Posa di linoleum su un pavimento di legno

Sezioni dell’articolo



Il linoleum come materiale per pavimentazioni è molto versatile, ma ha una serie di qualità specifiche. Per posarlo su un pavimento di legno, non solo garantire la corretta struttura del sistema di supporto, ma anche trattare adeguatamente la superficie e seguire la tecnologia di posa.

Posa di linoleum su un pavimento di legno

Caratteristiche del comportamento del rivestimento in linoleum

Un sottofondo in legno è considerato la base più adatta per la posa di linoleum. La passerella ha una naturale capacità di regolare il microclima: con l’umidità in eccesso, le schede lo assorbono e lo restituiscono se l’aria è troppo secca. Su un rivestimento in linoleum, questo comportamento della base influisce nel modo più favorevole: la tela non si deforma, lo strato protettivo superiore non si spezza, a causa del quale è possibile il funzionamento del pavimento a lungo termine.

Tuttavia, un sottofondo in legno per linoleum richiede una preparazione speciale. Fondamentalmente, i requisiti sono imposti alla levigatezza della superficie, nonché all’esclusione dei danni al legno da parte dei microrganismi. Dovresti anche prevenire deformazioni e restringimenti del legno con ogni mezzo, per questo il sistema di supporto deve essere il più rigido possibile.

Posa di linoleum su un pavimento di legno

Il linoleum può servire per anni, a volte decine di anni come rivestimento per pavimenti di finitura, ma solo se vengono eliminati numerosi rischi. Quando si posa su un pavimento di legno, i principali fattori che possono danneggiare il rivestimento sono:

  1. Gonfiore delle tavole a causa della preparazione inadeguata del legname. Su bordi affilati di pannelli sporgenti, il rivestimento pulisce e si screpola rapidamente.
  2. Forme di condensa tra linoleum e pavimenti in doghe. Di solito questo fenomeno si verifica a causa di un grado insufficiente di isolamento del pavimento. Di conseguenza – la formazione di muffe e la delaminazione del rivestimento sotto l’influenza dell’umidità.
  3. Bassa adesione del sottofondo, che è il risultato di una lavorazione di qualità insufficiente delle schede. La presenza di bave e un’elevata rugosità non consentono al linoleum di essere incollato in modo affidabile alla base.

Raschiando e levigando il sottofondo

Non è necessaria un’attenta preparazione della base in legno per la posa del linoleum solo se si sceglie uno dei materiali più economici come rivestimento con la prospettiva di sostituirlo nel prossimo futuro. Se l’obiettivo è quello di creare una copertura davvero resistente con un aspetto esclusivo, la passerella deve essere accuratamente elaborata.

A differenza della preparazione delle schede di impostazione del tipo per una finitura, le tegole per linoleum hanno tolleranze di rugosità molto inferiori. Poiché una copertura ruvida da una tavola calibrata o scanalata è raramente disposta sotto linoleum, il compito principale è livellare il piano comune a valori accettabili.

Levigatura del pavimento in legno

Nella prima fase della preparazione, il pavimento viene pelato grossolanamente per alleggerire il legno. Se sulla scheda sono presenti tracce di materiali di finitura, vengono rimossi con una smerigliatrice a pennello fino a quando non viene esposto l’intero corpo. In altri casi, utilizzare un piano elettrico convenzionale con coltelli per rimuovere uno strato di circa 0,3-0,5 mm.

Levigatura del pavimento in legno

Questo è seguito da una rettifica superficiale. Con esso, il movimento dell’abrasivo deve essere eseguito rigorosamente lungo le fibre o ad un angolo acuto con esse. Un risultato accettabile è la completa assenza di bave e rigatura delle fibre, ovvero si dovrebbe ottenere una superficie visivamente liscia e uniforme. L’espansione delle giunture con smussatura di circa 1,5-2 mm con uno scalpello angolato viene praticata per la pavimentazione di pannelli senza legatura con pali maschio e femmina, questa fase è particolarmente importante quando si costruisce un rivestimento di linoleum di alta qualità con la prospettiva del suo funzionamento per i prossimi 10-15 anni. Alla fine della preparazione, una pavimentazione liscia senza sporgenze tra le assi adiacenti viene impregnata con un antisettico, accuratamente asciugata, innescata e trattenuta prima della posa della finitura.

Levigatura del pavimento in legno

Allineamento con materiali in fogli

Se il sottofondo di pannelli ha una curvatura significativa o è presente uno strato di vernice sufficientemente spesso, si pratica il livellamento con compensato o pannelli di particelle.

Per livellare il pavimento sotto linoleum, è sufficiente uno spessore del materiale in lamiera di circa 6-8 mm. Poiché sotto è presente una base rigida, lo spostamento dei fogli sui giunti può essere trascurato. Se la passerella è altamente suscettibile alle deformazioni, è possibile posare sotto fogli di materiali in rotolo comprimibili come schiuma di polietilene con uno spessore di circa 3-4 mm. È anche possibile eliminare il gonfiore delle articolazioni ponendo trucioli di sughero direttamente sotto il linoleum stesso.

Livellamento del pavimento con compensato per linoleum

Il foglio di livellamento deve essere saldamente legato al pavimento. Lungo i bordi dei fogli con una rientranza di 30 mm e un gradino di 90–100 mm, fissare con viti autofilettanti. Fissano anche il resto del piano dei fogli, in media, un punto ogni 150-170 cm2 aereo. Quando si avvitano viti autofilettanti, è necessario regolare la profondità dell’incasso per evitare di riempire le tracce degli elementi di fissaggio con stucco e rimuovere i trucioli pelati.

Livellamento del pavimento di truciolare sotto linoleum

Per il livellamento con fogli, utilizzare compensato di almeno grado 2 seguito da carteggiatura superficiale o grado 3 senza carteggiatura. Quando si utilizza OSB, è necessario dare la preferenza alle schede laccate levigate. Dopo aver posato e avvitato i fogli, è necessario riempire i giunti con colla di plastica e quindi adescare con colla PVA diluita con acqua fino a un terzo della concentrazione iniziale.

Se usare un supporto?

Il substrato di spremitura morbido non si adatta direttamente sotto il linoleum. In alcuni casi, è possibile incollare materiali di base in trucioli di sughero tecnico sulla base, quindi incollare il linoleum stesso. La presenza di un substrato è richiesta se la qualità della preparazione della base è insufficiente, in altre parole – se le sporgenze tra i pannelli superano 1/3 dello spessore del linoleum. Presenza di crepe, trucioli di grandi dimensioni che non possono essere rimossi mediante macinazione, nonché fori dai nodi: la gamma principale di indicazioni per l’uso del supporto in sughero.

Sottofondo in sughero per linoleum

Poiché il legno ha una conduttività termica relativamente bassa, non viene praticata l’installazione di materiali isolanti sotto linoleum. In casi estremi, le proprietà di isolamento termico del rivestimento possono essere migliorate posando linoleum eterogeneo su una base di feltro o schiuma. Questo è molto meglio dell’utilizzo di un rivestimento in sughero, perché la qualità dell’incollaggio in fabbrica è molto più elevata rispetto a un’installazione indipendente di un pavimento multistrato..

Rotolamento della tela, esposizione

Quando si posa su qualsiasi tipo di supporto, il linoleum deve essere mantenuto in atmosfera per almeno 48 ore. Di questi, il primo giorno è consentito mantenere il linoleum arrotolato, tuttavia, almeno 24 ore prima dell’incollaggio, il materiale deve essere steso sul pavimento secondo lo schema di posa. Durante questo periodo, il linoleum si adatta alla temperatura e all’umidità nella stanza, il ritiro residuo scompare.

Laminazione del linoleum

Durante lo svolgimento di rotoli di linoleum, non è assolutamente consentito piegarlo con un angolo superiore a 90 °. Se, alla consegna, il materiale era a una temperatura inferiore a +10 ° C, non può essere riscaldato forzatamente, solo a temperatura ambiente. Quando il linoleum viene lanciato per la prima volta, viene ampiamente usato per pulirlo con una soluzione acquosa di glicerina, il che aiuta ad evitare una reazione a un brusco cambiamento di umidità.

Alcune varietà di linoleum, in particolare linoleum naturale, impiegano più tempo a maturare. Prima di posare la tela, non è necessario tagliarla immediatamente lungo il contorno delle pareti della stanza, altrimenti c’è il rischio che il rivestimento si riduca in dimensioni e si formino degli spazi vicino alle pareti che non possono essere coperti con uno zoccolo.

Incollaggio di linoleum

Assolutamente tutti i tipi di linoleum richiedono una fissazione rigida al sottofondo. Per garantire un’adesione di alta qualità, la base è innescata con colla diluita solubile in acqua. Il primer viene applicato con un rullo, garantendo un completo assorbimento e riempimento dei pori. Il linoleum viene incollato 1,5-2 ore dopo l’applicazione del primer.

Posa di linoleum su colla

Il linoleum è incollato lungo il lato lungo della tela. Innanzitutto, la tela viene livellata, quindi una metà viene premuta verso il basso per eliminare i turni e l’altra viene ripiegata. La base è ingrassata con colla senza eccesso, quindi il bordo piegato viene inserito e arrotolato con cura. Dopo aver incollato una metà, piega la parte rimanente in modo da strappare una striscia della sezione incollata larga 5-10 cm. Successivamente, la colla viene applicata alla base, quindi l’altra metà viene posata e arrotolata con un rullo pesante.

Linoleum incollato

Se il linoleum è saldato a caldo o a freddo sulle cuciture, i bordi della tela di 10-15 cm non sono incollati su una colla idrosolubile, ma su un polimero (reazione) bicomponente. In questo caso, l’incollaggio dei bordi non viene eseguito insieme al resto del piano, poiché la sovrapposizione delle tele deve ancora essere tagliata lungo una linea comune e una scanalatura per il riempitivo comune dovrebbe essere selezionata alla giunzione.

Rotolamento e potatura

È necessario arrotolare il foglio durante il processo di incollaggio per disperdere uniformemente la colla in eccesso sotto il linoleum e eliminare le bolle d’aria. Dopo che il nastro è stato fissato, può essere ulteriormente premuto, ruotando casualmente il rivestimento in diverse direzioni. Queste azioni possono essere eseguite entro 1,5-2 ore dall’applicazione della colla idrosolubile e non oltre 35-40 minuti dall’applicazione della reazione.

Taglio e saldatura del linoleum

Quando l’intera area trattata di linoleum viene posata e arrotolata, il pavimento viene lasciato per 20-30 ore fino a completa asciugatura. Questo è seguito da rifilatura e saldatura delle cuciture o dall’installazione di davanzali. Nei punti in cui confina con le pareti, il linoleum viene premuto con una barra, quindi una striscia o spatola ancora sottile viene premuta nell’angolo e il rivestimento viene tagliato alla forma della stanza con un coltello sezionale. Per tagliare angoli e curve con alta qualità, la stanza viene bypassata attorno al perimetro, tagliando periodicamente i resti interferenti del nastro tagliato.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy