Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Sezioni dell’articolo



I collegamenti dei terminali negli impianti elettrici sono considerati il ​​modo migliore per garantire un contatto affidabile tra i conduttori. Vi parleremo dei tipi di morsettiere, dei vantaggi e dell’ambito della loro applicazione e, soprattutto, dell’implementazione corretta della parte di collegamento dell’installazione elettrica.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Quali sono i tipi di morsettiere

Nella gamma di materiali di consumo per l’installazione elettrica, le morsettiere rappresentano una delle classi di prodotti più estese. Oltre al fatto che queste connessioni sono completamente diverse nel design, i prodotti dei singoli produttori possono variare notevolmente in termini di prezzo, qualità e usabilità..

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

I collegamenti dei morsetti a vite sono diventati molto popolari e sono quindi presentati in una vasta gamma. Esistono tre categorie principali di terminali a vite:

  • posti di blocco;
  • barriera;
  • terminale.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

La differenza principale sta nella forma della “gabbia”, una piattaforma metallica conduttiva. Per morsetti passanti, è di tipo a manicotto, mentre i collegamenti della barriera sono basati su piastre di contatto. Le morsettiere terminali o vicoli ciechi sembrano un cappuccio e sono progettate per crimpare diversi conduttori intrecciati.

I morsetti push sono disposti diversamente. In essi, il nucleo del cavo è bloccato all’interno di una pinza o di una piastra a forma di cuneo. La forza di serraggio è fornita da una leva sull’alloggiamento della morsettiera, pertanto la connessione è a sgancio rapido. I cuscinetti di questo tipo possono avere un design resistente all’acqua, che è garantito da una perfetta aderenza della fascia isolante nell’ingresso.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Le morsettiere a molla sono molto simili a quelle di tipo push, ma in sostanza sono connessioni permanenti. Il filo è fissato all’interno di un taglio a forma di cuneo o di una pinza rastremata, ovvero la morsettiera funziona secondo il principio di una trappola. Tuttavia, per alcuni prodotti, i produttori prevedono una procedura di apertura, ma successivamente non è possibile valutare la sicurezza del contatto pad, pertanto le morsettiere a molla vengono raramente utilizzate nuovamente.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Oltre al metodo di fissazione dei contatti per le morsettiere, esistono differenze nella posizione dei terminali, nel metodo di installazione, nella fila, nel materiale della custodia, nel diametro dei fili e nel carico consentito. Una delle caratteristiche più specifiche è la presenza di filler interno. Pertanto, alcuni tipi di morsetti a molla possono essere riempiti all’interno con pasta conduttiva o grasso speciale che impedisce al metallo di entrare in contatto con umidità e ossigeno.

A proposito di resistenza ai carichi

Ogni connessione del terminale è progettata per resistere a una corrente di corrente rigorosamente definita. Tuttavia, c’è un po ‘di confusione su questo problema: non è sempre possibile concentrarsi sul carico consentito dichiarato dal produttore. Ad esempio, per le morsettiere a vite passanti, viene indicato il valore di corrente massimo, mentre la loro dimensione deve essere selezionata in base alla sezione del cavo utilizzato. La struttura e il principio di funzionamento della maggior parte dei collegamenti dei terminali sono descritti nella documentazione tecnica, quindi è possibile valutare facilmente la resistenza ai carichi mediante una serie di segni.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

È abbastanza ovvio che il carico massimo sulla morsettiera è determinato dalla sua conduttività, cioè dal materiale e dalla sezione del supporto conduttivo. Ma questo è ben lungi dall’essere l’unico e nemmeno il parametro più importante: la conducibilità del blocco va all’ultimo piano, se il meccanismo di fissazione ha una resistenza di transizione significativa, cioè non fornisce un’area di contatto e una forza di serraggio sufficientemente elevate.

La perfetta aderenza del nucleo al cuscinetto di contatto è fornita in diversi modi. Ciò può essere una rientranza parziale dell’estremità della vite di serraggio nel corpo del conduttore o il rivestimento del sito con una lega viscosa di plastica, a causa della quale si verifica una deformazione di uno dei lati di contatto nella zona di contatto e un aumento dell’area di contatto. Inoltre, una tecnica comune può essere chiamata la fabbricazione di un substrato per un nucleo da leghe dure, seguito dalla rettifica della superficie, quindi, a causa della pressione, il materiale del nucleo stesso viene deformato.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

In generale, si può dire quanto segue sulla capacità di carico corrente: deve semplicemente essere sufficiente e non diminuire nel tempo, la ridondanza è persino dannosa qui. Su Internet, puoi trovare molte recensioni di moderne morsettiere con stress test sotto carico elevato. Tuttavia, nelle moderne installazioni elettriche, non è consentito il funzionamento della rete elettrica a correnti che superano i valori ammessi per questo tipo di conduttore. La linea del cavo è protetta da un interruttore, ma se la protezione è fuori servizio, una connessione terminale con una capacità di carico strettamente definita svolgerà il ruolo di un collegamento debole per analogia con un fusibile.

Vantaggi delle connessioni dei terminali

Naturalmente, le morsettiere non sono l’unico modo per collegare i fili. Tuttavia, la pratica dell’installazione elettrica per diversi decenni mostra che sono loro ad essere più adatti per le reti elettriche domestiche e di piccole dimensioni industriali, per i quali ci sono una serie di ragioni.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Innanzitutto è la tolleranza agli errori durante il montaggio dello schema. Quando si utilizzano saldature e saldature di fili, la minima supervisione porta alla necessità di tagliare le code dei fili all’interno dell’installazione e delle scatole di giunzione, quindi è consentito un massimo di una o due riconnessioni. Se intendi dichiarare che devi fare tutto in una volta, rispondiamo: anche gli elettricisti induriti commettono errori nello schema elettrico, nessuno è assicurato.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Un altro vantaggio delle morsettiere è la loro disponibilità e facilità di installazione. La saldatura e la saldatura non richiedono solo attrezzature speciali che richiedono un alimentatore temporaneo. Tali metodi di connessione non sono particolarmente convenienti, inoltre, sono molto impegnativi per le qualifiche del dipendente, che è obbligato a evitare le cosiddette giunzioni “fredde” e le ustioni del filo durante la saldatura. Allo stesso tempo, il costo delle morsettiere è piuttosto basso – in media, 10-15 rubli per un gruppo di contatti. Dato che questo metodo di connessione esclude quasi completamente l’influenza del fattore umano, la scelta diventa abbastanza ovvia.

Ambito di utilizzo delle morsettiere

Le morsettiere di diversi tipi sono progettate per l’uso in vari nodi della rete elettrica. Tutti i tipi di “sporgenze” della molla e del tipo a spinta sono montati in modo incernierato, per cui è conveniente usarli per collegare i fili nelle scatole di derivazione. L’assenza della necessità di collegare il blocco consente di raggruppare facilmente i fili e organizzare lo spazio interno, che è quasi sempre molto limitato.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

I blocchi a vite di tipo barriera sono ideali per l’assemblaggio di un gruppo di connessioni in quadri elettrici e quadri elettrici. Grazie all’attacco rigido al pannello di montaggio, tali collegamenti assicurano un’organizzazione di alta qualità del percorso dei conduttori. Non pensare che le morsettiere a barriera siano progettate esclusivamente per il collegamento di reti ad alta potenza; possono anche essere utilizzate per l’organizzazione di circuiti di controllo complessi. Allo stesso tempo, la presenza di una copertura e delle partizioni consente la posa congiunta di entrambi i tipi di circuiti in un unico alloggiamento: in un incidente, scintille e ionizzazione non influenzeranno in alcun modo il funzionamento dei dispositivi sensibili.

Le strisce a vite passanti possono essere dotate di una striscia comune di 12 morsetti, che li rende un eccellente sostituto per i collegamenti a barriera. Inoltre, la barra può essere facilmente divisa in gruppi con un numero arbitrario di gruppi di contatti e utilizzata in scatole di installazione e distribuzione o come connessioni temporanee.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Resta solo da chiarire a cosa non sono destinati i collegamenti dei terminali. È severamente vietato utilizzarli per collegare fili nascosti. Per questi scopi, è consentito utilizzare solo giunti ermetici termorestringenti. È anche indesiderabile utilizzare connessioni terminali in cavità di false pareti e strutture di controsoffitti. Tuttavia, qui c’è un piccolo avvertimento: le morsettiere possono essere utilizzate per collegare, ad esempio, faretti che non hanno connettori di contatto standard, ad esempio LED con un corpo monolitico.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Esiste anche una categoria specifica di morsetti montati su guida DIN. Può essere sia contatti a vite che a molla, i morsetti a spinta sono i più rari. Questi tipi di connessioni sono destinati all’assemblaggio di circuiti di controllo e monitoraggio; questo metodo di organizzazione consente di ricollegare rapidamente un gran numero di dispositivi elettrici. Separatamente, vale la pena menzionare i moduli incrociati: enormi cuscinetti di tipo aperto con diversi morsetti a vite, progettati per assemblare un gruppo di connessioni con un carico elevato. Ci sono sia moduli incrociati singoli che blocchi di installazione di gruppo in un caso comune, sono principalmente usati come bus zero, di protezione e di fase comuni.

Selezione di prodotti di qualità

Esistono diverse raccomandazioni su un problema come l’affidabilità dei prodotti elettrici per la realizzazione di collegamenti permanenti. I prodotti sul mercato differiscono notevolmente in termini di qualità, quindi il semplice fatto che la rete elettrica sia assemblata su connessioni terminali non è effettivamente sufficiente..

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Per le morsettiere a vite passanti, lo spessore della parete della boccola e, in particolare, la sua parte filettata è di fondamentale importanza. È molto comune che il filo si rompa o che il fondo del manicotto esploda quando si cerca di fornire una coppia sufficiente. È preferito il tipo di morsettiere, le cui viti sono progettate per un cacciavite a testa piatta.

I morsetti di barriera generalmente hanno meno scarti. È indispensabile prestare attenzione alla qualità della punzonatura delle viti, a volte a causa della profondità insufficiente della punzonatura, i bordi si leccano, il che non consente il serraggio con lo sforzo adeguato. Morsettiere per il collegamento di conduttori con una sezione superiore a 16 mm2 dovrebbe preferibilmente avere viti a brugola. Per quanto riguarda il materiale dell’alloggiamento dei morsetti della barriera, possiamo consigliare ABS-plastica e fluoroplastico. I corpi in bachelite sono troppo fragili, spesso si rompono durante l’installazione, soprattutto con forze di serraggio significative.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Le morsettiere a innesto a innesto e a molla sono il tipo di prodotto meno problematico, principalmente per il fatto che sono progettate principalmente per il collegamento di conduttori di piccola sezione. Per i blocchi a molla, è desiderabile avere una parte posteriore trasparente dell’alloggiamento, che consente di valutare l’affidabilità del fissaggio del conduttore nella gabbia. E, naturalmente, è sempre meglio privilegiare marchi più o meno noti anziché produttori cinesi senza nome..

Regole per stabilire connessioni di qualità

Sebbene l’uso di morsettiere non richieda qualifiche speciali dei lavoratori, ci sono ancora alcune regole di installazione di base. Prima di descriverli, notiamo che il meccanismo interno di qualsiasi terminale è un rigoroso modello meccanico, quindi l’installazione deve essere eseguita nel modo previsto dagli sviluppatori del prodotto..

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

Innanzitutto, attiriamo l’attenzione sul fatto che assolutamente tutti i terminali sono progettati per collegare i conduttori di forma rigorosamente cilindrica. È per questo motivo che il bordo del nucleo deve essere accuratamente livellato prima della spellatura, dopodiché l’isolamento deve essere rimosso con uno strumento speciale: una spelafili. Per quanto riguarda l’uso delle morsettiere plug-in, puoi limitarti alla corretta preparazione del core.

I morsetti a vite passanti sono più specifici in uso. Contrariamente alla credenza popolare, la presenza di due viti non implica un bloccaggio individuale di ciascun nucleo. La pulizia deve essere eseguita a una profondità inferiore alla lunghezza della guaina conduttiva di 1–2 mm. Con le viti allentate, le estremità spellate vengono inserite nel blocco da lati opposti e poste in parallelo, quindi viene eseguito il serraggio. I terminali a vite di tipo terminale sono progettati per torsioni a crimpare, cioè i nuclei sono pre-twistati con una treccia, dopo di che la vite, tagliando nella parte centrale, impedisce la torsione della torsione sotto l’influenza di forze elastiche residue.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

I morsetti della barriera hanno cuscinetti di contatto con superfici appositamente preparate. Non devono essere puliti nemmeno prima del riutilizzo, la presenza di graffi microscopici dall’abrasivo riduce notevolmente l’area di contatto. Le tracce di ossidazione possono essere rimosse solo con una gomma normale. Inoltre, i terminali a vite sono un’eccezione in termini di preparazione del nucleo. Idealmente, il bordo del conduttore è attorcigliato in un anello per evitare l’inclinazione della rondella di pressione. Puoi deviare da questa regola se le vene vengono avvolte sotto il bullone in coppie da lati diversi. Per i morsetti a barriera, il problema del controllo della forza di serraggio è particolarmente acuto, quindi, quando si eseguono collegamenti critici, è meglio ottenere un cacciavite dinamometrico.

Morsettiere e morsettiere per i cavi di collegamento

I morsetti a vite, in linea di principio, non sono previsti per il collegamento di conduttori a trefoli, tuttavia possono essere utilizzati a tale scopo, a condizione che il carico nominale sul conduttore sia significativamente inferiore a quello consentito. In anticipo, le estremità dei nuclei devono essere piegate con boccole. È severamente vietato utilizzare terminali plug-in per collegare conduttori a trefolo, anche se sono piegati.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy