Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Questo materiale è più rigido e più denso dei materiali domestici e viene solitamente utilizzato per il rivestimento di pavimenti in hotel e uffici. Se il linoleum in PVC viene utilizzato per le condizioni domestiche, non verranno visualizzati recessi dalle gambe del mobile.

Secondo il sondaggio, il 50% dei russi copre i pavimenti della cucina con linoleum, il 15% – corridoi, il 5% – i soggiorni. Solo il 6% della popolazione intervistata acquista linoleum per tutti i locali della casa.

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Quasi tutti sanno in termini generali che il linoleum è un rivestimento per pavimenti economico, impermeabile, pratico e di facile manutenzione che puoi persino posare da solo. Che la sua durata è piuttosto lunga – fino a 15 anni. Tuttavia, è necessario conoscere alcune delle sue altre qualità utili che aiuteranno a dare a qualsiasi appartamento un aspetto confortevole e bello. Questo sarà discusso ulteriormente..

Il termine “linoleum”, che viene utilizzato nella vita di tutti i giorni, non è del tutto corretto. Gli esperti designano loro solo materiale naturale, che consiste in una miscela di corteccia di quercia tritata, oli di conifere e semi di lino, una miscela di farina di legno applicata a una base di juta.

Esistono diversi tipi di linoleum, ma la maggior parte di essi non viene utilizzata come pavimento per case o appartamenti..

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Ad esempio, il linoleum glyphthalic è un tessuto che è rivestito da un lato con uno strato di resine alchidiche e dall’altro con una composizione anti-decomposizione. Questo materiale, rispetto ai rivestimenti in PVC, ha un’alta resistenza, migliori proprietà di isolamento acustico e termico, ma è più fragile.

Il nitrolinoleum (colloxylin linoleum) è composto da una miscela di cellulosa nitrante trasformata. Tale linoleum è molto elastico e ha una buona resistenza all’umidità, ma il suo uso è limitato, a causa della maggiore infiammabilità.

La relina (linoleum di gomma) è composta da una miscela di gomme sintetiche, che viene applicata su una base di gomma e un intercalare termoisolante di gomma porosa. Questo linoleum è resistente, elastico e resistente all’acqua. Coprono i pavimenti di locali industriali, garage, carri.

Tra tutti i tipi di linoleum, i rivestimenti in PVC rappresentano l’80% delle vendite totali. I rivestimenti in polivinilcloruro sono ampiamente rappresentati nel mercato russo. I loro produttori sono: preoccupazioni internazionali Forbo, Tarkett e Armstrong DLW; Società europee Juteks (Slovenia), Gerflor (Francia), Upofloor (Finlandia), Graboplast (Ungheria), Polyflor (Gran Bretagna), Domo (Belgio); Società russe Stroypolymer e Mosstroyplastmass, ecc..

Il linoleum in PVC, in base all’area di applicazione e al grado di resistenza all’usura, è suddiviso nei seguenti tipi:

  • commerciale (utilizzato per locali con carico di piano significativo);
  • semi-commerciale (usato per coprire pavimenti in piccoli hotel, uffici);
  • famiglia (utilizzata per coprire i pavimenti di case e appartamenti).

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Di norma, il vecchio linoleum domestico viene sostituito con uno nuovo durante una grande revisione, che di solito viene eseguita in un edificio residenziale circa una volta ogni 10-12 anni. Naturalmente, ogni proprietario sogna di realizzare il pavimento in modo che sia facile da usare e piacevole per gli occhi durante questo periodo. Il denaro investito nella pavimentazione può essere considerato come un investimento a lungo termine. E, in teoria, è necessario iniziare la scelta del materiale per il pavimento scoprendo la sua durata.

Tuttavia, gli indicatori delle ricerche di mercato mostrano diversamente. Probabilmente, a causa del fatto che i nostri compatrioti sono attratti da tutto ciò che è bello, quando effettuano un acquisto, sono guidati principalmente dall’aspetto di questo o quel materiale, e solo allora pensano alla sua durata. Il risultato di tale disattenzione è lo sporco radicato, le superfici del pavimento ondulate, i graffi, le cuciture allentate e, naturalmente, un umore viziato.

Le coperture in PVC destinate alla casa hanno un design molto diversificato. Possono essere tradizionali o migliorati con varie proprietà aggiuntive. A volte i pavimenti degli alloggi sono ricoperti di linoleum PVC semi-commerciale.

Tutte queste specie di solito hanno la seguente struttura multistrato:

  • uno strato di lavoro in PVC, che per lungo tempo protegge il rivestimento da strappi, graffi e inoltre non consente di cancellare il motivo;
  • uno strato decorativo che conferisce al linoleum un aspetto estetico e un design interessante;
  • strato portante che funge da base per il disegno;
  • lo strato principale di rinforzo in fibra di vetro, che determina la portata e la qualità del rivestimento;
  • supporto (juta, poliestere, PVC espanso, sughero, feltro, ecc.), che fornisce ulteriore isolamento termico e acustico.

Il rivestimento multistrato in PVC di solito ha uno spessore da 1,5 mm a 4,5 mm. La durabilità del linoleum dipende principalmente dallo spessore dello strato di lavoro, che può variare da 0,15 mm a 0,3 mm. A seconda dell’abrasione, della densità e dello spessore dello strato di lavoro, il materiale appartiene a una o un’altra classe di resistenza all’usura (21 cl. – da 0,15 mm a 0,2 mm, 23 cl. – da 0,25 mm a 0,3 mm e eccetera.). Maggiore è la classe del rivestimento, maggiore è la sua durata e maggiore è il carico che può sopportare. Pertanto, il linoleum in PVC di classe 21 è consigliato solo per le camere da letto e può durare fino a 5 anni in media. Non è progettato per carichi pesanti come il movimento costante delle sedie, il movimento di oggetti pesanti o l’impatto delle scarpe da donna sui tacchi a spillo. Per i bambini e i soggiorni, è possibile utilizzare materiale di classe 22, la sua durata è di circa 10 anni. Tuttavia, la stanza dei bambini può essere considerata una zona estrema dell’appartamento, così come il corridoio e la cucina. Pertanto, come rivestimento per pavimenti, è meglio usare linoleum di classe 23 o 31 (semi-commerciale). Entrambi i rivestimenti dureranno almeno 10-15 anni.

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Pochi acquirenti prestano attenzione a una caratteristica del linoleo in PVC per uso domestico come il loro peso. Confrontando i due campioni che ti piacciono, devi sapere che maggiore è la massa del rivestimento, maggiore è la sua densità e quindi la durata e la resistenza. Tuttavia, non dovresti comprare linoleum con una massa molto grande, poiché questo aumenta significativamente non solo il suo costo, ma aumenta anche il carico totale sul pavimento della casa..

Un altro parametro importante a cui vale la pena prestare attenzione è la deformazione permanente del rivestimento, ovvero se le tracce rimarranno su di esso dopo il mobile spostato o meno. Per ottenere tali informazioni, il linoleum a una temperatura di 23 ° C per 150 minuti viene sottoposto a un carico con un timbro piatto speciale, quindi viene determinata la profondità di rientro residua. Questi indicatori sono regolati. Per i rivestimenti semi-commerciali, la deformazione permanente non deve essere superiore a 0,3 mm e per i rivestimenti domestici non superiore a 1,2 mm.

Un indicatore molto specifico è la flessibilità del materiale. Il linoleum è talvolta soggetto a flessione non professionale, ad esempio durante la consegna da un negozio o durante l’installazione. Alcuni acquirenti, quando acquistano linoleum in PVC largo 3-4 metri, invece di torcere il materiale in un rotolo, chiedono di piegarlo in quattro. Questo non può essere fatto, poiché esiste il rischio di rovinare la superficie con varie pieghe o danneggiare la base in fibra di vetro.

L’assorbimento d’acqua dei rivestimenti in PVC è dell’1,5%. Assorbe a malapena l’umidità. Tuttavia, se qualsiasi liquido cade accidentalmente sotto il rivestimento, il substrato può assorbirlo. Poiché gli strati superiori sono densi, l’umidità non evapora, il che può causare un odore sgradevole. Pertanto, non è consigliabile coprire i pavimenti in ambienti con un elevato livello di umidità (ad esempio, nei bagni o nelle cucine) con un materiale su un supporto in feltro..

La sicurezza antincendio del linoleum in PVC è una caratteristica molto importante nel caso del suo uso commerciale, ovvero in luoghi in cui è possibile la lesione di massa di persone (in supermercati, uffici, ecc.). La resistenza al fuoco di tali materiali è aumentata con l’aiuto di speciali additivi. Tutti i rivestimenti per uso domestico hanno anche un grado molto elevato di infiammabilità (G4). La temperatura alla quale iniziano a sciogliersi o bruciarsi deve essere indicata sul certificato antincendio di ciascun materiale..

Vari rumori e suoni che circondano una persona influenzano il suo benessere e le sue prestazioni. Il linoleum in PVC ha la capacità di attutire i suoni che si verificano quando gli oggetti cadono o camminano, così come i rumori di shock di 2-19 dB. Inoltre, è in grado di ridurre i livelli di rumore aereo. Questo effetto benefico è molto evidente rispetto al parquet e al laminato..

Le proprietà fonoassorbenti e termoisolanti del rivestimento dipendono direttamente dal suo spessore. Sono più evidenti con uno spessore di linoleum superiore a 3,4 mm. Esperti esperti ritengono che un materiale avente un substrato di polivinilcloruro espanso meccanicamente mantenga queste qualità positive più a lungo di altre. È tale linoleum che è più adatto per camere da letto e bambini.

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Il supporto in schiuma è realizzato chimicamente o meccanicamente. Nella prima variante di produzione, la struttura delle celle della base di linoleum risulta chiusa, e sotto l’influenza della pressione su di essa da oggetti pesanti, le bolle d’aria iniziano ad appiattirsi e scoppiare. Nel secondo, le celle d’aria comunicano tra loro e durante il carico, l’aria si sposta da una cavità all’altra e quando il carico si ferma, ritorna nella sua posizione originale. Ma il costo della schiuma “meccanica” è più elevato.

Quando si coprono pavimenti riscaldati con linoleum in PVC, è necessario tenere presente che la temperatura del pavimento non deve superare i 28 ° С.

I substrati nei moderni rivestimenti in PVC sono realizzati con vari materiali. I più comuni sono poliammide o poliestere, che sembra feltro..

I substrati su una base di poliestere o poliammide non perdono le loro qualità a temperature estreme. Pertanto, possono essere posati su balconi o cottage estivi che non sono riscaldati in inverno. Ma è meglio non utilizzare un materiale a base di schiuma per tali scopi. Tali linolei hanno una struttura porosa che accumula facilmente umidità. Come risultato del congelamento e dello scongelamento ripetuti, le pareti tra le cavità aeree vengono distrutte. Naturalmente, il substrato non si sbriciolerà immediatamente, ma la sua durata sarà molto più breve..

I rivestimenti a base di schiuma hanno i loro meriti. Ad esempio, hanno una conduttività termica molto bassa. Pertanto, isolano perfettamente la stanza dal massetto di cemento freddo..

I rivestimenti in PVC per le aree in cui il pavimento è molto spesso bagnato (ad esempio, cucina, corridoio) non devono essere scivolosi. I materiali più sicuri sono quelli che offrono una buona adesione della superficie alla suola della scarpa, grazie allo strato goffrato. Tale strato viene creato chimicamente, aggiungendo microparticelle speciali allo strato superiore o mediante goffratura meccanica. Il rivestimento antiscivolo è realizzato dalla maggior parte delle aziende.

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

I rivestimenti in PVC che imitano la trama in rilievo di pietra o legno hanno un aspetto molto impressionante. Naturalmente, le casalinghe zelanti alla vista di un tale rivestimento del pavimento avranno immediatamente una domanda su quanto sia facile pulire questo rivestimento originale. In effetti, di solito, lo sporco tende a penetrare nei pori più piccoli della superficie di lavoro e a mangiarvi. Per evitare tali problemi, molti produttori coprono il linoleum in PVC con un’ulteriore protezione in poliuretano, che sigilla completamente tutte le crepe esistenti e impedisce alla polvere e allo sporco di penetrare nei pori del rivestimento, rendendo facile e piacevole la pulizia di tale superficie..

Tutti sanno che un ambiente umido è il luogo ideale per l’esistenza di batteri patogeni, nonché per la loro rapida riproduzione. Una superficie pulita e asciutta di linoleum in PVC impedisce questo processo negativo. Tuttavia, alcuni importanti produttori ritengono che i pavimenti nelle camere da letto, nei vivai e nelle cucine richiedano una protezione aggiuntiva. La preoccupazione di Tarkett utilizza lo strato antibatterico Sanitized nelle sue collezioni Welcome e Moda. Juteks produce anche linoleum in PVC con azione antimicrobica (collezione Mega). La società belga Domo ha sviluppato un agente antibatterico Microban, le cui molecole polimeriche possono distruggere le cellule batteriche.

Tuttavia, durante il funzionamento, queste proprietà benefiche vengono gradualmente perse..

Il miglior materiale antibatterico è il linoleum naturale. Contiene olio di semi di lino, che funge da antisettico per tutto il periodo di funzionamento. Inoltre, l’evaporazione dell’olio assicura l’inalazione, rafforzando in tal modo l’immunità di tutti nella stanza..

Il rivestimento in PVC è apparso sul mercato non molto tempo fa (circa 50 anni fa), ma quasi tutti lo sanno già. E il linoleum naturale, che è stato prodotto per 140 anni, non può raggiungere lo stesso livello di popolarità. Questo rivestimento è ecologico, è realizzato esclusivamente con ingredienti naturali. L’olio di semi di lino e le resine di conifere (colofonia) servono come leganti, che impediscono ai batteri patogeni di crescere sul linoleum. È completamente sicuro per la salute umana, inoltre, è anche raccomandato per le persone con malattie allergiche e disturbi del sistema respiratorio.

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Il materiale ha una maggiore resistenza all’usura. Anche il linoleum naturale più sottile (2 mm) durerà per diversi decenni a casa. A causa della graduale evaporazione dell’olio di semi di lino e di una diminuzione dell’elasticità, questo prodotto diventa ancora più duro nel tempo. Il linoleum naturale, come i suoi fratelli, non ha paura dell’umidità.

Non viene generata elettricità statica sulla superficie del linoleum naturale, che è molto importante per le cucine moderne, che sono sature di varie apparecchiature elettriche. Naturalmente, non sarà in grado di disabilitare gli apparecchi elettrici, ma sarà in grado di causare rumori estranei nel telefono o nella radio, interferenze sullo schermo della TV e persino scosse elettriche a seguito del contatto con oggetti metallici.

Macchie scure fuse dalla cenere di sigaretta calda non appaiono sul linoleum naturale, cosa che non si può dire del rivestimento in PVC. Non sarà difficile rimuovere il catrame di tabacco dal linoleum naturale. Questo può essere fatto facilmente con alcool o un detergente speciale..

Questo rivestimento ha un basso livello di flessibilità e plasticità, pertanto, durante il trasporto e l’installazione, non può essere piegato bruscamente. Le prime 6 settimane dopo la posa del linoleum naturale non dovrebbero essere soggette a carichi pesanti, poiché durante questo periodo può essere facilmente graffiato.

Diversi decenni fa, nella maggior parte degli appartamenti di nuovi edifici, i pavimenti erano ricoperti di linoleum. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle case viene affittata senza copertura del pavimento, oppure hanno pavimenti in laminato economici. Gli esperti raccomandano l’uso di materiali elastici come moquette o linoleum per la copertura di pavimenti in nuovi appartamenti, poiché i nuovi edifici tendono a depositarsi..

Linoleum naturale e PVC: cosa scegliere

Pavimenti in linoleum naturale e PVC richiedono abilità speciali. Chi la pensa diversamente si sbaglia profondamente. Ciò è confermato dai problemi tipici che potrebbero non essersi verificati se la pavimentazione fosse stata eseguita da un professionista. Ad esempio, se si posa il rivestimento su una base umida, si applica uno strato troppo spesso o viceversa, uno strato molto sottile di colla, quindi appaiono delle vesciche. L’acclimatazione insufficiente del materiale porta alla formazione di onde.

La superficie da rivestire con linoleum deve essere liscia e uniforme. Oggi, molti negozi di livellamento sono venduti nei negozi di ferramenta, quindi è abbastanza semplice da fare. È molto importante scegliere l’adesivo giusto.

Sono richieste abilità e conoscenze speciali quando si posa un nuovo rivestimento su uno vecchio. In questo caso, non puoi fare a meno dell’aiuto di un professionista, soprattutto perché il loro lavoro non è così costoso. Solo gli esperti possono rendere il tuo pavimento impeccabile e resistente.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy