Riduttore di pressione dell’acqua nel sistema di approvvigionamento idrico

Sezioni dell’articolo



La necessità di stabilizzare la pressione di lavoro nell’approvvigionamento idrico non è sempre evidente. Nel frattempo, il cambio in alcune condizioni è semplicemente necessario per la sicurezza delle apparecchiature e del sistema idraulico nel suo complesso. Questo sarà l’argomento della nostra recensione: tipi di riduttori, loro installazione e configurazione.

Riduttore di pressione dell'acqua nel sistema di approvvigionamento idrico

Perché hai bisogno di un riduttore di pressione

La pressione nel punto di analisi della fornitura d’acqua non corrisponde sempre alla norma. Piuttosto, anche così: non corrisponde quasi mai alla norma, e se la pressione è inferiore a quella standardizzata è solo un fenomeno spiacevole, quindi con un’alta pressione possono sorgere problemi tecnici molto specifici.

Pressione dell'acqua della casa

Il motivo di questa discrepanza è semplice: gli standard sono scritti da persone che non hanno la minima idea dei dettagli dell’implementazione tecnica per la loro conformità. Ad esempio, nei grattacieli di Mosca, le norme massime sono fissate a 4,5 e 6 kgf / cm2 per l’approvvigionamento di acqua calda e fredda, rispettivamente. Non si tiene conto del fatto che la differenza di pressione gravitazionale naturale in qualsiasi montante è di circa 1 kgf / cm2 per ogni 10 m di altezza. Tali restrizioni non consentirebbero di fornire acqua calda al di sopra del 15 ° piano senza un corrispondente eccesso della norma nel punto più basso di prelievo.

La pressione viene deliberatamente aumentata, e questa è, in linea di principio, una pratica normale nei grattacieli, ma solo con l’uso di mezzi tecnici speciali. Senza di loro, i residenti dei piani inferiori sono a rischio: il sistema principale è in grado di resistere all’alta pressione e ai suoi picchi, ma cosa accadrà all’impianto idraulico domestico, anche se i sistemi basati sul polietilene reticolato, che oggi sono considerati i più affidabili, sono progettati per pressioni fino a 10 bar?

Riduttore di pressione nel sistema di approvvigionamento idricoUn esempio di collegamento di un riduttore all’ingresso di acqua calda e fredda in un appartamento. 1. Valvola a sfera. 2. Valvola di ritegno. 3. Misuratore di portata d’acqua. 4. Riduttore con manometro. 5. Filtro grosso

I riduttori d’acqua appartengono a mezzi speciali che proteggono l’impianto idraulico interno da sovrapressione e colpo d’ariete. La loro installazione cade quasi sempre sulle spalle dei residenti ed è richiesta non solo nei piani inferiori degli edifici a molti piani, ma anche in qualsiasi altro luogo in cui le misurazioni periodiche della pressione mostrano una deviazione dalla norma, i tubi fanno molto rumore durante il flusso ed è persino possibile che la pressione di un collettore vicino il momento della commutazione fa tremare notevolmente la tubazione.

Dispositivo: come funziona il riduttore

Il compito principale del riduttore di pressione di alimentazione dell’acqua è stabilizzare la pressione di uscita e mantenerla in un determinato intervallo, indipendentemente dalle variazioni istantanee nell’ingresso, garantendo al contempo il flusso nominale. E sebbene sia possibile contare dozzine di tipi di cambi nei negozi di impianti idraulici, quasi tutti risolvono i loro problemi grazie al meccanismo del pistone organizzato in modo equo.

Secondo il principio del suo funzionamento, il riduttore è simile a una valvola: un’asta e un pistone largo in una sede stretta regolano il gioco, limitando la pressione dell’acqua. L’unica differenza è che quando il pistone si trova in una posizione statica, la pressione di uscita cambierà sempre in proporzione alla pressione di ingresso, mentre nel riduttore, la posizione del pistone è determinata dal rapporto tra la pressione corrente e la rigidità della molla regolabile. La regolazione del cambio “al volo” è possibile grazie al cosiddetto circuito pilota: se la pressione aumenta, la valvola reindirizza il flusso al diaframma, che abbassa lo stelo del pistone e riduce l’area del flusso.

Riduttore con filtro grosso

Oltre al meccanismo di base per la regolazione della pressione, gli esempi più avanzati di riduttori possono includere anche alcuni dei seguenti dispositivi aggiuntivi:

  1. Manometro di uscita. È necessario monitorare il corretto funzionamento. Il volantino di regolazione del cambio di solito ha una scala graduata, ma la deviazione risultante può essere di circa 0,5 bar.
  2. Filtro a maglia grossa. I condotti interni dei riduttori domestici sono molto sensibili agli intasamenti e la rimozione di piccoli detriti dall’acqua è fondamentale.
  3. Valvola di sfogo aria. Questa unità aiuta a evitare malfunzionamenti e rumori causati dall’aria nell’aria.
  4. Valvola a sfera. Permette di combinare la funzione delle valvole di intercettazione nel cambio per l’installazione all’ingresso del sistema.

Tipi di sistemi idraulici che richiedono stabilizzazione

I riduttori non sono installati solo in edifici a più piani, dove esiste il pericolo di sovrapressione. La stessa capacità di equalizzare la testa è molto attraente per aumentare il comfort. La pressione nei tubi di alimentazione dell’acqua fredda e dell’acqua calda è quasi sempre diversa, per questo è possibile un funzionamento errato dei miscelatori. L’associazione dei regolatori di pressione può risolvere questo problema..

Il pericolo del colpo d’ariete è insito anche nei sistemi di approvvigionamento idrico autonomi, ad esempio quando alimentati da un pozzo. A causa del funzionamento errato delle valvole di ritegno, viene creato un vuoto nel tubo principale, che aumenta la pressione all’accensione della pompa. Un tale carico dinamico ha un effetto molto negativo sia sull’apparecchiatura di pompaggio sia sul sistema di approvvigionamento idrico in generale, e in particolare sui raccordi a compressione..

Unità pronta per il trattamento dell'acqua con riduttore di pressione

L’installazione di un regolatore di pressione può essere richiesta per mantenere la garanzia per molti tipi di apparecchiature domestiche e di riscaldamento. Questi includono scaldabagni, caldaie con sistema di alimentazione automatica diretta, lavatrici e lavastoviglie.

Installazione generale e locale

L’insieme di regole per l’approvvigionamento idrico e la rete fognaria stabilisce che l’installazione di regolatori di pressione dovrebbe essere effettuata immediatamente dopo le valvole all’ingresso, cioè prima dei dispositivi di misurazione. Questo suona bene, perché in questo caso il cambio proteggerà tutti i dispositivi idraulici, inclusi il misuratore e l’unità di filtraggio..

schema elettrico del riduttore nel sistema di approvvigionamento idrico

Ma una volta installato prima dell’unità di dosaggio, dovrebbe essere esclusa qualsiasi possibilità di aspirazione dell’acqua, il che significa che i tappi tecnici per il lavaggio del filtro e dello stelo saranno sigillati e il cambio stesso perderà la possibilità di assistenza. Questo può essere trascurato, ma anche in questo caso è molto difficile prevedere una diversa resistenza idrodinamica e ottenere l’equalizzazione delle pressioni nei collettori di acqua calda e fredda. È necessario installare al loro interno manometri aggiuntivi per una regolazione più accurata o posizionare i regolatori di pressione immediatamente davanti ai collettori, come fanno gli idraulici più esperti..

Un esempio di un cablaggio di alimentazione dell'acqua con un riduttore

Se non è possibile installare all’ingresso del sistema, ma alcune unità richiedono protezione da sovrapressione, è possibile anche l’installazione locale. Esistono alcuni modelli primitivi di riduttori per filettature di tubi da 20 mm e anche senza una regolazione fine possono far fronte alla loro funzione protettiva.

Installazione e risoluzione dei problemi

È considerata la pressione dell’acqua ottimale e più conveniente all’uscita del rubinetto in 2-3,5 kgf / cm2. Ma questo valore non è sempre facile da raggiungere, soprattutto considerando la necessità di normalizzare la pressione statica quando l’uscita dell’acqua è chiusa e l’acqua non si muove..

Tutti i cambi hanno velocità diverse. Quando viene visualizzato un flusso, la pressione diminuisce di 0,5–1,2 atm, a seconda dell’impostazione corrente. Dopo alcuni secondi, la pressione aumenta di nuovo (se la pressione all’ingresso del riduttore lo consente), ma non a un livello statico, ma leggermente inferiore. Idealmente, la pressione di uscita dovrebbe essere di almeno 1,5 kgf / cm2 sotto il valore di input, altrimenti il ​​flusso d’acqua rallenterà troppo. Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si regola la pressione di esercizio della stazione di pompaggio..

Regolazione del riduttore dell'acqua

Un riduttore difettoso di solito non consente il passaggio dell’acqua o semplicemente non riduce la pressione, il che può essere notato solo quando i manometri sono installati in coppia o c’è un prelievo sul riduttore. La manutenzione del dispositivo consiste solo nel lavaggio del meccanismo e del filtro integrato. Se ciò non aiuta, c’è un problema meccanico o l’influenza del tempo. Tuttavia, l’intero meccanismo del regolatore è chiaramente visibile quando si rimuove lo stelo.

Pulizia del cambio

La rottura può includere una molla rotta, un pistone consumato o un diaframma. Non tutti i pezzi di ricambio possono essere trovati in vendita, ma se sono disponibili o è disponibile un donatore, la sostituzione non causerà difficoltà a causa della disponibilità dei principali meccanismi del cambio per la manutenzione.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy