Come smantellare un controsoffitto GKL

Nessun rinnovo dura per sempre. Prima o poi ci sarà bisogno non solo di aggiornare l’interno, ma di revisionarlo. E prima ancora, sbarazzati del vecchio traguardo. Il nostro sito di suggerimenti ti spiegherà come smontare con cura e correttamente un controsoffitto in cartongesso (GKL).

Come smantellare un controsoffitto GKL

I motivi per cui devi smontare il controsoffitto in cartongesso possono essere diversi: i vicini e il soffitto si gonfiano, devi cambiare l’isolamento sotto di esso, la struttura appena consumata, la durata è terminata, i proprietari vogliono cambiare radicalmente l’interno…

Come smantellare un controsoffitto GKL

In ogni caso, dovrai eseguire questa fase di lavoro utilizzando i seguenti strumenti:

  1. Scala a pioli o cavalletto per lavorare comodamente in altezza.
  2. Spatola.
  3. Punteruolo per l’edilizia.
  4. Cacciavite.
  5. Coltello da costruzione.
  6. Cacciavite inverso per svitare le viti.
  7. Magnete per cercare tappi a vite e altri elementi di fissaggio.

Strumento di rimozione per soffitto in cartongesso

Tutte le fasi del lavoro devono essere eseguite nella seguente sequenza:

  1. Rimuovere i battiscopa. Se sono ordinari, leggeri, realizzati in polistirolo, sarà difficile mantenerli: si rompono facilmente. Tuttavia, sono economici, quindi non dovresti preoccuparti troppo. Se i battiscopa sono stati incollati, puoi staccarli con una spatola. Se sono stati fissati con punti metallici, che sono molto meno comuni, è necessario utilizzare un dispositivo di rimozione punti o un cacciavite.
  2. Scollegare l’alimentazione e rimuovere tutti gli apparecchi di illuminazione installati nel controsoffitto, comprese le strisce LED. Le estremità del cablaggio sono necessariamente isolate.
  3. Rimuovere la finitura finale se la carta da parati sul soffitto, ad esempio, deve essere rimossa. È più difficile rimuovere completamente la vernice dal muro a secco, ma è necessario provare, perché interferisce con la ricerca dei tappi delle viti. Lo strato di gesso viene prima rimosso con una spatola da costruzione e poi con una spugna dura..
  4. Rimuovere la rete a serpentina, che ha rinforzato le articolazioni tra i fogli del muro a secco.
  5. Individuare i tappi delle viti con un magnete e svitarli con cura con un cacciavite. In questa fase, saranno necessari gli assistenti, poiché il foglio del muro a secco dovrà essere tenuto in modo che non cada, non si rompa.
  6. Ora puoi rimuovere i fogli del muro a secco.
  7. Se c’era un isolamento termico sotto di loro – rimuovilo anche tu, devi cambiarlo.
  8. Se invece di un controsoffitto c’è qualcos’altro, è necessario smontare completamente tutte le guide su cui è stato fissato il muro a secco. Altrimenti, se hai solo bisogno di sostituire il cartongesso, le guide, ovviamente, non dovrebbero essere toccate.

Come smantellare un controsoffitto GKL

Come smantellare un controsoffitto GKL

Importante! Se il muro a secco non è più progettato per essere utilizzato, può semplicemente essere tagliato e rimosso a strati insieme alla finitura. Ma le viti delle guide devono ancora essere svitate.

Come smantellare un controsoffitto GKL

Smantellare un soffitto in cartongesso non è più difficile che rimuovere la vecchia ardesia dal tetto, poiché il portale ha già scritto.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy