Decorare il corridoio con pietre decorative e carta da parati

Sezioni dell’articolo



Una delle soluzioni stilistiche più vantaggiose è la combinazione di carta da parati e rivestimento in pietra. Questa combinazione di materiali enfatizza favorevolmente la geometria della stanza, ha un aspetto ricco e sofisticato. Ti diremo in quale sequenza eseguire il lavoro e quali sono le caratteristiche di ogni fase.

Decorare il corridoio con pietre decorative e carta da parati

Quali materiali saranno necessari

Esistono molte varietà di pietre decorative per lavori interni, alcune delle quali richiedono l’uso di un tipo speciale di colla. E nonostante il fatto che la superficie delle pareti possa essere rappresentata da materiali diversi – dall’OSB all’intonaco ordinario – dovresti prenderti cura della scelta corretta di un legante in anticipo per garantire la massima qualità e il risultato durevole della finitura combinata.

Per i decori in gesso, è ideale uno speciale adesivo per stucchi. Avrai anche bisogno di un primer di alta qualità, poiché il retro della pietra di gesso è molto polveroso, deve essere impregnato per ottenere la migliore adesione. A causa del peso ridotto, questa finitura non richiede un’elevata resistenza adesiva, ma la qualità dell’adesione dovrebbe essere molto buona..

Adesivo per pietra di gesso

La pietra artificiale di sabbia di cemento può essere posata su una normale malta cementizia. Il ruolo principale nella scelta della colla è svolto dal materiale di base: per la posa su muro a secco è meglio usare la colla per piastrelle, è meglio incollare una tale pietra sulle superfici di legno usando unghie liquide.

Adesivo per pietra decorativa

Calcare, arenaria, tufo e altre rocce sedimentarie hanno una porosità abbastanza elevata e, allo stesso tempo, praticamente non generano polvere. Possono essere facilmente incollati su quasi tutti i tipi di adesivo, incluso il gesso Perlfix. A sua volta, la roccia ignea naturale, come basalto o granito, ha una bassa porosità e quindi richiede la posa su una speciale colla polimerica per la pietra.

Adesivo per pietre artificiali

Inoltre, non dimenticare che la superficie frontale della pietra dovrà eventualmente essere trattata con un composto idrorepellente. Può essere un’impregnazione antistatica idrorepellente o una vernice regolare per lavori interni..

Dove la pietra sembrerà appropriata

Dal momento che abbiamo toccato il tema della finitura del corridoio, vale la pena menzionare brevemente le regole di base per l’interior design di questo tipo di locali. Come elemento decorativo, la pietra viene utilizzata principalmente per contornare portali, porte e nicchie.

Pietra decorativa nel corridoio

Per le piccole stanze, decorare l’intero piano delle pareti con una pietra sarà un’opzione perdente. In questo caso, il corridoio sarà molto schiacciato e cupo. Ma se usi una carta da parati color pastello con una trama leggermente pronunciata, la pietra sarà un accessorio abbastanza appropriato.

Pietra decorativa nel corridoio

Le decorazioni in pietra possono essere utilizzate per aggiungere varietà a pareti di notevole lunghezza e altezza. Non vale la pena disporre i pannelli con una pietra vicino al pavimento e al soffitto, quindi non funzionerà per garantire la corretta componente secondaria del plinto e delle modanature. Puoi stenderti con pilastri di pietra, angoli esterni rustici. Sarebbe anche opportuno guardare un fregio di pietra lungo l’intera parete a un livello di 90-120 cm dal pavimento.

Pietra decorativa nel corridoio

I pannelli di inquadratura, gli specchi e le aree ricoperti di carta da parati sono considerati una tecnica particolarmente efficace. Nel corridoio, l’apertura della porta d’ingresso è tradizionalmente incorniciata dalla pietra: con un leggero tono della finitura principale, sarà appropriato un modesto rivestimento in pietra a una fila lungo la parte interna del pendio, per camere più spaziose con un ricco colore di carta da parati, una cornice completa con un involucro in pietra è ben adatta.

Pietra decorativa nel corridoio

Preparazione delle superfici per la finitura

Tipicamente, le aree rivestite di pietra formano un bordo irregolare. Per evitare le difficoltà di tagliare la carta da parati, è meglio incollarli prima, quindi finire con una pietra con una leggera sovrapposizione sulla carta. Per fare questo, devi prima disegnare sul muro i contorni delle aree per la finitura con una pietra e applicare una seconda linea di contorno con un rientro interno di circa 10–20 mm.

A causa delle diverse tecniche di finitura con pietra e carta da parati, la preparazione delle pareti può presentare alcune differenze. Si consiglia di applicare uno strato di mastice di gesso di finitura dell’ordine di 1–1,5 mm sotto la carta da parati per creare una crosta densa e forte con una buona adesione alla colla di carta. Il confine del rivestimento con stucco – il contorno esterno delle aree con una pietra – la spatola è posizionata lungo questa linea e si estende nella direzione opposta. Successivamente, le pareti intonacate vengono sfregate con una rete abrasiva e aperte con terreno profondamente penetrante, in tal modo depolverando e indurendo la superficie, oltre a facilitare la rimozione della carta da parati durante la riparazione successiva.

Muro di stucco sotto la carta da parati

Non è necessario e neppure dannoso stuccare le aree su cui verrà incollata la pietra. Affinché la finitura rimanga a lungo e con sicurezza, è necessario garantire lo spessore minimo della linea di colla e il minor numero possibile di strati preparatori. Pertanto, la pietra deve essere incollata direttamente allo strato di supporto del muro; è consentito uno strato di intonaco livellante. Impregnazione obbligatoria con primer rinforzante per superfici in calcestruzzo.

Innescare il muro prima di posare la pietra

Adesivo per carta da parati

Non ci sono differenze speciali nella tecnica della carta da parati. La finitura principale può essere eseguita in anticipo, ma la tela di partenza si trova sempre vicino al decoro in pietra. È necessario tagliare la linea di partenza con un filo a piombo in modo che la larghezza di una tela sia sufficiente per sovrapporre il bordo strappato. Il clou principale di tale finitura combinata sta nel tagliare i bordi della tela lungo il contorno della marcatura interna.

Il tipo di carta da parati più adatto sarà quello che non richiede impregnazione e rigonfiamento della colla, cioè non tessuto e alcuni tipi di vinile. È molto più facile tagliare una tela asciutta, quindi all’inizio circa la metà della striscia verticale è coperta di colla, la carta da parati viene applicata e unita alla tela precedente. Più avanti lungo il contorno marcato interno, la carta da parati deve essere accuratamente ritagliata con le forbici o una lama..

Incollaggio di carta da parati

Quando il bordo della tela corrisponde esattamente ai segni, è necessario ruotarlo leggermente verso il bordo con la metà incollata, coprire il resto del muro con la colla, evitando di colpire l’area riservata alla pietra. Quando viene applicata la colla, girare il secondo bordo della tela in posizione, dare qualche minuto per restringere e levigare completamente la tela.

Rivestimento in pietra

Per incollare la pietra, dovresti usare una colla di alta qualità, è ottimale se si tratta di una miscela secca commerciale o di una soluzione già miscelata. In alcuni casi, è possibile raccomandare adesivi e sigillanti plastici in tubi.

La tecnica di incollare una pietra decorativa è semplice: la colla viene prima applicata al muro con una spatola con un pettine fine (2-5 mm), quindi si pulisce il retro dell’elemento. Non è necessario applicare la colla sulla parte superiore della carta da parati, quindi le pietre rimangono non incollate a circa 15-20 mm dal bordo. Ogni pietra viene pressata contro il muro con una forza significativa, allineata con elementi adiacenti per ottenere una larghezza minima del giunto. Un’altra tecnica di rivestimento prevede l’unione, in questo caso, uno spessore costante della giuntura viene normalizzato tra le pietre con croci, è anche possibile utilizzare una striscia di giunzione o un nastro metallizzato.

Posa di pietre decorative

Per ogni elemento decorativo, è preferibile una diversa sequenza di riempimento dell’area per il rivestimento. Quindi, per le pendenze, è meglio prendere il telaio della porta come punto di riferimento e portare il bordo frastagliato nella direzione opposta. Se la pendenza passa nell’involucro, la parte esterna dell’angolo viene rivolta per prima. Le pietre adiacenti all’angolo vengono tagliate obliquamente, dopo di che vengono rivestite le superfici interne del pendio.

Decorare il corridoio con pietre decorative

Per i decori adiacenti allo sfondo su entrambi i lati, non è necessario seguire un ordine di installazione specifico. È solo importante che diverse pietre, che sporgono più fortemente su ciascun lato, siano posate rigorosamente lungo una linea, che fornirà armonia visiva all’elemento decorativo. Si applica anche una regola chiave: solo i bordi verticali vengono strappati, mentre i confini orizzontali del rivestimento in pietra sono prevalentemente diritti.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: