Chi ha predetto il coronavirus nel 2020

Il contenuto dell’articolo



Le persone hanno sempre voluto guardare al futuro nella speranza di vedere un risultato positivo. Lo sviluppo dell’infezione da coronavirus ha spinto la ricerca di previsioni sul suo sviluppo e sulle sue conseguenze. Sull’emergere di una nuova malattia ci sono previsioni di persone con abilità insolite, dottori e fantascienza.

Liu Boven

Liu Boven

Più di sei secoli fa, un saggio cinese ha lasciato un’iscrizione su una roccia. È stato scoperto di recente, dopo un terremoto. La traduzione dice: “È triste che nessuno prenda i cadaveri, una triste transizione dall’Anno del Maiale all’Anno del Ratto”. Dal nuovo 2020 in Cina è arrivato il 25 gennaio. Si può presumere che la previsione riguardi il coronavirus.

Zigong

Monaco cinese

Lo scoppio di una nuova “peste” è stato predetto 100 anni fa da un monaco della Cina Zigong. Ha detto che a causa della malattia, la celebrazione del nuovo anno sarà annullata, l’epidemia coprirà tutto il mondo.

Vanga

Vanga

Un chiaroveggente bulgaro ha affermato nel 1995 che nel primo trimestre del nuovo secolo, nell’anno dello specchio, sarebbe apparsa una malattia virale che avrebbe portato la vita delle persone in tutto il mondo. Ci vorrà un anno per creare il vaccino. È vero, ha definito i paesi africani la fonte di infezione..

Bill Gates

Bill Gates

Il creatore di Microsoft ha una mente analitica e una conoscenza enciclopedica. Nel 2019, parlando a una conferenza della Medical Society, ha affermato che l’Institute for Disease Modeling ha stimato il tasso di diffusione di nuove infezioni. Condizionalmente, la Cina è stata presa come l’inizio dell’epidemia, oltre mezzo milione di morti sono previsti in tutto il mondo per un anno e mezzo. Ha esortato l’umanità a prepararsi per un’epidemia, come per la guerra, a sviluppare vaccini.

Dr. Butchers

Dr. Butchers

Un noto medico russo nel 2019 ha scritto che l’umanità sta affrontando una nuova pandemia. Gli scienziati non possono ancora inventare un vaccino universale contro tutti i virus e le loro possibili mutazioni. L’umanità non è pronta per la diffusione di un nuovo ceppo di influenza, che può provenire da alcune regioni dell’India o della Cina. I virus verranno trasmessi da uccelli, animali e diffusi tra le persone.

Dean Kunz

Dean Kunz e il suo romanzo Eyes of Darkness

Le persone che scrivono libri sul futuro ci hanno spesso sorpreso del fatto che le scoperte, gli eventi di cui hanno parlato, diventano realtà nel corso degli anni. La fantascienza americana nel 1981 ha pubblicato il romanzo “Eyes of Darkness”. Ha parlato dello scoppio di una nuova malattia virale, della sua diffusione e del comportamento delle persone in una situazione difficile. Anche il nome della città è simile al luogo dell’epidemia in Cina.

Steven Spielberg

Steven Spielberg e il film Contagion

Il film sulle infezioni del 2011, pubblicato nel 2011, mostra come si diffonde una pericolosa infezione da una semplice stretta di mano. Anche i suoi sintomi sono simili al coronavirus: danno all’apparato respiratorio. Il film mostra le azioni dei servizi sanitari per identificare i casi, l’organizzazione della zona di quarantena in tutta la città, che ricorda eventi reali.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy