Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Sezioni dell’articolo



È difficile sopravvalutare l’importanza della corretta tenuta dei giunti tra i fogli di rivestimento in cartongesso. Oggi scopriremo quali raccomandazioni vengono fornite dai principali produttori di muri a secco e descriveremo anche i dettagli di autosigillante, protezione e stucco dei giunti da crepe.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Comportamento strutturale del rivestimento in cartongesso

Secondo il principio di azione, il muro a secco è simile al cemento armato. Il riempitivo in gesso è solido, ha un’elevata resistenza, capacità di carico e di fissaggio. L’involucro di carta funge da rinforzo, impedendo alla massa di rompersi e sgretolarsi durante deformazioni lineari. Tutto ciò rende il muro a secco un materiale versatile e resistente alle sollecitazioni meccaniche..

Tuttavia, la struttura del rivestimento non è uniforme, sebbene quest’ultima sia in gesso al 99%. Alle giunzioni tra i fogli, l’incorporamento non ha un rinforzo di rinforzo, e quindi le deformazioni in questa area sono percepite in modo completamente diverso rispetto all’interno del cartongesso. Ciò porta alla comparsa di crepe nelle cuciture e al graduale sgretolamento del loro riempitivo..

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Il compito principale di sigillare i giunti è quello di dare loro le stesse caratteristiche che ha il cartongesso. In altre parole, una terminazione perfetta rende l’intera esperienza di rivestimento lineare espansione come se fosse un singolo foglio. Per dare al giunto le proprietà di una lastra, deve avere la struttura di una lastra, quindi lo strato di stucco è rinforzato con carta.

Pulizia e preparazione delle cuciture

Il foglio ha due tipi di estremità. Le estremità di fabbrica coperte di carta hanno forme di imballaggio diverse. Non hanno bisogno di alcuna elaborazione, perché sono essi stessi molto forti e hanno una buona adesione..

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

D’altra parte, le estremità tagliate possono avere una struttura o trucioli sciolti e richiedere una revisione speciale – tagliare l’estremità con un angolo di 45 ° o 75 °. Il taglio può essere eseguito sia durante il taglio del foglio, sia dopo la sua installazione sul telaio. In quest’ultimo caso, utilizzare un coltello da giunzione speciale. Tale scanalatura è progettata per facilitare l’impregnazione del riempitivo con un primer e latte di gesso. È molto importante che durante la guaina tra i fogli venga mantenuto un rientro di 1,5-2 mm.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Quanto sopra è solo un approccio generale raccomandato dal produttore. Successivamente, offriremo un metodo che può essere adottato da te quando esegui lavori di alto grado di responsabilità con affermazioni estetiche pronunciate..

Trattamento finale speciale

Il vantaggio dell’incollaggio in fabbrica dell’estremità è la presenza di una piccola sporgenza, grazie alla quale viene compensato lo spessore della composizione applicato durante la sigillatura della giuntura. Ciò semplifica notevolmente il successivo lavoro di allineamento, specialmente negli angoli interni. Allo stesso tempo, la cucitura può essere rinforzata con nastro a tutto spessore con una medicazione corretta garantita di intonaco e strati di carta.

Alla luce di quanto sopra, è particolarmente interessante il metodo di elaborazione delle estremità allo stato della fabbrica, applicabile al lavoro “sul campo”. E esiste un tale metodo: alla fine del foglio, viene eseguito un taglio longitudinale con uno spessore di 2 mm e una profondità di 20 mm. Utilizzato per questa smerigliatrice angolare con un disco diamantato, al quale, al posto della maniglia, viene fissato un fermo parallelo su due lati con una regolazione costante dell’altezza e della profondità di taglio.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Dopo la produzione, il taglio viene spazzato via con una spazzola e una volta, ma abbondantemente impregnato di un primer generico. Successivamente, la fessura viene lubrificata con busilato e incollata insieme, formando un diradamento sul bordo del foglio. A tal fine, è possibile adattare una macchina a rulli, composta da più file di cuscinetti convenzionali o una sorta di pressa a leva.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Materiali per rafforzare la cucitura

Quando hai a che fare con giunture adeguatamente preparate, non ti resta che scegliere i materiali giusti ed eseguire il lavoro nel pieno rispetto della tecnologia. Abbiamo considerato la soluzione al primo problema: la cucitura è rafforzata con un nastro di carta. Ma allora perché esiste un’intera gamma di tali materiali e quali meritano attenzione?

Innanzitutto, per quanto riguarda la rete in fibra di vetro: il suo uso per rinforzare eventuali cuciture non è giustificato da nessun punto di vista. Il problema principale delle reti di mascheratura è la mancanza di una normale adesione alla massa di gesso e solo due piani di rinforzo corrispondenti alla direzione dei fili. Dopo che il sigillo si è solidificato, la rete all’interno della cucitura si stacca dalla massa e scivola all’interno dello stucco, senza interagire con esso in alcun modo.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

I non tessuti si comportano molto meglio. Essi ereditano meglio la struttura fisica della cellulosa e la diversa direzione delle fibre consente di rafforzare strutturalmente l’incorporamento, indipendentemente dal vettore di carico applicato. I nastri e i nastri in vetro e fibra di carbonio differiscono solo per una resistenza molto maggiore rispetto alla carta, pertanto il loro uso è giustificato, ad esempio, nella lavorazione di giunzioni di guaine a strato singolo, con elevata attività sismica o carichi operativi attivi.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

La carta, come ricorderete, sembra un rinforzo ottimale, nel senso che dà l’incorporamento di una struttura il più vicino possibile alla struttura del foglio. Tuttavia, i nastri con marchio differiscono dalla carta normale in quanto hanno fibre più lunghe e maggiore penetrabilità. È anche possibile la presenza di perforazioni o inserti metallizzati: quest’ultimo tipo viene utilizzato per sigillare saldature di raccordo interne.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Va notato che quando si utilizza il rinforzo strutturale dell’intera superficie, ad esempio con la fibra di vetro, il materiale per rinforzare la tenuta dei giunti dovrebbe essere lo stesso per eliminare l’eterogeneità dello strato di livellamento.

Cucitura fai-da-te

Prima di sigillare il giunto, assicurarsi che sia privo di polvere e che i bordi tagliati non presentino frammenti scheggiati. Per migliorare l’adesione, la cucitura viene inumidita con un primer a penetrazione profonda e gli smussi incollati con la carta devono essere elaborati più fortemente.

Si consiglia di utilizzare composti di avviamento per sigillare giunti. Sono più plastici quando induriti a causa della loro maggiore porosità. Lo stucco di finitura è più denso e più duro del riempitivo per fogli. La consistenza della miscela è la stessa del livellamento..

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

In generale, la risoluzione viene eseguita come segue:

  1. Innanzitutto, la massa di plastica viene forzatamente premuta nella cucitura con movimenti trasversali. È necessario ottenere la completa assenza di grumi e sacche d’aria.
  2. Successivamente, viene applicato un sottile strato di mastice lungo l’intera cucitura, la cui larghezza è di un paio di centimetri più larga della larghezza del nastro di rinforzo.
  3. Il nastro viene applicato allo stucco appena applicato e leggermente premuto con le dita. In questo stato, rimane per diversi minuti per un’impregnazione completa dell’umidità..
  4. Mentre la miscela rimane di plastica, il nastro deve essere tirato con una spatola, premendo leggermente verso il basso. È necessario appianare tutte le pieghe e annegare lo strato di rinforzo il più profondamente possibile – è ottimale se si trova saldamente contro la carta.
  5. Dopo aver rimosso lo stucco in eccesso, il giunto viene coperto con uno strato sottile largo 20-30 mm. I giunti di fabbrica sono sovrascritti a filo.

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

I giunti angolari non presentano molte differenze di elaborazione. L’unica eccezione è lo sviluppo dell’abilità di piegare correttamente il nastro metallizzato e posizionarlo con precisione nel giunto angolare. Una spatola ad angolo di solito aiuta con questo..

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso

Contemporaneamente alla sigillatura delle cuciture, le tracce delle viti autofilettanti vengono livellate con lo stesso composto di partenza. Dopo che le articolazioni sono completamente asciutte, vengono trattate con una rete abrasiva P-80 per rimuovere il cedimento, quindi vengono indurite con un primer e coperte con un sottile strato di mastice di finitura, migliorando l’adesione della superficie ed eliminando le rimanenti irregolarità. Una tale parete dopo l’innesco protettivo è abbastanza adatta per la tappezzeria; per rivestimenti più sottili, la superficie deve essere livellata con uno strato continuo.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Sigillatura e stuccatura fai-da-te di cuciture per cartongesso
Insalata Tsarsky – ricette con foto. Come cucinare insalata reale con frutti di mare e caviale rosso