Installazione del riscaldamento a pavimento: posa di tappeti e preparazione della base per piastrelle

Sezioni dell’articolo



Oggi vi presenteremo uno dei classici schemi di riscaldamento a pavimento. Questa opzione è particolarmente utile per gli appartamenti: praticamente non richiede scheggiature, non aumenta i costi rispetto al riscaldamento dell’acqua e offre completa libertà nella scelta della copertura, comprese le piastrelle di ceramica..

Impianto di riscaldamento a pavimento

Quale preparazione richiede il pavimento?

Nella maggior parte dei casi, i sistemi di riscaldamento a pavimento su tappetini elettrici sono progettati per installazioni non professionali. Lo schema del dispositivo consente alcune deviazioni dalla tecnologia generalmente accettata, compresa la posa su una base non preparata. Indipendentemente da ciò, è meglio dimostrare un approccio più equilibrato e coerente. Ciò contribuirà a migliorare l’efficienza del riscaldamento e ad aumentare la durata del pavimento, anche con carichi di traffico significativi..

Impianto di riscaldamento a pavimento

Dovresti iniziare pianificando il pavimento in base al livello orizzontale generale. È molto importante che gli elementi riscaldanti e le altre parti del sistema siano fissati l’uno contro l’altro. È quasi impossibile raggiungere questo obiettivo senza un piano piatto come base, quindi dovresti prepararti per due cose:

  1. Disposizione di un massetto livellante e rinforzante su tutta l’area della stanza riscaldata.
  2. Leggera perdita di altezza tra soffitto e pavimento a causa della sequenza richiesta di strati di preparazione.

Poiché è destinato a eseguire lavori di costruzione “a umido”, il pavimento deve essere accuratamente impermeabilizzato. Per questo è meglio usare mastici di rivestimento a base di bitume. Non è necessario un rivestimento continuo del pavimento, è sufficiente elaborare grandi spazi, giunti tra lastre e angoli attorno al perimetro delle pareti.

Massetto di preparazione livellante

In alcuni casi, il pavimento può essere coperto con un massetto sufficientemente piatto, ma che non soddisfa i requisiti di resistenza. In questo caso, è meglio smantellare almeno le aree particolarmente danneggiate. Se la situazione si sviluppa in modo opposto, cioè il rivestimento è forte, ma non abbastanza, il massetto viene versato allo stesso modo del pavimento di cemento, ma senza impermeabilizzazione aggiuntiva.

Impianto di riscaldamento a pavimento

La migliore soluzione per la preparazione è una soluzione basata sul grado DSP 300 o 350 e quando si lavora in uffici o locali industriali – non inferiore a 400. Prima di livellare il pavimento, è indispensabile trattarlo con “Concrete-Contact” per un’adesione di alta qualità.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Quando si versa il massetto, è importante aderire a uno strato minimo di 10 mm. Pertanto, nel punto zero (più alto) del pavimento, lo strato del massetto sarà di 10-15 mm e per tutto il resto dell’area, in base alla differenza di livello. Il massetto preparatorio non richiede rinforzo, ma dopo l’essiccazione dovrebbe essere trattato due volte con un fondo di penetrazione profonda.

Quale isolamento usare

La maggior parte delle istruzioni di installazione non implica un taglio termico sotto i tappetini riscaldanti o semplicemente non ne descrive il design. Tuttavia, questo elemento è molto importante, specialmente negli appartamenti o quando si installa il riscaldamento a pavimento a terra. Altrimenti, la parte del leone dell’energia andrà in un materiale più assorbente il calore – una lastra o un pavimento, senza riscaldare correttamente la superficie.

L’uso di materiali a bassa densità sotto il massetto potrebbe non sembrare una buona idea. Ovviamente, in tali condizioni, il pavimento si schiaccia e si spezza, non è vero? Questo non è del tutto vero: tali fenomeni si verificano solo quando si utilizza un isolamento con un alto grado di compressibilità, come foilgoizol (penofol) o PSB di bassa qualità.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Se si utilizzano pannelli in schiuma di poliuretano con uno spessore di 10 mm o più, non sorgeranno problemi. Questo materiale ha un’eccellente resistenza alla deformazione durante la compressione, se allo stesso tempo si trova tra due strati piatti non comprimibili. Questo è esattamente il motivo per cui è necessaria un’attenta preparazione dello strato inferiore: ecco come si ottiene una resistenza di carico di almeno 200 kg / m.2, la deformazione dell’isolamento è reversibile.

È importante che durante l’installazione i pannelli isolanti siano fissati saldamente alla base. Per fare ciò, sia sulle lastre che sul sottofondo, levigare l’adesivo per piastrelle e rimuovere i resti con una spatola a pettine con un’altezza del dente di circa 2-3 mm. È molto importante lasciare una quantità minima di colla, quindi in assenza di uno strumento adatto, puoi macinare una spatola più grande con una smerigliatrice.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Idealmente, le strisce adesive sulle piastrelle e sul pavimento sono perpendicolari durante l’installazione. L’isolamento deve essere ben premuto con i piedi e le piastre devono essere ben fissate l’una all’altra.

Sistema di riscaldamento elettrico a pavimento

La principale differenza tra i tappetini riscaldanti a pavimento è che il cavo riscaldante è già fissato su un substrato rinforzato. Ciò mantiene un indicatore costante della densità di energia – non più di 130 W / m2, e l’utente non deve calcolare in modo indipendente il passo del cavo. C’è anche la garanzia che la potenza non sarà troppo elevata per superfici così capricciose come piastrelle o gres porcellanato, e il surriscaldamento non causerà peeling adesivo.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Altrimenti, la struttura del sistema di riscaldamento è simile a una pellicola o al riscaldamento a pavimento. La lunghezza del cavo in un segmento è progettata per il collegamento diretto a una rete 220 V, il controllo viene eseguito da un termostato cut-in, che viene installato per analogia con prese e interruttori. Il collegamento del cavo di alimentazione al cavo di riscaldamento viene eseguito con speciali morsetti di maggiore affidabilità dal set di consegna, che, dopo la crimpatura, sono isolati con un tubo termorestringente.

Impianto di riscaldamento a pavimento

La disposizione dei tappetini è molto semplice. Di solito il percorso inizia dal punto in cui è installato il termostato e continua lungo la stessa parete fino a quando incontra un ostacolo. Può essere un altro muro o una sezione del pavimento su cui non è necessario il riscaldamento e persino dannoso, ad esempio, sotto mobili installati in modo permanente. Quindi il tappetino viene tagliato e il resto del tappetino viene ruotato a causa della flessibilità del filo di riscaldamento..

Impianto di riscaldamento a pavimento

Il principio dell’accatastamento è lo stesso del famoso gioco del serpente. Il numero e la direzione delle svolte durante la posa non sono limitati da nulla, è importante solo non danneggiare il cavo. Si noti inoltre che le aperture di supporto attorno ai bordi del tappetino regolano la distanza del cavo dalle pareti e il passo per l’installazione parallela. Pertanto, il substrato non dovrebbe avere sovrapposizioni, se ciò non è previsto dalle marcature ad esso applicate..

Area di lavoro di grandi dimensioni

L’installazione di tappetini riscaldanti a pavimento in stanze molto spaziose sembra leggermente diversa. Nel solito caso, il carico dal cavo di riscaldamento è collegato direttamente al termostato, il cui gruppo di relè è progettato per una corrente fino a 16 A, che a una tensione di 230 V corrisponde a circa 3,5 kW di potenza di riscaldamento.

In realtà, una tale modalità di carico disabiliterà il termostato molto rapidamente, quindi è auspicabile che la corrente nel circuito di carico non superi i 10 A (2,2–2,5 kW). Con una densità di energia di 130 W / m2 l’area massima riscaldata è limitata a 20 m2.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Una delle opzioni di soluzione è quella di dividere la stanza in sezioni dell’area di carico massima consentita, adiacente alle pareti, e di eseguire l’installazione nel solito modo. In questo caso, ciascuna zona di riscaldamento sarà dotata di un proprio termostato con possibilità di regolazione individuale..

Se necessario, è possibile collegare più tappetini in serie e controllarli con un solo termostato. Ciò richiede la commutazione del carico attraverso un contattore intermedio di capacità adeguata e la posa della linea di alimentazione con un cavo più potente. I rami possono essere realizzati mediante spellatura parziale senza rompere l’anima o murati sul pavimento in una scatola di giunzione incustodita e collegare i fili con terminali a vite saldati.

Posa e protezione dei tappeti

In molte istruzioni di installazione, i tappetini vengono semplicemente stesi sul pavimento e non vengono tenuti in posizione finché non viene applicata la piastrella. Questo approccio non esclude inavvertitamente lo spostamento degli elementi riscaldanti e generalmente non è molto conveniente. Inoltre, è molto difficile ottenere un’adesione di alta qualità dello strato superiore del massetto con isolamento.

Impianto di riscaldamento a pavimento

Quando i tappetini sono disposti secondo il modello di posa, dovrebbero essere gettati lateralmente uno per uno e l’isolamento sotto di essi dovrebbe essere accuratamente pulito con una spessa soluzione DSP. La malta in eccesso viene rimossa con una spatola a pettine, ma questa volta l’altezza del dente è di almeno 10 mm.

Quando l’area per il segmento del riscaldamento a pavimento è coperta con una soluzione, il pezzo del tappetino riscaldante viene riportato al suo posto e pressato con cura con una barra larga, applicandolo attraverso le spire del filo. Segmento per segmento, quindi la fissazione di tutti i tappetini viene effettuata sull’area riscaldata. La malta in eccesso viene solitamente rimossa a filo con il cavo scaldante e il pavimento rimane asciutto per 24 ore.

Tecnica di preparazione del pavimento per piastrelle

Impianto di riscaldamento a pavimento

Le piastrelle possono essere installate nel solito modo, avendo precedentemente trattato la superficie con un primer per una migliore adesione degli strati. Tuttavia, è ancora meglio riempire un piccolo strato di massetto di accumulo, coprendo gli elementi riscaldanti con uno strato DSP di circa 25-30 mm. Quindi il pavimento diventerà più solido, il surriscaldamento inerziale sarà livellato e la probabilità della cosiddetta zebra termica sarà garantita, cosa che spesso accade quando si posano le piastrelle immediatamente sopra i tappetini..

Impianto di riscaldamento a pavimento

Ti consigliamo di non essere avaro ed eseguire il massetto secondo tutte le regole: in primo luogo, stendere una rete di rinforzo in fibra di vetro o polietilene, quindi installare i fari lineari per osservare il piano generale. Poiché lo strato del massetto è abbastanza sottile, ha senso utilizzare un primer più spesso per un’adesione affidabile degli strati tra loro..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy