Spazio di suddivisione in zone con mobili in un monolocale

Sezioni dell’articolo



In qualsiasi spazio abitativo, è necessario creare un senso di benessere, in cui uno dei criteri è la necessità di ogni membro della famiglia di spazio personale. In un monolocale, la suddivisione in zone è possibile con i mobili. Come utilizzare questa opzione più conveniente – considereremo nell’articolo.

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Il metodo di divisione dello spazio in zone è universale e adatto a qualsiasi appartamento, ma ha anche le sue leggi:

  1. L’altezza della struttura divisoria oltre 1,2 m è una partizione a tutti gli effetti e divide rigidamente lo spazio in zone.
  2. Gli ostacoli da 0,8 m (tavolo da pranzo) a 1,2 m (bancone bar) sono percepiti come un oggetto a tutti gli effetti, ma mantengono la connessione spaziale e visiva di tutte le zone della stanza.
  3. Un oggetto inferiore a 0,8 m rende lo spazio più pesante, creando un senso di casualità se non giustifica la sua posizione.

Dovresti anche prestare attenzione allo spazio attorno ai mobili:

  1. La distanza per il movimento senza ostacoli di una persona è di 0,75 m. Lo stesso spazio è necessario per il funzionamento di armadi o spogliatoi.
  2. I passaggi tra i mobili della cucina e il bancone del bar non devono essere inferiori a 1,0 m (idealmente 1,2 mm).
  3. Un tavolino spostato sui mobili imbottiti più vicino di 25-30 cm renderà difficile adattarsi.
  4. Se i mobili sono di forma complessa e con spigoli vivi, è probabile che tutti i membri della famiglia si stacchino presto. Quando ci sono bambini piccoli nell’appartamento (che spesso corrono e possono cadere), tali oggetti rappresentano un pericolo per la loro salute.

Pianificazione delle zone in un monolocale

In qualsiasi appartamento monolocale o monolocale, si possono distinguere diverse zone principali: un soggiorno, una camera da letto, una cucina, un’area di lavoro e spesso un asilo nido. Consideriamo in dettaglio i modi per organizzarli..

Zona notte

Il caso più comune: la necessità di posizionare un letto isolato in un appartamento con una piccola area. La soluzione ottimale è installare un armadio o un rack come divisorio, che sarà anche uno spazio di archiviazione aggiuntivo. Se non è necessario un completo isolamento, è possibile posizionare una composizione di sedie e un tavolo, una cassettiera alta o una cassettiera..

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Quando non è possibile posizionare ulteriori mobili, la zona notte può essere inserita in una nicchia o in qualsiasi spazio “scomodo” utilizzando un podio. Una struttura così fissa ti permetterà di evitare zone “morte”, occupando l’intero spazio. I podi consentono di organizzare l’illuminazione, creando un effetto fluttuante e contengono anche scatole per riporre la biancheria da letto. Un altro vantaggio è l’assenza di fessure sotto il letto e spazi stretti, che sono un ulteriore collettore di polveri.

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Gli schermi sono usati per separare la zona notte. È necessario sbarazzarsi dello stereotipo che un tale elemento è accettabile solo per un interno in stile orientale. La varietà di design consente di utilizzarli in stile classico, scandinavo e persino country. E mobilità e compattezza, unite alla loro capacità isolante, rendono gli schermi indispensabili.

Zonizzazione di soggiorno e cucina

Per posizionare un soggiorno e una cucina in una stanza (tipica di un monolocale), è possibile dividere lo spazio usando:

  1. Bancone bar in sostituzione del tavolo da pranzo.
  2. Gruppo pranzo: tavolo rettangolare o rotondo con sedie.
  3. Usa un divano con lo schienale alto o largo, rivolto verso la parete posteriore verso la cucina e posiziona uno schermo TV, home theater o proiettore sulla parete opposta. Una libreria stretta (non più di 40 cm), la cui altezza è uguale all’altezza dello schienale del divano, aiuterà a completare questa soluzione. L’uso di un tale rack anziché delle tradizionali librerie attorno al perimetro della stanza renderà visivamente la stanza sempre più ampia..

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

L’oggetto centrale dell’intero interno può essere un camino (ad esempio uno elettrico) che separa il soggiorno e la cucina. Un modo più costoso e complesso, ma molto efficace di suddivisione in zone è un grande acquario retroilluminato.

Un’altra opzione per dividere il soggiorno e la cucina è un design girevole per una TV. Installato al centro della stanza sul bordo di due zone, può funzionare per ognuna di esse. Allo stesso tempo, il loro design è così diversificato che si adatta facilmente a qualsiasi spazio: con un’enorme struttura leggera in stile classico, un cromo chiaro o un bancone annerito – in uno moderno..

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Zonizzazione dello spazio per i bambini

È conveniente separare l’area di lavoro, così come l’area giochi per i bambini, con ripiani funzionali con ripiani aperti: un tale elemento non solo non “collassa” lo spazio, ma fornisce anche spazio aggiuntivo per la memorizzazione di documenti o giocattoli. Se un bambino è impegnato nella musica, un piano può essere utilizzato per creare un “angolo per bambini” – uno strumento musicale può anche fungere da “divisore” di spazio.

L’organizzazione del posto di lavoro può essere eseguita con mobili su misura: un tavolo da lavoro di forma complessa, dietro il quale, ad esempio, possono essere ospitati due bambini. È conveniente organizzare gli spazi di archiviazione sotto tali tavoli sotto forma di comodini o cassetti estraibili..

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Se la famiglia ha due figli di sessi diversi o bambini con una grande differenza di età, è opportuno combinare tali ripiani e scaffali per fornire a ogni bambino lo stesso posto di lavoro. Le sedie sospese sono un buon modo di suddivisione in zone, che può essere utilizzato non solo dai bambini, ma serve anche come sedile aggiuntivo per il soggiorno…

A volte un letto a castello per bambini può fungere da divisorio, a condizione che la sua parete posteriore sia decorata con elementi decorativi. Una semplice struttura in metallo o legno renderà il letto “fuori posto” e avrai costantemente la voglia di spingerlo contro il muro.

I mobili trasformabili sono la soluzione ideale per la suddivisione in zone

Una soluzione moderna e pratica è l’uso di trasformatori, mobili che possono svolgere due o più funzioni. Quindi, un letto che sta andando in un armadio o si trasforma in un divano o mensole risolve una serie di problemi di zonizzazione. Il soggiorno diventa una camera da letto completa e viceversa.

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

C’è una grande selezione di tavoli per bambini e letti trasformabili. Tali soluzioni sono ideali per due bambini: i letti scivolano da sotto l’ampio posto di lavoro a diversi livelli e sono un buon sostituto per letti a castello ingombranti.

Zonizzazione verticale

Se l’altezza dei soffitti di un monolocale supera i 3,5 m, sarà consigliabile la zonizzazione verticale. In tali stanze, possono apparire console: i secondi livelli su cui si trovano le zone notte o di lavoro. La scala per il secondo livello può anche diventare un elemento di suddivisione in zone dello spazio: oltre al suo scopo diretto, si trasforma in una libreria o illuminazione per il primo livello, e talvolta in un elemento di uno spogliatoio.

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Conclusioni sulla disposizione degli spazi in un monolocale

Riassumendo quanto sopra, ci sono diversi punti a cui è importante prestare attenzione quando si suddivide in zone una stanza:

  1. Considera attentamente l’insieme di funzioni necessarie per adattarti a un monolocale. Decidi quali sono convenienti combinare, quali donare e quali sono impossibili da rifiutare. Considera l’opinione di ciascuno dei membri della famiglia che vive nell’appartamento in modo che nessuno rimanga privato. Tutti gli sforzi saranno vani se una nonna che legge di notte inizia a svegliare i suoi nipoti con la luce di una lampada o se un parco giochi per bambini è davanti alla TV.
  2. Decidi la soluzione stilistica per gli interni. Spesso lo stile scelto determina i mobili che devono essere installati. Se preferisci i classici della luce, l’acciaio cromato nel design del bancone del bar sembrerà ridicolo quanto un enorme armadio intagliato – come una parete divisoria in un interno minimalista.
  3. Non cercare di sostituire le pareti fisse con mobili massicci. Non sarà possibile raggiungere questo obiettivo, ma sarà facile “sporcare” lo spazio e dividerlo in frammenti privi di logica.

Ricorda: durante la suddivisione in zone, i mobili fanno parte di un singolo spazio con una funzione specifica e non di una stanza separata.

  1. Prestare attenzione alla forma e alle dimensioni dei mobili, nonché ai passaggi rimanenti per il movimento nella stanza. Non sacrificare il comfort e la sicurezza.
  2. Ottieni il massimo dal tuo spazio! Se lo spazio non è sufficiente, rivolgiti ai trasformatori: il risparmio di spazio e la sua versatilità sono garantiti. Per altezze del soffitto elevate, utilizzare una stanza su due livelli.

La suddivisione in zone funzionale dello spazio con mobili in un monolocale

Questi semplici consigli ti aiuteranno a creare uno spazio accogliente e confortevole per vivere, adattato alle esigenze della tua famiglia in un appartamento di qualsiasi dimensione..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy