condizionatore d’aria.

Quindi rimuovere il manometro e avvitare tutti e tre i tappi sui raccordi.

In questo momento, tutto il freon viene raccolto nel condensatore dell’unità esterna e nel resto del sistema (evaporatore e tubi) – vuoto tecnico.

Ora è necessario scollegare l’unità esterna dalle tubazioni. Esistono due opzioni:

  1. Svitare i dadi del raccordo che fissano i tubi svasati alla flangia dei raccordi. Chiudere gli ingressi ai raccordi con coperchi pre-preparati con lo stesso diametro e passo filettato dei dadi. Ma se non ci sono copertine, vanno nel secondo modo, più radicale.
  2. Con l’aiuto di tronchesi laterali, i tubi vengono tagliati (a sua volta) a 10-15 cm dai raccordi. L’estremità tagliata è piegata dal lato del raccordo e bloccata saldamente con una morsa da banco. La stessa procedura viene eseguita con la “parte di accoppiamento”. Questo metodo è considerato più affidabile, poiché riduce il rischio che la polvere penetri nel raccordo stesso quando il tubo viene scollegato..

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Resta solo da scollegare i cavi (alimentazione e segnale) dall’unità esterna, svitare i dispositivi di fissaggio dell’unità sulla struttura di montaggio, rimuovere l’unità.

Caratteristiche della posizione e del collegamento delle unità interne

I blocchi interni dei sistemi divisi hanno diverse opzioni per il posizionamento e il fissaggio.

Fondamentalmente, la maggior parte dei tipi di blocco (ad eccezione del canale) ha un algoritmo di smantellamento simile:

  • rimuovere il coperchio;
  • scollegare i cavi;
  • scollegare i tubi del sistema di circolazione del refrigerante (le stesse due opzioni dell’unità esterna);
  • tagliare il tubo di drenaggio;
  • svuotare il contenitore di drenaggio;
  • aprire i fermi che fissano l’unità interna alla piastra di montaggio (ogni tipo e marchio ha il proprio sistema);
  • rimuovere il blocco;
  • smontare la piastra.

Smantellamento dei condizionatori d'aria: come rimuovere un sistema split con le proprie mani

Lo smantellamento più difficile è per un condizionatore d’aria canalizzato. E non è così difficile rimuovere l’unità interna, anche se è ancora necessario accedervi, quanto smantellare il sistema di condotti dell’aria, adattatori, diffusori e griglie.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: