Interior design di un monolocale: massimo spazio per la vita e spazio per l’immaginazione

Il principale svantaggio della maggior parte dei progetti di condomini è un piccolo filmato, anch’esso “pieno zeppo” di corridoi, angoli e pareti non necessari. Una soluzione ingegnosa a questo problema è stata proposta diversi decenni fa dai designer francesi: la creazione del loro piccolo monolocale. Oggi è un’opzione abitativa popolare in America e in Europa, quindi tutti coloro che stanno pianificando oggi la ristrutturazione o la riqualificazione degli appartamenti, ti invitiamo ad ascoltare le idee proposte dai principali architetti stranieri.

Pianificazione dello spazio

Uno studio è un unico spazio di un appartamento senza pareti interne, la sua classica “formula” è una sala da pranzo, soggiorno e zona notte, che si combinano armoniosamente in una stanza senza sovraccaricarla. Ad esempio, per un appartamento rettangolare, possono essere disposti in sequenza dalla porta d’ingresso: un soggiorno, una cucina con bagno e una camera da letto, e in modo che quest’ultimo, se desiderato, possa essere separato dal resto dell’appartamento da pareti chiare o fisse.

Quando si pianifica l’ambiente in studio, vale la pena considerare che gli armadi con soppalchi, cassettiere e comodini occupano visivamente spazio: questo è particolarmente vero per i piccoli appartamenti, la cui superficie totale è inferiore a 30 metri quadrati. L’opzione ideale è uno spogliatoio o una nicchia, all’interno del quale è possibile posizionare tutto, scarpe e capispalla. Un’opzione aggiuntiva per riporre i vestiti o, ad esempio, la biancheria da letto: un podio per un letto con ripiani e ante.

Un altro punto importante è che l’interno dell’appartamento dovrebbe apparire “dinamico”, questo effetto può essere ottenuto con l’aiuto di dettagli interni luminosi, che sono attratti dall’illuminazione. Un’idea interessante: un controsoffitto a rilievo che ripete la curva del bancone del bar, la transizione dei livelli del pavimento, i podi, una disposizione insolita di dipinti o fotografie alle pareti.

Confini invisibili

Al fine di concentrarsi delicatamente sui confini tra le zone, è possibile evidenziare ciascuna di esse con il colore – ad esempio, la cucina può essere mantenuta nei colori bianco e verde chiaro, e la camera da letto e il soggiorno – in calde e morbide tonalità di oliva. La regola principale qui è che i colori dovrebbero essere contrastanti, ma armoniosamente combinati tra loro, può essere sia un contrasto fresco e aggressivo di rosso e verde, o una combinazione morbida di grigio e rosa..

Puoi anche usare la differenza nella trama del pavimento: scegli il gres porcellanato funzionale per la cucina, il tappeto soffice per la camera da letto e il parquet per il soggiorno..

I bordi possono essere facilmente contrassegnati utilizzando mobili – tavolini, scaffali trasparenti e leggeri, un angolo morbido, un bancone da bar o pareti divisorie – ad esempio schermi di legno in stile giapponese o tende installate nelle pareti.

Colore e luce

Lo studio ideale è una stanza spaziosa piena di luce solare, quindi la combinazione di colori dovrebbe espandere visivamente lo spazio. Le tonalità pastello calme – blu, pesca, limone chiaro, oliva chiaro – sono le più adatte per questo compito; anche i toni dell’argento sembrano molto vantaggiosi. L’illuminazione può svolgere funzioni simili, ad esempio lampade lungo pareti lunghe in un appartamento rettangolare “visivamente” espanderlo. Inoltre, con l’aiuto della luce, puoi mettere a zone lo spazio: faretti luminosi intorno al letto o alla sua testa “evidenziano” la camera da letto e diverse lampade nella zona giorno con una chiara linea d’ombra lo separano visivamente dal resto dello spazio.

Per far entrare più sole nell’appartamento, una normale finestra può essere sostituita con una francese – dal pavimento al soffitto, queste sono le finestre che gli artisti parigini scelgono per i loro studi. Un’altra soluzione classica – gli specchi, la loro grande superficie “raddoppia” lo spazio e si trova di fronte alla finestra – riempie la stanza di luce naturale.

Focus sui dettagli

  • Affinché il design degli interni di una nuova casa non diventi noioso nel tempo, pensa ad accenti luminosi che possono essere cambiati in anticipo. Questi possono essere dipinti, coperture per sgabelli da bar, moquette o schemi di illuminazione;
  • Per risparmiare spazio, presta attenzione alla trasformazione dei mobili: divani e poltrone pieghevoli, tavoli; un’altra opzione è un letto che viene rimosso per un giorno nelle nicchie delle pareti;
  • In uno studio privo di divisori interni, i suoni e gli odori si diffondono molto rapidamente, quindi vale la pena dotare la cucina di un cappuccio potente e silenzioso.
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy