Cos’è l’irrigazione a goccia

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: Drip Irrigation – History; dispositivo di irrigazione a goccia; descrizione e prezzo medio degli elementi del sistema; come progettare l’irrigazione a goccia; come scegliere contagocce e gocciolatori; procedura d’installazione; costruzione di irrigazione a goccia da materiali di scarto; caratteristiche di irrigazione a goccia; funzionamento del sistema di irrigazione a goccia.

Storia dell'irrigazione a goccia

Negli ultimi anni, il problema dell’irrigazione dei letti da giardino è diventato particolarmente acuto: l’attività insolitamente alta del sole e la mancanza di acqua per l’irrigazione nei bacini naturali violano i piani dei residenti estivi. La classica spolverata di paesaggi diventa troppo costosa: i costi dell’acqua crescono, insieme a loro, crescono erbacce assolutamente inutili. Nel frattempo, la soluzione al problema dell’irrigazione esiste da molto tempo: la tecnologia di irrigazione a goccia è stata sviluppata e testata circa 70 anni fa …

Storia dell’irrigazione a goccia

L’efficacia di questo metodo di irrigazione fu scoperta quasi per caso: nel 1955, l’ingegnere idraulico israeliano Simha Blass passò davanti a una siepe verde e notò che un cespuglio era più sviluppato e più alto di tutti gli altri. Non c’erano ragioni apparenti per questo: l’irrigazione giornaliera veniva effettuata da un sistema di irrigazione posto lungo gli spazi verdi, tra le annaffiature il terreno sembrava ugualmente asciutto.

Sistema di irrigazione a goccia
Simha Blass (a destra) ed Eric Johnston

L’ingegnere idraulico decise di controllare le condizioni del terreno vicino al tronco della boscaglia e, scavando fino alla lunghezza della pala, scoprì il motivo: le gocce d’acqua dalla giuntura del tubo che perdeva inumidivano leggermente lo strato superiore del terreno, ma nelle profondità il terreno era molto più umido. E l’area del terreno inumidito ha raggiunto l’apparato radicale di solo questo cespuglio. Fu Simha Blass che, nel corso di ulteriori esperimenti, creò il primo sistema di irrigazione a goccia..

Come funziona il sistema di irrigazione a goccia

I suoi elementi principali sono contagocce (emettitori), un tubo di alimentazione, interruttori e un blocco principale..

Come funziona il sistema di irrigazione a goccia
Schema del sistema di irrigazione a goccia:
1 – pipeline di distribuzione; 2 – conduttura di irrigazione; 3 – contagocce.

Un contagocce (prezzo medio – 10 rubli) è un dispositivo che viene tagliato nel tubo di alimentazione accanto a ciascuna pianta e fornisce un certo volume di acqua alle radici della pianta in porzioni (goccia a goccia). In base alla progettazione, i contagocce possono essere pieghevoli / non pieghevoli, regolabili (flusso d’acqua controllato) e non regolabili, estremità (montata all’estremità del tubo (tubazione)) e diretta (montata in un foro appositamente realizzato).

Inoltre, i contagocce sono classificati in:

  • ordinario e compensato. Il loro secondo tipo è in grado di adattarsi a un aumento / diminuzione della pressione in un determinato intervallo ed è destinato a un paesaggio complesso, pieno di cali di livello – indipendentemente dalle differenze di altezza, i contagocce compensati forniranno alle piante una certa quantità di acqua;
  • dal volume di approvvigionamento idrico (da 1 l / he oltre);
  • dotato e non dotato di sistema anti-drenaggio (CNL). Nella prima opzione, l’efficienza dell’irrigazione a impulsi è maggiore, poiché è esclusa la probabilità di drenaggio e riempimento non pianificato;
  • con l’installazione di un distributore di tipo ragno (prezzo medio – 80 rubli) (consente di portare l’irrigazione a goccia in diversi punti a distanza dal tubo di alimentazione a una certa distanza) e senza questa possibilità.

Il tubo di mandata può essere un tubo o un nastro. I tubi (prezzo medio – 15 rubli / corsa m) sono realizzati in pvc, diametro 16-20 mm, parete – 100 micron-2 mm, i contagocce sono sospesi (tagliati) o incorporati. Le linee di gocciolamento (nastri) (prezzo medio – 10 rubli / corsa m) sono anch’esse in polietilene, che viene arrotolato in un tubo e quindi incollato / saldato. I più grandi produttori di linee di gocciolamento producono linee di gocciolamento senza soluzione di continuità. I micropori all’interno di tali linee svolgono il ruolo di una sorta di labirinto che modifica il flusso d’acqua e crea turbolenza al suo interno, necessaria per un accurato dosaggio dell’irrigazione. I nastri antigoccia sono dotati di gocciolatori integrati con un passo di 100 mm e oltre. Lo spessore della parete della linea di gocciolamento è specificato dai produttori in mil (1/1000 in) e inizia a 5 mil (0,127 mm o 127 micron), lo spessore della parete più grande è di 15 mil (0,381 mm o 381 micron).

Interruttori (rubinetti) (prezzo medio – 35 rubli) – con il loro aiuto, l’acqua viene fornita ad una certa linea di gocciolamento.

Masterblock: un complesso costituito da una pompa e un filtro (il prezzo medio di una pompa + un complesso di filtri è di 4.000 rubli). Il compito della pompa nel blocco master è ridurre la pressione dell’acqua (se necessario) e alimentarla a una pressione non superiore a 1,5 bar. Quando si utilizza un serbatoio d’acqua per l’acqua, è necessario un filtro (costo medio – 700 rubli).

Oltre agli elementi descritti del sistema di irrigazione a goccia, sono necessari connettori (35 rubli / pezzo) e connettori (20 rubli / pezzo), adattatori (50 rubli / pezzo) e giunti (150 rubli / pezzo), realizzati solo realizzato in plastica (la ruggine ostruirà gli ugelli di gocciolamento).

Sistema di irrigazione a goccia – design

Parte integrante di qualsiasi progetto è la creazione di un piano su carta e inizieremo con esso. È necessario elaborare uno schema di irrigazione disegnando letti e altre piante, indicando le dimensioni. Quindi, è previsto uno schema per l’installazione dell’irrigazione a goccia, il punto di partenza qui sarà la posizione del contenitore con acqua (fonte d’acqua). A proposito, se viene utilizzato un contenitore con acqua, deve essere sollevato dal livello del suolo di uno o due metri per ottenere la pressione dell’acqua richiesta nel sistema. Indipendentemente dalla fonte di acqua e dalla sua qualità, un filtro per l’acqua deve essere installato tra esso e il tubo principale (principale).

Sistema di irrigazione a goccia

È necessario calcolare il volume di acqua consumata attraverso il futuro sistema di irrigazione a goccia in un’ora. In media, i contagocce rilasciano 5-7 litri di acqua nel terreno all’ora (a seconda del modello) – calcoliamo il passo dei contagocce, il loro numero totale e otteniamo il volume d’acqua richiesto. Ad esempio: un nastro antigoccia lungo 100 m, con un passo del contagocce di 300 mm – ci saranno 334 contagocce in totale. Uscita acqua da ciascuna (in modo condizionale) – 5 litri all’ora, rispettivamente, tutti i contagocce “gocciolano” 1.670 litri di acqua all’ora, vale a dire. 200 litri di capacità non sono sufficienti. Qui, o diluire il sistema di gocciolamento con due zone di irrigazione o cercare una fonte d’acqua costante.

Il collegamento di tubi con contagocce o nastri antigoccia con il tubo principale viene effettuato tramite rubinetti (non è possibile fare a meno del nastro fumi), se necessario, per espandere il sistema di irrigazione, connettori e raccordi vengono tagliati al suo interno. Lascia che te lo ricordi: tutti gli elementi del sistema di irrigazione a goccia devono essere fatti di plastica (non di metallo)! L’estremità del tubo principale, le estremità dei nastri antigoccia e i tubi con contagocce dovranno essere tappati – con tappi speciali o con un elastico (come opzione, con filo). Se il rilievo dell’area di irrigazione ha una certa pendenza, i nastri gocciolanti e i tubi flessibili vengono visualizzati sotto la pendenza, i tubi principali – solo orizzontalmente.

I nastri e i tubi di gocciolamento vengono sepolti (fino a una profondità di 150 mm), posati a terra o sospesi da terra mediante supporti. Nel primo caso, è necessario un tubo di gocciolamento o un nastro con lo spessore delle pareti maggiore (dovranno resistere alle radici delle piante), nel resto, le pareti, al fine di escludere completamente la fioritura dell’acqua, devono essere opache.

Selezione di elementi del sistema di irrigazione a goccia

I principali elementi “funzionanti” dell’irrigazione a goccia – tubi e linee di gocciolamento, contagocce e distributori sono selezionati per una specifica cultura vegetale, non sono universali!

Selezione di elementi del sistema di irrigazione a goccia

I distributori “Spider” sono convenienti per le piante perenni coltivate nelle serre. Non sono adatti per l’orticoltura in pieno campo – il passaggio tra i distributori non dovrebbe essere inferiore a mezzo metro, quindi una fornitura completa di piante nei letti con acqua non funzionerà. Inoltre, le condutture idriche principali per tali distributori possono essere sospese e gli stessi “ragni” non sono economici.

Per l’orticoltura, le linee di gocciolamento sono perfette, devi solo scegliere un certo passaggio tra i contagocce: colture orticole con un piccolo raccolto di radici (carote, cipolle, ecc.) – 200 mm; la maggior parte delle colture orticole – 300 mm; meloni – 1000 mm. Quando si approfondisce la linea di gocciolamento sottoterra, è meglio scegliere il tipo con lo spessore della parete più grande.

La scelta del modello del contagocce (emettitore) della linea di gocciolamento è correlata alle esigenze di irrigazione delle colture orticole e alla velocità con cui l’acqua penetra in un dato terreno.

Installazione a goccia

È molto più facile e conveniente eseguire i lavori di installazione sui letti formati prima dell’effettivo impianto di colture orticole. Prendiamo in mano il piano disegnato e procediamo:

  • posiamo il tubo principale in pvc, lo tagliamo secondo il piano – saranno necessarie forbici speciali, il taglio viene eseguito rigorosamente attraverso il tubo. Quindi devi lasciare la pipa sul sito – lasciala riposare per diverse ore al sole;
  • segnare i fori con un pennarello (pennarello) – tutti i punti di fissaggio devono essere sulla stessa linea. I fori sono praticati con un trapano per legno, il diametro del trapano per le dimensioni dell’adattatore (nella gamma di 14-16 mm) – trapano con attenzione, altrimenti il ​​trapano passerà attraverso il tubo;
  • raccogliere il tubo principale attraverso i raccordi, collegarlo alla rete idrica attraverso il filtro. Gli elementi del tubo principale devono essere inseriti nei raccordi fino a quando non si fermano – per la migliore tenuta. Non chiudere i fori terminali in questa fase di installazione;
  • la linea di lavaggio del tubo principale (prerequisito!). Applicare acqua in pressione per rimuovere eventuali frammenti di plastica e detriti intrappolati nel tubo durante la foratura. Quindi tappare i fori terminali con tappi di legno;
  • installazione di raccordi per nastri antigoccia. Inserire le guarnizioni nei fori tagliati, forzare i raccordi in esse – questa procedura sarà semplificata riscaldando i fori con un asciugacapelli;
  • installazione di nastri antigoccia. Attenzione: è vietato trascinare e stirare i nastri per terra! Collegare i nastri ai raccordi (sigillando la connessione con nastro fumi), accertandosi che il nastro sia rivolto verso l’alto in un “labirinto” (l’area “labirinto” è dipinta con una o due linee parallele e presenta un piccolo spazio visibile lungo l’intera lunghezza del nastro antigoccia). Coprire l’estremità opposta con i tappi – piegare l’estremità del nastro antigoccia verso il raccordo, fissarla con un anello di gomma (filo, nastro);
  • giro di prova. Fai scorrere l’acqua nei tubi principali, alternandoli e controllando se l’acqua scorre. Controllare l’uniformità e la profondità dell’umidità del suolo in ciascun punto di irrigazione, determinare la frequenza dell’irrigazione.

Irrigazione a goccia fai-da-te

Avrai bisogno di un serbatoio d’acqua di 100-200 litri, sollevato di un metro dal livello del suolo. Se ha un coperchio, è necessario praticare dei buchi; nella versione senza coperchio, il contenitore è coperto da una garza a due strati (è necessario che l’aria entri). In fondo, è necessario praticare un foro, il cui diametro coincide con il diametro del tubo principale (irrigazione). Una punta di rubinetto di plastica (o un raccordo per due tubi) del diametro corrispondente è installata nel foro realizzato e il tubo principale è collegato ad esso – fissandolo attraverso una fascetta. Sigillare l’uscita del tubo con un tappo di legno..

Irrigazione a goccia fai-da-te

Il tubo principale si estende sopra le file dei letti, dovrebbe essere sollevato dal livello del suolo di 150-200 mm – il filo viene tirato sui pali, a cui è attaccato. Viene praticato un foro nel tubo sopra ogni pianta (utilizzare un chiodo da 2 mm, tenendolo con una pinza), in cui è inserito un pezzo di filo – con il suo aiuto, le gocce d’acqua saranno dirette alle radici delle piante.

Il problema principale con un tale sistema di irrigazione a goccia è l’intasamento delle aperture di uscita. Possono essere puliti usando le guide del filo o soffiando il tubo (rimuovendo le guide).

Irrigazione a goccia – vantaggi e svantaggi

Benefici

  • raggiungere alti rendimenti. Il terreno non è inondato d’acqua, il che consente alle radici delle piante di “respirare” senza ostacoli e di sviluppare il sistema radicale. Le radici delle piante irrigate con il metodo a goccia catturano attivamente la zona di umidità a forma di cono, sviluppando peli radicali e assorbendo intensamente i nutrienti insieme all’acqua;
  • nutrizione delle piante. I fertilizzanti si dissolvono in acqua per l’irrigazione e vanno esattamente alle radici, aumentando così l’efficacia dell’alimentazione. Nei climi aridi, non c’è modo migliore per concimare le piantagioni;
  • rispetto alla spolverata, le foglie delle piante coltivate non vengono inumidite con l’irrigazione a goccia, riducendo così il rischio di malattie, non vi è alcun risciacquo di fungicidi e insetticidi dal fogliame;
  • le aree asciutte tra le file di piante consentono la raccolta, la spruzzatura e la lavorazione senza ostacoli. L’irrigazione a goccia di piante piantate su pendii e aree topograficamente difficili non causa erosione del suolo;
  • risparmio tangibile in acqua. Irrigazione solo della zona radicolare, che non supererà il 60% dell’area totale del sito, minima evaporazione dell’acqua.
  • riduzione dei costi fisici. Un sistema di irrigazione a goccia correttamente progettato agisce in modo indipendente. Tutto ciò che è richiesto è una fonte permanente (rifornita) di acqua.

svantaggi

  • intasamento periodico di contagocce con sali e impurità contenuti nell’acqua. L’acqua deve essere difesa e filtrata;
  • di volta in volta diventa necessario regolare la portata d’acqua di ciascuno dei contagocce;
  • all’aperto, i nastri di gocciolamento e i tubi (tubi) possono essere danneggiati da insetti, roditori e uccelli – per contrastare questa minaccia sono necessarie diverse misure.

In termini di caratteristiche qualitative, l’irrigazione a goccia è seconda solo agli aeroponici.

Come utilizzare un sistema di irrigazione a goccia

Il problema principale per i giardinieri con questo sistema di irrigazione sono gocciolatori e tubi intasati. È possibile determinare il blocco dall’assenza di un punto umido sotto uno / più contagocce (il diametro del punto con un lavoro di alta qualità è di 300-400 mm). Se un contagocce è difettoso, deve essere sostituito.

Come utilizzare un sistema di irrigazione a goccia

La causa del blocco può essere meccanica, biologica o chimica. Dal primo – intasamento con limo, sabbia, ecc. – i filtri combatteranno, devono essere puliti una volta al mese (la frequenza esatta dipende dal grado di contaminazione dell’acqua per l’irrigazione). Per eliminare le cause della contaminazione biologica (alghe verdi, placca e muco), il risciacquo con acqua pulita sotto pressione e la clorazione aiuteranno. Le incrostazioni chimiche sono causate dalla durezza dell’acqua e dalla fertirrigazione (introduzione di fertilizzanti nell’acqua per l’irrigazione) – gli additivi acidi aiuteranno, mantenendo il valore del pH entro 5-7. Si consiglia di utilizzare quegli additivi approvati dal produttore di questo sistema di gocciolamento..

Durante i lavori sui letti, la linea di gocciolamento può essere danneggiata da uno strumento da giardino – è necessario tagliarlo perpendicolarmente e ricollegarlo utilizzando un connettore bidirezionale (in seguito, non dimenticare di sciacquare questa zona con acqua).

Dopo la raccolta in autunno, è necessario sciacquare e smontare completamente il sistema di irrigazione, rimuovendo l’acqua da esso. Nastri antigoccia e tubi (tubi) essiccati sono conservati in locali tecnici.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy