Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell’ufficio

Sezioni dell’articolo



Quando si sceglie e organizza i locali per un ufficio, è possibile ottenere un uso razionale dello spazio con l’aiuto di vetro e metallo. Ti invitiamo a conoscere il lato tecnico, progettuale e organizzativo di questo problema. Parliamo di suddivisione in zone degli uffici usando pareti divisorie in alluminio.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Suddivisione in zone dell’ufficio: concetti di base

Le aziende moderne hanno un approccio molto sofisticato per organizzare l’area di lavoro dei dipendenti. L’immagine e la specificità dell’occupazione delle persone, l’etichetta di produzione, le peculiarità delle relazioni subordinate, il programma aziendale sono presi in considerazione … E dozzine di altri fattori che contribuiscono a rafforzare e migliorare il microclima nella squadra.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Ma ci sono aspetti più pratici nella progettazione di un layout per ufficio. Di norma, puoi quasi sempre ricominciare da capo: la maggior parte dei centri business offre agli inquilini una spaziosa scatola vuota senza partizioni. Di norma, non ci sono restrizioni nel layout, l’unica eccezione è la posizione della zona “bagnata” per la sistemazione del bagno, nonché fattori minori come l’isolamento acustico, la direzione della luce naturale e la distanza dall’ingresso.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Oltre alle sale orientate alla produzione, ci sono una serie di sale ausiliarie: sale copia, sale server, per il riposo del personale, preparazione del cibo, conservazione. Questi locali si trovano alla massima distanza dall’ingresso: i potenziali visitatori non hanno bisogno dei dettagli della vita aziendale. Si trovano luoghi di lavoro più vicini delle persone che non sono impegnate a lavorare con i clienti. La gestione è il cuore dell’ufficio, gli uffici dei dirigenti e altro personale dirigente si trovano alla portata diretta di tutti i dipendenti, lasciando abbastanza spazio per la sala d’attesa.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Il più vicino all’ingresso è la reception, una sala d’aspetto esterna, forse un secondo bagno e, soprattutto, uffici o poste di tutti coloro che comunicano direttamente con i clienti. L’eccezione è fatta da specialisti di un impiego più elevato che, a causa delle specificità del loro lavoro (livello di rumore, illuminazione, attrezzature speciali), richiedono un posto di lavoro separato in un’area più remota..

Perché partizioni in alluminio

Come vedrai alla fine di questo articolo, un buon sistema tecnico di suddivisione in zone degli uffici dovrebbe essere universale: ci sono molti modi di dividere in uffici, celle e poste, spesso gli uffici non sono completamente separati, le partizioni limitano solo la vista o, al contrario, impediscono la propagazione del suono.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Tra l’altro, non dobbiamo dimenticare la componente finanziaria. Il budget di un’azienda giovane o trasferente è già pesantemente carico, l’organizzazione e la suddivisione in zone dell’ufficio è tra le ultime voci di spesa. E questo è il vantaggio principale delle pareti in alluminio: sono economiche, resistenti e possono essere facilmente assemblate dai dipendenti dell’azienda. E poi sono stati smantellati e trasportati in un nuovo ufficio con le migliori condizioni di noleggio.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Altrimenti, i sistemi di suddivisione in zone degli uffici in alluminio servono semplicemente come esempio di una soluzione tecnica ben ponderata e di alta qualità. In apparenza, corrispondono alla maggior parte degli sviluppi del design per l’ufficio moderno. Possono essere installati localmente, poiché sono un sistema autoportante e non richiedono una base di telaio. E, naturalmente, quasi l’intera gamma di attività di pianificazione dell’ufficio può essere risolta da un sistema, molti elementi dei quali sono intercambiabili e l’aspetto è identico.

Regole di allocazione dello spazio

Il compito principale della suddivisione in zone è di dividere le persone in gruppi in base alla direzione delle loro attività e alla necessità di una comunicazione diretta. Inoltre, questi gruppi sono sistemati in stanze separate o dividono una stanza assegnata in più sezioni.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Puoi iniziare a bypassare un tipico ufficio dall’ingresso: c’è quasi sempre un piccolo vestibolo, le cui pareti sono trasparenti, è auspicabile un grande specchio e una tenda termica all’ingresso dalla strada. Quando si lascia il vestibolo, la direzione prevalente dello sguardo si basa sempre sulla partizione divisoria, che separa l’area di ricezione da altri luoghi di lavoro. Il rapporto tra le due parti della sala comune è determinato dal numero di dipendenti che lavorano con i clienti.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Per questo tipo di partizioni, che forniscono sia isolamento visivo che acustico, vengono utilizzate partizioni full-size in alluminio. In caso di mancanza di luce naturale, vengono riempiti con vetri smerigliati, parzialmente smerigliati o colorati per diffondere la luce naturale. Spesso l’area della reception è collegata alla sala di servizio generale proprio attraverso la partizione centrale.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

La porta scorrevole qui farà risparmiare più spazio per la sala interna e i posti di servizio VIP. Questa stanza è quasi sempre recintata dalla parte posteriore da una solida parete opaca e ha una o due fonti di luce naturale. È anche possibile l’installazione di partizioni completamente opache, sono riempite con pannelli di plastica o MDF, su cui vengono spesso applicati i simboli dell’azienda e i materiali pubblicitari.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Gli uffici di specialisti e manager si trovano sul lato dell’ufficio dove non vi sono vetrate panoramiche o principali. L’eccezione è rappresentata dai luoghi di lavoro, il cui compito è mantenere l’immagine dell’azienda davanti ai visitatori, nonché sale di rappresentanza e conferenze. Nella direzione dell’incidenza della luce, i primi all’interno dell’area di servizio sono i posti di lavoro sezionali, separati da pareti mobili in alluminio. Quest’area è separata dal resto da una tenda di vetro trasparente con una serie di porte che si aprono verso l’interno..

Dipartimento di uffici chiusi

Gli ingressi degli uffici si trovano ad una distanza di 1–1,2 m dalla parete di vetro, le porte si aprono nel corridoio formato. Le pareti frontali degli uffici possono essere realizzate con pareti divisorie alte 2–2,5 m, ma non solide: in questo modo i luoghi di lavoro sono organizzati con un livello di rumore normale. Il vantaggio delle partizioni semiaperte è una migliore diffusione della luce, un sistema di ventilazione generale, un risparmio di materiale.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Uffici chiusi di specialisti e manager si trovano dietro il blocco di partizioni semiaperte. La distribuzione della luce a cascata fornisce ampia luce naturale anche ai luoghi di lavoro più distanti. Da un lato, questo gruppo di uffici confina con la sala d’attesa, dall’altro entra nel corridoio di servizio che porta al bagno e agli altri uffici..

Nonostante il fatto che in questi casi le partizioni in alluminio offrano una buona localizzazione, occupano molto meno spazio di quelle in gesso o in plastica. Da un lato, un po ‘, ma quando si ricalcola la sezione trasversale totale delle partizioni, i risparmi di spazio dovuti ai sistemi in alluminio vanno in decine di metri quadrati, cioè decine di migliaia di affitti mensili. Le pareti divisorie sono fissate al soffitto e / o al pavimento, le strutture a blocchi possono essere montate senza fissaggio alla base.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

La presenza di un parapetto con una guaina vuota nella parte inferiore non solo contribuisce a una migliore localizzazione, ma è possibile posare i cavi di comunicazione e di alimentazione tra i pannelli. Nelle pareti divisorie in vetro sono previsti canali tecnici all’interno del battiscopa con rivestimento rimovibile..

Divisione sezionale

Se i singoli uffici sono abbastanza spaziosi, le celle di lavoro vengono formate secondo le norme di distribuzione dello spazio di lavoro secondo il Codice del lavoro e SanPiN: 4,5-6 m2 per ambienti di lavoro con personal computer, 6 m2 per gli ingegneri, ulteriori 4 m2 per chi lavora con i visitatori e 7,7 m ciascuno2 per ogni utente su sedia a rotelle che lavora.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

È estremamente inutile utilizzare partizioni a grandezza naturale qui: oltre al fatto che il materiale sulla recinzione ne porterà 3-4 in più sul soffitto, è anche necessario organizzare la ventilazione individuale, l’illuminazione e una porta d’ingresso. Non è difficile immaginare quanto stantii e “oppressivi” saranno i 5 mq.2.

Il compito della suddivisione in zone è risolto da partizioni mobili. Grazie a questo metodo di formazione dei singoli luoghi di lavoro, è facile fornire a ogni dipendente uno spazio sufficiente, perché nella sala comune viene considerata utile anche l’area di passaggio. Tali sistemi vengono forniti in set con le dimensioni ottimali delle partizioni, vengono rapidamente assemblati e installati senza ulteriore fissaggio. Un vantaggio separato delle partizioni mobili è che non interferiscono con la comunicazione diretta rapida tra i dipendenti.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

L’altezza delle partizioni può essere scelta arbitrariamente, di solito il massimo è di due metri per i lavoratori del call center o se il flusso di lavoro richiede una maggiore concentrazione. La partizione è costituita da un profilo di alluminio del telaio riempito con una piastra sandwich di plastica. A volte le partizioni alte fino a 1,2 m vengono sostituite con parapetti in vetro con una parte inferiore colorata su rack in alluminio.

Formazione di blocchi adiacenti

Nelle aziende con una gerarchia lavorativa complessa, viene praticato l’inserimento dei dipendenti del dipartimento e il loro direttore diretto in un blocco comune, che comprende un ufficio separato e un’area con un layout in sezione o un desk comune. L’unità è racchiusa da un vetro opaco o una partizione di plastica in un telaio di alluminio. È anche possibile recintare con una tenda di vetro con un’apertura aperta, in modo che i blocchi comunichino facilmente tra loro attraverso un corridoio comune, ma le pareti laterali rimangono ancora sorde.

Pareti divisorie in alluminio: suddivisione in zone dell'ufficio

Potrebbe esserci uno specchio di poppa su partizioni esterne, ma prevale la luce artificiale. Questo layout è praticato in profondità nello spazio ufficio, lontano dalle finestre. Qui, l’intera gamma di compiti è risolta da un sistema di profili metallici: da cui sono assemblate le pareti divisorie, separano anche il posto di lavoro del manager e assemblano le sezioni della sala di lavoro generale.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy