Irrigazione a goccia: installazione corretta e funzionamento a lungo termine

Sezioni dell’articolo



I sistemi di irrigazione a goccia risparmiano molto sforzo, ma senza un’adeguata preparazione tecnica, installarli da soli diventa una perdita di tempo e denaro. Conoscendo le regole di base del dispositivo e le caratteristiche tecniche, sarai in grado di montare un sistema di irrigazione conveniente e durevole.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

L’irrigazione a goccia può essere completamente utilizzata solo su terreno pianeggiante o pianificato con cura. Il tubo di gocciolamento non deve avere una differenza di altezza superiore a 0,6-1 m, ma i tubi principali possono essere posati su quasi tutte le pendenze. Pertanto, l’area irrigata dovrebbe essere una pendenza relativamente uniforme, su cui sono posati i tubi di gocciolamento lungo il suo colpo..

Selezione corretta dei tubi capillari

Esistono due tipi di tubi capillari, l’uso di determinati materiali è determinato dalle specifiche delle piante e dalle condizioni del loro impianto..

L’opzione più versatile e economica sono i nastri antigoccia. Hanno gocciolatori integrati situati su tutta la lunghezza con una certa inclinazione (10-40 cm). Le cinture hanno una lunghezza di posa limitata (250–450 m) e un dislivello massimo (inferiore al 2%). Poiché i gocciolatori incorporati non sono compensati, il consumo di acqua in diverse aree può differire leggermente. La capacità del contagocce varia da 0,6 a 4 l / he dipende dalla pressione di ingresso.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Esistono tre tipi di contagocce. I labirinti sono moralmente obsoleti e lasciano il posto a quelli di slot ed emettitori. Questi ultimi sono un po ‘più costosi, ma meno impegnativi per la filtrazione dell’acqua di irrigazione. I nastri differiscono anche nello spessore delle pareti. Nelle serre e nelle serre, vengono utilizzate le più sottili, quelle più durevoli vengono utilizzate su terreni rocciosi aperti, dove esiste un rischio significativo di danni.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

I più specifici nell’applicazione sono i tubi capillari di vari spessori, che sono dotati di contagocce compensati. Indipendentemente dalla pressione, passano una quantità di acqua rigorosamente misurata, che non dipende dalla lunghezza della linea e dalla differenza di altezza. Alcuni gocciolatori sono regolabili.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Il vantaggio dei tubi è che sono facili da ruotare e piegare se le piante non sono allineate. Per questo motivo, i tubi vengono spesso utilizzati in serre e vivai a più livelli, in vigneti e meloni. Stendere i nastri è più semplice ed economico, ma è necessario controllare il processo di semina, mantenere la stessa distanza tra le piantine e la linearità del giardino.

Quali tubi del tronco sono meglio usare

I tubi principali del sistema sono suddivisi in fornitura e distribuzione, il loro compito principale è quello di fornire acqua ai campi di irrigazione nella quantità richiesta.

I tubi dei nodi di distribuzione possono essere specializzati per l’irrigazione a goccia o per scopi generali. Non ci sono differenze speciali tra loro, entrambi i tipi sono realizzati in polietilene stabilizzato alla luce, servono da diversi decenni. Tubi speciali sono progettati per l’uso da parte di utenti inesperti e questo si esprime nella semplicità di montaggio dei collegamenti che non richiedono strumenti e sigillatura aggiuntiva.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

I tubi standard in HDPE sono meno flessibili, alcune connessioni dovranno essere fatte filettate, ma questa opzione è molto più economica (20-40 rubli al metro).

Si sconsiglia vivamente di utilizzare tubi di irrigazione, tubi di metallo-plastica e altri prodotti non adatti a tali sistemi sui nodi di distribuzione..

Raccordi per irrigazione a goccia

Nell’irrigazione a goccia, raccordi e raccordi vengono utilizzati per scopi sia generali che speciali. Tra loro:

  1. Minigru utilizzate come valvole di intercettazione per singole linee capillari. La valvola viene inserita nell’apertura del tubo principale e serrata con un dado, tubi o nastri di diversi tipi possono essere collegati all’estremità opposta.
  2. I raccordi di collegamento vengono utilizzati per estendere e ramificare nastri e tubi.
  3. I filtri proprietari sono progettati per tubi e tubi speciali. Nel caso di tubi HDPE standard, vengono utilizzati normali filtri di alimentazione dell’acqua: rete o cartuccia.
  4. Gli iniettori vengono utilizzati per l’applicazione automatica di fertilizzanti-fertilizzanti.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Un tipo separato di raccordi sono i dispositivi di automazione dell’irrigazione. I più semplici e comuni sono i regolatori di flusso che funzionano con un timer incorporato. Diversi modelli hanno da una a quattro linee in uscita, per ognuna delle quali è possibile impostare una modalità operativa individuale.

Affinché la pressione nelle diverse parti del sistema corrisponda il più possibile alle caratteristiche dei nastri e dei contagocce utilizzati, vengono utilizzati i riduttori di alimentazione dell’acqua. Non consentono alla pressione di salire al di sopra del valore impostato, il che è indispensabile quando si collega l’irrigazione a goccia direttamente alla rete idrica.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Nelle aree in forte pendenza, dopo aver chiuso l’approvvigionamento idrico, l’aria viene spesso aspirata dai contagocce dal livello superiore quando l’acqua scorre verso il basso. In questo caso, i contagocce sono ostruiti da particelle di sporco liquido e si guastano rapidamente. Se nastri o tubi vengono posati lungo la superficie del terreno, le valvole dell’aria installate all’inizio della linea di alimentazione contribuiranno a evitare questo fenomeno..

Le principali sottigliezze dell’installazione

L’installazione di un sistema di irrigazione a goccia inizia con la distribuzione di nodi, posizionando i tubi parallelamente ai letti. Un filtro per l’acqua a maglie deve essere installato all’ingresso di ciascuna unità e nelle piantagioni inclinate anche un riduttore di pressione.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Inoltre, dai nodi di distribuzione al punto di ingresso dell’acqua, viene posato un tubo principale. I tubi di distribuzione sono collegati in modo ottimale alla rete con un tubo flessibile attraverso un raccordo a T. Se si utilizzano nastri inferiori a 16 mm, che non sono dotati di mini-gru, è necessario installare anche una valvola a sfera all’ingresso dell’unità di distribuzione.

L’aspirazione dell’acqua può essere effettuata direttamente dal sistema di approvvigionamento idrico o da un serbatoio di accumulo. Quest’ultimo è tradizionalmente installato nel punto più alto del sito, la pressione nel sistema di irrigazione dipende dall’altezza del serbatoio: in media, circa 0,1 atmosfere al metro. Si consiglia di utilizzare contenitori sia per la stabilizzazione della pressione sia per una più facile applicazione dei fertilizzanti. L’unità di filtrazione e fertilizzazione viene solitamente installata all’inizio della linea di alimentazione vicino al punto di presa dell’acqua.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Esistono tre opzioni di montaggio per nastro antigoccia e tubi:

  1. Giarrettiera ai letti.
  2. Posa a terra.
  3. Sotto copertura.

In questi ultimi casi, i nastri e i tubi sono posizionati con i contagocce verso l’alto per evitare l’intasamento. Per rallentare l’evaporazione dell’umidità dal terreno, stendere il pacciame sulla parte superiore del nastro in uno strato di 7-10 cm.

Irrigazione a goccia. Installazione corretta e molti anni di funzionamento

Lavoro stagionale e rimessaggio invernale

La posa del sistema di irrigazione inizia a una temperatura positiva costante immediatamente dopo la lavorazione della primavera. Le colture vengono piantate dopo l’installazione in modo che le piantine si trovino esattamente sotto i contagocce. Durante l’estate, la manutenzione del sistema di gocciolamento si riduce alla pulizia dei filtri e alle piccole riparazioni di tubi e nastri danneggiati.

Alla fine della stagione, l’acqua viene scaricata dal sistema e lasciata asciugare per 4-5 giorni. Le linee di gocciolamento vengono disconnesse e trasferite in memoria. Come dimostra la pratica, quasi tutti i tubi di gocciolamento e i nastri tollerano normalmente le basse temperature, sono più danneggiati da numerose curve quando si arrotolano nelle bobine. Pertanto, si consiglia uno stoccaggio allungato, è possibile semplicemente legare i nastri al recinto.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy