Lastre per pavimentazione: metodi di produzione, selezione e installazione

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: perché i rivestimenti per lastre per pavimentazione possono rivelarsi di scarsa qualità, tecnologia di produzione di lastre per pavimentazione, come distinguere piastrelle di alta qualità da piastrelle di bassa qualità al momento dell’acquisto, caratteristiche delle piastrelle secondo GOST, quante piastrelle è necessario acquistare, come vengono posate le piastrelle, come tagliare le piastrelle, costo medio lastre di pavimentazione.

Produzione di lastre per pavimentazione

Greci e Romani furono i primi a pavimentare le strade con pietre; da allora sono passati molti secoli. Per più di 100 anni, le strade delle nostre città sono state completamente coperte con pavimentazione in asfalto – sicuramente funzionale, ma così grigia e noiosa. Le strade delle città moderne hanno perso la loro individualità, sono diventate le stesse – una dignità che può essere apprezzata solo dagli abitanti della terra del sol levante, che adorano la monotonia. Pertanto, nell’ultimo decennio, la pavimentazione del ponte è tornata nelle strade, è diventata più pratica ed economica della pietra naturale: si tratta di lastre per pavimentazione .

Ora alcuni lettori dell’articolo stanno sorridendo incredibilmente: sono sicuri che le lastre per pavimentazione non possano essere paragonate a pavimentazioni in asfalto o in cemento, perché hanno visto con i propri occhi marciapiedi pavimentati con tali piastrelle e piattaforme con piastrelle completamente rotte, piene di ghiaia tagliente. E sono completamente d’accordo con questo gruppo di lettori, perché fino a un certo momento ero scettico sul pavimentare le lastre, osservando il marciapiede rotto, cadente o gonfio, in luoghi completamente ricoperti di erba e piante. Perché sta succedendo? Le lastre per pavimentazione non sono adatte come un buon fondo stradale??

Il fatto è che il desiderio del tutto naturale dei comuni, dei servizi pubblici, nonché delle persone giuridiche e degli individui di risparmiare denaro sul paesaggio acquistando le lastre per pavimentazione più economiche e assumendo, per dirla in parole povere, “dilettanti” per posarlo, corrisponde pienamente al vecchio detto “avaro” paga due volte. ” Ma per capire come vengono prodotte le lastre per pavimentazione di alta qualità, come determinarne la qualità nella scelta e quale tecnologia di posa delle piastrelle sarà corretta, è necessario leggere questo articolo.

Vantaggi dei rivestimenti in pietra per pavimentazione in calcestruzzo

Non essere confuso, questo è uno dei nomi delle lastre per pavimentazione. Questo tipo di copertura ti consente di disporre binari di qualsiasi lunghezza e piattaforme di qualsiasi dimensione. Rispetto alla tradizionale pavimentazione in asfalto, le lastre per pavimentazione presentano numerosi vantaggi (purché ben posati):

  • la formazione di pozzanghere è completamente esclusa, poiché l’acqua fuoriesce dalle fessure tra le piastrelle;
  • nella stagione calda, le lastre per pavimentazione si riscaldano meno dell’asfalto; non si ammorbidisce, i composti volatili sono completamente assenti;
  • tale rivestimento non interferisce con lo scambio di aria e acqua del suolo, il che ha un effetto positivo sugli spazi verdi;
  • le esigenze ricorrenti per la posa o la riparazione di servizi sotterranei non significano una completa sostituzione del fondo stradale: le piastrelle possono essere rimosse con cura e, al termine dei lavori, posizionate nel loro posto originale.

Come vengono realizzate le lastre per pavimentazione

Esistono due tecnologie di produzione: vibrocompressione e vibrocasting, nel primo caso viene utilizzata una miscela rigida contenente una piccola quantità di acqua rispetto al cemento, nel secondo vengono aggiunti plastificanti alla miscela.

Produzione di lastre per pavimentazione

Entrambe le tecnologie di produzione di piastrelle sono praticamente le stesse in termini di qualità dei prodotti, il risultato è una piastrella in cemento a bassa porosità. Eppure, è necessario rendere omaggio alla tecnologia di produzione a vibrazione: i plastificanti introdotti nella composizione della miscela di calcestruzzo garantiscono la migliore qualità della pietra del calcestruzzo.

Le lastre per pavimentazione sono prodotte secondo GOST 17608-91, devono essere resistenti al gelo – resistere ad almeno 200 cicli di congelamento / scongelamento, durevoli – oltre 30 MPa, resistenti all’abrasione – massimo 0,7 g / cm2, impermeabile all’umidità – massimo 5%.

Nella sua produzione viene utilizzato cemento Portland del marchio M500DO, sabbia con una frazione non superiore a 2 mm, pietrisco con una frazione da 5 a 10 mm. Per aumentare le proprietà di resistenza, viene introdotto un plastificante nella composizione del calcestruzzo. Per il colore delle lastre di pavimentazione, vengono utilizzati pigmenti resistenti alla luce solare e alle influenze atmosferiche, i pigmenti migliori sono i prodotti della società tedesca Bayer e della società ceca Usov e Prohese.

Attrezzature e condizioni per la produzione di piastrelle di cemento

Tale produzione non è particolarmente ampia: è necessaria un’area chiusa da 100 a 300 m2, alimentatore trifase, due tavoli di formatura, betoniera, tavola di stripping e diversi set di stampi in plastica.

Processo di produzione di piastrelle

Le forme per la formazione di piastrelle sono lubrificate con lubrificanti speciali, in cui viene inserita una miscela di calcestruzzo preparata. Gli stampi riempiti vengono quindi posizionati su un tavolo vibrante per compattarlo. Dopo lo stampaggio a vibrazione, gli stampi in plastica (gomma, poliuretano) con piastrelle vengono impilati e coperti con un film di polietilene. L’esposizione in forme richiede un giorno ad una temperatura di almeno 15diA PARTIRE DAL.

L’estrazione delle piastrelle finite dagli stampi viene effettuata su un tavolo vibrante, gli stampi vengono preriscaldati in bagni di acqua calda a 45-50 tdiC – se il riscaldamento non viene eseguito, la durata della piastrella viene ridotta di un terzo e porta a una grande percentuale di scarti.

La fase finale della produzione di lastre per pavimentazione: le lastre per pavimentazione estratte dagli stampi vengono posizionate su pallet in euro, legate con nastro da imballaggio e coperte con film estensibile (o pellicola termoretraibile). Dopo 7 giorni in estate o 28 giorni in inverno (dal momento in cui è stata preparata la soluzione concreta), le lastre per pavimentazione sono pronte per l’uso.

Posa di lastre per pavimentazione

Prima di acquistare la quantità richiesta di piastrelle e materiali per la posa, è necessario decidere il modello di posa e solo successivamente scegliere piastrelle di forma e colori adeguati.

Posa di lastre per pavimentazione

Quando si sceglie la forma di posa, è necessario prendere in considerazione un punto: se la piastrella è più piccola o più grande degli elementi del modello selezionato, dovrà essere tagliata, il che significa alti costi del materiale, una grande percentuale di rifiuti e più tempo per completare il lavoro.

Come scegliere lastre per pavimentazione di qualità

La domanda è difficile: è difficile determinare la qualità delle piastrelle senza dispositivi speciali e test in laboratorio. Per non calcolare male, è necessario conoscere alcune caratteristiche dell’aspetto delle tessere:

  1. Esistono due modi per conferire alle lastre di pavimentazione una superficie a specchio: aggiungendo additivi speciali alla composizione del calcestruzzo o introducendo più acqua. È subito chiaro che l’aggiunta di acqua costerà molto meno al produttore dell’introduzione di costosi additivi di produzione occidentale, ma l’acqua riduce significativamente la resistenza della piastrella. Puoi determinare la causa della specularità in questo modo – colpendo leggermente due tessere insieme, ascoltiamo il suono. Se il suono squilla – la tessera viene creata con l’introduzione di speciali additivi, se è sorda – viene aggiunta più acqua.
  2. Il colore delle pietre per lastricati in calcestruzzo dovrebbe essere ricco e brillante. Se la piastrella ha un colore eccessivamente brillante, ciò indica una maggiore presenza di pigmenti coloranti e non conferisce forza alla piastrella..
  3. Il prezzo delle lastre per pavimentazione non può essere basso se prodotto con attrezzature moderne e nella sua produzione vengono utilizzati materiali testati di alta qualità..
  4. La piastrella deve essere realizzata solo in conformità con le condizioni di GOST 17608-91, come evidenziato dal timbro del produttore (certificato di qualità). La scelta di lastre per pavimentazione più economiche realizzate secondo le specifiche tecniche non ne garantisce la qualità e la lunga durata..

Prima di acquistare, è necessario calcolare con precisione il numero richiesto di lastre per pavimentazione, poiché sarà difficile acquistarlo in aggiunta – il colore delle piastrelle dello stesso tipo, ma da parti diverse non corrisponde nel tono (e in alcuni casi – nelle dimensioni).

Calcolo del numero di lastre per pavimentazione

Qualsiasi lotto di lastre per pavimentazione contiene una certa percentuale di scarto: gli standard internazionali consentono fino al 5% di scarto in ogni lotto.

Acquista una quadratura più grande del necessario – del 7-10%, è del tutto possibile che debba essere tagliato e che alcuni di questi andranno sprecati.

La percentuale di piastrelle aggiuntive dipende dal metodo di installazione scelto: l’installazione circolare o diagonale richiederà più piastrelle di cemento rispetto a quelle parallele. Sarà corretto lasciare 1-1,5 m di riserva2 piastrelle per la sostituzione danneggiata durante il funzionamento.

Tecnologia di piastrellatura

Esistono tre modi per posare le lastre di pavimentazione, che differiscono nella forza dello strato sottostante, la cui scelta dipende dallo scopo delle aree coperte dalle piastrelle. La fase iniziale del lavoro di piastrellatura è la stessa per tutti i metodi..

Nella prima fase (iniziale) del lavoro, saranno necessari i seguenti strumenti: baionetta e pale, rastrelli, tubo da giardino con uno spray (rispettivamente, una fonte di approvvigionamento idrico), rammer (manuale o elettrico), livello, righello di metallo, filtro geotessile.

È necessario rimuovere lo strato di zolle su tutta l’area coperta dalle piastrelle – fino a una profondità di 100-150 mm. Livellare con cura e tamponare il fondo della fossa risultante, dargli una pendenza per le precipitazioni – 10 mm per 1 m2 la zona. Se il terreno è troppo duro e difficile da scavare, è necessario riempire la sua superficie con acqua da un tubo da giardino e attendere un giorno. Ai lati, aprire fossati per i cordoli laterali, schiacciare il fondo, quindi riempire con uno strato di sabbia da 50 mm, posizionare i cordoli con malta cementizia (cemento: sabbia: acqua come 1: 3: 0,5). Copri la fossa con tessuto geotessile su tutta la sua area.

Riferimento: il tessuto geotessile è un materiale non tessuto in fibre di polipropilene. Questo materiale è resistente agli effetti di composti chimici di varia aggressività, non si presta a decomposizione, muffe e funghi, previene la germinazione dei sistemi di radici delle piante e la miscelazione degli strati sottostanti della base (funzione di rinforzo) e fornisce drenaggio. Previene la formazione della carreggiata.

Il secondo stadio di miglioramento: la formazione dello strato sottostante

Il metodo 1 viene utilizzato quando le aree sovrapposte sono destinate esclusivamente ai pedoni con piastrelle: riempire la fossa (sopra il geotessile posato) con sabbia ai bordi (almeno 30-40 mm), livellarla accuratamente con un rastrello. La sabbia deve essere versata con un po ‘di eccesso – si depositerà durante la compattazione. Se il fondo della fossa non è nemmeno sufficiente, le deformazioni della posizione delle lastre di pavimentazione sono inevitabili – in questo caso, l’aggiunta di 50 kg di cemento per ogni 500 kg di sabbia aiuterà a risolvere il problema.

Formazione di sottobase

I metodi 2 e successivi hanno lo scopo di creare coperture per il traffico / parcheggio dei veicoli:

  • sopra il pavimento in geotessile, viene versato uno strato di pietra frantumata di 100-200 millimetri (frazione 5-20 mm), versato con acqua e speronato. Quindi viene versato uno strato di sabbia – 50 mm;
  • sopra lo strato di sabbia (100 mm) disposto, compattato, inumidito e livellato, viene posata una rete di rinforzo con una cella di 50×50 mm (senza un fascio). Uno strato di sabbia (30-40 mm) è posato sopra la rete di rinforzo;
  • sullo strato compatto e livellato di pietrisco (100-200 mm, frazioni 5-20 mm), malta cementizia pronta (sabbia: cemento come 3: 1) viene applicato con uno strato di 20-30 mm, sul quale viene posata la pavimentazione in calcestruzzo.

La posa effettiva delle piastrelle

La superficie del cuscino di sabbia è bagnata con acqua, livellata con un righello di metallo – con movimenti fluidi e scorrevoli. La piastrellatura inizia dall’edificio: le piastrelle vengono martellate in posizione con uno speciale martello di gomma. La posa della prima e delle successive file di piastrelle viene eseguita in posizione “in ginocchio”, non è possibile appoggiarsi sulla sabbia con i piedi o le mani – utilizzare una tavola per il supporto, spostandola lungo le file disposte di lastre di pavimentazione. La piastrella non è sovrapposta (!) – mantenere uno spazio di 3-5 mm. Controlla attentamente la posizione delle tessere usando un livello impostato su un righello di metallo. Se ci sono sporgenze eccessive della piastrella, annegala con un martello di gomma, quando la abbassi, aggiungi un po ‘di sabbia sotto.

Al completamento dell’installazione delle lastre per pavimentazione, è necessario riempire generosamente l’intera superficie formata da essa con sabbia (frazione 0,2 mm), quindi spazzare le pietre per pavimentazione con una scopa, spingendo la sabbia nelle fessure tra le piastrelle. In questo caso, è necessaria cautela: puoi spostare accidentalmente la piastrella disposta, non si sposterà solo dopo che le crepe sono completamente riempite di sabbia.

Alla fine, devi versare acqua sull’intero spazio con piastrelle appena posate, rimuovendo la sabbia in eccesso, quindi concedendole un giorno di esposizione, bloccando il passaggio lungo di essa.

Taglio di lastre per pavimentazione

Nel processo di formazione del modello e posa delle piastrelle, il taglio è inevitabile. Per tagliare piastrelle di cemento, usa uno strumento elettrico – una smerigliatrice angolare, meglio conosciuta come una smerigliatrice. Deve essere dotato di lame diamantate: dureranno più a lungo e offriranno una profondità di taglio migliore. Ricordarsi di indossare una maschera protettiva e guanti durante il processo di taglio e per ridurre le emissioni di polvere, le piastrelle devono essere bagnate con acqua.

Lastre per pavimentazione – prezzo

Il costo delle lastre per pavimentazione dipende dal colore e dalla complessità dell’esecuzione. Una piastrella color cemento – grigia, con lati dritti e paralleli costa in media 300 rubli. per m2, esecuzione complessa (motivo ornato, poliedrico) – una media di 370 rubli. per m2.

La presenza di un pigmento colorante nella composizione del calcestruzzo aumenta il costo a 400-430 rubli. per m2, e in alcuni casi – fino a 1000 rubli. per m2.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy