Saldatura semiautomatica per principianti

Sezioni dell’articolo



Quale saldatore principiante non sogna di lavorare con una torcia MIG / MAG semiautomatica? Ma tale apparecchiatura va oltre il prezzo amatoriale e diventa spaventoso il fatto che, di conseguenza, l’inverter raccoglierà polvere senza scopo. Ci affrettiamo a rassicurarti: la tecnologia di saldatura con una macchina semi-automatica è abbastanza facile da padroneggiare.

L’essenza della saldatura schermata con gas

Il mantenimento del regime di temperatura è considerato un problema primordiale durante la saldatura dei metalli. Se il riscaldamento è insufficiente, non vi sarà alcuna fusione di alta qualità dei bordi delle parti da unire e la loro miscelazione tra loro e il materiale di riempimento. Se la temperatura aumenta, il metallo inizia a bollire ed evaporare, vengono attivate reazioni chimiche con gas atmosferici. La situazione è ulteriormente complicata dal fatto che alcuni metalli e leghe iniziano a reagire violentemente chimicamente anche a temperature insufficienti per la formazione di una saldatura di alta qualità.

Questo problema è risolto in diversi modi in diversi tipi di saldatura. La saldatura semi-automatica che stiamo prendendo in considerazione oggi, chiamata anche MIG / MAG, presenta due differenze tecnologiche rispetto ad altri metodi. Il primo è la fornitura di gas di protezione direttamente alla zona di fusione, e il secondo è la regolazione della velocità di avanzamento del materiale di riempimento con la corrispondente regolazione automatica della corrente di saldatura. Il filo viene alimentato meccanicamente tramite il meccanismo di brocciatura, mentre il corretto rapporto tra velocità e temperatura di fusione assicura un riempimento uniforme della cucitura e un’elevata produttività della saldatura.

Schema di saldatura MIG / MAG semiautomaticoSchema di saldatura MIG / MAG semiautomatico: 1 – materiale saldato; 2 – bagno di saldatura; 3 – atmosfera protettiva; 4 – ugello gas; 5 – punta di contatto; 6 – filo per saldatura; 7 – arc

Gas attivi come ossigeno, azoto e idrogeno, o gas inerti come argon o elio, possono essere usati come mezzo protettivo. In pratica, la maggior parte dei saldatori utilizza una miscela 4: 1 di argon e anidride carbonica, che è sufficiente per le attività più comuni. È necessario variare la miscela durante la saldatura di materiali specifici come ottone, duralluminio o acciai per utensili altamente legati.

Saldatrice semiautomatica

Nonostante l’alto costo dei materiali di consumo (gas e filo), la saldatura semiautomatica è più adatta ai principianti per due motivi. La prima è la semplicità di effettuare una saldatura, è sufficiente fare riferimento alla documentazione di riferimento per impostare i parametri appropriati dell’inverter per un tipo specifico di connessione. Il secondo vantaggio è l’ergonomia: pieno controllo visivo sullo stato della giuntura, nessuna limitazione nella posizione spaziale e, soprattutto, la capacità di saldare anche parti molto sottili. Tra gli aspetti negativi, si può solo nominare l’attaccamento al posto di lavoro, sebbene quando si utilizzano bombole di gas di piccola capacità, la mobilità può essere notevolmente aumentata.

Inverter, potenza, tipo di corrente

Per la saldatura semi-automatica, vengono utilizzati convertitori di inverter e trasformatori di corrente elettrica con un alimentatore di filo incorporato. A causa della maggiore complessità tecnica, anche le macchine più semplici di questa categoria sono comparabili nel prezzo con le macchine MMA semi-professionali per la saldatura con elettrodi rivestiti..

La scelta tra trasformatore e saldatrice a inverter dipende principalmente dalle condizioni d’uso. I dispositivi di trasformazione hanno un’elevata affidabilità e resistenza ai carichi grazie alla semplicità del dispositivo. Allo stesso tempo, esiste un impressionante elenco di svantaggi: bassa efficienza, sensibilità alla tensione di alimentazione, interferenze nella rete di alimentazione, basso grado di stabilizzazione della corrente di saldatura.

Dispositivo semiautomatico per trasformatoreDispositivo semiautomatico per trasformatore

Il funzionamento degli inverter si basa su una conversione elettronica multistadio, i cui elementi principali sono un trasformatore di impulsi di piccole dimensioni e interruttori di alimentazione, che generano la natura della corrente richiesta per ogni fase. A causa di ciò, i dispositivi inverter sono meno sensibili alla qualità della tensione di alimentazione, la loro efficienza è maggiore a causa dell’assenza di perdite di energia per la saturazione del massiccio nucleo magnetico. Ai vantaggi, è possibile aggiungere leggerezza e dimensioni, la possibilità di mettere a punto e un alto grado di stabilizzazione della corrente di saldatura. I principali svantaggi sono la sensibilità alle condizioni operative: l’ingresso di polvere e umidità all’interno è categoricamente inaccettabile, mentre le fluttuazioni di temperatura di 20-30 ° C portano a un cambiamento nei valori nominali dei componenti del circuito, a causa del quale significative deviazioni nei parametri operativi.

Dispositivo semiautomatico inverterDispositivo semiautomatico inverter

Tuttavia, sono le macchine a inverter che sono consigliate per l’uso da parte dei principianti che padroneggiano le basi della saldatura semi-automatica. Per quanto riguarda il costo, c’è una differenza fondamentale nei dispositivi nella fascia di prezzo di 15-25 mila rubli. non visibile. La potenza deve essere selezionata in base allo spessore atteso delle parti da saldare: saranno sufficienti fino a 160 A di corrente di uscita con uno spessore fino a 4 mm e circa 200 A con uno spessore di 6-7 mm. È anche importante avere funzioni aggiuntive, come alimentare un filo di saldatura senza eccitarlo, cambiare la polarità, selezionare una modalità di avanzamento del filo ad alta velocità e visualizzare i parametri. E, naturalmente, non dimenticare la fiducia del marchio..

Filo di riempimento

Esistono due tipi di filo di riempimento: convenzionale, che richiede un’atmosfera di schermatura per la saldatura, e animato, contenente flusso. In quest’ultimo caso, la saldatura può essere eseguita senza alimentazione di gas, tuttavia, questo metodo può essere raccomandato solo per aumentare la mobilità in caso di connessioni non critiche. In generale, la maggior parte dei vantaggi della saldatura semiautomatica si manifestano proprio quando si lavora con una fornitura di gas di protezione..

Filo per saldatura semiautomatico

Il filo di saldatura differisce in base a tre criteri principali: qualità della lega, diametro, peso e dimensioni della bobina. In questi ultimi due aspetti, la scelta dipende interamente dalle capacità dell’inverter e dalle dimensioni della punta della torcia conduttiva. Con la scelta di una marca di filo per saldatura, è sempre più difficile, qui devi fare riferimento alla documentazione di riferimento. La regola generale è che in termini di composizione, ovvero in termini di contenuto di carbonio e componenti di lega, il materiale di riempimento dovrebbe essere il più vicino possibile al materiale del prodotto saldato. In questo caso, le caratteristiche di resistenza del filo dovrebbero superare leggermente il materiale della parte.

Il diametro del filo dovrebbe anche essere selezionato in base allo spessore del metallo da saldare. Il filo spesso 0,8 mm è adatto sia per la lavorazione di prodotti a parete sottile con una velocità di avanzamento minima, sia per la saldatura su un lato di pezzi fino a 3 mm di spessore. Un diametro del filo di 1 mm è adatto per la saldatura a passaggio singolo di pezzi fino a 7–8 mm di spessore, ma ciò aumenta la corrente di saldatura a 200 A. Per prodotti in metallo più massicci, è possibile utilizzare un filo fino a 1,6 mm, in grado di saldare parti fino a 14-16 mm in a seconda del tipo di connessione, tuttavia, il riscaldamento di alta qualità della giuntura è possibile solo a correnti di 300-350 A.

Filo per saldatura animato

Il filo di saldatura legato in rame ER70S-3 e SV08G2S è considerato il più comune nella saldatura amatoriale. La principale differenza tra loro è nel contenuto di silicio e elementi disossidanti. Il secondo di questi marchi richiede meno attenzione alla preparazione delle parti: pulizia, rimozione di ruggine e contaminazione da olio. Tuttavia, se è richiesta una connessione di alta qualità di parti critiche, è meglio scegliere un filo con un contenuto inferiore di additivi, che forma una giuntura di alta uniformità, la cui superficie è più adatta per l’applicazione di vernici e vernici..

Preparazione al lavoro

Prima di procedere con i primi test, è necessario preparare l’attrezzatura e le parti. Prima di accendere il dispositivo nella rete, sono installati la torcia e il cavo di massa. È necessario installare un riduttore sulla bombola del gas di protezione e assicurarsi che la pressione nella bombola sia superiore alla pressione residua. Successivamente, un tubo viene inserito e bloccato con un morsetto sul raccordo di uscita del cilindro, la cui estremità opposta è collegata al dispositivo. Aprendo la valvola di controllo, impostare il valore raccomandato dal produttore della saldatrice sul riduttore di flusso.

Installazione del filo su un dispositivo semiautomatico

Prima di tirare il filo, assicurarsi che non vi sia materiale di riempimento nel foro del filo della torcia dall’uso precedente. La bobina è montata sull’asta di svolgimento in modo tale che il posizionamento dei perni e dei fori del foro corrisponda. Il filo viene fatto passare attraverso un rullo di rotolamento, la dimensione della scanalatura in cui corrisponde al diametro del riempitivo. Successivamente, il rullo di pressione viene installato in posizione, quindi con l’aiuto della vite di regolazione viene impostata una tale forza di serraggio in modo che il filo non scivoli nella scanalatura. Il filo deve essere tirato nel canale del cavo della torcia con la punta conduttiva rimossa. Successivamente, una punta del diametro appropriato deve essere avvitata sul bruciatore e l’ugello deve essere sostituito. Dopo aver collegato la rete, il dispositivo è pronto per l’uso.

Resta solo da preparare i dettagli. La saldatura semi-automatica è estremamente sensibile alla qualità della superficie. Le parti da saldare devono essere spazzolate a una lucentezza metallica lungo l’intera larghezza del bordo su cui verrà posata la giuntura. Sorge la domanda: perché allora abbiamo bisogno di un filo con additivi disossidanti? Il fatto è che un tale filo è molto conveniente per lavorare con prodotti in metallo laminato di uso primario, che sono stati in conservazione per lungo tempo. In questo caso, grasso residuo rotolante e piccole inclusioni di ruggine non influiscono in modo significativo sulla qualità della cucitura. Smussatura e smussatura non sono necessarie per la saldatura di pezzi con spessore fino a 2–2,5 mm. Le parti metalliche più spesse devono essere preparate secondo GOST 5264-80 o 8713-79.

Tecnica di saldatura semiautomatica

Durante il funzionamento, la torcia deve essere mantenuta in modo tale che il filo sia orientato verso il piano delle parti da saldare con un angolo di 45-60 °. Il movimento della torcia viene eseguito principalmente da se stesso, cioè il filo in avanti, guidato dalla posizione dei bordi da saldare. In alcune situazioni, è consentito tirare il bruciatore verso di te, ad esempio, quando si posa una cucitura da un angolo cieco. La distanza ottimale dal bordo dell’ugello alla parte dovrebbe essere compresa tra 10 e 20 mm, a seconda della modalità di saldatura.

Saldatura semiautomatica per principianti

La tecnica di saldatura è estremamente semplice, tuttavia richiede una regolazione preliminare della macchina su ritagli dello stesso materiale di spessore equivalente. Il filo viene avvicinato alla giuntura di saldatura, dopo di che è necessario premere il grilletto sull’impugnatura della torcia. Dopo che l’arco è stato acceso, la torcia si sposta dolcemente in avanti, mentre si verificano piccole vibrazioni trasversali, la cui larghezza totale corrisponde allo spessore delle parti da saldare. Al completamento della cucitura, è necessario spostare il bruciatore nella direzione opposta di 2-3 mm, attendere mezzo secondo per riempire il cratere e rilasciare il grilletto.

L’impostazione del dispositivo durante la saldatura di prova viene effettuata modificando al volo la tensione di saldatura e la velocità di avanzamento del filo. In quest’ultimo caso, anche la corrente di saldatura aumenta in proporzione alla velocità di avanzamento, questa è la principale differenza caratteristica della saldatura semiautomatica. La velocità di avanzamento dovrebbe essere tale che il saldatore abbia il pieno controllo sulla fusione del metallo e sul riempimento del bagno di saldatura. Se l’alimentazione del filo è troppo lenta, l’arco verrà interrotto continuamente e verrà emesso un suono scoppiettante ritmico distinto. Se la velocità di avanzamento è troppo elevata, lo scolorimento attorno ai bordi della cucitura sarà molto contrastante, indicando che il metallo si sta surriscaldando..

Tecnica di saldatura semiautomatica

Molte macchine moderne hanno un’impostazione di induttanza della corrente di saldatura. L’essenza della regolazione è quella di impartire ulteriore energia agli elettroni, il che garantisce un riscaldamento più profondo della saldatura. Per saldare parti sottili nella posizione inferiore, l’induttanza deve essere zero, il suo aumento è richiesto solo nei luoghi in cui è richiesta una penetrazione profonda e non c’è modo di mantenere la torcia in un punto per lungo tempo. Un esempio è una cucitura verticale dal basso verso l’alto, nonché casi generali di parti di saldatura con uno spessore di 4 mm o più. In generale, l’influenza della componente induttiva della corrente di saldatura sulla convenienza della saldatura è difficile da descrivere; è meglio testare autonomamente la saldatura in varie modalità.

Raccomandazioni aggiuntive

Sebbene la saldatura semiautomatica non richieda strumenti e attrezzature speciali per funzionare in diverse posizioni spaziali, ognuna di esse richiede impostazioni di tensione e velocità di avanzamento del filo diverse. Pertanto, per le cuciture verticali e aeree, i valori di entrambi i parametri devono essere inferiori rispetto alla saldatura nella posizione inferiore. Nelle istruzioni per l’uso della saldatrice semiautomatica, i produttori indicano una tabella con parametri di riferimento adatta alla maggior parte delle situazioni. Piccole regolazioni possono essere fatte a seconda del tipo di acciaio e del filo di riempimento. In generale, maggiore è la tensione, maggiore è la zona e maggiore è la velocità di riscaldamento del metallo e maggiore è la velocità di avanzamento del filo, minore è la profondità di penetrazione e maggiore è la formazione del cordone lungo la parte superiore della cucitura.

Saldatura mediante dispositivo semiautomatico

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che la saldatura di parti molto sottili e molto spesse presenta differenze significative nella tecnica delle prestazioni. La saldatura di metallo con uno spessore inferiore a 1 mm viene eseguita principalmente in senso puntuale con un intervallo di 4-7 mm, questo metodo aiuta a evitare la torsione delle parti dal surriscaldamento. Le parti con uno spessore fino a 4 mm incluso sono saldate con una cucitura a passaggio singolo continuo, pre-posizionandole con uno spazio pari a circa la metà dello spessore del metallo. Inoltre, più le parti sono massicce, più pronunciata è la riduzione della temperatura della giuntura. Per compensare questo fenomeno, il divario si allarga verso la fine della cucitura di 1-1,5 mm.

Saldatura di metalli sottili mediante dispositivo semiautomatico

Le parti con uno spessore superiore a 4 mm richiedono smussatura. In questo caso, la cucitura viene riempita con un metodo multi-pass. Per aumentare la densità di riempimento in un passaggio, è necessario selezionare la corretta velocità di avanzamento del filo e, durante la saldatura, eseguire movimenti oscillatori, la cui direzione corrisponde al tipo di connessione. Ad esempio, nella saldatura a testa piatta, la torcia vibra nella direzione trasversale e nei giunti angolari, nella direzione longitudinale o circolare. Molto spesso, solo la radice della cucitura viene riempita con saldatura semiautomatica, dopo di che le parti collegate vengono coperte con un passaggio cosmetico utilizzando elettrodi rivestiti.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy