Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Sezioni dell’articolo



I rubinetti dell’acqua calda stanno diventando comuni nel settore privato. Grazie ad una vasta selezione di scaldabagni, il sogno caro di una doccia calda può essere realizzato in qualsiasi casa. Vari meccanismi per la generazione di calore e funzionalità di progettazione di tali dispositivi consentono di trovare una soluzione anche in assenza di gas, camino e potenti collegamenti elettrici: basta scegliere l’opzione più adatta.

Incontra scaldabagni istantanei e di stoccaggio

Gli scaldabagni per uso domestico sono di stoccaggio e flusso continuo. Una caratteristica distintiva di tutti i dispositivi del primo tipo sono le loro grandi dimensioni, poiché questo metodo di funzionamento implica la presenza di un serbatoio piuttosto grande. In realtà, questa è una normale caldaia che mantiene costantemente una determinata temperatura dell’acqua.

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Gli svantaggi di tali dispositivi, oltre al loro grande peso e dimensioni, possono essere attribuiti alla loro bassa efficienza: il riscaldatore di accumulo funziona anche quando non è necessario per questo, ad esempio di notte. Non è molto conveniente spegnere periodicamente il dispositivo, poiché ci vorranno 1,5–2 ore per un nuovo riscaldamento. Inoltre, nel momento più inopportuno, l’acqua calda potrebbe semplicemente esaurirsi. Tuttavia, tali dispositivi hanno un vantaggio indiscutibile: è una solida riserva di acqua calda..

Nei riscaldatori a flusso continuo, invece di un serbatoio, c’è un radiatore che emette calore per il flusso d’acqua che lo attraversa. Ciò accade in modo molto efficace: dispositivi potenti sono in grado di riscaldare anche l’acqua più fredda quasi a ebollizione in meno di un minuto. Certo, non si può parlare di alcun materiale, a causa del piccolo volume del radiatore e della mancanza di isolamento termico.

I riscaldatori a flusso continuo sono compatti, pesano relativamente poco, il che facilita notevolmente il loro trasporto e installazione. I principali vantaggi di tali dispositivi sono il breve tempo di attesa per l’acqua calda e la sua quantità illimitata: aprendo il rubinetto, dopo 20-30 secondi puoi metterti sotto la doccia e godertelo per tutto il tempo che desideri. Inoltre, i riscaldatori di flusso si avviano automaticamente non appena l’acqua viene attivata. Ciò ti consente di collegare diversi punti ad essi su piani diversi, ad esempio un rubinetto sul primo e una doccia sul secondo. Gli scaldacqua istantanei a gas (colonne) hanno un bruciatore modulato, la cui altezza della fiamma varia a seconda della portata. Pertanto, la temperatura dell’acqua rimane stabile, indipendentemente dalla posizione della valvola sul miscelatore..

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Purtroppo, tutte le creazioni umane sono insite nei difetti. La temperatura dell’acqua all’uscita del riscaldatore di flusso dipende dalla potenza del dispositivo, dalla portata e dalla temperatura dell’acqua in ingresso. Ciò complica la messa a punto e richiede una regolazione periodica. Nella stagione fredda, i dispositivi a bassa potenza potrebbero semplicemente non farcela. Un aumento della temperatura consente una diminuzione del flusso, ma solo fino a un certo limite: non appena la portata dell’acqua scende al di sotto del valore minimo per un determinato modello, il riscaldatore si spegne. Quando si privilegiano dispositivi di questo tipo, è necessario prestare particolare attenzione alla loro potenza e prestazioni. Per un lavaggio relativamente confortevole in qualsiasi momento dell’anno, questi indicatori dovrebbero essere almeno 15 kW e 8 l / min. (at = 40 ° C). Questi valori si applicano sia agli scaldacqua elettrici che agli scaldacqua a gas.

Gas, elettricità o qualcos’altro

Passiamo alla cosa più importante: il meccanismo per la generazione di calore. Molto spesso, i moderni scaldabagni utilizzano gas ed elettricità per questo scopo. Se per qualche motivo queste opzioni non sono adatte, è possibile installare un dispositivo di riscaldamento indiretto o un normale titanio. Consideriamo ora tutti i dispositivi in ​​modo più dettagliato.

La soluzione più semplice e veloce al problema dell’acqua calda in una casa privata è l’installazione di uno scaldabagno elettrico di tipo accumulo. Ciò non richiede l’ordinazione di un progetto costoso e il ricorso ai servizi dei saldatori. Se si dispone delle competenze appropriate, l’installazione e la connessione possono essere eseguite da soli. Il riscaldatore appartiene a potenti apparecchi elettrici, quindi sarà necessario posare una linea di cablaggio separata dalla schermatura.

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

La seconda opzione più semplice è uno scaldabagno elettrico a flusso continuo. Tali dispositivi sono molto più potenti dei dispositivi di archiviazione, quindi la questione non si limiterà alla posa di una linea elettrica separata: molto probabilmente, dovrai sostituire le macchine introduttive con altre più potenti, o meglio con un RCD.

Quando si sceglie un modello, è necessario concentrarsi sugli indicatori indicati sopra. In inverno, quando le gelate raggiungono i -20 °, la temperatura dell’acqua del rubinetto scende a 5-10 °. Indipendentemente da ciò che dicono i commessi, in tali condizioni 5 kW saranno sufficienti solo per lavare i piatti. Se la tua casa non è nella soleggiata California, allora sarà possibile fare una doccia calda in inverno solo con un riscaldatore di flusso di almeno 15 kW. E per utilizzare acqua veramente calda tutto l’anno, e anche da diversi punti, ci vorranno dai 19 ai 24 kW. Naturalmente, il consumo di energia è colossale.

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Gli svantaggi degli scaldacqua elettrici sono evidenti: oltre al carico pesante sulla rete, il loro funzionamento colpirà in modo significativo il budget familiare. È molto più economico utilizzare dispositivi alimentati a gas. Se l’acquisto di gas liquefatto non è un problema o esiste una connessione alla linea principale, questa opzione sarà preferibile. È vero, è più costoso implementarlo che installare un riscaldatore elettrico: dovrai ordinare un progetto, pagare i lavori di connessione al tubo del gas, nonché controllare i camini e la ventilazione (senza un atto di ispezione antincendio, il gorgaz non inizierà a funzionare). Potrebbe essere necessario installare ventilazione e camini aggiuntivi o sostituire quelli esistenti se il loro diametro non soddisfa gli standard. L’intera impresa può costare diverse decine di migliaia di rubli e trascinarsi per mesi. Tuttavia, i costi sostanziali pagheranno rapidamente: il funzionamento degli scaldabagni a gas è molte volte più economico di quelli elettrici, quindi vale sicuramente la pena spendere soldi..

La scelta tra uno scaldabagno a gas e un dispositivo del tipo di accumulo dipende dalle preferenze personali: dato il basso costo del liquido di raffreddamento in questo caso, anche una caldaia di 24 ore non porterà al fallimento. La cosa principale a cui prestare attenzione quando si acquista uno scaldabagno a gas è il diametro del foro del fumo. Se risulta essere più grande del diametro del camino, allora, come menzionato sopra, dovrai cambiare il tubo. È meglio scegliere un dispositivo adatto a questo parametro, al fine di evitare spese inutili.

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Ma cosa succede se non esiste alcuna pipe gratuita? Puoi fare a meno di un camino tradizionale: per questo, ci sono geyser con una camera di combustione chiusa. L’iniezione d’aria e la rimozione dei prodotti della combustione in questi dispositivi sono obbligatorie, il che rende il design più costoso rispetto ai modelli convenzionali. Tali colonne funzionano con un camino coassiale, che viene condotto attraverso un piccolo foro nel muro..

Oltre ai dispositivi che operano direttamente da un vettore di energia, ci sono dispositivi di riscaldamento indiretto che sono integrati nel sistema di riscaldamento e utilizzano il suo calore. Per questo, c’è una bobina nel serbatoio del riscaldatore attraverso la quale circola il liquido di raffreddamento. Il grande svantaggio di questa opzione è il fatto che la temperatura dell’acqua calda prodotta sarà, per definizione, inferiore alla temperatura del vettore di calore..

Gli scaldabagni a combustibile solido, sono titani, sono noti fin dai tempi sovietici. Da allora, il loro design non ha subito grandi cambiamenti, ma l’efficienza è aumentata. Il livello di comfort durante l’utilizzo di tali unità è estremamente basso, quindi è meglio lasciare una soluzione del genere al problema dell’acqua calda come ultima risorsa..

Due in uno

Le caldaie a doppio circuito stanno diventando una popolare alternativa agli scaldacqua. Sono disponibili nelle versioni a pavimento e parete per vari tipi di carburante. Tale caldaia serve due sistemi contemporaneamente: riscaldamento e fornitura di acqua calda. Come nel caso di uno scaldabagno a gas, il bruciatore del circuito dell’acqua calda viene modulato dal flusso e si accende automaticamente, ma questa opzione non richiede un camino aggiuntivo.

Fornitura di acqua calda di una casa privata: modalità di attuazione

Tuttavia, qui non è stato senza una mosca nell’unguento: il funzionamento simultaneo di due bruciatori è impossibile. Non appena si apre il rubinetto dell’acqua calda, l’intera risorsa del dispositivo viene consumata solo per il circuito sanitario e il riscaldamento del sistema di riscaldamento si arresta fino alla chiusura del rubinetto. Un altro inconveniente è tipico per tutti i dispositivi del tipo “due in uno”: in caso di malfunzionamento, c’è un’alta probabilità di essere lasciati senza entrambi i benefici della civiltà contemporaneamente.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy