Prevenzione dei sistemi di riscaldamento dell’acqua in una casa privata

Sezioni dell’articolo



Ogni estate, le reti di riscaldamento urbano attuano tutta una serie di misure per la riparazione e l’ispezione delle reti di tronchi. I sistemi autonomi di riscaldamento dell’acqua calda non fanno eccezione; al contrario, richiedono ancora più attenzione. In questo articolo parleremo del servizio di riscaldamento dell’acqua per l’estate..

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

La stagione calda è il periodo più adatto per scaricare il liquido di raffreddamento dall’impianto di riscaldamento, diagnosticare le apparecchiature del locale caldaie e controllare il sistema di tubazioni. I guasti rilevati sono più facili da eliminare al momento del fermo del sistema di riscaldamento piuttosto che da affrontare il freddo in caso di guasto dell’apparecchiatura in inverno.

Composizione e ordine del lavoro preventivo

Per mantenere l’operatività del riscaldamento dell’acqua, esiste un’intera gamma di misure. Alcuni tipi di lavoro vengono eseguiti a intervalli diversi.

Eseguito annualmente:

  1. Ispezione preventiva di caldaie a gas.
  2. Verifica della funzionalità dell’automazione.
  3. Test allarme locale caldaia.
  4. Controllo / pulizia dei camini.
  5. Ispezione della conduttura di riscaldamento.

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

Una volta ogni 3-5 anni, è possibile eseguire anche:

  1. Test del sistema ad alta pressione.
  2. Risciacquo chimico del sistema.
  3. Sostituzione del liquido di raffreddamento.
  4. Taratura di dispositivi di automazione.

È chiaro che la frequenza di alcuni lavori è un concetto puramente individuale. Ad esempio, quando si utilizza acqua di pozzo e di pozzo per il riscaldamento, si consiglia di eseguire un lavaggio annuale senza sostanze chimiche e, se è disponibile una pompa a pistone, per testare il sistema con una pressione maggiore ogni anno. Raccomandazioni più specifiche vengono fornite dai produttori di apparecchiature e dall’organizzazione che ha installato il sistema..

Drenaggio e sostituzione dell’acqua, ispezione di condotte e raccordi

Per evitare la corrosione delle tubazioni in acciaio, vengono costantemente riempite con acqua. Questa regola non si applica ai sistemi con tubi di plastica, tuttavia, se la caldaia ha uno scambiatore di calore in ferro nero, è consentito scaricare l’acqua solo con le valvole sui tubi diretti e di ritorno chiusi..

L’acqua viene scaricata per sostituirla o lavare il sistema, riparare tubazioni e connessioni. L’ispezione delle tubazioni inizia dalla caldaia e segue in un cerchio, a partire da tubi diretti. Le perdite sono spesso locali e intermittenti; la maggior parte di esse non viene rilevata durante la stagione di riscaldamento. Tuttavia, le perdite possono essere rilevate da tracce caratteristiche: fioritura bianca o arrugginita, macchie da piccole pozze d’acqua, un cambiamento nel colore del sigillante. Anche con lievi tracce di perdite, reimballare il tergipavimento o il giunto o sigillare le sezioni del radiatore.

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

La sostituzione dell’acqua nell’impianto di riscaldamento viene eseguita nella fase finale di prevenzione, si consiglia di farlo prima dell’inizio di ogni nuova stagione di riscaldamento non oltre 30-40 giorni prima dell’inizio. L’acqua dal sistema viene drenata e i depositi formati vengono espulsi dai tubi, fornendo pressione al punto superiore del circuito attraverso il tubo di alimentazione diretta. Il liquido di lavaggio viene scaricato fino a quando non viene chiarito, quindi il sistema viene riempito con acqua attraverso il tubo di alimentazione inferiore a bassa pressione.

Caldaie e automazione

La manutenzione delle caldaie elettriche comprende l’ispezione degli elementi riscaldanti, la revisione delle apparecchiature di avviamento e il trasporto dei collegamenti elettrici. Gli elementi riscaldanti vengono rimossi dal pallone, i depositi di calcare vengono rimossi e la crosta della placca rimossa con un detergente. Gli avviatori dovrebbero essere smontati e i contatti argentati dovrebbero essere fatti brillare con una carta vetrata zero. Tutti i collegamenti di cavi e fili devono essere rilasciati con morsetti da 2/3 e serrati nuovamente.

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

La manutenzione completa della caldaia può essere eseguita solo da un’organizzazione specializzata, ma molto dipende dal proprietario. Prima di tutto, devi assolutamente fare:

  • ispezione visiva con il coperchio rimosso;
  • trattamento delle connessioni del gasdotto con acqua saponata;
  • controllo del tiraggio e della fornitura d’aria;
  • valutazione visiva delle condizioni del bruciatore;
  • controllo dell’accensione piezoelettrica.

Nelle caldaie rimosse dalla garanzia, è consentito pulire in modo indipendente il sensore di fiamma, il sensore dell’aria e i condotti della caldaia. In questo caso, i collegamenti dei tubi del gas devono rimanere intatti e non è nemmeno consentito pulire il bruciatore da soli..

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

Con una manutenzione complessa, lo specialista eseguirà tutte le azioni elencate, oltre a regolare la fornitura di carburante, impostare e testare l’automazione, analizzare la composizione dei gas di scarico.

La manutenzione delle caldaie a combustibile solido comprende, prima di tutto, una pulizia completa del forno, della camera di pirolisi e dei condotti del camino. La pulizia viene eseguita con una spazzola di metallo, rimuovendo depositi di carbonio e incrostazioni dal metallo, ma non pulendo la superficie con una lucentezza. Questo non si applica agli scambiatori di calore: la loro superficie deve essere il più pulita possibile.

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

Risciacquo chimico del sistema: quando è necessario e come farlo

La regolarità del lavaggio chimico dipende dalla qualità dell’acqua utilizzata. Molti non lavano affatto il sistema; nel caso di un refrigerante speciale, questa è una pratica normale. Ma l’uso dell’acqua è associato alla formazione di calcare e altri depositi, che riducono l’efficienza del trasferimento di calore e aumentano significativamente il consumo di carburante..

Il sistema viene lavato con una speciale unità di pompaggio, che può essere noleggiata per un po ‘. Il sistema viene lavato con una soluzione speciale di detergenti chimici, che viene selezionata in base al tipo di tubi, radiatori e materiale dello scambiatore di calore nella caldaia. In casi speciali, la caldaia viene lavata separatamente.

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

Durante il lavaggio, è importante chiudere i rubinetti di tutte le apparecchiature ausiliarie: vaso di espansione, pompe, valvole di spurgo, ecc. Ad un certo punto, l’anello del tubo deve essere chiuso e su entrambi i lati della valvola ci sono ugelli per il collegamento dei tubi di lavaggio.

Il lavaggio viene effettuato in due fasi: in primo luogo, il sistema viene pompato con una soluzione chimica per 40-60 minuti, quindi la chimica viene lavata con acqua pulita più volte.

Test ad alta pressione

Abbastanza spesso, dopo il lavaggio, si aprono piccole perdite sui collegamenti dei tubi. Per assicurarsi che siano assenti, il sistema viene testato ad alta pressione. Di solito è 0,4-0,6 MPa. Una pompa a pistone viene utilizzata per pompare un fluido incomprimibile nel sistema..

Prevenzione estiva dei sistemi di riscaldamento dell'acqua calda

La pressione di prova viene mantenuta per almeno 20 minuti, durante questo periodo vengono ispezionati i giunti e le saldature, le tubazioni nascoste vengono controllate a orecchio. Se durante la prova la pressione non scende di oltre 0,01 MPa, il sistema soddisfa gli standard di tenuta.

I test idraulici vengono eseguiti immediatamente dopo il lavaggio con apparecchiature aggiuntive scollegate dal sistema..

Preparazione e sostituzione del liquido di raffreddamento

Nella maggior parte dei sistemi di riscaldamento autonomi, l’acqua del rubinetto funge da refrigerante e ciò non è del tutto corretto. L’acqua non trattata contiene una grande quantità di sali e ossigeno, che provoca depositi di calcare e corrosione dei metalli.

L’opzione migliore per i sistemi di riscaldamento è l’acqua piovana raccolta. È possibile utilizzare l’acqua dopo il trattamento con osmosi inversa o con ebollizione. È inoltre possibile trovare speciali inibitori in vendita che bloccano gli effetti di sali e ossigeno, ma tali agenti sono molto specifici per l’uso con determinati materiali di tubi, tenute e radiatori. In generale, una buona soluzione sarebbe installare il sistema di filtraggio più semplice sull’alimentazione del riscaldamento..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy