Cos’è una porta insonorizzata

Continuiamo la conversazione su cosa siano le porte. Questa volta ci concentreremo su porte che gli esperti chiamano insonorizzazione o insonorizzazione. È chiaro che il compito principale di tali porte è ridurre il rumore che entra nella stanza (o viceversa – dalla stanza). In cosa differiscono dalle normali porte standard? Innanzitutto perché si adattano perfettamente al telaio della porta e al pavimento (grazie a tutti i tipi di guarnizioni e davanzali). E anche il fatto che al loro interno, di regola, c’è un riempitivo fonoassorbente.

Dove hai bisogno di una speciale porta insonorizzata?

Sergey Korolev, direttore dell’azienda Spark-Plus, lavora con il profilo VEKA:

– Qualsiasi porta è insonorizzata. Ma non tutte le porte proteggono allo stesso modo dal rumore. Se devi eliminare solo pochi decibel (dB), è sufficiente il solito “cartone”. … Una porta in truciolare o profilo in PVC può eliminare il livello di rumore di 27-30 dB. Cioè, in questo caso, il rumore in entrata non penetrerà all’interno (poiché l’orecchio umano non percepisce un rumore inferiore a 15 dB). Ma se stiamo parlando di stanze speciali, ad esempio studi di registrazione, alle porte vengono imposti requisiti crescenti di isolamento acustico. Ma devi assolutamente ricordare che non ha senso rendere la porta più resistente al rumore di pareti e soffitti..

Konstantin Vasiliev, direttore di Parsal:

– Ha senso parlare di una porta insonorizzata solo quando viene fornita l’isolamento acustico di pareti, finestre e soffitti. Ciò è particolarmente importante per le stanze con pareti divisorie interne leggere (ad esempio, realizzate in cartongesso), persino per mettere lì la porta più sorda: puoi ancora sentire tutto ciò che accade dietro la partizione. A parità di altre condizioni, più pesante e spessa è la porta, migliore è la protezione dal rumore. Ad esempio, una porta di piombo spesso non farà entrare un singolo suono. Ma è impensabile mettere una porta con un tale peso nelle nostre case, e non è necessario. Nel range di 30-40 dB, proteggerà una porta relativamente leggera (fino a 80 kg) in truciolare o MDF.

Quindi, come possiamo vedere, in condizioni normali, puoi fare a meno di una speciale porta insonorizzata..

Ad esempio, secondo gli esperti, una massiccia porta in quercia o pino riduce significativamente il livello di rumore. Inoltre, le porte ignifughe hanno buone proprietà antirumore: all’interno è posto un isolante termico (è anche un buon isolante acustico). Ad esempio, l’isolamento acustico delle porte tagliafuoco da parte della società tedesca “Hermann” – nell’intervallo da 36 a 45 dB.

Le porte in acciaio hanno qualità di isolamento acustico se un isolante viene posato tra le lamiere di acciaio (meglio se si tratta di lana minerale). Inoltre, senza un tale isolante, una lamiera di acciaio può, al contrario, aumentare il rumore..

Tuttavia, se c’è il desiderio e la necessità di una protezione più affidabile dal rumore, è possibile realizzare una porta insonorizzata da una porta normale. Vediamo come farlo..

Come ridurre la trasmissione del suono di una porta convenzionale?

Il modo più semplice è rivestire la porta con similpelle o pelle naturale, stendendo uno strato (o più strati) di ovatta o winterizer sintetico sotto il rivestimento. Inoltre, più spesso è il “cuscino morbido”, meno rumore passerà attraverso la porta. È meglio se i maestri abbracciano la porta da entrambi i lati. Inoltre, puoi rivestire la porta con legno o truciolare (ma tieni presente che in questo caso la porta diventa più pesante, quindi è meglio completarla con una o due cerniere in più).

Un design più complesso è quello di installare due porte con un vestibolo tra di loro. Il traferro nel vestibolo ridurrà il livello di rumore.

Le guarnizioni di tenuta che chiudono gli spazi tra il telaio della porta e l’anta riducono bene il livello di rumore. Sono attaccati all’anta della porta in modo che si formi una sporgenza sulla porta, che copre il bordo del telaio della porta. Secondo Maxim Rodanov, un rappresentante della società spagnola Artevi, che fornisce una varietà di porte al nostro mercato, “con guarnizioni di tenuta, il rumore passa attraverso la porta del 30–40% in meno”.

Cos’è una porta insonorizzata?

Ma diciamo che una porta normale non ti soddisfa. Supponiamo che ci siano aziende rumorose che si radunano sul tuo sbarco. O, ad esempio, sei un musicista e provi a casa, ma non vuoi disturbare i vicini. Quindi hai bisogno di un’isolamento acustico ancora più affidabile. Cioè, come dicono gli esperti, è necessario un battente di un design speciale (senza contare, ovviamente, l’isolamento acustico di pareti, finestre, ecc. Ma questa è una conversazione separata).

Quindi, la porta esternamente speciale non differisce da quella standard. L’intera differenza sta nella struttura interna. Una speciale porta insonorizzata nel taglio ricorda una torta a strati. Ad esempio, le porte finlandesi di Alavus sono costituite da due pannelli in MDF, dipinti all’esterno, tra i quali viene posata lana minerale pressata. Il livello di assorbimento acustico di tale porta è di 30 dB.

Riempimento della porta insonorizzato (da sinistra a destra): 1 – base a nido d’ape in cartone; 2 – truciolare con cavità tubolari; 3 – truciolare massiccio

Le porte finlandesi di Suomen Ovi hanno ancora più strati. All’interno – un nucleo, un foglio di truciolare, isolato su entrambi i lati con un film insonorizzante, e all’esterno – un truciolare verniciato. Livello di assorbimento acustico – 30 dB.

La società tedesca “Westag and Getalit AG” (Westag & Getalit AG) realizza anche porte multistrato: truciolare – strati di fibra di legno – laminato. Porte “Westag e Getalit AG” (Westag & Getalit AG), a seconda del modello, ritardano da 27 a 42 dB.

Le porte dell’azienda russa Parsal sono rifinite con laminato all’esterno e 2-3 strati di truciolare ricoperti di plastica all’interno. Livello di assorbimento acustico – 30 dB.

Il gruppo industriale “Hobbit” vende porte dal profilo tedesco “Veka”. Il ripieno è una finestra a doppi vetri o uno stucco a sandwich opaco. Livello di assorbimento acustico – 28 dB.

Cosa scegliere?

Tutto dipende da cosa serve la porta. Se è necessario insonorizzare una stanza speciale, è necessaria anche una porta speciale (oltre all’isolamento di pareti, finestre e soffitti). E se hai bisogno di sbarazzarti del solito rumore esterno (rumore della strada, pestare i piedi sulle scale, il ronzio delle conversazioni), allora è del tutto possibile insonorizzare la porta esistente, come abbiamo già detto, con l’aiuto di tappezzerie e guarnizioni. O acquistane uno già pronto che sopprima in media circa 30-40 dB. Spesso due porte ordinarie (ad esempio in legno) “riducono il volume” più di una porta insonorizzata. E due insonorizzate – ancora di più!

Secondo SNiP P-3-79, una porta insonorizzata deve contenere almeno 26 decibel (dB). Cioè, se il livello di rumore all’esterno della porta è, ad esempio, 56 dB, quindi all’interno della stanza – non più di 30 dB. E in media, il “volume confortevole” per una persona va da 30 a 50 dB.

Errori e imboscate

Karen Aslanyan, Vestag & Getalit AG:

– La società non è responsabile per la porta in caso di modifica del suo design da parte del proprietario. Se, ad esempio, dopo che gli installatori se ne sono andati, il proprietario, di propria iniziativa, inserisce uno spioncino o una serratura aggiuntiva nella porta, allora la qualità insonorizzante di tale porta sarà sicuramente ridotta..

Il secondo errore comune è misurazioni imprecise..

Installatore Nikolay, Parsal:

– Si è verificato un caso in cui il cliente ha effettuato le misurazioni da solo. Sotto la sua responsabilità, abbiamo concordato di evadere l’ordine. E quando la porta fu portata sul posto, si scoprì che era più grande dell’apertura. Non puoi vederlo, poiché c’è un sigillo fonoassorbente e un davanzale lungo il bordo. Abbiamo deciso di fare l’apertura. Abbiamo iniziato a lavorare, ma la polizia è arrivata immediatamente. Si è scoperto che il vicino ha chiamato il vestito: non le piaceva il rumore. In generale, il cliente si è arrabbiato e ha ordinato una nuova porta, ma con le nostre misurazioni. E gli costò più del primo, poiché il lavoro incompiuto con l’apertura doveva essere interrotto, e poi tutto fu ripristinato com’era.

Pertanto, rivolgo a tutti coloro che desiderano installare una porta insonorizzata: invitare un misuratore!

Accessori per porte insonorizzate

Telai di porte. Possono essere in metallo o truciolare. L’interno della scatola di metallo è riempito di cemento e le scatole di truciolare sono riempite con schiuma poliuretanica. Minore è lo spazio tra l’apertura e il telaio della porta, meglio è. Secondo le regole, la distanza non deve superare 1 cm.

Guarnizioni di tenuta installato attorno all’intero perimetro del telaio della porta. Le guarnizioni in gomma svedesi “Varnamo” o “Fomestrip” tedesco (anche in gomma) hanno dato buoni risultati..

Dovrebbe esserci un davanzale nella parte inferiore della porta insonorizzata. Ad esempio, alle porte di Vestag e Getalit AG c’è un davanzale magnetico automatico: sotto – invece di una soglia – un binario magnetizzato viene affondato nel pavimento.

Quando la porta viene chiusa, una piastra di metallo viene attratta dal magnete e quindi lo spazio tra il pavimento e la porta viene eliminato (questo meccanico è chiamato “guarnizione magnetica del pavimento in alluminio” nel catalogo). Quando la porta viene aperta, la piastra metallica scorre automaticamente nella porta. Invece di una piastra, è possibile premere uno speciale tampone di gomma sul pavimento allo stesso modo, quindi il magnete non è necessario.

Opinione di un esperto

È possibile rendere ignifuga una porta insonorizzata?

Direttore del partenariato non commerciale per la sicurezza antincendio “Pulse” (NPO “Pulse”) Victor Baraleichuk:

– Come rendere la porta non solo insonorizzata, ma anche ignifuga? È necessario acquistare una porta con un cosiddetto isolante acustico ignifugo. (Tale porta viene fabbricata in fabbrica e viene necessariamente emesso un certificato che indica il tempo durante il quale la porta rimane intatta in caso di incendio.)

Ad oggi, il miglior isolante acustico resistente al fuoco è la lana minerale a base di fibre di basalto ad alta densità (150 kg / m3). È particolarmente utile se 2-3 porte di tale lana minerale vengono posate all’interno della porta. Inoltre, se la porta è in metallo, non dovrebbero esserci i cosiddetti “ponti termici” al suo interno (cioè parti metalliche che collegano i lati interno ed esterno dell’anta). Perché è attraverso di loro che il calore raggiungerà facilmente il lato integro della porta, e quindi il rivestimento interno inizierà a sciogliersi e illuminarsi..

Molte porte tagliafuoco realizzate in fabbrica offrono un assorbimento acustico superiore a 30 dB (ciò dovrebbe essere indicato anche nel certificato). Di norma, questo è abbastanza per appartamenti in città..

Per coloro che vogliono modernizzare la loro vecchia porta da soli, consiglio di mettere uno strato di lana minerale a base di fibre di basalto (circa 10 mm di spessore) dall’interno e un rivestimento con similpelle sulla parte superiore. Ciò aumenterà sia l’isolamento acustico che le proprietà ignifughe della porta. Ma in nessun caso usare gommapiuma e imbottitura: in un incendio si accendono rapidamente e, peggio ancora, rilasciano prodotti di combustione velenosi.

Inoltre, l’esterno della porta può essere rivestito con una sottile lamiera (0,5 mm) (ad esempio zincata) e verniciata sulla parte superiore. Se la porta è nuova e non ancora verniciata, la superficie dell’anta può essere trattata con un ignifugo, ad esempio KSD domestico, OSP-1, OZP-D, VANN-1, ecc..

Fonti di rumore tipiche

Decollo dell’aeroplano 160 dB
Urla 90 dB
Rumore sul treno durante la guida 85-90 dB
Rumore della strada trafficata 55-60 dB
Conversazione in una stanza di medie dimensioni 45-50 dB
Rumore in una strada tranquilla 30-35 dB
Sussurro a una distanza di 1 m 25 dB
Giardino tranquillo 20 dB

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy