Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Sezioni dell’articolo



La domanda sul miglior tipo di connessioni elettriche domestiche è sempre stata ambigua. Forse, oltre alle solite morsettiere e saldature, è stato inventato qualcosa di nuovo? Scopriamolo e allo stesso tempo scopriamo in che modo un insieme di condizioni dell’oggetto specifiche influisce sulla scelta del metodo di connessione.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Fili per saldatura: se del caso

I giunti saldati piombo-stagno forniscono una resistenza elettromeccanica sufficiente, ma presentano numerosi inconvenienti molto significativi. Anche con la saldatura di stand in un luogo ben attrezzato, è possibile un difetto e in condizioni anguste di scatole dissaldanti sotto il soffitto, è quasi garantito. La situazione è aggravata dall’incapacità di rimuovere completamente il flusso residuo, che nel tempo provoca la graduale distruzione del sito di adesione.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldaturaUna scarsa saldatura dei fili comporterà sicuramente un problema in futuro.

Non ha alcun senso saldare i conduttori a trefoli: è quasi impossibile pre-torcere strettamente, motivo per cui la latta non sposta tutta l’aria. Il composto poroso diventa molto caldo, la corrosione si intensifica nel tempo e il contatto scompare a causa dello strato di ossido. Fenomeni simili si osservano in punte murate senza localizzazione da scatole, che, a rigor di termini, è in linea di principio inaccettabile nell’installazione moderna, indipendentemente dal metodo di connessione.

La partenza da questa regola provoca una formazione di valanghe di ossidi in condizioni di elevata umidità. Sottovalutano la conduttività tra i conduttori di rame, ma allo stesso tempo rendono la parete parzialmente conduttiva a causa dei sali disciolti nell’acqua – quindi scosse elettriche e cortocircuiti.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldaturaEcco cosa succede se non segui le regole per la saldatura del cavo di alimentazione

Tuttavia, la saldatura è un metodo di connessione abbastanza veloce e meno costoso con una durata abbastanza lunga. Si consiglia di saldare i collegamenti in armadi e scatole sottoposti a manutenzione, di stagnare conduttori a trefoli per terminali a vite, di collegare i cavi mediante saldatura proteggendoli con manicotti impermeabili. La saldatura serve anche come una buona protezione contro l’ossidazione nell’aria secca, quindi altri tipi di connessioni sono rinforzati con esso: manicotto a crimpare e vite.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldaturaUn esempio di saldatura corretta di un cavo di alimentazione

Ricorda, tuttavia, che il principale svantaggio della saldatura in tali casi è l’inseparabilità della connessione, quindi non è adatta a contatti potenzialmente temporanei. Sarebbe anche un errore saldare a peso senza fornire un fissaggio meccanico preliminare dei conduttori da collegare mediante torsione o altro. Il minimo movimento nello strato di saldatura di raffreddamento provoca la sua porosità complessiva, che porta alle conseguenze sopra descritte..

Maglie e maniche

Nelle installazioni elettriche di qualsiasi tipo, un “twist” nudo funge da connessione temporanea dei conduttori durante i test e il debug. Tale connessione non può funzionare in modo costante a causa dell’azione meccanica della corrente e delle proprietà elastiche della lega di rame. C’è un altro motivo: per mantenere la conduttività nominale alla giunzione, la torsione deve essere molto lunga, poiché l’area di contatto di due fili rotondi è minima.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldaturaOpzioni per torcere o unire i fili. Collegamento meccanico dei fili – soluzione temporanea

Tutti questi svantaggi vengono eliminati aggraffando i colpi di scena o i singoli nuclei usando le maniche. In questo caso, i conduttori sono deformati e si confinano con un’area di contatto significativa e la densità della loro pressione è fornita da una cinghia esterna che non è soggetta all’azione della corrente.

In pratica, ha senso collegarsi aggraffando i conduttori con una sezione trasversale di 10 mm2 e di più, con fili meno spessi, è più difficile controllare la qualità della piegatura. Come strumento per lavorare con cavi fino a 35 mm2 è meglio scegliere crimpatrici manuali a leva, disposte come tronchesi: sono mobili, inoltre, su piccole sezioni, è sufficiente una forza muscolare.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldaturaLa crimpatura in un manicotto migliora il contatto dei fili e la resistenza meccanica della connessione

Grandi linee in tensione (da 50 mm2), oltre alla loro imponenza, complicano il lavoro con un alto grado di responsabilità. La crimpatura di alta qualità è possibile solo con uno strumento idraulico, di cui esistono due tipi. I martinetti a leva combinati con una matrice in un corpo sono perfetti per lavorare su linee di cavi. È particolarmente conveniente lavorare con un tale strumento ad un’altezza..

Quando si assemblano pannelli e in condizioni anguste, è meglio preferire operatori di pressione separati, in cui la pompa dell’olio è realizzata con un comando a pedale ed è collegata alla parte di lavoro con un tubo flessibile ad alta pressione.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

È estremamente importante ricordare che una compressione affidabile è possibile solo con forza statica. Pertanto, è severamente vietato premere le punte e le maniche con un martello (scalpello)..

Collegamenti dei cavi

Lo standard per la qualità e l’affidabilità dei collegamenti dei cavi è la maggior parte dei giunti per cavi utilizzati per unire sezioni di linee elettriche del bagagliaio. Abbiamo menzionato sopra che è impossibile murare le connessioni in un muro, ma in alcune situazioni ciò non può essere evitato. Ad esempio, con una linea lunga o utilizzando un cavo spesso costoso.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Il design della frizione dimostra come effettuare la connessione in tali condizioni. Le vene al loro interno sono arricciate con alette a manicotto con una coppia di serraggio controllata. Possono essere connessioni sia a manicotto che a crimpare, ma sono invariabilmente protette da uno strato di saldatura.

Il collegamento (torsione di due fili a trefoli con sovrapposizione alternata dei nuclei) di ciascun nucleo è isolato separatamente da due strati di isolamento: termico e impermeabile, e il fascio stesso è diviso da un rivestimento rigido e circondato da impermeabilizzazione esterna, i cui bordi sono strettamente aderenti (incollati) alla guaina esterna del cavo. Tutti questi principi dovrebbero essere implementati in ogni connessione esente da manutenzione, quando si opera in condizioni di elevata umidità, ambienti aggressivi e su supporti infiammabili..

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

Terminali a molla e a vite

Quanto sopra è abbastanza facile da esercitarsi nel lavoro quotidiano con le reti domestiche. Poiché il rifiuto dei conduttori a trefolo è diventato quasi comune, è possibile collegare conduttori monolitici o trefoli elaborati mediante saldatura o alette. Uno dei metodi più antichi e affidabili è con blocchi a vite, che tagliano profondamente nel nucleo e forniscono un buon contatto a scapito della forza dinamica del nucleo. Per connessioni permanenti, si consiglia inoltre di riempire con colla a caldo le parti aperte dei cuscinetti e i “colli” delle viti.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

I morsetti a molla WAGO e simili sono un’alternativa a tali connessioni. La vena in un tale morsetto può essere piegata diverse decine di volte e non si romperà in un punto debole. Per l’uso in ambienti umidi, si consiglia di acquistare cuscinetti a molla riempiti con vaselina. Tali dispositivi, nonostante un leggero aumento del costo totale del progetto, rimangono staccabili per cambiare rapidamente la configurazione di rete quando viene rilevato un errore, allo stesso tempo, la loro durata è paragonabile al cavo – da 50 anni.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura Attacco rapido Wago

Metodi di isolamento della connessione

I principi di localizzazione assoluta del giunto del cavo sono incorporati nelle reti elettriche domestiche mediante scatole di giunzione (giunzione). Un’ampia gamma di gradi di protezione da polvere e umidità (IP) consente di scegliere un prodotto giustificato in termini di costi e adatto a condizioni specifiche. Assolutamente tutti i collegamenti, ad eccezione dei pressacavi, dovrebbero essere equipaggiati solo in scatole che, a proposito, potrebbero non essere riparabili..

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura

L’isolamento del filo non è necessario per il collegamento con morsetti a vite e a molla. Le maniche e le estremità sono isolate con 1-2 strati di tubi termorestringenti. Per evitare che il materiale vomiti durante il riscaldamento, le irregolarità di aggraffatura devono essere rimosse con un file o avvolte con 2-3 strati di nastro Mylar. Tubi simili dovrebbero essere usati per riparare i danni all’isolamento del nucleo e proteggere i bordi dei nuclei, spogliati con inutilmente lunghi.

Collegamento corretto dei cavi elettrici: aggraffatura o saldatura I cavi all’interno della scatola e i relativi collegamenti non dovrebbero, se possibile, bloccare l’accesso reciproco

Se montati all’interno della scatola, anche i nuclei devono essere divisi. Di solito, i conduttori di fase vengono prima separati nella parte inferiore della scatola, separati da clip di distanza o fissati al corpo. Una guarnizione di plastica tagliata da una normale bottiglia in PET è posata sopra il cablaggio, quindi zero e conduttori di protezione sono posati sopra.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy