Come intonacare le pareti da soli

L’articolo “Come intonacare le pareti da solo” ti spiegherà come eseguire correttamente i lavori di intonacatura ed eseguire intonaci per faro di alta qualità. Questo articolo descrive in dettaglio tutte le fasi di intonacatura e le possibili sfumature che aiuteranno un principiante a padroneggiare autonomamente il laborioso e responsabile processo di intonacatura.

Riparazione domestica fai-da-te

Molte persone, anche quelle che hanno una certa esperienza nel settore delle riparazioni, si arrendono impotenti prima dell’imminente intonacatura delle pareti. E non c’è da stupirsi, perché l’intonaco è la base di tutte le riparazioni e il risultato di tutti i lavori successivi dipende dalla sua qualità. In questo articolo voglio dirti in dettaglio e passo dopo passo come realizzare tu stesso l’intonaco del faro di alta qualità.

Strumenti e materiali per intonacare

Per eseguire lavori di intonacatura, abbiamo bisogno del seguente strumento:

  1. Betoniera (soggetta a grandi volumi, è semplicemente necessaria);
  2. Benna per gesso (per piccoli volumi può essere sostituita con una spatola);
  3. Livello della regola lungo 2 m;
  4. Regola trapezoidale (consiglio 1,2 m);
  5. Affettatrice e cazzuola per intonacare.

Strumento per intonacare

Materiali per intonaci

Dai materiali per intonaco abbiamo bisogno di:

  1. Sabbia;
  2. Cemento;
  3. Fari in gesso;
  4. Filo di nylon spesso circa 1 mm.

Vorrei attirare l’attenzione sulla scelta corretta dello strumento, poiché la qualità del lavoro svolto e la sua produttività dipendono da questo. Il secchio dovrebbe essere abbastanza duro, è anche consigliabile scegliere una mezza grattugia e una grattugia da un materiale più duro (ci sono polistirene espanso che si consumano rapidamente), di norma, il livello dovrebbe mostrare correttamente la verticale – questo è facile da controllare appoggiandolo contro il muro lungo il livello e disegnando una linea. Capovolgi la regola di livello e allineala con la linea tracciata, dovrebbe comunque mostrare il livello corretto.

La regola è una barra piatta prevalentemente in lega di alluminio. Questo è un tipo di standard, attaccandolo al muro, possiamo assicurarci della sua uniformità. Inoltre, usando la regola, puoi rimuovere la colla in eccesso che sporge oltre i fari.

I fari sono sottili doghe in acciaio zincato profilate da due a tre metri che fungono da guide e base per il futuro piano del muro.

Intonaci

Prima di tutto, prima di iniziare il lavoro, è necessario preparare la superficie. Se si dispone di mattoni freschi, non è necessario alcun lavoro preparatorio. Ma se devi intonacare un muro di un vecchio edificio, con intonaci di calce, diversi strati di vernice e altre “delizie della vita”, allora dovrai fare un lavoro aggiuntivo per rimuovere vecchie pitture e intonaci.

Accade così che l’intonaco precedente sia abbastanza forte, ed è molto difficile rimuoverlo, quindi devi solo fare una tacca frequente sulla sua superficie per aumentare la rugosità della superficie. Fai lo stesso con una vernice aderente. Le tacche possono essere realizzate utilizzando diversi strumenti: un’ascia, un perforatore e una smerigliatrice con un cerchio di diamanti. Qui, come dice il proverbio, “tutti i metodi sono buoni”. La cosa principale è che la superficie preparata è dura, uniformemente ruvida e resistente..

poluter

Bene, abbiamo preparato la superficie: è ora di metterci al lavoro. Mescoliamo la malta di cemento e sabbia, in un rapporto 1: 3 – 1: 4. Per visualizzare i beacon, è consigliabile aggiungere un plastificante alla soluzione. Di solito uso una piccola quantità di colla per piastrelle per questo scopo (circa una parte di colla per tre parti di malta). I fari correttamente esposti sono una garanzia del 50% della qualità del futuro intonaco, questa è la base della superficie della parete e se si espone in modo errato almeno un faro, non si otterrà più una parete liscia.

Innanzitutto, i fari estremi sono esposti dalle estremità opposte del muro. Per fissare il faro sul muro, devi prima inumidire il luogo in cui verrà montato sul muro e, con l’aiuto di un secchio (o una cazzuola), getta la soluzione sul muro con movimenti rapidi per formare una striscia verticale. Quindi incliniamo il faro su questo posto e lo premiamo usando una regola di livello di due metri, controllando contemporaneamente la verticalità della sua posizione. La regola dei due metri non consentirà al faro di piegarsi e gli darà la necessaria rettilineità. Due fari verticali opposti possono già dare un’idea del futuro piano del muro – per questo, è sufficiente tirare un filo di nylon tra di loro.

Se non usi un filo, allora la superficie del muro può andare in onde o si forma un “ventre” – e vuoi vedere il tuo muro sicuramente uniforme. Il filo viene allungato come segue: viene praticato un foro tra il faro e l’angolo e viene inserito un tassello. Una vite autofilettante viene avvitata nel tassello in modo che il suo cappuccio sia leggermente più alto del livello del piano futuro atteso del muro. Allo stesso modo, una vite autofilettante viene avvitata sull’altro lato e il filo viene tirato tra loro in modo tale che si formi uno spazio di circa 1 mm tra il filo e i fari estremi. Basta tirare due fili: sopra e sotto, daranno già un’idea dell’aereo.

Il resto dei beacon sono impostati allo stesso modo dei precedenti, ma oltre alla regola per il controllo, viene aggiunto anche un thread. In definitiva, tutti i beacon devono creare lo stesso spazio con il thread e il contatto del thread con il beacon è inaccettabile, poiché ciò comporterà una deviazione dal piano. La distanza tra i fari vicini dovrebbe essere tale che la regola trapezoidale si sovrapponga liberamente, non salti fuori.

Gesso

I fari sono in mostra, il giorno successivo puoi iniziare a intonacare direttamente il muro. La soluzione viene miscelata allo stesso modo, in un rapporto 1: 3 – 1: 4, ma senza plastificante. La consistenza della soluzione finita dovrebbe essere tale che sia sia plastica che allo stesso tempo non “scivoli” dal muro. Il muro è abbondantemente bagnato con acqua – in modo che la soluzione non dia umidità al muro così rapidamente e che non si formino crepe.

È possibile utilizzare una spazzola di setola o una bottiglia di plastica con un foro preforato nel coperchio per irrigare il muro. Un mortaio viene versato sulla parete bagnata con un secchio (o cazzuola) con uno strato che sporge oltre la futura superficie del muro. Dopo un po ‘, quando parte dell’umidità ha lasciato la soluzione, l’eccesso viene tagliato con una regola trapezoidale, passandola dal basso verso l’alto lungo i fari. Si forma un aereo, ma ci sono ancora molte buche e irregolarità che devono essere livellate.

Pareti di gesso

Per fare ciò, la soluzione viene nuovamente versata nei vuoti e lisciata con una grattugia o mezza grattugia. Il piano, che si è formato dopo la prima mano della soluzione, funge già da punto di riferimento. L’eccedenza viene tagliata allo stesso modo con la regola e la superficie viene nuovamente sfregata con un galleggiante e uno smalto.

Allineamento del muro

E questo continua fino a quando la superficie è perfettamente piatta e la regola non scivolerà liberamente lungo i fari e non ci sarà spazio tra esso e il muro.

Come allineare le pareti di una casa

Succede che il muro da intonacare sia così curvo che si forma uno strato molto spesso di intonaco, che si deposita sotto il suo stesso peso. Quindi è necessario gettare la soluzione sul muro in più fasi, in attesa che la soluzione venga impostata. Intonacare un muro del genere può richiedere diversi giorni..

Molti “esperti” non ritengono necessario portare il muro all’ideale, se in futuro deve essere piastrellato – questo è un malinteso comune! Più liscia è la superficie della parete, minore è il consumo di colla e migliore è la qualità della muratura piastrellata. E lo stesso vale per lo stucco per pareti: più liscio è il muro dopo l’intonacatura, meno stucco andrà alla perfezione e migliori saranno i vari materiali di finitura su di esso .

È così che a prima vista la scienza incomprensibile inizia a diventare sempre più comprensibile. E questa non è una questione così difficile: intonacare le pareti. Tutto ciò di cui hai bisogno è abilità ed esperienza e hai già ricevuto le conoscenze necessarie su come intonacare le pareti. Nella sezione Materiali di finitura: pavimenti, soffitti, pareti, puoi acquisire le tue conoscenze sulle altre tecnologie di costruzione, imparare molte cose nuove e utili per te stesso. Quindi provaci.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy