Collegamento inferiore dei radiatori di riscaldamento: i pro ei contro dello schema

Sezioni dell’articolo



La fornitura di tubi al radiatore dal basso è una delle migliori soluzioni per l’impianto idraulico, fornendo un alto livello di estetica dei dispositivi di riscaldamento. Vi sono, tuttavia, una serie di regole, la cui osservanza garantirà il corretto funzionamento dell’intero sistema idraulico e faciliterà il processo di connessione..

Quali radiatori sono progettati per il collegamento inferiore

Non è senza ragione che lo schema diagonale per il collegamento dei radiatori sia considerato il più efficace. In questo modo vengono garantiti la massima asportazione di calore, la distribuzione uniforme del liquido di raffreddamento e un gradiente di temperatura ottimale, contribuendo a un’intensa convezione. Anche con la fornitura inferiore di tubi al radiatore, uno dei requisiti obbligatori è quello di garantire il flusso d’acqua in diagonale dal bordo superiore al contrario inferiore. Ma non tutti i radiatori dispongono di un dispositivo che consente di ottenere una tale distribuzione del liquido di raffreddamento..

Radiatore a pannello con attacco inferioreDesign del radiatore a pannello con attacco inferiore

Il tipo più comune di dispositivi di riscaldamento in cui le condizioni richieste sono previste dal progetto sono i radiatori a pannelli d’acciaio. Un altro tipo può essere chiamato radiatori sezionali con connessione inferiore, sebbene solo le prime due sezioni abbiano differenze fondamentali nel loro design, tutte le altre sono le più comuni. Entrambi questi tipi di riscaldatori hanno una coppia di ugelli situati nella parte inferiore, cioè orientati verso il pavimento. In entrambi i casi, la specificità del dispositivo è tale che il tubo di alimentazione è collegato direttamente al canale attraverso il quale il refrigerante viene diretto verso la parte superiore del labirinto.

Collegamento radiatore riscaldamento inferioreRadiatore sezionale con attacco inferiore

È anche possibile installare a posteriori i radiatori sezionali convenzionali per collegarli con una connessione laterale inferiore. Per questo, vengono utilizzati raccordi speciali, grazie ai quali viene modificata la configurazione dei canali di circolazione. La connessione inferiore può essere bidirezionale, in questo caso, invece del piedino, una valvola viene avvitata dal lato di alimentazione, che poggia sull’estremità del capezzolo della prima sezione e la silenzia, mentre l’uscita è diretta verso l’alto.

Valvola per collegamento radiatore inferioreValvola per collegamento radiatore inferiore

È anche possibile un collegamento unidirezionale, per il quale è necessario installare una valvola con una sonda tubolare progettata per il deflusso del portatore di calore raffreddato.

Unità termostatica per collegamento radiatore inferioreUnità termostatica per collegamento radiatore inferiore

La gamma di raccordi descritta può essere utilizzata per la maggior parte dei modelli di radiatori bimetallici sezionali e in alluminio. Nella categoria delle eccezioni, ci sono forse rappresentanti esotici del mondo dei dispositivi di riscaldamento come Rifar Monolit, che non hanno capezzoli, anche se ci sono modifiche nella loro gamma di modelli per la fornitura inferiore di tubi. Nella pratica idraulica, ci sono anche esempi di collegamento inferiore dei radiatori in ghisa, sebbene la possibilità di tale installazione sia sempre determinata individualmente, a seconda del modello.

In quali sistemi di riscaldamento viene praticato l’ingresso inferiore

È ovvio che l’apporto di refrigerante dal basso verso l’alto è innaturale, perché è diretto contro l’azione della gravità. Per questo motivo, la connessione inferiore dei radiatori non può essere eseguita in sistemi di riscaldamento a circolazione naturale aperti. Ma questo è tutt’altro che l’unico limite..

Anche con una connessione inferiore a due vie, in cui la connessione del tubo di ritorno viene eseguita secondo lo schema standard, sull’alimentazione viene installata una valvola speciale. La sua portata è inferiore a quella di un caso convenzionale con un raccordo avvitato, pertanto il coefficiente di resistenza locale del radiatore in questo caso sarà almeno il doppio del valore nominale. Ciò forza l’uso di pompe di circolazione con una pressione più intensa e rivede radicalmente la procedura per il calcolo idraulico..

Radiatori a pannello con attacco inferiore per riscaldamento domestico

Con una connessione inferiore a una via, sorgono ancora più difficoltà. Innanzitutto, la resistenza idrodinamica locale del radiatore aumenta ancora di più, perché ora due canali opposti con un foro nominale abbastanza piccolo passano attraverso un’uscita. Inoltre, ci sono difficoltà con l’installazione di valvole di intercettazione e di controllo. I gruppi di collegamento inferiore di alta qualità per radiatori con testa termostatica integrata sono una rarità nel mercato domestico. La maggior parte della gamma è rappresentata da prodotti cinesi che non offrono sufficiente flessibilità e precisione di regolazione. Un’altra sfumatura sta nel modo di regolare la portata del liquido di raffreddamento: invece di un’asta che limita la portata, la maggior parte delle unità di iniezione ha un bypass incorporato, che modifica radicalmente la tecnica di bilanciamento. Allo stesso tempo, l’installazione di un’unità di iniezione con acceleratore indipendente e una testa termostatica è spesso inaccettabile a causa della mancanza di spazio libero e se tale configurazione è ancora possibile, sarà estremamente ingombrante e scomodo da controllare..

Sistema di riscaldamento a due tubi con un passaggio del liquido di raffreddamentoSistema di riscaldamento a due tubi con un passaggio del liquido di raffreddamento

Possiamo dire che i sistemi a due tubi con un passaggio del refrigerante o delle giunzioni radiali sono più adatti per una connessione inferiore dei radiatori. A causa della significativa riduzione della portata del radiatore, non vi è alcuna ragione ovvia per rifiutare i tubi PEX sottili con raccordi a compressione, che sembrano molto più eleganti di altri sistemi di alimentazione. Non è una buona idea utilizzare la connessione inferiore per i circuiti monotubo, in questo caso è abbastanza difficile bilanciare il sistema e garantirne il funzionamento stabile.

Tubazioni del radiatore

Naturalmente, l’uso del polietilene reticolato nella giunzione di riscaldamento non è affatto necessario, sebbene sia preferibile per ragioni di affidabilità ed estetica. L’uso di tubi di acciaio dovrebbe assolutamente essere abbandonato. Il motivo è semplice: tradizionalmente, con la connessione inferiore, i tubi vanno nel pavimento e scorrono sotto la copertura o lungo il soffitto del piano inferiore. Se il tubo di riscaldamento attraversa un soffitto, è necessario un involucro, che non abbia l’effetto migliore sull’aspetto del rivestimento del pavimento. Altrimenti, la scelta del materiale per disaccoppiare il sistema è completamente libera, è possibile utilizzare polipropilene, menzionato PEX e persino rame .

Collegamento inferiore del radiatore con tubi PEX

Separatamente, vale la pena toccare l’argomento dell’utilizzo dell’isolamento del tubo. Ci sono tre posizioni su questo tema:

  1. Senza isolamento, i tubi possono svolgere la funzione di riscaldamento a pavimento, purché si trovino nell’area di passaggio.
  2. L’involucro isolante riduce efficacemente le perdite di calore parassite, che è importante quando si posano i tubi nella cavità tecnica del soffitto del piano inferiore.
  3. Quando i tubi sono posizionati in mezzi densi e incomprimibili, come il massetto, l’isolamento funge da ammortizzatore, compensando l’espansione termica della plastica e permettendo che si espanda in entrambe le direzioni.

Protezione dei tubi di riscaldamento del massetto

Al momento dell’installazione del cablaggio, la posizione di installazione dei radiatori deve essere nota con precisione. L’altezza può variare, ma l’offset orizzontale è generalmente inaccettabile. Ciò è dovuto al fatto che il raccordo girevole non si trova sulla superficie, cioè solo una sezione diritta sporge sopra il rivestimento, che è collegato all’uscita del radiatore. È possibile deviare da questa regola solo se vengono utilizzati i nodi della connessione laterale inferiore, nel qual caso i conduttori del tubo si trovano a una distanza di circa 100-120 mm dall’estremità della cassa del radiatore.

Raccordi e materiali di consumo

L’installazione di radiatori con una connessione inferiore stessa non implica molte difficoltà, ma ciò richiede che tutti i raccordi, i raccordi e gli imballaggi necessari siano preparati in anticipo. A seconda del tipo di radiatori, l’elenco potrebbe differire.

Per i radiatori, la cui connessione inferiore è prevista dal progetto, è necessario un set di adattatori che corrisponda al materiale del tubo. Di norma, si tratta di raccordi a pressione diritti o manicotti per la saldatura; quando si utilizza il polipropilene, si consiglia di installare raccordi filettati “americani”. In tali casi, le valvole di controllo vengono raramente installate direttamente sotto il radiatore, la loro posizione ottimale è sul collettore di distribuzione. Lo stesso vale per l’installazione di unità di iniezione..

Collegamento di un radiatore a pannello con ingresso inferiore

Con le tubazioni laterali inferiori, è possibile installare valvole termostatiche e di controllo sul radiatore. In questo caso, tutti i raccordi sono installati sulla parte “metallica”, ovvero sono imballati su connessioni filettate con raccordi o raccordi filettati per valvole di connessione inferiori. In ogni caso, ciascun radiatore è dotato di due valvole a sfera di intercettazione per la possibilità di rimuovere il radiatore senza arrestare il sistema. Avrai anche bisogno di uno o due tappi del radiatore e una gru Mayevsky. La sigillatura delle connessioni filettate viene tradizionalmente eseguita con rimorchio e pasta sigillante Unipak..

Installazione di un radiatore con attacco laterale inferiore

Regole di installazione

Prima di collegare il radiatore al sistema, viene assemblato in posizione sdraiata con l’installazione di tutti i raccordi. In definitiva, ci dovrebbero essere solo due raccordi a pressione diritti o collegamenti a dado girevole: sul tubo di alimentazione e di ritorno.

Installazione di un radiatore con attacco inferiore

La valvola di connessione inferiore sostituisce il manicotto del radiatore. È sigillato in modo standard per questa unità – usando un O-ring. Si consiglia di contrassegnare la posizione del foro passante sullo stelo sul dado della valvola, in modo che dopo averlo avvitato si trovi in ​​posizione strettamente verticale. Per correggere la posizione, è possibile utilizzare guarnizioni di diversi spessori e regolare il grado di serraggio.

L’iniettore è collegato in modo simile, ma abbastanza spesso non ha un dado che sostituisce il manicotto. Con una connessione inferiore unilaterale, l’uscita sul lato posteriore è ovattata da una spina, come una delle superiori, una gru Mayevsky è installata nella restante. L’ulteriore schema di assemblaggio è semplice: tutte le necessarie apparecchiature di arresto e controllo sono imballate sui raccordi filettati della valvola, dell’unità di iniezione o delle uscite inferiori al rimorchio con una pasta sigillante. Alla fine, il radiatore viene installato in posizione come un assieme e fissato con un metodo di montaggio a parete o a pavimento, quindi viene collegato al sistema.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy