Regolazione carburatore motosega fai-da-te

Sezioni dell’articolo



Il motore a combustione interna di una motosega richiede un’attenzione particolare a causa delle difficili condizioni operative, e in particolare questo vale per il carburatore. Senza manutenzione periodica, nessun sistema motore durerà a lungo. Oggi parleremo del processo di regolazione ed eliminazione di vari malfunzionamenti..

Carburatore motosega

Per regolare in modo indipendente il carburatore di una motosega, non è necessario essere un tecnico motorista professionista. Tuttavia, è ancora necessario memorizzare alcuni aspetti del funzionamento del carburatore per quanto riguarda il processo di preparazione della miscela di carburante..

La stragrande maggioranza delle motoseghe sono dotate di carburatori Walbro di fabbricazione cinese. Nella loro struttura, sono semplici, se non primitivi. C’è un corpo monoblocco del tipo dritto con un foro passante. Un diffusore è posizionato all’interno del foro – un restringimento del passaggio con il canale di iniezione del carburante. Sono presenti ammortizzatori su entrambi i lati: quello più piccolo è quello dell’acceleratore, regola la quantità della miscela di carburante da fornire al cilindro. Ammortizzatore più grande – aria, serve a limitare il flusso d’aria durante un avvio a freddo.

Carburatore Walbro Dispositivo carburatore Walbro: 1 – attacco ingresso carburante; 2 – canale impulsivo della pompa a membrana; 3 – valvola di ingresso; 4 – membrana della pompa del carburante; 5 – valvola di scarico; 6 – maglia del filtro; 7 – serranda dell’aria; 8 – valvola a farfalla; 9 – canale del carburante; 10 – vite regolazione velocità minimo; 11 – ago; 12 – ugelli folli; 13 – membrana di controllo; 14 – camera del carburante; 15 – getto principale; 16 – diffusore; 17 – la vite di regolazione principale

Tutta la magia della preparazione del carburante si svolge nei canali nascosti e nella camera della pompa a membrana. Quando si gira la valvola a farfalla, la sezione trasversale del canale attraverso il quale viene iniettato il carburante nella camera di miscelazione aumenta leggermente e il carburante entra in un volume maggiore. In questo caso, il carburatore ha due tipi di valvole: per l’alimentazione a bassa e alta velocità. Quando si cambia la posizione della valvola a farfalla, il flusso di carburante cambia proporzionalmente tra le due valvole.

La necessità di un tale dispositivo è che al minimo e sotto carico, la qualità della miscela dovrebbe essere diversa. Allo stesso tempo, il canale attraverso il quale il carburante viene fornito al miscelatore al minimo non si sovrappone completamente quando il motore accelera e viceversa – il canale della massima velocità è leggermente tagliato al minimo.

Hai bisogno di smontaggio

È possibile regolare il carburatore della motosega senza alcuno smontaggio; in rare eccezioni, è sufficiente rimuovere il coperchio del filtro dell’aria. C’è una notevole contraddizione qui: da un lato, la motosega è progettata per un accesso senza ostacoli al meccanismo di regolazione, dall’altro si consiglia di utilizzarla il meno possibile..

I veri venditori esperti e i segatori hanno sempre un cacciavite piatto con una lama lunga e regolano periodicamente il carburatore. La spiegazione è semplice: durante la fabbricazione di una motosega, il suo carburatore è regolato in modo approssimativo, progettato per una certa composizione di aria e carburante. È chiaro che le condizioni sul posto di lavoro differiscono dal banco.

Regolazione carburatore motosega fai-da-te

Quando si cambia la marca di benzina o, ad esempio, si aumenta l’umidità dell’aria, un utente esperto della motosega regolerà sempre la qualità della miscela per prestazioni migliori e minore usura della parte del pistone. Ma questo, ripetiamo, richiede molta esperienza con una motosega specifica e conoscenza delle caratteristiche del suo comportamento. Inoltre, la regolazione è incredibilmente precisa: le viti vengono serrate di solo 1/10 … 1/20 di giro.

Un altro motivo di regolazione è la riparazione o la sostituzione del carburatore. In ogni caso, la regolazione della qualità della miscela deve essere eseguita solo se la funzionalità del carburatore è conosciuta in modo affidabile (non ci sono detriti, le guarnizioni non sono avvelenate), il filtro dell’aria è pulito, la spina, la frizione e il sistema di accensione sono in perfetto ordine. Altrimenti, c’è un’alta probabilità che il malfunzionamento venga eliminato in un punto e la regolazione improvvisamente diventerà errata e il motore inizierà a funzionare per usura.

Viti di regolazione principali

Esistono solo tre corpi per la regolazione del carburatore; si tratta di viti shuntate da molle per un cacciavite piatto. Ci sono un paio di viti in basso, L a sinistra, H a destra, sopra la vite a T (o S). Quindi, questo è quello per cui sono:

  1. Vite L: questa è la stessa valvola che regola la sezione del canale del carburante quando si opera a basse velocità.
  2. La vite H, per analogia con la precedente, è un regolatore di flusso del canale per l’alta velocità.
  3. La vite a T è il regolatore della valvola a farfalla. Rileva la sua posizione quando la leva dell’acceleratore è completamente rilasciata..

Viti di regolazione del carburatore

Il design delle prime due viti di regolazione è estremamente semplice: alla fine ci sono aghi inseriti in bobine a sezione trasversale variabile (coni). Hanno tutti filettature destrorse, quindi ruotando la vite in senso orario si spingerà l’ago più in profondità e si ridurrà il flusso. Se ruotato in senso antiorario, accade il contrario.

Carburatore motosega smontato

Pertanto, la qualità della miscela è regolata in diverse modalità operative. Se il contenuto di carburante aumenta, la benzina non ha il tempo di bruciare completamente e il motore sviluppa meno velocità. D’altra parte, quando la miscela è più magra, la velocità aumenta e allo stesso tempo aumenta la temperatura del motore. Va notato che anche quando le viti sono serrate completamente, il condotto di entrambi i canali non si sovrappone completamente, a meno che non vi sia un blocco.

Regole di regolamentazione

Il diagramma di impostazione del carburatore e la posizione consigliata delle viti di regolazione sono indicati nelle istruzioni per ciascun utensile specifico. Quando si conosce una nuova sega, si consiglia di serrare completamente le viti, contando il numero di giri, in modo da poter ripristinare in seguito le impostazioni di fabbrica. I principi generali di adeguamento sono i seguenti:

  1. Prima di effettuare la regolazione, il motore deve essere riscaldato al minimo per 10 minuti.
  2. Ruotando la vite L è necessario ottenere una tale qualità della miscela che a regime minimo il motore gira uniformemente a 1500-2000 giri / min. In questo caso, l’accelerazione (accelerazione) quando si preme la leva dell’acceleratore dovrebbe essere veloce, ma uniforme. Un tuffo nell’insieme delle rivoluzioni indica una miscela troppo magra, la vite deve essere svitata fino a quando questo fenomeno scompare.
  3. Dopo aver regolato la miscela a basso numero di giri, la vite T viene serrata fino a quando la catena inizia a ruotare, quindi svitata di 1/2 … 1/3 di giro. È importante monitorare la manutenzione del meccanismo della frizione..
  4. La vite H in condizioni artigianali non è regolabile.

Regolazione carburatore motosega fai-da-te

Il pericolo della vite autoregolante H è che una miscela troppo magra ad alte velocità, e specialmente sotto carico, porti a una rapida usura del pistone e a guasti nel sistema di accensione. È possibile salire alla regolazione di giri elevati solo se sono soddisfatte tre condizioni:

  1. La motosega ovviamente non produce la potenza richiesta durante il taglio.
  2. La persona che esegue l’accordatura ha una conoscenza generale della struttura dei motori a carburatore.
  3. È disponibile un mezzo per misurare la velocità del motore.

Quest’ultimo può essere un tachimetro o un multimetro con un oscilloscopio incorporato. Per collegare un multimetro, avvolgere 3-4 giri di filo di rame sottile attorno al filo della candela.

Regolazione del minimo della motosega

Il compito principale della vite H è di compensare l’eccesso o la sottovalutazione delle rivoluzioni dovute a un cambiamento nel tipo di carburante, nella concentrazione di olio o nella composizione dell’aria. Una precisione insufficiente della regolazione della vite a bassa velocità può anche abbattere l’impostazione “superiore”. Lo schema di regolazione è semplice: la vite viene serrata o svitata fino a quando il motore della sega al massimo gas produce 14,5-15 mila giri / min o il valore specificato nelle istruzioni per l’uso.

Regolazione del minimo della motosega

Se si utilizza un oscilloscopio, la sua lettura (frequenza di accensione) dovrebbe essere compresa tra 230 e 250 Hz. Tenere conto della classe di precisione degli strumenti di misura e del fatto che sotto carico la velocità diminuisce del 10-15%. È meglio se il motore funziona a una velocità inferiore rispetto a una velocità superiore, anche se solo leggermente.

Eliminazione dei malfunzionamenti

In conclusione, descriviamo i tipici malfunzionamenti associati a una regolazione errata del carburatore e come risolverli:

  1. Il motore non si avvia o si avvia e si arresta dopo alcuni secondi. Ovviamente, il motivo è la regolazione impropria della qualità della miscela a basse velocità, è troppo scarsa. Con un carburatore funzionante, è necessario arricchire leggermente la miscela svitando la vite L di 1/2 giro, quindi completare la regolazione con la vite T.
  2. Il motore perde potenza notevolmente sotto carico. In questo caso, il carburatore produce una miscela troppo ricca ad alte velocità. La vite H deve essere serrata di 1/8 di giro, se il carico del motore non è ancora sufficientemente supportato, ma i progressi sono evidenti – serrare un po ‘di più.
  3. Il motore “canta” alla massima accelerazione senza carico. La miscela ad alto numero di giri è troppo magra, il numero di giri è troppo alto.
  4. Il motore si blocca se viene applicato gas dopo il minimo. Miscela troppo povera o ricca, più precisamente, si può dire dallo stato della candela.

Regolazione carburatore motosega fai-da-te

Si noti che le vibrazioni elevate possono confondere le impostazioni del carburatore. Per questo motivo, è necessario ricordare una regolazione ben scelta contando i giri e la posizione di ciascuna vite di regolazione. Se hai determinato il miglior tipo di rapporto benzina e olio, salva una piccola porzione di questa miscela in modo che in caso di malfunzionamento, puoi verificare se i malfunzionamenti sono legati alla qualità del carburante e alla regolazione impropria, o se la causa è un malfunzionamento della motosega..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy