Mansa Musa

La rivista Forbes pubblica regolarmente elenchi delle persone più ricche del nostro tempo. Tuttavia, non sono detentori del record assoluto per il risparmio..

In questo articolo, le persone più ricche del mondo nella storia, ricalcolando il loro status per il corso di oggi.

1. Mansa Musa

l'uomo più ricco del mondo nella storia di Mansa Musa

Il sovrano dell’impero del Mali nel Medioevo riuscì a risparmiare più di $ 400 miliardi per la sua vita: Musa nacque nel 1280 e già nel 1312 divenne re. Ha fatto fortuna con la rivendita di bovini, pelli e sale. Inoltre, ha creato una delle più grandi imprese di estrazione dell’oro della storia..

Il re adorava il lusso, quindi il suo trono era rivestito in avorio e le ragnatele erano ombrelli di seta. Nel 1324, Mansa Musa si recò in pellegrinaggio alla Mecca. Il sovrano era accompagnato da 60 mila servi, diverse centinaia di schiavi e dozzine di carovane di cammelli carichi di gioielli.

Le leggende dicono che la sua generosità verso i poveri sulla strada abbia scatenato una crisi finanziaria in Europa: Musa ha distribuito 12,5 tonnellate di oro, facendo crollare il mercato dei metalli preziosi.
Mansa tornò in patria un anno dopo, e non era più l’uomo più ricco: si indebitò e fu ingannato dagli egiziani. Ma le conoscenze con scienziati e artisti europei lo hanno aiutato a rafforzare l’influenza del Mali e rendere il paese un centro di cultura.

Musa morì nel 1337, quasi immediatamente i suoi discendenti sprecarono l’eredità reale. Il figlio di Mansa ha abbandonato l’Islam e ha inaugurato una nuova era nello sviluppo del paese associato a un ritorno al paganesimo.

2. John Davison Rockefeller

John Davison Rockefeller

“Padre del mondo petrolifero”, Rockefeller Sr. divenne il primo miliardario di dollari nella storia. È nato nel 1839, ha lavorato e salvato dall’età di 7 anni (ha messo i soldi nel salvadanaio che ha ricevuto per lavoro nel giardino vicino). A 13 anni, lo prestò agli agricoltori interessati e a 20 anni aprì una società commerciale, prendendo in prestito denaro da suo padre (anche con interessi).

Nel 1863, John realizzò il primo impianto di distillazione petrolifera; le restanti imprese furono lanciate insieme a suo fratello William. Nel 1880, la società Rockefeller controllava il 90% della produzione petrolifera statunitense. L’imprenditore ha donato molto in beneficenza, ha sostenuto la ricerca medica e le chiese battiste.

Rockefeller morì nel 1937. Si è lasciato alle spalle 16 compagnie ferroviarie, 6 acciaierie, 9 società di compravendite immobiliari e diverse altre compagnie di navigazione, fattorie di arance e banche. La capitale di John Davison era $ 320-400 miliardi.

3. Andrew Carnegie

Andrew Carnegie

Magnate d’acciaio e grande uomo d’affari industriale del 20 ° secolo. Nato in una povera famiglia in Scozia nel 1835. Ha ottenuto il suo primo lavoro negli Stati Uniti. È diventato un “custode della bobina” in una fabbrica di tessitura da $ 10 al mese. Nel 1853 ottenne un lavoro in una compagnia ferroviaria e divenne rapidamente il direttore.

Carnegie ha investito molto. All’età di 20 anni lasciò la casa di sua madre su cauzione e acquistò azioni di imprese ferroviarie per $ 500. Nel 1889, aprì un’attività siderurgica e divenne un miliardario di dollari. Ha anche fondato la Carnegie Mellon University. La fortuna di Andrew al momento della sua morte nel 1919 era pari a $ 310-370 miliardi.

4. Nicola II

Nicola II

Nikolai Alexandrovich è nato nel 1868 ed è cresciuto in una famiglia religiosa. Ereditando il trono a 26 anni, sposato. Aveva 4 figlie e un figlio, con i quali fu arrestato durante la rivoluzione del 1917. Un anno dopo, Nicola II e tutta la sua famiglia furono fucilati a Ekaterinburg. Esistono versioni secondo cui parte del denaro imperiale risiede ancora in conti segreti in Germania e Francia.

Secondo varie stime, l’ultimo sovrano dell’Impero russo aveva 255-300 miliardi di dollari. Nikolai II ricevette l’intera fortuna (compresi argento, oro e flottiglia dello zar) da un altro rappresentante della famiglia Romanov e suo padre, Alessandro III. La metà andò in beneficenza (specialmente durante la prima guerra mondiale), mantenendo ospedali, palazzi e aiutando i parenti.

5. William Henry Vanderbilt

William Vanderbilt non ha uno status inferiore a suo padre, Cornelius, sebbene avesse 13 figli. L’uomo d’affari è nato nel 1821 e cresciuto in condizioni difficili. Suo padre mandò William alla fattoria a causa dell’incompetenza nella conduzione degli affari di famiglia. Ma l’economia è salita, sono state notate le qualità di leadership di Vanderbilt Jr..

Nel 1840 Riorganizzò la ferrovia di Long Island. Nel 1877, la compagnia ferroviaria passò completamente a suo figlio dopo la morte di Cornelio. William Henry stesso morì nel 1885. Tuttavia, in poco tempo è riuscito a raddoppiare la sua eredità familiare: la sua fortuna è stimata in $ 240 miliardi..

6. Osman Ali Khan, Asaf Jah VII

Osman Ali Khan, Asaf Jah VII

Osman Ali Khan – sovrano del Principato di Hyderabad e Berar (territorio dell’India) nella prima metà del XX secolo. Durante i 37 anni del suo regno, ha costruito un bacino idrico nel paese, ha lanciato collegamenti elettrici, aerei e ferroviari.

Osman ha fatto fortuna commerciando diamanti come monopolista globale sul mercato. Negli anni ’40. era l’uomo più ricco del pianeta. Aveva una vasta collezione di Rolls-Royce e durante la seconda guerra mondiale presentò alla Marina di Gran Bretagna e Australia numerosi cacciatorpediniere. Muore nel 1967. Ha 7 mogli, 40 concubine e una fortuna di $ 230 miliardi.

7. Henry Ford

Henry Ford

La capitale di questo industriale americano del XIX secolo è stimata in $ 185-199 miliardi, Ford è nata nel 1863 da una famiglia di agricoltori migranti. A 16 anni, scappò di casa e divenne un assistente autista a Detroit, servendo motori a vapore.

Nel 1891, ottenne un lavoro come ingegnere presso la Edison Electric Company. Allo stesso tempo, ha completato lo sviluppo della sua carrozza senza cavalli, che ha soprannominato “Ford ATV”, e ancora prima – ha assemblato un’auto.

Nel 1903 fondò una casa automobilistica. Inizialmente era un modello Ford A, e dal 1908, modelli Ford T, che ha portato Henry alla fama mondiale. Questo è il terzo tentativo di creare un’attività in proprio: le prime aziende in cui Ford era comproprietario o fallirono o lasciarono partner dopo i conflitti. Gli imprenditori non hanno fermato i fallimenti.

Ford ha fatto la rivoluzione industriale. Ha sviluppato un trasportatore di automobili e ha pagato lavoratori inimmaginabili per quei tempi in denaro – $ 5 al giorno. Henry morì nel 1947 per un’emorragia cerebrale, ma il suo marchio automobilistico funziona ancora con successo..

8. Andrew William Mellon

Andrew William Mellon

Lo stato del banchiere americano al momento della morte era di $ 188 miliardi, Mellon visse a lungo. Gestito come uomo d’affari, industriale, segretario al tesoro degli Stati Uniti e ambasciatore degli Stati Uniti in Inghilterra.

È nato nel 1855 a Pittsburgh e lavora per una società bancaria familiare da 20 anni. Nel 1882 ereditò l’attività. Mellon iniziò a finanziare società nel settore della raffinazione del petrolio, della produzione di metallo e della costruzione navale.

Negli anni 1920 Andrew Mellon era considerato l’uomo più ricco d’America. È riuscito a vivere fino a 82 anni.

9. Contrassegna Licinio Crasso

Marco Licinio Crasso

Il comandante nell’antica Roma, che visse nel periodo da 115 a 153 anni. AC .. Aveva circa $ 170 miliardi: laborioso, presuntuoso, avido – nonostante la sua natura complessa, Crasso trasformò Roma da una modesta Repubblica in un impero. Questo generale soppresse la ribellione di Spartacus.

È nato in una famiglia benestante, quindi non ha sentito alcun bisogno fin dall’infanzia. Ha fatto fortuna a spese di una determinata impresa: ha acquistato a basso prezzo le case di persone che hanno subito incendi militari o che sono state incluse nella sceneggiatura (elenchi che vietano ai cittadini), e poi le rivendono.

Era impegnato in transazioni di vendita di schiavi che lavoravano nelle miniere d’argento della sua famiglia. Ci sono suggerimenti che Mark Licinius stesso abbia dato fuoco a casa e addestrato in modo speciale i suoi schiavi nelle abilità di fuoco. L’avidità e la crudeltà di Crasso giocarono con lui una battuta crudele: il comandante fu giustiziato e si versò oro fuso nella sua bocca.

10. Cornelius Vanderbilt

Cornelius Vanderbilt

Questo uomo d’affari americano del diciannovesimo secolo aveva più di $ 165 miliardi: Cornelius nacque nel 1794 in una famiglia di agricoltori modesta, ma all’età di 11 anni trovò il suo primo lavoro lasciando la scuola per questo. Lavorando su un traghetto, Vanderbilt prese in prestito $ 100 da sua madre e all’età di 16 anni fondò un’azienda indipendente per il trasporto di persone su chiatte. Un anno dopo ha guadagnato $ 1.000, che è tornato con orgoglio alla sua famiglia..

All’età di 18 anni, Cornelius aveva firmato un contratto con il governo degli Stati Uniti per la spedizione di merci durante la guerra tra Inghilterra e Stati Uniti. Alla fine della guerra, Vanderbilt mantenne una flotta e passò all’organizzazione del settore ferroviario. Nel 1846 divenne milionario. Vanderbilt morì per motivi naturali nel 1877, quando aveva 83 anni.

Voci simili:
  1. Come prendere in prestito denaro e non pentirsene
  2. Pensiero finanziario – 4 motivi – per cui il cervello non consente di arricchirsi
Articoli simili
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Mansa Musa
Ricetta composta di mele in padella