Posa di linoleum commerciale

Posa di linoleum commerciale senza piegarsi al muro

1. Taglia una striscia della lunghezza desiderata in modo che si ripieghi sul muro, circa 5 cm su ciascun lato.

2. Fai scorrere la striscia il più vicino possibile alla parete da cui inizierai, facendo in modo che la piega del materiale poggi su pareti opposte.

3. Estendere lo scriber di almeno 10 mm oltre la distanza più lontana dalla parete fino al bordo del materiale e tracciare una linea. Taglia il materiale lungo la linea con un coltello a uncino.

4. Premere nuovamente il materiale contro il muro e tracciare una linea con una matita lungo il bordo del materiale sul lato opposto rispetto al muro e contrassegnare con una matita la linea di incrocio sullo strato inferiore e sul rivestimento vicino al bordo contro il muro.

5. Far scorrere la striscia di materiale lungo la linea tracciata in modo che poggi senza piegarsi.

6. Impostare la distanza tra il supporto e l’ago sullo scriber in modo che sia uguale alla distanza tra le linee intersecanti che hai segnato sulla base inferiore e sul materiale.

7. Disegnare una linea a questa distanza attraverso la striscia di materiale contro il muro e tagliare il materiale lungo la linea. Ripeti esattamente lo stesso sull’altro lato. Ora la striscia di materiale si adatta perfettamente. Spazzare con cura lo strato inferiore e posare il materiale del pavimento.

8. Tagliare la striscia successiva allo stesso modo per lunghezza e larghezza se si adattano solo due strisce. Quando si impilano tre o più strisce, solo i bordi vengono tagliati nella direzione trasversale. Quando si tagliano i giunti, le strisce vengono sovrapposte una sopra l’altra con una sovrapposizione di 15-20 cm.

9. Ripiegare tutte le strisce sovrapposte come una striscia, piegandole a metà all’indietro. Il materiale vinilico non deve essere piegato in quanto ciò crea compressione. Quando la striscia di materiale viene quindi posizionata sulla colla, a causa della compressione possono formarsi bolle d’aria..

10. Distribuire la soluzione adesiva acrilica con una spatola usando un litro di adesivo su circa 4-5 m2 della superficie inferiore di un pavimento assorbente o 5-6 m2 della superficie inferiore di un pavimento non assorbente. Fare attenzione a non lasciare alcun accumulo di colla o pozzanghere. Se lo strato inferiore non è poroso, lasciare asciugare leggermente la colla in modo che risulti quasi asciutta. Su una superficie porosa, il materiale può essere applicato pochi minuti dopo aver applicato la colla. Seguire le istruzioni fornite con l’adesivo.

11. Spiegare contro il muro e posizionare le strisce di materiale sulla colla. Spiegare il materiale in modo che non rimangano bolle d’aria sotto di esso.

12. Spremere delicatamente l’aria eventualmente rimasta sotto il materiale con un pezzo di compensato o truciolare avvolto in un materiale morbido, quindi utilizzare un rullo da 45 kg per eliminare eventuali bolle d’aria.

13. Fai lo stesso sull’altra metà della stanza. Assicurati che non ci siano grumi di colla sotto il materiale o che non lasci strisce di colla indurita. L’adesivo indurito può creare irregolarità sul nuovo pavimento.

14. Quando il materiale viene applicato sull’adesivo, tagliare i giunti nella misura richiesta. Disegna le linee di taglio sui giunti con uno “scriba”, disegna le linee in modo che il materiale si adatti bene l’uno all’altro sul giunto. Se il taglio è troppo grande, è possibile creare bolle d’aria o blocchi. Se il taglio è troppo grande, è possibile creare bolle d’aria o blocchi. Taglia il materiale lungo la linea con un coltello a uncino. A tale scopo, è anche possibile utilizzare una taglierina speciale..

15. Pulire l’articolazione.

Posa di linoleum curvo commerciale contro un muro

1. Traccia una linea sul muro con una matita e un righello, a cui dovrebbe raggiungere la curva. Dopo che la striscia di materiale è stata tagliata e posizionata in posizione, applicare la colla sulla parete alla linea. Utilizzare una spatola dentata dal pavimento per allineare sul muro. Stendi la colla rimanente sul pavimento.

2. Stirare la superficie per rimuovere le bolle d’aria e ottenere la curva corretta.

3. Piegare la striscia in modo che ci sia un raggio uniforme tra il pavimento e il muro, riscaldare il materiale e premerlo contro il muro. Meno bolle d’aria ci saranno tra il materiale e il muro, migliore sarà l’adesione.

4. Angolo interno: piegare il materiale in eccesso come mostrato e tagliare al centro della curva, iniziando a una distanza di circa 5 mm dal pavimento.

5. Premere il foglio in un angolo. L’incisione viene eseguita con un angolo di 45 gradi rispetto al pavimento. Il materiale in eccesso lungo il lato evidenziato dell’angolo viene tagliato e formato in una scanalatura.

6. Giunti saldati a caldo con punta piegata e cavo di saldatura. Premere il cavo nell’articolazione, quando si raffredda, utilizzare un coltello a forma di mezzaluna.

7. Angolo esterno: arrotondare il materiale attorno a un angolo e tagliare il materiale con un angolo di 45 gradi in modo che rimanga circa la stessa quantità di materiale su entrambi i lati del materiale..

8. Tagliare la parte triangolare sovrapposta. Fai una scanalatura a metà dello spessore del materiale nella curva usando la bugnatura manuale.

9. Riscaldare la parte leggermente coprente. Posizionalo sull’angolo e seleziona la scanalatura in modo che si adatti al bordo inferiore. Approfondire le scanalature delle articolazioni.

10. Saldare a caldo il giunto come negli angoli interni e premere dopo che si è raffreddato.

Saldatura a caldo

Si consiglia sempre di saldare a caldo giunti. La saldatura a caldo rende le cuciture forti, impermeabili e igieniche. Il cavo di fusione in vinile è realizzato in vinile PVC puro e si scioglie alla stessa temperatura del vinile PVC. La saldatura a caldo viene eseguita dopo che il materiale di rivestimento è già stato incollato, di solito il giorno successivo.

1. I bordi delle articolazioni devono essere vicini l’uno all’altro. Le fessure rendono la saldatura di scarsa qualità.

2. Fai una scanalatura alle articolazioni con uno scalpello a fessura.

3. La profondità della scanalatura deve essere 2/3 dello spessore del materiale di rivestimento. Non approfondire la scanalatura troppo in profondità, questo è molto importante per mantenere la forza del legame del cavo di saldatura.

4. I bordi dei giunti che non è stato possibile raggiungere con lo scalpello della scanalatura devono essere lavorati con uno scalpello manuale per rimuovere le scanalature..

5. Aspirare accuratamente tutte le scanalature.

6. Utilizzare solo una saldatrice professionale che fornisca la temperatura di saldatura richiesta. Utilizzare un ugello per saldatura con un diametro di 5 mm.

7. Preriscaldare la saldatrice prima della saldatura. Impostare la temperatura a 350-400 gradi Celsius. L’aria calda fonde sia il materiale di rivestimento che il cavo di saldatura.

8. Tagliare il cavo in modo che sia abbastanza lungo da saldare metà della cucitura stessa..

9. Inserire il cavo nell’ugello di saldatura, premere l’estremità del cavo nella scanalatura per un secondo e spostare indietro la saldatrice.

10. L’estremità del cavo di saldatura deve essere parallela al pavimento e appena sopra la scanalatura.

11. Determinare la velocità di saldatura corretta per assicurarsi che il cavo nella scanalatura si sciolga. Un piccolo bordo dovrebbe formarsi su entrambi i lati del cavo

12. Mentre la cucitura è ancora calda, tagliare il materiale in eccesso con un coltello arcuato e uno scalpello per rifinitore piatto in una sola passata..

13. Ripetere la stessa procedura sull’altra metà della striscia di materiale, iniziando dalla parete opposta verso il centro. Sul giunto del cavo di saldatura, si sovrappongono di circa 20 mm.

14. Dopo che il cavo si è completamente raffreddato, tagliare utilizzando solo il coltello arcuato. Se elaborato in due fasi, il cavo finirà piatto; se elaborato in una fase, il cavo sarà concavo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy