Quale mattone è necessario per cosa e dove usare

Sezioni dell’articolo



Nell’edilizia privata vengono utilizzate fino a venti marche di mattoni, mentre molto spesso questo materiale in muratura viene utilizzato per altri scopi. È tempo di aggiungere le “i”: descriveremo l’ambito dei più popolari tipi di prodotti in mattoni.

Casa in mattoni di sabbia calcarea

Classificazione e scopo

Il mattone è una pietra artificiale in muratura destinata alla costruzione di strutture verticali. Di conseguenza, lo scopo del mattone è interamente determinato dalle funzioni della struttura dell’edificio e dai requisiti tecnici per esso..

Il mattone più comune è in muratura o ordinario, destinato alla costruzione di pareti portanti, pareti divisorie interne e riempimento delle strutture di chiusura in edifici basati su un telaio in cemento armato. Quando si posano pareti portanti, il requisito principale per i mattoni è la densità e l’elevata resistenza a compressione. Per le partizioni interne, anche la densità è importante, ma allo scopo di aumentare l’inerzia termica. Allo stesso scopo, è possibile utilizzare mattoni pieni per riempire le strutture del telaio, soggetti a ulteriore rivestimento con materiali termoisolanti, sebbene recentemente sia stata utilizzata più frequentemente muratura cava, caratterizzata da bassa conducibilità termica..

Mattone forato in ceramica

Il secondo tipo popolare di mattone è destinato alla finitura di facciate, alla costruzione di recinzioni e supporti per strutture ausiliarie – recinzioni, tende da sole, parapetti e altri. I più popolari nell’edilizia civile sono i mattoni cavi e porosi-cavi, il cui peso volumetrico può essere fino a 2,5 volte inferiore a quello di un normale mattone. Molto diffusi sono anche i mattoni strutturati e scheggiati che, oltre alle proprietà di risparmio di calore, conferiscono alla muratura un alto valore estetico. Tipi speciali di mattoni – clinker e iperpressati, queste pietre sono ottimali per la finitura del basamento dell’edificio grazie alla loro elevata durezza e resistenza agli urti.

Mattoni modellati a mano

La stesura di una classificazione generale dei mattoni è ostacolata dalla mancanza di un sistema di marcatura unificato. Tutte le varietà sono determinate da GOST o TU, secondo le quali viene prodotta la pietra, mentre ogni standard ha i propri requisiti di peso volumetrico, grado, tolleranze dimensionali. Inoltre, il mattone ha diverse dimensioni standard e può essere realizzato con vari materiali..

Silicato e ceramica: qual è la differenza

Esistono due tipi principali di mattoni: ceramica e silicato. Il primo, come suggerisce il nome, è fatto da alcuni tipi di argilla sparando, il secondo è costituito da una miscela di sabbia e calce con una serie di additivi. È la materia prima iniziale e il processo di fabbricazione che determinano la qualità della pietra da costruzione: se la base dell’indurimento dei mattoni ceramici è il meccanismo termico della vetrificazione, il silicato si indurisce sotto l’influenza dei processi chimici e di idratazione. Per questo motivo, la produzione di mattoni in ceramica è più intensa dal punto di vista energetico e, di conseguenza, più costosa, e i silicati, sebbene leggermente più economici, sono soggetti a erosione a contatto con umidità e gas atmosferici..

Produzione di mattoni in ceramica

I mattoni in silicato e in ceramica soddisfano la maggior parte delle esigenze di costruzione. Tuttavia, ci sono alcune sfumature, ad esempio: la questione dei colori. I mattoni di silicato possono essere colorati alla rinfusa con pigmenti resistenti allo sbiadimento, mentre il colore dei mattoni di ceramica dipende dalla composizione della miscela di argilla e dalla modalità di trattamento termico. È anche importante notare che i mattoni in ceramica di diversi lotti presentano differenze di colore molto significative, che devono essere prese in considerazione quando si acquista materiale per il rivestimento di facciate..

Produzione di mattoni di silicato

In generale, i mattoni di ceramica sono più forti e più durevoli dei mattoni di silicato, ma nell’ingegneria civile questa differenza è spesso insignificante. Tuttavia, la resistenza a compressione ridotta delle pietre di silicato deve essere presa in considerazione durante la progettazione di strutture portanti e ricordare che i mattoni di silicato, a causa della loro bassa resistenza al calore, non possono essere utilizzati nella costruzione di elementi di protezione antincendio di un edificio. Dovresti anche stare attento quando usi mattoni di sabbia e calce in muratura per esterni: ha un assorbimento d’acqua relativamente alto e, a differenza della pietra ceramica, si asciuga molto più lentamente.

Dimensioni e tolleranze

Il formato principale dei normali mattoni utilizzati nella costruzione è singolo, caratterizzato da dimensioni (AxLxP) 65x250x120. Ci sono anche mattoni doppi e uno e mezzo, che differiscono dai mattoni singoli solo in altezza – 88 e 138 mm, rispettivamente. Aumentare l’altezza della pietra aiuta ad accelerare il processo di costruzione, tuttavia, riduce il numero di giunti necessari per allineare e impostare l’eccentricità richiesta dei carichi. Pertanto, di norma si usano mattoni da mezzo e mezzo quando si erigono pareti divisorie interne e si riempiono telai in cemento, mentre i mattoni doppi vengono utilizzati principalmente in rivestimenti termoisolanti esterni..

Dimensione del mattone rosso normale

Esistono anche tipi speciali di mattoni, la cui lunghezza è 288 mm e la larghezza è 138 mm, ma nella costruzione, raramente sorge la necessità di utilizzare una pietra del genere. Inoltre, ci sono mattoni sagomati, la cui forma differisce da un parallelepipedo rettangolare, ad esempio mattoni a forma di cuneo per la posa di archi, angoli e cornicioni. Nella gamma di mattoni faccia a vista, si trovano spesso elementi aggiuntivi per la corretta esecuzione degli angoli e dei monconi in muratura.

Arco in mattoni

Nella fabbricazione di mattoni, esiste un controllo abbastanza rigoroso non solo della resistenza a compressione, ma anche delle dimensioni. Quindi, la tolleranza in lunghezza non è più di 4 mm, in larghezza – non più di 3 mm, in altezza – non più di 3 mm per un normale e non più di 2 mm per il rivestimento. Inoltre, secondo GOST 530–2012, vengono stabilite le deviazioni massime di planarità e perpendicolarità dei bordi, nonché la presenza di difetti. Per i mattoni di rivestimento, non è consentita la scheggiatura di bordi e angoli con una profondità superiore a 15 mm, mentre sono accettabili piccoli frammenti, ma solo per un importo non superiore a 2 pezzi. Per i mattoni ordinari, sono ammessi urti con una profondità superiore a 15 mm per un massimo di 4 pezzi, i difetti minori e le tacche non sono regolati. Il mattone che non ha superato il controllo di qualità è autorizzato alla vendita solo sotto forma di macerie – per la costruzione di murature irresponsabili o per riempire vuoti in strutture prefabbricate e prefabbricate monolitiche.

Privato e di fronte

Nel corso delle prove di controllo, a un mattone viene assegnato un grado di densità medio da 0,7 a 2,4, che corrisponde a una densità di 1 m3 mattoni da 700 a 2400 kg. Con una densità comparabile di silicato e ceramica, la densità media dei mattoni è determinata dal suo vuoto. Ad esempio, per un normale mattone è consentito un vuoto non superiore al 13%, che corrisponde a una densità media di almeno 2,0. Questo requisito è dovuto all’elevata resistenza alla compressione richiesta, quindi un mattone con vuoti prefabbricati non è adatto per la posa di strutture portanti, ma può essere utilizzato per la posa di pareti di edifici a un piano con uno spessore di progettazione sufficiente..

Decorazione della facciata con mattoni forati

Un mattone che ha dei vuoti è considerato un mattone di rivestimento. È necessario alleggerire il mattone per garantire proprietà autoportanti e ridurre il peso del rivestimento, per il suo legame più affidabile con lo strato portante del muro. Il mattone può contenere fino a 96 vuoti: rotondo e quadrato fino a 20 mm di larghezza, a fessura – fino a 16 mm. Inoltre, sono richiesti requisiti più elevati sui mattoni di rivestimento per mantenere la geometria ed essere privi di difetti. Alcune varietà hanno una superficie di poke e cucchiaio scheggiata o strutturata, alcune varietà hanno superfici facciali e smussi lucidi. Quasi tutti i mattoni di rivestimento sono in ceramica.

Mattone isolante

Un parametro separato dei mattoni di rivestimento è l’efficienza termica, che è determinata dall’indicatore di densità media. Si ritiene che un mattone normale con una densità media superiore a 2,0 non abbia un’efficienza energetica, da 1,4 è solo condizionatamente efficace. L’efficienza termica è regolata per materiali in muratura con una densità media fino a 1,4, è questo materiale che viene utilizzato quando si esegue il rivestimento termico di edifici. In termini di proprietà estetiche, corrisponde ai normali mattoni da rivestimento, ma inferiori in termini fisici e meccanici.

Posa di blocchi ceramici porosi

È facile vedere che la densità media di 0,7 è molto difficile da raggiungere solo a causa dei vuoti formati durante lo stampaggio. In effetti, la maggior parte dei mattoni con una densità apparente inferiore a 1 t / m3 – si tratta di prodotti porosi, la cui materia prima include la segatura che si brucia durante la cottura. Questo processo di fabbricazione, ad esempio, è tipico dei blocchi ceramici porosi, che sono adatti per il rivestimento esterno di isolamento termico, ma non possono servire come materiale portante principale..

Gradi refrattari

In conclusione, ti parleremo di tipi speciali di mattoni che possono resistere alle alte temperature e ai loro cambiamenti ciclici. Tali mattoni sono utilizzati per la posa di stufe, caminetti e schermi resistenti al calore in vasche da bagno e pareti divisorie ignifughe, in grado di svolgere una funzione portante a temperature estremamente elevate..

Mattoni refrattari refrattari per stufe e caminetti

Esistono due tipi di mattoni refrattari: refrattari e dinas, che nella prima approssimazione possono essere chiamati analoghi di ceramica e silicato. I mattoni refrattari sono realizzati con alcuni tipi di argilla che sono stati cotti e puliti con cura. I mattoncini di Dinas sono farina di quarzite cotta dopo miscelazione con latte di lime. Quest’ultimo tipo è più adatto per il rivestimento di focolari a causa della sua maggiore resistenza al calore, ma un tale mattone non ha un valore estetico sufficiente. Inoltre, i refrattari dinas sono molto meno comuni dei refrattari.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy