Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Sezioni dell’articolo



“Ah, l’estate è rossa, ti amerei …” Cos’altro può fare un contadino in estate se non diserba. Tra quelli a cui piace scavare nel terreno, c’è probabilmente uno stereotipo che non volerai dalla mattina alla sera, significa che sei pigro e non sei affatto un giardiniere. Dopotutto, la raccolta con le erbacce è incompatibile, poiché prendono acqua, luce e sostanze nutritive da colture utili.

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Nei precedenti articoli del ciclo: “Protezione biologica da parassiti ed erbe infestanti”, “Smetti di distruggere la terra scavando e diserbando”, “Piantare intensivamente le piante”, “Facciamo bene la terra”, siamo giunti alla conclusione che una delle condizioni principali per il successo dell’agricoltura biologica è la creazione di un’area di equilibrio ecologico, in cui tutte le piante e gli animali coesistono pacificamente tra loro, esercitando un effetto benefico sulla vita e sullo sviluppo delle colture da giardino. Oggi scopriremo quali benefici le erbacce possono portare in giardino..

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Sin dall’inizio, vorrei notare che il diserbo è un compito ingrato. Non importa quanto duramente ci provi, le erbacce continueranno a insinuarsi nel tuo giardino, ecco come sono disposte. Certo, se hai aiuole minuscole e un prato, allora puoi diserbare una volta alla settimana. E se la trama è grande, ad esempio 30 acri !? Con un diserbo settimanale di un tale volume, almeno ti guadagnerai la sciatica, così come un umore estremamente cattivo da una catastrofica mancanza di tempo libero e la mancanza dell’opportunità di godere appieno della contemplazione della natura circostante. Dov’è l’uscita?

Per un’utile convivenza con le erbacce, è necessario studiare la loro fisiologia e capire il motivo del loro aspetto in tali quantità nelle vostre dacie e orti..

Quali sono le erbacce

I botanici hanno calcolato che ci sono circa 30 mila specie di erbe infestanti, che sono molto più che piante coltivate. Le colture da giardino sono divise in zone, ad esempio pomodori e patate crescono bene nella zona climatica media, ma sarà molto più difficile coltivare anguria e melone qui. Quindi, ci sono 25-30 specie di piante coltivate in una di queste zone e ci saranno diverse centinaia di erbe infestanti, perché una stessa erba si adatta perfettamente sia alla siccità che alle condizioni umide, sia a temperature alte che relativamente basse … Tra loro ci sono veri cosmopolitani che si sentono ugualmente bene sotto gli alberi e al sole..

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Le erbacce sono annuali, biennali e perenni. Annuali (quinoa, borsa da pastore, convolvolo, bluegrass) e biennali (bardana, trifoglio, cardo) si riproducono solo per seme. Pertanto, se li falcia prima che i semi maturino, c’è la speranza che non vengano più visualizzati sul sito..

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Ma le erbacce perenni sono veri mostri, la lotta contro la quale è estremamente difficile vincere. Il fatto è che si riproducono non solo per semi, ma anche per steli e rizomi. E lo scavo costante li avvantaggia solo. C’era una pianta con una radice, l’hanno tagliata con una pala – sono comparsi diversi pezzi che rilasciavano rapidamente gemme della figlia e davano meravigliosi germogli. Le erbacce perenni particolarmente dannose includono la ben nota erba di grano strisciante, oltre a pidocchi di legno, amarezza, lince, cardo di scrofa e altri. Combattere questi mostri è inutile, vinceranno comunque. Le erbacce devono essere domate e fatte funzionare per il beneficio di aumentare la fertilità del suolo. Scopriamo come farlo.

Come possono beneficiare le erbacce

È difficile per la maggior parte dei giardinieri superare l’avversione alle erbacce che si è sviluppata nel corso di molti decenni e credere che apportino benefici tangibili alla nostra terra. Allo stesso tempo, grazie alle loro caratteristiche fisiologiche, possono diventare meravigliosi aiutanti per l’agricoltore nel migliorare la struttura e aumentare la fertilità del suolo. Qual è il loro valore:

  1. Innanzitutto, la maggior parte delle erbacce ha un forte apparato radicale che può penetrare negli strati profondi, rompendo il letto duro sotto il terreno. Questo rende più facile per le radici delle piante coltivate, permettendo loro di penetrare più a fondo nel terreno e ottenere più nutrienti. Quindi, per arare la terra, come fanno le erbacce, le colture da giardino non sono in grado.
  2. In secondo luogo, crescendo in piccole quantità, le erbacce ombreggiano bene l’area e salvano le piantine dal calore e aumentano l’attività solare.
  3. Terzo. La capacità delle erbe infestanti di penetrare in profondità nel terreno consente loro di accumulare sostanze minerali inaccessibili alle piante coltivate nelle foglie e negli steli, quindi la loro biomassa è sempre più ricca. E se non viene bruciato e restituito al suolo (attraverso il compost o direttamente), il terreno sarà significativamente arricchito con nutrienti mancanti. Gli scienziati hanno notato un tale schema: le erbacce si accumulano precisamente quei minerali che mancano al posto della loro crescita. Ad esempio, acetosa e piantaggine amano il terreno acido e accumulano calcio e magnesio in se stessi, che sono in grado di deacidificare la terra..
  4. In quarto luogo, le radici delle erbacce morte forniscono alla terra una grande quantità di materia organica, formano canali per la penetrazione dell’acqua e dell’aria in essa. Il forte apparato radicale fornisce cibo e riparo a lombrichi e batteri che formano il suolo. Allo stesso tempo, la struttura della terra è notevolmente migliorata, lo strato di humus aumenta. Va notato che tutto ciò accade solo se il terreno non è sottoposto a coltivazione profonda, che distrugge tutte le creature viventi del suolo e annulla gli sforzi per migliorare la terra.

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Come puoi vedere, le erbacce non sono necessariamente nemiche del giardino. Devono solo essere tenuti sotto controllo, non permettendo la competizione con le piante coltivate, e tagliati in tempo prima che vengano seminati..

Come domare le erbacce

Il paradosso, ma “impetuoso” erbaccia sul nostro sito da eccessiva diligenza. Facciamo un semplice esempio. In autunno, la maggior parte dei giardinieri raccoglie le foglie cadute, estrae le cime e i resti delle colture da giardino e, nella migliore delle ipotesi, appoggia il tutto su cumuli di compost e, nel peggiore dei casi, li brucia. Nella foresta e nel prato non succede nulla di simile: il fogliame è caduto, l’erba è appassita e ha coperto il terreno con un fitto tappeto, che nel corso degli anni si trasforma in una fitta lettiera.

Cosa abbiamo in primavera. Nei nostri giardini, dopo una tale istituzione di ordine, c’è una distesa verde, le erbacce si sentono benissimo, poiché noi, dopo aver sgombrato la terra da “materia organica non necessaria”, abbiamo fornito loro l’aria e un eccellente accesso alla luce del sole con le nostre mani. Ma nella foresta, non tutte le piante possono sfondare un grosso cuscino a foglia. Tale lavoro può essere svolto solo dai cereali, che hanno una punta appuntita e appuntita, ma è quasi impossibile strisciare con le sue piccole foglie rotonde..

Da quanto precede, è chiaro che per limitare la crescita delle erbe infestanti, è necessario chiudere il loro percorso verso la luce e l’aria. Per fare questo, coprire il terreno con uno spesso strato di pacciame organico o compost. Ciò non solo aiuterà nella lotta contro le erbe infestanti, ma manterrà anche l’umidità necessaria nel terreno e ridurrà significativamente la necessità di annaffiare. Altri benefici della pacciamatura sono discussi nel precedente articolo della serie Make the Earth Good. Conduci un esperimento, sii troppo pigro per raccogliere fogliame sotto gli alberi in autunno – in primavera non ci saranno erbacce nel tuo giardino. Un fitto cuscino di foglie può essere trapassato solo da erba affilata, il risultato è un prato meraviglioso.

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Piantare vigorosamente è un modo eccellente per domare le erbacce. Tra la maggior parte dei giardinieri si ritiene che le piante coltivate necessitino di molto spazio per la crescita e la fruttificazione normali. Tuttavia, tutto va bene con moderazione. Compriamo semi costosi, li versiamo nelle scanalature e poi eliminiamo quelli extra, aprendo così la strada per la crescita dell’erba.

Prova a seminare lattuga e sfondare secondo necessità (solo quando devi ricavarne qualcosa). Otterrai un letto da giardino densamente ricoperto di vegetazione. Puoi fare lo stesso con i fiori: quando un solido tappeto di piante copre il terreno, è molto più difficile sfondare le erbacce..

“Ma le piante coltivate non possono esistere così”, obiettate. È un’illusione. Perché se coltivi la terra secondo i principi dell’agricoltura biologica, cioè non scavala, non interrompi la vita dei suoi abitanti, allora ci sarà abbastanza nutrizione nel terreno e anche le colture densamente piantate si sentiranno grandi.

Ci sono alcune piante da giardino che non puoi piantare densamente, come i cetrioli. In questo caso, il terreno tra i letti può essere piantato con qualche altra coltura che è ben compatibile con loro. Il ravanello o il cavolo cinese, densamente seminato tra i buchi di cetriolo, è fantastico. Un simile quartiere non solo previene le erbacce, ma protegge anche i cetrioli dai parassiti degli insetti. Abbiamo discusso i vantaggi della semina intensiva in modo più dettagliato nell’articolo “Agricoltura biologica. Piantagione intensiva di piante “.

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Quando si parla di modi per controllare le erbacce, è semplicemente impossibile non menzionare i siderati. La siderazione è una vera scoperta per coloro che sono gravemente privi di materia organica per pacciamatura o compostaggio.

Legumi (piselli, lupino, veccia), varie piante di miele (grano saraceno, phacelia, consolida maggiore) e quasi tutti i tipi di cereali possono essere usati come letame verde. Queste piante spuntano rapidamente, formano un potente apparato radicale e coprono il terreno con un tappeto verde, impedendo persino alla germinazione di cardo e erba di grano..

La segale è particolarmente utile per inibire la crescita delle erbe infestanti. Nella zona seminata con questo cereale, non crescerà nulla e la crescita delle erbe infestanti verrà ritardata di alcune settimane. Seminando segale prima dell’inverno lungo il perimetro del giardino, chiuderai la strada per la trama per l’erba del grano del vicino.

Se il sito è molto trascurato e vuoi organizzare, ad esempio, un prato, allora non c’è aiutante migliore della segale. Spargilo densamente in autunno, senza risparmiare, e in primavera ottieni una folta spazzola verde, tagliandola con una taglierina piatta, ottieni un terreno perfettamente sciolto e senza erbacce. In modo sufficientemente dettagliato sulla siderizzazione, come uno dei modi principali per migliorare la struttura e la fertilità del suolo, è descritto nell’articolo “Agricoltura biologica. Rendiamo buona la terra “.

Coltivazione biologica. Domare le erbacce

Quindi, riassumiamo. Le erbacce non sono il nemico numero uno del giardino. Al contrario, l’uso abile delle loro proprietà positive, padroneggiare i metodi della loro domesticazione ti aiuterà a guarire il terreno, aumentare lo strato di humus e migliorare la struttura. È necessario trattare queste piante in modo intelligente, non ricorrere a una guerra totale con loro, ma per studiarne le qualità utili. Dopotutto, le erbacce possono fare qualcosa di molto meglio e in modo più efficiente delle colture da giardino che abbiamo piantato. Se osservi attentamente la questione della coesistenza con le erbacce, puoi ottenere un piacevole equilibrio tra danno e beneficio. E la cosa più importante non è fare un duro lavoro inutile, perché il lavoro sul campo dovrebbe portare non solo un raccolto, ma anche fornire la massima soddisfazione morale..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy