Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Sezioni dell’articolo



Le finestre in legno non sono le stesse da molto tempo. L’introduzione di tecnologie di produzione innovative ha eliminato la maggior parte delle loro carenze. Ora possono competere con la plastica in termini di durata, praticità e funzionalità. Allo stesso tempo, le “finestre Euro” sono ancora belle e sicure. Diamo un’occhiata alle caratteristiche dei blocchi di finestre in legno rispetto alle strutture in PVC.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Perché il PVC non è apprezzato in Europa

Cloruro di polivinile. Non è una parola molto carina e un po ‘spaventosa, vero? Questo è il nome del polimero sintetico di base ora incredibilmente popolare. Questo materiale ha una serie di eccezionali proprietà prestazionali, quindi ha trovato rapidamente applicazione in quasi tutti i settori, in particolare nelle costruzioni. Il PVC riceve le sue caratteristiche specifiche a causa di una serie di vari additivi. I plastificanti facilitano la lavorazione del cloruro di polivinile, lo rendono elastico, gli stabilizzanti prevengono il degrado durante la produzione e il funzionamento dei prodotti, i modificatori migliorano le proprietà fisiche specifiche, i riempitivi riducono i costi, i coloranti consentono la produzione di prodotti colorati.

Per oltre 80 anni, il cloruro di polivinile ha camminato trionfalmente sul pianeta, ma è costantemente criticato per la sicurezza dei prodotti in PVC per l’uomo. I produttori di PVC stanno lottando duramente per i loro prodotti, sono pronti a dimostrare la loro compatibilità ambientale con tutti i mezzi. Una miriade di test e test sono stati effettuati, molti certificati sono stati ricevuti. Ma non ci sono additivi completamente sicuri per il polivinilcloruro..

Di recente, un noto produttore di profili in plastica ha annunciato che sta eliminando gradualmente il piombo estremamente dannoso e sta passando agli stabilizzanti calcio-zinco..

E questo dopo quasi quarant’anni di storia nella produzione di plastica con piombo? Per quanti anni ci diranno la verità su calcio, cadmio, zinco? Il consumatore russo, economicamente in grado di permettersi finestre Euro di alta qualità, è a un bivio, conosce bene i raccapriccianti prodotti in legno dell’era sovietica, ma c’è qualcosa che lo allarma anche nelle finestre in PVC. Molti non sono pronti a fidarsi completamente e completamente delle fonti ufficiali e delle dichiarazioni pubblicitarie ancora più aggressive dei venditori di finestre in plastica.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Naturalmente, non stiamo cercando di inventare una bicicletta, ma ci riferiamo all’esperienza dei paesi dell’Europa occidentale, soprattutto perché i produttori di finestre in plastica nei loro opuscoli sono felici di fornire le statistiche pertinenti. Quando affermano che in Germania la percentuale di strutture in plastica è superiore al 50% dei sistemi di finestre installate, è vero, ma questa percentuale si riferisce alla massa totale di strutture traslucide. Le finestre degli alloggi nella patria del PVC nel 70% dei casi sono fatte di legno e la loro quota è in costante crescita – del 3-4% all’anno, naturalmente a causa della plastica. Se parliamo dei paesi della Scandinavia, in genere oltre il 70% di tutte le finestre sono in legno. La percentuale di finestre in legno diminuisce leggermente nei paesi con piccole fluttuazioni delle temperature annuali e scarse risorse forestali, come Spagna, Italia, Francia. La realtà è che, nonostante la crisi finanziaria globale, gli europei preferiscono la falegnameria del parquet, del cotone e del legno al linoleum, ai sintetici e alle finestre in plastica, e il mercato delle finestre in PVC si sta spostando rapidamente e con fiducia verso l’Europa orientale.

Quali proprietà hanno le finestre in legno?

Il legno è un materiale puro e naturale che inizialmente possiede eccellenti qualità tecnologiche: bassa conducibilità termica, buon isolamento acustico, resistenza alle influenze della temperatura, elevata resistenza. Sfortunatamente, le finestre in legno hanno paura dell’umidità. Il legno necessita di una protezione affidabile in più fasi, anche da insetti, microrganismi, funghi. La produzione di strutture in legno traslucido è un’attività high-tech, a lungo termine e costosa..

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Naturalezza e bellezza. Le finestre in legno sono l’incarnazione del calore e del comfort della casa, le caratteristiche estetiche dei prodotti in legno rimangono ineguagliabili, nonostante i tentativi abbastanza riusciti di copiarne la trama. Le finestre in legno realizzate in modo qualitativo possono diventare un punto culminante, il nucleo dell’intero interno, in molti modi determinarne lo stile. Anche i sostenitori convinti delle finestre in PVC, impegnati nella praticità e nella disponibilità della plastica, non discuteranno con l’eccezionale attrattiva del materiale naturale. Grazie alla capacità di lavorare il legno manualmente o utilizzando apparecchiature digitali, i produttori di finestre in legno possono offrire al consumatore prodotti di una vasta gamma di forme non standard. A sua volta, il desiderio di designer e sviluppatori di utilizzare una sorta di “speciale” finestra di plastica all’interno è semplicemente irrealizzabile a causa della brevità ufficiale dei profili angolari in PVC..

Forza. Qualsiasi tipo di legno è costituito da fibre orientate in una determinata direzione che, con un approccio competente, alternando la loro direzione in travi incollate, consente di creare prodotti molto resistenti, durevoli e geometricamente stabili. Rispetto alle finestre in PVC, che sono necessariamente stabilizzate con un rivestimento metallico, hanno un coefficiente di dilatazione termica sproporzionatamente inferiore. Al momento, le finestre sono spesso realizzate in pino, quercia, larice, faggio, cedro, abete, abete rosso, mogano. Ogni tipo di legno ha i suoi indicatori di resistenza e durata. Ma non dimenticare che più denso e più forte è il materiale, più conduttività termica ha.

Proprietà isolanti. Il legno ha porosità naturale e contiene aria nei capillari. Pertanto, con lo stesso spessore dei profili, una finestra in legno mantiene il calore e smorza le vibrazioni del suono in qualche modo meglio di una in plastica multicamera. In media, la quercia è più calda del 20-25% rispetto al PVC, il pino – 25-30%.

La necessità di protezione e cure periodiche. L’ostacolo per finestre in legno è l’umidità atmosferica. Il legno può facilmente assorbire l’umidità dall’aria, causando il rigonfiamento delle fibre – il prodotto porta. La rapida perdita di umidità provoca fessurazioni e deformazioni con conseguente perdita di prestazioni di isolamento. È proprio perché è necessario prendere serie misure di protezione che la catena tecnologica globale è così lunga e il costo dei prodotti in legno rimane invariabilmente elevato. Solo la lavorazione a più stadi di profili in legno con impregnazioni antisettiche, fondi e vernici e vernici fornirà alle finestre praticità e durata. Tuttavia, non importa quanto tecnologicamente avanzato sia il rivestimento, ha una sua durata, quindi, una volta ogni 3-4 anni, a volte più spesso, è necessario tingere blocchi di finestre in legno, in particolare le parti orizzontali inferiori delle pieghe, che sono più vulnerabili alla pioggia e alle radiazioni ultraviolette. Questo è il motivo per cui sono apparse finestre combo e opzioni con sovrapposizioni in alluminio o plastica sul legno. Inoltre, ogni anno di funzionamento, il rivestimento protettivo perde circa 0,01 mm di spessore, motivo per cui una finestra di legno dovrebbe essere periodicamente trattata con lucidi speciali, vernici.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Sostenibilità. In tutta onestà, notiamo che, nonostante l’evidente sicurezza delle finestre in legno, la loro produzione non può essere immaginata senza l’uso di una certa quantità di “chimica”. Stucchi, fondi, stucchi, vernici, composti per vetri, impregnazioni antisettiche, colla per la fabbricazione di legname, sigillanti butilici per finestre a doppi vetri: ecco di cosa parlano i produttori di finestre in PVC quando discutono della sicurezza ambientale dei sistemi di finestre in legno.

“Respirazione” di finestre in legno. I produttori di finestre in legno affermano che le loro finestre “respirano”. Alcuni sostengono addirittura che attraverso i micropori delle scatole di legno vi sia uno scambio d’aria di un tale volume che è in grado di fornire la ventilazione della stanza, evitando la caduta della condensa. Sono un po ‘furbi. Le porte delle finestre in legno hanno diversi contorni di tenuta, il legno è trattato con composti che riempiono i pori – in altre parole, tali strutture sono praticamente ermetiche. L’aria che entra nella stanza attraverso la finestra non sarà chiaramente sufficiente per la normale ventilazione (GOST 24700-99 “Blocchi di finestre in legno con finestre a doppi vetri”), apparirà la condensa. Ecco perché le aziende serie offrono costantemente ai loro clienti finestre in legno con valvole di ventilazione installate, che sono state originariamente inventate per i prodotti in PVC..

Alto prezzo. Con tutti i vantaggi delle finestre in legno, il loro prezzo è piuttosto elevato rispetto a quelli in plastica. Ad esempio, un blocco di finestra di pino standard (1,45×1,8) già nella configurazione di base “tirerà” $ 600-800, qualsiasi altra specie di legno aumenterà questo prezzo di un ordine di grandezza. Questo spiega in gran parte perché i consumatori domestici preferiscono ordinare finestre di plastica più volte più economiche, che, inoltre, “non hanno bisogno di essere dipinte”, “questo non è un albero – non si spezzerà, non si asciugherà”, “L’ho messo, l’ho pulito con uno straccio e ho dimenticato”.

Come sono fatte le finestre di legno

Il materiale e la struttura del profilo sono la cosa principale che distingue le finestre in legno dai prodotti in PVC. La produzione di un profilo per finestre di alta qualità in legno è un’attività complicata, lunga e molto laboriosa. Non sorprende che, non appena i primi campioni di Euro-finestre sono apparsi nello spazio post-sovietico, i proprietari energici dei “carpentieri” tradizionali hanno rapidamente notato le loro prospettive e hanno cercato di stabilire una produzione adeguata, ma non hanno raggiunto il successo. Anche ora, molte aziende che assemblano finestre in legno lavorano con un profilo acquistato..

Nella maggior parte dei casi, le moderne finestre in legno sono realizzate con travi incollate multistrato. Si ritiene ragionevolmente che abbia una maggiore resistenza, una migliore resistenza alle temperature estreme, meno igroscopicità rispetto al legno massiccio. Alcuni produttori hanno acquisito padronanza della tecnologia di produzione di finestre di alta qualità in legno massello di pino nordico, che viene accuratamente selezionato e asciugato non meno accuratamente. Le materie prime destinate alla produzione di legname sono soggette a diverse fasi piuttosto complicate di preparazione..

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Innanzitutto, il legno attraversa diverse fasi di asciugatura, il cui ciclo completo richiede del tempo:

  • essiccazione naturale,
  • lavorazione in camera – cottura a vapore e riscaldamento a secco con indicatori di temperatura alternata,
  • normalizzazione della temperatura e raggiungimento del bilancio idrico.

L’essiccazione è progettata per rimuovere le sollecitazioni interne all’interno del legno, nonché per escludere la possibilità di crepe durante la lavorazione. La preparazione dei pannelli nelle camere di essiccazione viene eseguita automaticamente, secondo un determinato programma per alcuni tipi di legno. Il contenuto di umidità ottimale della materia prima all’uscita varia dal 10 al 12%.

Inoltre, il legno viene rifiutato (ottimizzato). Le aree con nodi, fessure, tasche in resina, resti dell’anima, buchi di vite senza fine, conchiglie e macchie vengono tagliate dalla tavola. In questo modo si ottengono piccole assi: trame, alle estremità delle quali vengono fresate punte dentate. Sono rivestiti con colla idrorepellente e uniti sotto pressione in una lunga tavola – lamella. Le lamelle incollate vengono mantenute in stampa per un po ‘di tempo, dopo l’essiccazione vengono piallate (calibrate).

La fase successiva nella produzione di un profilo è l’incollaggio del legno di spessore. Le assi sono incollate insieme sotto una pressa, piatta, mentre gli strati interni sono fatti di lamelle giuntate e quelli esterni sono principalmente fatti di solidi. Di norma, viene prodotto un legname a tre strati, ma alcune aziende utilizzano una tecnologia con un gran numero di strati e alcune lamelle possono essere incollate ai lati di una torta a tre o quattro strati..

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

È molto importante che le fibre delle lamelle adiacenti siano dirette in direzioni opposte. Solo tale legno lamellare incollato è considerato di alta qualità ed è in grado di garantire la stabilità delle forme geometriche del prodotto..

Quindi la trave di legno viene fresata su apparecchiature a controllo numerico, a seguito della quale si ottiene un profilo di finestra con una sezione molto complessa. Per la fabbricazione di finestre con forme esclusive e non standard, può essere richiesto un approccio individuale, “fatto a mano”.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Inoltre, il processo di creazione di una finestra in legno è notevolmente accelerato. Il telaio è assemblato, lucidato, trattato con impregnazione (sotto pressione o sotto vuoto), innescato, verniciato. Dopo la fine del lavoro di verniciatura, vengono installate finestre e guarnizioni con doppi vetri, vengono montati i raccordi, le ante sono appese.

Costruzione di finestre in legno

Le moderne finestre in legno sono strutturalmente molto simili ai prodotti in plastica. Per il loro funzionamento, vengono utilizzati gli stessi accessori, che consentono non solo l’apertura a bilico, ma anche di inclinazione, inclinazione e rotazione delle singole porte. Hanno anche più circuiti di tenuta. Per i vetri delle finestre in legno, non vengono utilizzate solo lastre di vetro, ma anche vari tipi di finestre a doppi vetri, comprese quelle speciali a risparmio energetico. La differenza principale tra le finestre in legno è che possono avere diversi schemi di progettazione, a seconda del numero e del tipo di ante. Si noti che alcune costruzioni sono storicamente associate a un determinato paese, che è stato il motivo della loro classificazione “popolare” per nazionalità.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Finestre a ghigliottina singola. Questo è il cosiddetto tipo europeo, “Euro-finestra”, finestra tedesca. In realtà, questo è un analogo diretto delle finestre di plastica, con l’unica differenza che il profilo è fatto di travi di legno incollate. Con una larghezza del profilo di 68 millimetri e oltre, viene installata un’unità a doppi vetri di qualsiasi tipo da 36 a 44 mm. Il design del vestibolo consente di utilizzare due o tre contorni di tenuta per le finestre Euro, i moderni accessori consentono di controllare tutte le operazioni con l’anta solo con una maniglia. L’hardware stesso per tali finestre in legno è prodotto dalle stesse aziende che operano sul mercato dei prodotti in PVC: Roto, Maco, Siegenia-Aubi … Naturalmente, il consumatore diventa disponibile per opzioni come ventilazione invernale, apertura gradino, protezione antieffrazione e altri. Le finestre in legno a foglia singola sono attualmente le più comuni nel nostro paese.

Le finestre con ante divise sono anche chiamate “finlandesi”. Tale unità finestra ha una grande larghezza del telaio, circa 120-180 mm. Ai lati esterno e interno della scatola, sono appese le ante indipendenti l’una dall’altra, come sulle finestre sovietiche. La lastra di vetro viene inserita nell’anta esterna, che funge da sorta di tampone contro gli effetti di vari fattori ambientali, e l’anta interna viene fornita con un’unità di vetro a camera singola, spesso a risparmio energetico. È interessante notare che la guarnizione di vetro esterna non è ermetica, il che impedisce alla condensa di cadere su di essa – questo è solo un cosiddetto “stivale”. I raccordi che funzionano in finestre con ante separate consentono solo l’apertura rotante, pertanto la ventilazione viene eseguita utilizzando una finestra o un limitatore di apertura dell’anta. Grazie al design a due camere, tali finestre hanno eccellenti caratteristiche isolanti, la notevole larghezza della scatola impedisce il congelamento della pendenza. All’interno della finestra finlandese, tra le ante distanziate a grande distanza, sono installate tende da sole, a volte anche griglie rimovibili.

Le finestre a doppia anta ci vengono fornite principalmente dalla Svezia.. Hanno anche un design a doppia cornice. La loro principale differenza rispetto alle finestre con ante separate è che le ante interne di tali blocchi di finestre sono collegate a quelle esterne mediante elementi di collegamento scorrevoli. L’anta interna ha l’hardware di bloccaggio inclinabile che può essere controllato da una sola maniglia. Pertanto, i disegni con ante abbinate sono anche chiamati “euro windows”.

Finestre moderne: cosa scegliere: legno o PVC

Quale design di una finestra in legno sia migliore è difficile dire in modo inequivocabile, ognuno di essi ha i suoi pro e contro. Ad esempio, un’unità a doppi vetri di una finestra a una foglia e una vetrata di finestre a due ante (lastra di vetro più un’unità di vetro) hanno approssimativamente le stesse caratteristiche isolanti. La cornice in legno delle finestre a doppia anta è più calda a causa della grande larghezza, ma allo stesso tempo, devi occuparti non di due, ma di quattro piani; il design separato non ha la funzione di apertura dell’inclinazione che è amata da molti. Certo, le finestre “scandinave” sono più costose di quelle “europee”, ma se confrontiamo blocchi con isolamento acustico e termico simili, la differenza non sarà molto significativa, specialmente quando le prime sono realizzate in Russia e le seconde all’estero..

A cosa dovresti prestare attenzione quando ordini finestre in legno

I produttori stranieri di finestre in legno sono saldamente radicati nel mercato russo. Lavorano costantemente per migliorare la qualità delle strutture traslucide in legno, per ridurne i costi. Ogni anno ci vengono offerti nuovi sviluppi costruttivi, nuovi composti protettivi e tipi di profili. Le ditte occidentali svolgono un intero ciclo di lavoro dalla raccolta del legname alla produzione di finestre con doppi vetri, hanno grandi fabbriche ad alta tecnologia. I nostri produttori lavorano secondo le tecnologie europee, su apparecchiature importate, molti di loro acquistano profili e finestre con doppi vetri sul lato, spesso all’estero..

Le finestre importate sono circa 1-2 volte più costose di quelle russe.

Dalla misurazione alla consegna, dovrai attendere fino a tre mesi, mentre le aziende nazionali di solito completano un ordine entro 3-8 settimane.

La garanzia è fornita nella maggior parte dei casi, completa – per un profilo, una finestra con doppi vetri, un rivestimento protettivo e accessori. Naturalmente, la finestra deve essere installata dagli specialisti del produttore. Le aziende russe di solito danno una garanzia di 3 anni per i loro prodotti, quelli stranieri – 5 anni.

Le finestre in rovere sono circa 2 volte più costose del pino; larice – 1,5 volte.

I blocchi di finestre in legno fatti di legno con lamelle esterne giuntate saranno in media più economici del 15% rispetto a quelli solidi.

È possibile risparmiare denaro ordinando un profilo in cui gli strati esterni sono realizzati in legno costoso, ad esempio la quercia, e gli strati interni sono realizzati in pino. Ci sono opzioni per la finitura del profilo con impiallacciatura di legno pregiato.

Le finestre di dimensioni standard sono anche leggermente più economiche delle finestre su misura.

Maggiore è il tempo di produzione, minore è il costo della finestra: in questo modo i produttori regolano il flusso degli ordini. Ma per urgenza dovrai pagare fino al 20%.

Le unità con foglie gemelle e divise sono più costose del 15-25% rispetto alle unità a foglia singola.

Spesso, dal produttore della finestra, è possibile ordinare prodotti correlati corrispondenti ai telai in colore e trama: davanzali, pendenze, platbands.

È abbastanza ovvio che le moderne finestre in legno troveranno il loro posto anche nel nostro paese, saranno più pratiche e più accessibili di anno in anno. Il boom della plastica finirà prima o poi, e la percentuale di finestre in legno inizierà a crescere, soprattutto perché il clima russo è piuttosto rigido, mentre abbiamo riserve forestali decenti e abbiamo alle spalle tradizioni secolari di costruzioni in legno.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy