Come scegliere una motosega

Seghe domestiche – il più primitivo. Di solito il loro aiuto viene di tanto in tanto utilizzato, ad esempio, quando è necessario preparare la legna per il camino. Le capacità funzionali di tali seghe sono minime. Sono progettati per una media di 20 ore di funzionamento al mese (circa 40 minuti al giorno) e la loro bassa potenza è compensata dalla loro leggerezza e facilità di utilizzo..

Modelli semi-professionali eseguire qualsiasi lavoro – dalla riparazione e costruzione all’abbattimento di alberi. Il loro unico inconveniente è l’incapacità di usarlo per 8-10 ore al giorno per un lungo periodo. Spesso servono come bottini nell’abbattimento.

Seghe professionali hanno una potenza elevata (solitamente superiore a 2,5 kW) e sono caratterizzati da una vasta gamma di funzioni. Sono utilizzati principalmente come seghe ad albero, possono lavorare instancabilmente tutto l’anno per 10-16 ore al giorno. La caratteristica principale di uno strumento professionale è di 8 ore di lavoro senza interruzioni. Tali seghe sono realizzate con materiali durevoli e resistenti all’usura e le loro risorse variano da 1300 a 2000 ore (per i modelli domestici questa cifra è 2-3 volte inferiore).

Risorsa di lavoro.
Non esiste una definizione precisa e chiara del termine “risorsa di lavoro” che sarebbe utilizzata da tutti i produttori e venditori allo stesso modo. I cittadini comuni lo interpretano come il tempo prima di inviare lo strumento alla discarica, e gli esperti – come il tempo fino alla prima revisione del motore o una riduzione della compressione del 40%. Come puoi vedere, è piuttosto difficile dare una cifra esatta, ed è praticamente irrealistico, quindi l’attenzione principale qui è rivolta alla presenza di un servizio di marca..
Il consiglio principale per azionare una motosega (come, in effetti, qualsiasi altro strumento) è questo: scegliere la modalità operativa corretta ed evitare sovraccarichi significativi. La formula dell’amore è anche qui: come viene trattato lo strumento, tanto serve.

Velocità di taglio
Quando acquistano una motosega, gli acquirenti spesso fanno una domanda sulla velocità di segatura del legno con uno strumento di un particolare marchio (ad esempio, se è necessario premerlo su di esso mentre lo fa). Innanzitutto, ciò dipende dalle condizioni della cuffia della sega e in particolare dalla catena. Quando si lavora con una catena smussata, l’efficienza della sega diminuisce in modo significativo e aumenta la probabilità di guasto della sega, con l’aumentare del carico sul motore. Pertanto, con un approccio professionale al processo, si consiglia di modificare regolarmente la catena (ad esempio, alla fine della giornata lavorativa). Inoltre, la forma del dente di taglio e il passo della catena offrono un contributo significativo alla produttività..
Il miglior risultato si ottiene con la scelta ottimale di catena e potenza del motore. La potenza della sega è il secondo parametro importante che caratterizza la sua attività e determina le condizioni rigorose per l’applicabilità di questo modello..

Problema di contraccolpo
Il momento più pericoloso nel funzionamento della sega è il cosiddetto contraccolpo, o un netto ritorno dell’utensile verso l’operatore. Ciò accade quando l’estremità della barra di guida incontra la superficie del legno da trattare..
L’unico modo per evitare lesioni è arrestare rapidamente la catena. Questa funzione è svolta da un freno speciale (chiamato freno inerziale), che è guidato da uno schermo situato davanti alla mano sinistra dell’operatore. È una specie di leva che può assumere due posizioni. Prima di iniziare, lo scudo viene commutato nella posizione “più vicino alla mano” e quindi armato. Al momento del contraccolpo, la mano dell’operatore si appoggia su di esso e la protezione viene attivata, attivando immediatamente il freno della catena. Inoltre, può cambiare posizione senza interagire con la mano dell’operatore, semplicemente per inerzia.
Un altro modo per evitare contraccolpi è quello di escludere il settore pericoloso dal processo di taglio. Questo viene fatto usando un altro scudo (settore di protezione) che copre l’estremità della testa della sega e impedisce all’utensile di calciare. Tuttavia, questo metodo viene utilizzato molto meno spesso rispetto all’installazione di un freno a catena. Inoltre, le seghe svedesi (Husqvarna, Jonsered, Partner) non sono deliberatamente dotate di tali protezioni. Questo perché le norme di sicurezza svedesi prevedono il funzionamento di fine linea. Abbattere un albero da un boscaiolo svedese è molto simile al tagliare una pagnotta: l’operatore morde prima il legno con l’estremità del pneumatico, quindi fa un cerchio attorno al tronco. In questo modo, puoi tagliare un albero due volte più spesso della lunghezza del pneumatico. In Russia, questo metodo è consentito solo per i venditori di alta classe..

Sistema antivibrante
Il contatto prolungato con uno strumento a forte vibrazione può portare a gravi patologie articolari, quindi la presenza di un sistema antivibrante è d’obbligo, soprattutto su modelli professionali. La varietà più semplice è un set di guarnizioni di gomma situato tra le impugnature e il corpo. Tuttavia, un tale sistema antivibrante è già praticamente irrilevante: nelle moderne motoseghe, di regola, viene implementato il principio di due masse: il blocco motore è separato dal blocco maniglia e dal serbatoio del carburante.
Chiunque abbia lavorato con una potente sega per diverse ore di fila almeno una volta conosce l’enorme stress sulle mani dovuto alle vibrazioni. In assenza di sufficiente protezione dalle vibrazioni, questo è irto di alterata circolazione sanguigna e altre spiacevoli conseguenze. Pertanto, se non si desidera acquisire malattie professionali insieme alla specialità di un boscaiolo, è necessario prestare attenzione al tipo di protezione dalle vibrazioni fornita da questo sistema. Meglio ancora, chiedi di avviare la motosega al momento dell’acquisto e di tenerla tra le mani.

Potenza e peso
I produttori evitano di aumentare la potenza dei modelli domestici, in quanto ciò porta ad un aumento del peso dello strumento. Inoltre, l’elevata potenza non è il fattore più importante quando si utilizza una motosega in una casa. Un rapporto peso-potenza favorevole è anche importante per un professionista, poiché questo parametro influisce in modo significativo sulla comodità del lavoro e, di conseguenza, sulla qualità del lavoro. In generale, la classe delle motoseghe professionali è caratterizzata da una gamma significativamente maggiore di potenza (da 2 a 6 kW) rispetto a quella domestica. Ciò è dovuto alla varietà di condizioni in cui viene utilizzato un tale strumento (tronchi d’albero di diverso spessore, legno duro o congelato, ecc.).
In Russia, l’abbattimento professionale viene praticato in inverno, poiché le foreste sono generalmente impraticabili in estate. Il legno è ghiacciato e duro in inverno, quindi dovresti scegliere motoseghe particolarmente forti e resistenti per l’abbattimento..

Tipi di pneumatici
Esistono diversi tipi di barre e barre a catena per soddisfare scopi e utenti diversi. La cuffia per sega per seghe domestiche è adatta a quegli utenti che prendono lo strumento di tanto in tanto e non hanno particolari capacità professionali. Per mantenere questi operatori il più sicuri possibile, i produttori utilizzano una gomma stretta e piatta con una catena a basso profilo che ha una tendenza al contraccolpo molto ridotta. I pneumatici leggeri sono ideali per i lavori in cui il peso della motosega svolge un ruolo (ad esempio, il taglio in altezza). Questi pneumatici sono costituiti da due piastre d’acciaio con scanalature selezionate, i vuoti tra loro sono riempiti con poliammide. Questo design può ridurre significativamente il peso dello strumento..
Per uso professionale e uso a lungo termine, sono stati creati pneumatici con teste sostituibili. Sono installati su seghe di media e alta potenza.

Lunghezza del bus
Nelle caratteristiche tecniche della motosega, la parola “consigliata” viene solitamente aggiunta all’indicatore della lunghezza del pneumatico. Cosa significa questo? Il fatto è che più lungo è il pneumatico, maggiore è la resistenza che fornisce alla coppia dell’albero motore. Se la potenza della motosega è insufficiente, dovranno essere compiuti ulteriori sforzi, il che porterà a un’usura prematura della cuffia e del motore della sega. Inoltre, poiché la maggior parte dell’energia verrà sprecata, il consumo di carburante aumenta..
Pertanto, la lunghezza della barra deve essere coerente con la potenza della sega e “raccomandato” significa essenzialmente il massimo (è possibile utilizzare pneumatici più corti, ma quelli più lunghi non sono desiderabili).

Catene
Le catene a basso profilo sono destinate ad un uso non professionale. Di norma, il loro passo è di 0,325 pollici, quindi il vantaggio principale di una tale catena (il livello minimo di vibrazione) scorre uniformemente in suo svantaggio: prestazioni ridotte.
Sulle motoseghe pesanti, si consigliano catene da 3/8 ” e 0.404 ”. Il loro livello di vibrazione è aumentato, ma la loro attività è molto più elevata. Sono queste catene che sono ottimali per l’abbattimento e il taglio trasversale di alberi spessi. Esiste anche una classe speciale di problemi che le catene ordinarie non possono affrontare (diventano noiose molto rapidamente). Questo sega legno contaminato o congelato. Ci sono catene con punte in metallo duro speciali per questo tipo di lavoro..

Perché 3/8, non 0.375?
Molti si sono chiesti più di una volta cos’è una catena e perché ha designazioni così strane: in un caso – sotto forma di una frazione decimale, e nell’altro – un semplice.
La risposta è che, in teoria, il passo è la distanza tra i due denti più vicini, mentre in pratica è la distanza tra i rivetti della catena, dimezzata. Il passo della catena è misurato in pollici e può essere uguale a 0,325; 0,375 o 0,404.
Come ha dimostrato l’esperienza mondiale, gli utenti spesso confondono i numeri nella marcatura, poiché 0,375 e 0,325 differiscono di una sola cifra. Per evitare tali incidenti, i produttori hanno deciso di aderire a un sistema di designazione unificato, in base al quale il passo della catena assume tre valori: 0,325, 3/8 e 0,404 pollici..

Come scegliere una cuffia sega
Va ricordato che i componenti della cuffia della sega (catena, barra, pignone o pignone) di diversi produttori sono generalmente incompatibili. Le differenze risiedono nei parametri del pignone motrice (secondo il quale dovrebbe essere anche il passo della catena) e nello spessore della maglia motrice della catena, che varia tra 1,3-1,6 millimetri. Pertanto, scegliendo un modello specifico, sia esso elettrico o motosega, l’acquirente diventa quasi sempre un fan dei componenti dello stesso marchio..
Molte persone credono che maggiore è il passo della catena, più aggressivo è. In effetti, tutto è un po ‘diverso. Si scopre che l’aggressività di una sega con una catena particolare dipende fortemente dalla potenza e, di conseguenza, dalla coppia..
La potenza dell’utensile determina la capacità della sega di tirare la catena attraverso il taglio. I progettisti di molte aziende hanno combattuto su questo processo. Come si è scoperto, per le seghe con un piccolo volume del cilindro (e quindi a bassa potenza) le catene con un passo di 3/8 di pollice non sono redditizie – con un passo dei denti ampio, la catena scava di più nel legno, ma il motore non è in grado di farcela. Il risultato è un lavoro antieconomico con solo una parte della tela. Al contrario, le seghe per servizio pesante con una catena da 0,325 ” semplicemente fanno passare la catena praticamente senza danni all’albero..
È stato derivato il seguente modello. Per le seghe con una cilindrata di 40-50 centimetri cubici, una catena da 0,325 pollici è più efficace, mentre una catena da 3/8 pollici è ottimale per macchine più potenti. Inoltre, nella categoria di 40-50 cubi, vengono utilizzati sia quelli che altre catene: la scelta è dovuta alle caratteristiche specifiche del modello.
C’è un’altra categoria: potenti seghe con una coppia elevata (ad esempio, l’Ural-2TE domestico). Catene con un passo di 0,404 pollici sono possibili su queste macchine..
E infine, non dobbiamo dimenticare: cambiando la catena con un’altra con un passo diverso, dovrai sostituire il pignone..

Requisiti per benzina e oli
Su ogni sega sono installati un motore a carburatore a due tempi e due serbatoi (uno per il riempimento della miscela di carburante, l’altro per l’olio per la lubrificazione della catena). Il volume del serbatoio del carburante va da 0,3 a 1 litro e il volume del serbatoio dell’olio, di norma, è 1,5-2 volte inferiore. Questo rapporto di volume porta al fatto che l’olio della catena e la miscela di carburante si esauriscono approssimativamente nello stesso momento, vale a dire dopo 30-45 minuti di funzionamento (a pieno carico).
La necessità di preparare una miscela di carburante è comprensibile a tutti coloro che hanno familiarità con i motori a due tempi: la differenza tra il ciclo operativo di un motore a due tempi e un motore a quattro tempi porta al fatto che è impossibile utilizzare un sistema di pompa dell’olio per lubrificare tutte le parti di sfregamento (pistone, albero, ecc.), E l’olio deve aggiungere direttamente alla benzina. Tutto questo è abbastanza importante, poiché se provi a lavorare solo sulla benzina o se vengono violate le proporzioni della miscela benzina-olio, lo strumento si romperà rapidamente.
Le raccomandazioni per le marche di benzina e olio, nonché le proporzioni della miscela di carburante sono le seguenti Per le motoseghe russe vengono utilizzati 76 benzina e oli convenzionali per motori a due tempi (oli per motociclette), che vengono aggiunti alla miscela in una quantità di circa il 4%, cioè in una proporzione di 1/25. I modelli stranieri richiedono benzina con un numero di ottano pari a 92 (o superiore) e oli di marca dei produttori di motoseghe (mentre il contenuto di olio in tale miscela dovrebbe essere di circa 1/40).
In linea di principio, gli oli domestici per motori a due tempi sono adatti anche per motoseghe straniere, ma bisogna tenere presente due circostanze. Prima di tutto, devi essere sicuro che la benzina sia pulita. Secondo: gli oli per motociclette sono progettati per motori con una velocità fino a 8,5 mila al minuto e poiché le rivoluzioni delle motoseghe prodotte all’estero possono raggiungere gli 11-14 mila, l’uso di questi oli riduce la durata dell’utensile in media del 7-10%. Quindi vale la candela, devi decidere tu stesso.
È più facile lubrificare il gruppo sega con olio: in tutti i modelli di motoseghe domestiche e professionali, è possibile utilizzare oli normali per “Zhiguli” (ad esempio, gli oli motore sono raccomandati per i modelli Husqvarna e oli per trasmissioni per Stihl).
Si dovrebbe anche prestare attenzione alle caratteristiche del funzionamento stagionale dello strumento. Se la sega viene utilizzata a basse temperature, anche con la scelta corretta di tutti gli ingredienti, la qualità dell’olio e della miscela di carburante potrebbe essere insoddisfacente (si verifica la cristallizzazione e la viscosità aumenta in modo significativo). In questo caso, la sega stessa deve essere adattata a tali condizioni – ad esempio, è necessario prevedere la possibilità di riscaldare il carburatore durante il funzionamento. Inoltre, è consigliabile riscaldare prima la sega (se è stata conservata in una stanza non riscaldata) al fine di evitare conseguenze indesiderate dovute alla presenza di condensa.

Acquisto e operazione
Al momento dell’acquisto di una sega, il desiderio naturale di ogni cliente è di verificare la funzionalità dello strumento. Ci sono insidie ​​in questo processo apparentemente semplice. Riguarda le caratteristiche di design delle motoseghe. Per vostra informazione: qualsiasi motosega non deve essere avviata senza una cuffia per sega preinstallata e regolata (pneumatici, ruote dentate e catene), altrimenti la frizione volerà immediatamente fuori. Quindi non affrettarti a tirare il cavo: è meglio leggere attentamente le istruzioni. (A proposito, se una sega importata è entrata nel nostro mercato con mezzi ufficiali, l’istruzione deve essere in russo.)
Dopo aver acquistato una motosega, è indispensabile farla funzionare per 40-50 minuti a bassa velocità (questo corrisponde approssimativamente all’uso del serbatoio del carburante), quindi spegnere il motore e controllare la tensione della catena. Successivamente, è necessario effettuare diversi tagli, applicando sforzi deboli e solo successivamente procedere alla piena operatività..
Ogni nuova catena (o barra) dovrebbe essere eseguita per alcuni minuti. Tutto ciò per garantire che il pignone, la barra e la catena siano ben riscaldati e che l’olio penetri su tutte le parti lubrificate della cuffia della sega. In circa il 90% dei casi, la causa del fallimento della sega è un atteggiamento negligente nei confronti della cuffia della sega e, in particolare, una scarsa manutenzione della catena. In altre parole, quando la catena è affilata, fa il lavoro, quando è smussata, è una persona. Inoltre, vi è un ulteriore aumento del carico sul motore. Oltre agli ovvi inconvenienti, un tale aumento del carico comporta una riduzione significativa della durata dell’utensile..

Come avviare rapidamente la sega
Dopo il controllo preliminare obbligatorio della cuffia della sega e il rifornimento di carburante con olio e benzina, la sega è pronta per l’uso. Successivamente, è necessario estrarre l’aspirazione, rimuovere completamente il gioco nel cavo di avviamento e avviare lo strumento con un forte strappo (con una tensione lenta, c’è un alto rischio di allagare la candela, il che complicherà in qualche modo i successivi tentativi di avvio). Se eseguita correttamente, la sega si avvia per la prima volta.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy