Pavimento monolitico: dispositivo e metodi di costruzione

Sezioni dell’articolo



In questo articolo, parleremo di quali sono i metodi per erigere un pavimento monolitico e imparerai anche i vantaggi e gli svantaggi di questi metodi. L’articolo ti parlerà dei requisiti di base per lo spessore e il rinforzo di elementi di pavimenti in cemento armato..

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Il cemento armato è un materiale quasi eterno. Da esso vengono creati molti elementi strutturali: travi, pareti, architravi. Uno dei prodotti più difficili, a prima vista, è la sovrapposizione. Tuttavia, la complessità della costruzione è completamente compensata dalle proprietà operative del prodotto finito..

Vantaggi di un pavimento monolitico:

  1. Massima capacità portante di materiali noti.
  2. Il materiale più resistente disponibile.
  3. Materie prime relativamente economiche (per calcestruzzo).
  4. Non sono richieste elevate qualifiche di tutto il team per eseguire il lavoro (sono sufficienti 1-2 specialisti leader).
  5. Funzioni combinate: base del secondo piano, armopoya, collegamento di tutte le pareti tra loro.
  6. La costruzione monolitica correttamente disposta esclude la comparsa di difetti di deformazione (“gradini”, distorsioni, crepe).

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Svantaggi dei pavimenti in cemento:

  1. Intensità di lavoro della costruzione. Il lavoro è collegato con il dispositivo di cassaforma orizzontale di elevata resistenza e rigidità.
  2. È coinvolto un materiale di accompagnamento, che dopo il calcestruzzo può diventare inutilizzabile: legno compensato, bordo flangiato, rack (in legno).
  3. Peso di costruzione pesante: sono necessari muri e fondamenta resistenti.
  4. Elevata conduttività termica del calcestruzzo: tutte le aree aperte verso l’esterno devono essere isolate.
  5. La pavimentazione in calcestruzzo è possibile solo su pareti in pietra.

I pavimenti in cemento armato sono adatti per strutture permanenti progettate per una lunga durata, nonché per locali in cui sono previsti carichi statici e dinamici significativi – officine, hotel, dormitori (con pareti divisorie in materiale lapideo).

Nell’edilizia privata, le lastre monolitiche del pavimento sono solitamente disposte lungo i muri di mattoni, poiché i muri di cemento sono molto più difficili da costruire rispetto ai mattoni.

Spessore della lastra monolitica

A causa dell’elevato peso specifico del calcestruzzo (2400 kg / m3) i prodotti che ne derivano sono pesanti. Il peso del prodotto può essere ridotto riducendo la quantità di calcestruzzo nella struttura, cioè semplicemente rendendolo più sottile. In questo caso, la rigidità è compensata dal rinforzo. Spessore sufficiente di elementi in cemento armato:

  • pareti portanti – 160 mm
  • pavimenti – 200 mm
  • pareti divisorie – 100 mm

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Lo spessore di questi elementi sarà considerato sufficiente solo se vengono rispettate le regole di rinforzo. I calcoli e molti anni di pratica hanno dimostrato che esiste un equilibrio ottimale tra massa, volume, sezione e capacità portante degli elementi in cemento armato. Leggi sotto nella sezione “Rinforzo del pavimento”. Spessore adeguato del muro di mattoni – 380 mm (1,5 mattoni).

Cassaforma per solaio

Come ogni elemento in cemento armato, il pavimento richiede l’installazione di un modulo per cemento – casseforme. Poiché il soffitto ha dimensioni significative nell’area ed è ad un’altezza, la cassaforma per esso sembra un tavolo: un piano solido che riempie lo spazio tra le pareti portanti (e le colonne) su una struttura spazialmente rigida di cremagliere e pendenze. Esistono tre tipi di casseforme, ma un requisito è invariabile per ognuna di esse: una base affidabile.

Cassaforma di inventario

Un set di prodotti di fabbrica, che include:

  1. Cremagliere – martinetti scorrevoli a vite, lunghi fino a 4 m.
  2. Attrezzatura per griglie – “treppiedi” nella parte inferiore per la stabilità del martinetto autoportante e “corona” nella parte superiore per far sedere le travi del tavolo.
  3. Travi in ​​legno: prodotti a profilo I incollati in fabbrica con un’altezza di 200 mm e una lunghezza fino a 4,2 m.
  4. Compensato filmato – fogli di compensato di spessore 18-24 mm, dimensioni 1220×2440 mm, ricoperti da un film resistente, progettati per creare un piano del pavimento. Il rivestimento può resistere fino a 40 cicli di betonaggio.

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Un set di questo tipo è professionale: i grattacieli residenziali vengono costruiti con casseforme di inventario. È affidabile, conveniente e progettato per un uso costante. L’acquisto di un set per il dispositivo di un piano non si giustificherà da solo: tutti i prodotti sono in acciaio e non sono economici. La soluzione è affittare una cassaforma. Gli stessi specialisti dell’azienda calcoleranno la quantità richiesta di ciascuno degli elementi per il tuo oggetto.

Gli indubbi vantaggi di questo approccio sono la velocità di installazione della cassaforma e la facilità di lavoro, nonché la qualità dell’aereo. Gli svantaggi includono il rischio di un ritardo nel periodo di locazione.

Cassaforma fatta in casa

Tutti gli elementi del “tavolo” per la sovrapposizione possono essere realizzati indipendentemente dal legno e da alcune parti metalliche.

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Questo metodo viene utilizzato quando sono disponibili gli elementi principali: rack, trave e materiale piano (compensato o cartone). Questo è il principale vantaggio del metodo: l’uso di materiale improvvisato. Svantaggi evidenti:

  1. Erezione che richiede tempo e che richiede abilità avanzate di carpentiere.
  2. Grandi sprechi di materiale – fino al 20% diventerà inutilizzabile.
  3. Regolazione in altezza problematica (installazione orizzontale).

Metodo combinato

Fornisce l’uso parziale di elementi di cassaforma e legname di inventario.

In questo caso, è possibile utilizzare rack di fabbrica con treppiedi e corone e realizzare le travi e il pavimento della cassaforma dalla tavola. O noleggia un compensato laminato e monta il telaio “tavolo” da una foresta improvvisata. Possono esserci molte combinazioni.

Rinforzo del pavimento

Per il dispositivo della gabbia di rinforzo del pavimento sospeso in cemento armato con uno spessore di 200 mm, viene utilizzata una rete a specchio fatta di rinforzo A3 O 16 mm con una cella di 150-180 mm. Quando si utilizza il calcestruzzo in loco, si consiglia di rinforzare il telaio utilizzando un passo dell’asta più piccolo – 150 mm. Se il calcestruzzo è fabbricato in fabbrica, è consentito un passo fino a 200 mm Nei luoghi di supporto e pilastro degli elementi (supporto su una parete, colonna, capitello), si consiglia di realizzare rinforzi – aggiungere aste.

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Calcestruzzo del pavimento

Esistono regole di concrezione che dovrebbero essere seguite senza dubbio per non sottoporre la struttura alla distruzione in futuro:

  1. Il posizionamento del calcestruzzo nel pavimento deve essere eseguito in una volta sola. Con tempi di fermo prolungati durante il calcestruzzo, il calcestruzzo posato può essere fissato e il nuovo non può mescolarsi con esso. Di conseguenza, si ottiene un bordo lungo il quale può andare una crepa..
  2. Quando si esegue la cementificazione in un periodo fresco (0 … + 5 ° С), utilizzare speciali additivi antigelo. Leggi di più sul calcestruzzo invernale in questo articolo..
  3. Assicurati di usare i vibratori – vibratori profondi o di superficie. Il calcestruzzo senza vibrazioni ha il 40-50% della resistenza del progetto. Troverai maggiori informazioni sul betonaggio nel nostro articolo..
  4. La cassaforma per solaio viene smontata non prima di 28 giorni dopo la posa del calcestruzzo.

Sovrapposizione monolitica. Dispositivo e metodi di costruzione

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy